• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4

Discussione: insicurezze

  1. #1
    cuccioladream88
    Ospite non registrato

    insicurezze

    salve a tutti sono nuova di questo forum, s˛ che ci sono casi peggiori ma ho bisogno davvero di parlare con quancuno...
    ho 20 anni e da un anno st˛ con un ragazzo ke amo , piu grande di 7 anni!!questa Ŕ la mia prima vera storia , non ho mai avuto un rapporto cosý serio come cŔ l ho con lui..solo che in quest ultimo periodo ( per˛ non dando la colpa a lui) mi sento confusa, su tutto, in particolare su me stessa...non studio e st˛ in cerca di lavoro a forse anke questo influisce, perchŔ mi sento inutile prima per me stessa e poi mi sento troppo immatura per lui...!!
    comunque non Ŕ solo questo, i primi mesi sono stati stupendi solo che cŔ qualcosa della sua famiglia di instabile, lui non ha avuto un bel rapporto col padre, non ha avuto la possibilitÓ di conoscerlo bene nella sua infanzia perchŔ lavorava fuori, la mamma per˛ non lo aiutava perchŔ qualsiasi cosa che faceva il padre, litigate , lo incolpava confidandosi con il figlio...diciamo che si Ŕ avvicinato un p˛ al padre solo quando si Ŕ messo con me perche ho un bel rapporto con lui...e s˛ anche che a sbagliare sono entrambi..solo che si trovano al solito i figli in mezzo..perchŔ sono tre e adesso anke l ultimo sembra allontanarsi dal padre...perchŔ l arma della mamma sono i figli e giustamente il marito si chiude in sŔ!!e mi s˛ ritrovata, e ancora mi ritrovo a parlare con la mamma che mi parla male del marito e viceversa...e st˛ esaurita per questa cosa, evito di non andare spesso come prima a casa sua perchŔ mi ritrovo sempre con le stesse cose..vorrei che almeno una volta pensaserro al figlio che Ŕ grande , non ha casa e lavoro stabile ma in nero e tra p˛ vuole aprirsi un negozio...
    i miei iniziano ad avere dubbi su di lui e la famiglia perchŔ a chiacchere fanno tutto ma nei fatti ancora nulla ma io s˛ che non Ŕ lui...perchŔ lui lavora molto, non mi fa mancare le sue attenzioni, desidero solo che i genitori lo aiutassero...
    poi adesso che vuole aprirsi un negozio, gli piacerebbe che io stessi con lui..ma io non s˛..vedo molto prematura questa cosa..che ne s˛ se lavorando insieme potrebbero starci altri problemi..o che confondiamo l amore col lavoro..???sono confusa non s˛ piu che fare...non st˛ piu bene moralmente..penso sempre, st˛ spesso nervosa e lo s˛ che si tratta della sua di famiglia e quante litigate per colpa loro, io voglio bene loro per˛ a volte mi sembra che vogliono sfruttarci o che vogliono che facciamo quello che dicono loro..senza dirlo direttamente ma facendolo capire...!!e voglio soprattutto vivere tranquillamente la storia con il mio ragazzo..!
    scusate ma dovevo sfogarmi

  2. #2
    Monicabil
    Ospite non registrato

    Riferimento: insicurezze

    Cara Cuccioladream88,
    Immagino che questo non sia un momento facile per te. la confusione che senti come dici tu: "su tutto, in particolare su me stessa..." rispecchia la "particolare" situazione che stai vivendo. hai iniziato la tua storia d'amore da un anno, i primi mesi sono stati stupendi, ora ti ritrovi coinvolta in problematiche e situazioni familiari (del tuo ragazzo) complesse, nello stesso tempo sei in cerca di lavoro dunque di costruirti un futuro, in pi¨ i tuoi "iniziano ad avere dubbi su di lui e la famiglia". Vivere tutte queste cose insieme ti provoca sentimenti e stati d'animo contrastanti: confusione, rabbia, sensazione di inutilitÓ e immaturitÓ, paura di confondere l'amore col lavoro, sensazione di essere sfruttata.
    Alla fine del racconto dici chiaramente quello che vuoi: "voglio soprattutto vivere tranquillamente la storia con il mio ragazzo..!
    Probabilmente, in questo momento, concentrarti pi¨ su di te e sul tuo futuro lavorativo o di studio, sulle cose che ti piace o ti piacerebbe fare potrebbe essere una risorsa per sentirti pi¨ utile e meno confusa su te stessa e di conseguenza pi¨ "tranquilla" nel rapporto di coppia.
    Inoltre per vivere tranquillamente una storia bisgona essere in due, hai parlato di questa situazione col tuo ragazzo?

    a presto!

  3. #3
    cuccioladream88
    Ospite non registrato

    Riferimento: insicurezze

    Citazione Originalmente inviato da Monicabil Visualizza messaggio
    Cara Cuccioladream88,
    Immagino che questo non sia un momento facile per te. la confusione che senti come dici tu: "su tutto, in particolare su me stessa..." rispecchia la "particolare" situazione che stai vivendo. hai iniziato la tua storia d'amore da un anno, i primi mesi sono stati stupendi, ora ti ritrovi coinvolta in problematiche e situazioni familiari (del tuo ragazzo) complesse, nello stesso tempo sei in cerca di lavoro dunque di costruirti un futuro, in pi¨ i tuoi "iniziano ad avere dubbi su di lui e la famiglia". Vivere tutte queste cose insieme ti provoca sentimenti e stati d'animo contrastanti: confusione, rabbia, sensazione di inutilitÓ e immaturitÓ, paura di confondere l'amore col lavoro, sensazione di essere sfruttata.
    Alla fine del racconto dici chiaramente quello che vuoi: "voglio soprattutto vivere tranquillamente la storia con il mio ragazzo..!
    Probabilmente, in questo momento, concentrarti pi¨ su di te e sul tuo futuro lavorativo o di studio, sulle cose che ti piace o ti piacerebbe fare potrebbe essere una risorsa per sentirti pi¨ utile e meno confusa su te stessa e di conseguenza pi¨ "tranquilla" nel rapporto di coppia.
    Inoltre per vivere tranquillamente una storia bisgona essere in due, hai parlato di questa situazione col tuo ragazzo?

    a presto!

    ciao prima di tutto grazie, purtroppo non ne ho parlato ancora con lui, perchŔ Ŕ molto stressato con il lavoro e mettergli anche i miei di problemi non credo che lo faranno stare bene e quindi in questo caso mi tengo tutto e faccio la forte perchŔ ha bisogno di me poi non s˛ dirti perchŔ ma non sempre mi apro su tutto con lui , a volte lo facevo piu con quei pochi amici che avevo che con lui non s˛ perchŔ...sai mi fa quel fatto a pelle per potermi aprire.. ma con poche persone mi fa!! e purtroppo anche quei pochi amici un p˛ per la sua gelosia e un p˛ perchŔ ognuno ha intrapreso la propria strada non c Ŕ li ho piu... e alla fine mi sono ritrovata a scrivere questo problema a voi!!io s˛ che i problemi della sua famiglia non devono essere problemi miei ma purtroppo mi ci fanno entrare loro , e una volta st˛ con la mamma che mi parla dei difetti del padre e a buttare sempre zappate su un minimo sbaglio che fa davanti a me e poi c Ŕ il padre che fa le stesse cose a differenza delle zappate invece che non Ŕ il suo caso!!!
    purtroppo mi s˛ messa in una situazione che mi fa stare male e anke se li voglio bene ci sono volte che li manderei a quel paese...!e vogliono stare sempre in mezzo a noi, i primi mesi addirtittura la mamma se volevamo andare in un centro commerciale o ai compleanni dei parenti veniva sempre con noi, fortunatamente glielo fatto notare e stiamo bene e DA SOLI ma comunque ci sono quelle piccole cose che si vogliono intromettere che lui non ci fa caso ma io si ... !!cose che i miei si mi danno delle regole del ritirarmi in un certo orario ecc.. ma quando lui viene a casa non si mette mia mamma o mio padre azzeccati a noi a sentire, anche se si tratta di discorsi futili tipo uscite con amici..dove domenica scorsa andammo nella casa sua a mare stavamo solo ragazzi e volevano venire pure i suoi genitori..cose da pazzi!! ma fateci vivere ma guarda nemmeno a me ma fate respirare vostro figlio che Ŕ adulto ormai....vedo che lo sfruttano!! ogni cosa lo chiamano , accompagnami di qua di la... adesso lo fa di meno perchŔ glielo fatto togliere io il vizio di fare il taxi!!e di pensare piu a se stesso soprattutto se ha molto lavoro perchŔ poi si ritrova sempre indietro e ci credo...!! giuro desidero piu che mai che si apre il negozio e che se ne andasse da quella casa che torna direttamente di sera e sta con la testa piu tranquilla perchŔ li il padre sembra lui...questo Ŕ per farti capire... tu forse non hai idea come st˛ dentro...o forse si...grazie ancora

  4. #4
    Monicabil
    Ospite non registrato

    Riferimento: insicurezze

    Cara Cuccioladream88,
    comunicare per mezzo della scrittura in molte situazioni Ŕ davvero efficace ma inevitabilmente ha dei limiti come quello di non poter "stare insieme" alla persona mentre ci parla. Da quello che scrivi posso soltanto immaginare come si possa sentire una persona nella tua situazione.
    Ti ricordo che presso il nostro centro Ŕ possibile richiedere un colloquio gratuito.

    A presto!

Privacy Policy