• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 7 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 96
  1. #1

    costellazioni famigliari

    Ho letto il libro: Senza radici non si vola, di Bert Hellinger.

    Ho seguito un incontro ed un dibattito sul tema, e ho scambiato quelche parere su un forum.

    C'e' qualcune che ne sa di piu' e che mi vuol dire che cosa realmente si puo' ottenere da questo tipo di drammatizzazione?

  2. #2
    Partecipante
    Data registrazione
    28-01-2009
    Residenza
    Padova
    Messaggi
    44

    Riferimento: costellazioni famigliari

    Io ne ho fatte moltissime.

    Personalmente ti posso dire che è qualcosa di straordinario, sia come esperienza vissuta che come risultati.

    Diciamo che solo per essere stato là quella giornata, torni a casa con un bagaglio di emozioni forti che ti viene da pensare :"Se anche non combino niente sono contento lo stesso."
    Il punto è che poi succedono diverse cose anche quando torni a casa.

    Per esempio, supponiamo che tu hai litigato con una persona tanti anni fa, e non sei mai riuscito a fare pace. La cosa ti fa soffrire da molto tempo e noti che anche la tua qualità di vita ne risente, può darsi anche la tua salute, stress ecc.
    Facendo la costellazione è molto probabile che te ne vai a casa tua, il giorno dopo la persona in questione ti telefona e ti proporrà delle cose da fare insieme, magari una passeggiata amichevole. La cosa ti lascia un po' perplesso e un po' per volta ti accorgi che tutto quello che è accaduto nella scena si sta realizzando giorno per giorno in automatico.

    Quindi la tua vita cambia, i tuoi rapporti cambiano, diminuendo lo stress ripristina anche salute e così via. E poi non vedi l'ora di tornare.

  3. #3
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di GIUNONE
    Data registrazione
    20-01-2005
    Residenza
    Iperuranio
    Messaggi
    1,443
    Blog Entries
    1

    Riferimento: costellazioni famigliari

    Citazione Originalmente inviato da Shahruz78 Visualizza messaggio
    Facendo la costellazione è molto probabile che te ne vai a casa tua, il giorno dopo la persona in questione ti telefona e ti proporrà delle cose da fare insieme, magari una passeggiata amichevole. La cosa ti lascia un po' perplesso e un po' per volta ti accorgi che tutto quello che è accaduto nella scena si sta realizzando giorno per giorno in automatico.
    Che magia è???

  4. #4
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140

    Riferimento: costellazioni famigliari

    già. sembra magia più che scienza. Una curiosità: ma queste "drammatizzazioni" sono condotte da uno psicologo? Visto che sollecitano emozioni così intense, mi auguro che ci sia una figura preparata a contenerle e ad elaborarle, altrimenti può essere persino pericoloso.

  5. #5
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    25-06-2005
    Residenza
    campi bisenzio
    Messaggi
    338

    Riferimento: costellazioni famigliari

    se accade come hanno descritto, mi sa che le conduce un para-psicologo!

  6. #6
    Partecipante
    Data registrazione
    28-01-2009
    Residenza
    Padova
    Messaggi
    44

    Riferimento: costellazioni famigliari

    Citazione Originalmente inviato da GIUNONE Visualizza messaggio
    Che magia è???
    Sì questa è l'impressione che suscita all'inizio, poi ci si abitua e ci si accorge che cose simili in realtà accadono tutti i giorni.

    Di base devi credere che esista un inconscio collettivo, altrimenti fare costellazioni non ha nessun senso. O meglio ce l'ha ma le persone opporranno molte resistenze all'attività della costellazione.

  7. #7
    Partecipante
    Data registrazione
    28-01-2009
    Residenza
    Padova
    Messaggi
    44

    Riferimento: costellazioni famigliari

    Citazione Originalmente inviato da ste203xx Visualizza messaggio
    già. sembra magia più che scienza. Una curiosità: ma queste "drammatizzazioni" sono condotte da uno psicologo? Visto che sollecitano emozioni così intense, mi auguro che ci sia una figura preparata a contenerle e ad elaborarle, altrimenti può essere persino pericoloso.
    Possono essere condotte da uno psicologo oppure no, nel senso che essere psicologo non aggiunge nulla di per sè. Chiaramente dev'essere condotta da una persona 'preparata' a condurre le costellazioni familiari ed esistono delle scuole per questo.

    Mi riferisco al fatto che è una tecnica molto precisa, l'importante è che sei formato per affrontare ciò che avviene all'interno di questo ambito.

    Per la questione delle emozioni intense, basta che pensi alle volte che hai visto un film che ti ha fatto piangere, lo hai visto con uno psicologo o hai pianto lo stesso?
    Ecco il paragone è quello.

    Nella rappresentazione si formano da sole delle scene che ci fanno emergere emozioni bloccate, è il gruppo che le suscita non il terapeuta. Quest'ultimo deve solo fare in modo che non si esca dal seminato, ma il resto è dovuto all'azione dell'inconscio dei partecipanti.

  8. #8
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di GIUNONE
    Data registrazione
    20-01-2005
    Residenza
    Iperuranio
    Messaggi
    1,443
    Blog Entries
    1

    Riferimento: costellazioni famigliari

    Ma questa elicitazione di emozioni bloccate come si collega con l'indurre una terza persona, che non ha drammatizzato scene con te, a fare qualcosa nei tuoi confronti?? Spiegalo.

  9. #9
    Partecipante Super Esperto L'avatar di chiaravarri
    Data registrazione
    26-10-2008
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    640

    Riferimento: costellazioni famigliari

    Citazione Originalmente inviato da ste203xx Visualizza messaggio
    già. sembra magia più che scienza. Una curiosità: ma queste "drammatizzazioni" sono condotte da uno psicologo? Visto che sollecitano emozioni così intense, mi auguro che ci sia una figura preparata a contenerle e ad elaborarle, altrimenti può essere persino pericoloso.
    Ho avuto il medesimo pensiero...
    "Ma io non sono un folle e non sono mai stato ragionevole come ora, semplicemente mi sono sentito all'improvviso un bisogno di impossibile. Le cose cosi' come sono non mi sembrano soddisfacenti...siate realisti domandate l'impossibile."
    Camus

  10. #10
    Partecipante Super Esperto L'avatar di chiaravarri
    Data registrazione
    26-10-2008
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    640

    Riferimento: costellazioni famigliari

    Citazione Originalmente inviato da Shahruz78 Visualizza messaggio
    Possono essere condotte da uno psicologo oppure no, nel senso che essere psicologo non aggiunge nulla di per sè. Chiaramente dev'essere condotta da una persona 'preparata' a condurre le costellazioni familiari ed esistono delle scuole per questo.

    Mi riferisco al fatto che è una tecnica molto precisa, l'importante è che sei formato per affrontare ciò che avviene all'interno di questo ambito.
    Sono perplessa...essere uno psicologo non aggiunge nulla di per se...mah...
    Citazione Originalmente inviato da Shahruz78 Visualizza messaggio
    Per la questione delle emozioni intense, basta che pensi alle volte che hai visto un film che ti ha fatto piangere, lo hai visto con uno psicologo o hai pianto lo stesso?
    Ecco il paragone è quello.
    Non mi sembra un esempio molto calzante se mi permetti...
    Un'esperienza del genere potrebbe suscitare in me emozioni ben piu' forti e complesse di quelle susciatate da un film che e' finzione...
    "Ma io non sono un folle e non sono mai stato ragionevole come ora, semplicemente mi sono sentito all'improvviso un bisogno di impossibile. Le cose cosi' come sono non mi sembrano soddisfacenti...siate realisti domandate l'impossibile."
    Camus

  11. #11
    Partecipante
    Data registrazione
    28-01-2009
    Residenza
    Padova
    Messaggi
    44

    Riferimento: costellazioni famigliari

    Che sia pericoloso potenzialmente siamo tutti d'accordo.
    Ma tutto è pericoloso se lo si adopera male, infatti normalmente chi pratica le costellazioni ha una preparazione specifica proprio del lavoro che sta facendo, altrimenti non le farebbe. Poi può essere anche uno psicologo, psichiatra, o dottore o altro ancora, ho conosciuto costellatori di ogni provenienza. Ma non è il fatto di essere uno psicologo che ti abilita alle costellazioni, questo mi sembrava chiaro.
    Non sto sminuiendo lo psicologo, ma è come dire che un ingegnere edile è automaticamente anche un ingegnere nucleare o informatico. Dipende che competenze ha.

    Come funzionano le influenze con le terze persone?
    Semplicemente dipende dal concetto che si ha di realtà.

    Se la realtà è fatta da elementi tutti slegati tra loro, allora è impossibile che le costellazioni abbiano effetto. Se invece come dice la meccanica quantistica, tutto è collegato, allora ha già senso.
    Se come dice Jung, esiste l'inconscio collettivo, allora ha ancora più senso e così via.

    In ogni caso ognuno di noi emana dei messaggi involontari e questi non solo a chi abbiamo davanti, questi messaggi che fanno parte del tutto stimolano delle risposte negli altri.

    Esempio se uno è arrabbiato con me, probabilmente non avrò molta voglia di sentirlo, magari inconsciamente lo eviterò. Se però questa persona smettesse di essere arrabbiata, anche se sono distante potrei improvvisamente aver voglia di parlare nuovamente con lui (una sorta di telepatia).
    Poi non occorre che io sappia che il giorno prima questa persona ha smesso di provare rabbia perchè ha fatto la costellazione. Il discorso è questo.

  12. #12
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di GIUNONE
    Data registrazione
    20-01-2005
    Residenza
    Iperuranio
    Messaggi
    1,443
    Blog Entries
    1

    Riferimento: costellazioni famigliari

    Citazione Originalmente inviato da Shahruz78 Visualizza messaggio

    Come funzionano le influenze con le terze persone?
    Semplicemente dipende dal concetto che si ha di realtà.

    Se la realtà è fatta da elementi tutti slegati tra loro, allora è impossibile che le costellazioni abbiano effetto. Se invece come dice la meccanica quantistica, tutto è collegato, allora ha già senso.
    Se come dice Jung, esiste l'inconscio collettivo, allora ha ancora più senso e così via.

    Ma dove lo vedi il senso??Mi sembra che travisi parecchio, oltretutto non spieghi. L'inconscio collettivo di Jung non si banalizza in una relazione paranormale di causa effetto!

    In ogni caso ognuno di noi emana dei messaggi involontari e questi non solo a chi abbiamo davanti, questi messaggi che fanno parte del tutto stimolano delle risposte negli altri.

    Esempio se uno è arrabbiato con me, probabilmente non avrò molta voglia di sentirlo, magari inconsciamente lo eviterò. Se però questa persona smettesse di essere arrabbiata, anche se sono distante potrei improvvisamente aver voglia di parlare nuovamente con lui (una sorta di telepatia).
    Poi non occorre che io sappia che il giorno prima questa persona ha smesso di provare rabbia perchè ha fatto la costellazione. Il discorso è questo.

    Questa è parapsicologia, l'importante è saperlo!


    Ti ho risposto in grassetto.
    Ultima modifica di GIUNONE : 13-08-2009 alle ore 20.21.55

  13. #13
    Partecipante Super Esperto L'avatar di chiaravarri
    Data registrazione
    26-10-2008
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    640

    Riferimento: costellazioni famigliari

    Ma la terapeuticita' di cio' dove sta?
    Mi fai esempi piu' concreti per favore?
    "Ma io non sono un folle e non sono mai stato ragionevole come ora, semplicemente mi sono sentito all'improvviso un bisogno di impossibile. Le cose cosi' come sono non mi sembrano soddisfacenti...siate realisti domandate l'impossibile."
    Camus

  14. #14
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960

    Riferimento: costellazioni famigliari

    Per lavorare con l'inconscio collettivo ( oltre che individuale ed i reciproci rapporti) proprio e dei pazienti, i terapeuti analitici junghiani, fanno minimo sei anni di formazione personale ( sia teorica che di analisi didattica e tirocini, oltre a supervisioni) come base se non di più data la sua complessità nel manifestarsi e relazioni con la patologia psichica che richiede grande preparazione e delicatezza per essere "maneggiato" a fini terapeutici in processi mentali ed emotivi. E' qualcosa che non si può assolutamente "toccare" come nulla fosse, né l'inconscio personale, né tantomeno quello collettivo, senza avere preparazione e strumenti adeguati, per non correre e far correre alle persone seri rischi; non é che basta crederci. Uno può anche crederci ma preferire formarsi e lavorare in altri campi della psicoterapia (perché é comunque al suo interno che si situa)utilizzando strumenti diversi.
    Qui anch'io come Chiara non capisco nè il tipo di formazione personale ed accademica che fa da presupposto agli interventi di cui parli e che consenta di lavorare con l'inconscio collettivo né da dove parte la domanda e dove si situa la terapeuticità di questi interventi e ti chiedo se ci fai 3, 4 esempi concreti, in modo da esplicitarla chiaramente, per cortesia. In modo che possiamo capirne realmente le dinamiche psicologiche.

    Grazie
    Ultima modifica di RosadiMaggio : 14-08-2009 alle ore 19.04.07
    Gaia

    Tessera n° 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  15. #15
    Partecipante
    Data registrazione
    28-01-2009
    Residenza
    Padova
    Messaggi
    44

    Riferimento: costellazioni famigliari

    Le costellazioni sono una tecnica a sè, quindi chi le pratica si specializza in ciò non necessariamente deve partire da altre tecniche indipendenti.

    La terapeuticità...

    sarebbe opportuno che leggeste anche i libri di Hellinger però cerco di sintetizzare a parole mie.

    Diciamo che tu hai una immagine nella tua mente di come sia la tua famiglia: es. papà e mamma che si vogliono bene, fratello e sorella e così via. Però in casa sei molto stressato e allora ti sembra che qualcosa non funzioni.

    Vai in un gruppo di costellazioni, che non sono sedute singole ma sempre in gruppo in quanto le costellazioni richiedono la partecipazione di molte persone e nella giornata se ne fanno diverse visto che c'è anche altra gente.

    Esponi il tuo problema a parole tue. Il costellatore ti chiede di scegliere tra i presenti chi rappresenta i personaggi della tua storia e tu le disponi secondo l'immagine di cui sopra.
    La problematica risiede nel conflitto che c'è tra la 'realtà' della tua situazione e la percezione distorta che ne hai. Altrimenti non ci sarebbe problema per la persona.

    La gente scelta ad impersonare la tua famiglia comincia a muoversi secondo suo comodo per la sala e si disporranno in modo diverso da quello iniziale. Secondo la teoria delle costellazioni, il modo in cui le dispone il paziente è la sua visione conflittuale, quella in cui si dispongono dopo è la situazione reale. Esempio, magari il figlio sta bene con la madre, il padre sta in un angolo da solo, la sorella anche. Poi si chiedono le emozioni dei partecipanti e anche lì emerge la realtà di ciò che provano, le rabbie e le perplessità.

    Lo scopo del costellatore è aiutare a guidare questa scena per trovare una terza configurazione in cui 'tutti' i personaggi si sentono a loro agio, compreso soprattutto chi è lì per fare una terapia.
    Tempo medio per farlo, un'ora.

    Vedendo questa nuova scena, la persona registra gli elementi conflittuali che non riusciva a notare e li sostituisce con la nuova configurazione. Le sensazioni sono anche fisiche, i personaggi che rappresentano i familiari parlano come gli originali e hanno sensazioni anche di malessere o dolore fisico nelle zone in cui gli originali sono davvero ammalati, finchè recitano. Tutto ciò senza sapere nulla di coloro che stanno impersonando.

    Una volta tornato a casa, il tuo inconscio comincia a realizzare la scena vista nel gruppo e i rapporti con le persone in oggetto si conforma a quello visto nella costellazione, perchè si è messo in moto l'inconscio collettivo. Esempio, ricordo un signore che aveva un bambino di 4 anni che lo disprezzava, fatta la costellazione va a pranzo e il bimbo gli veniva sempre in braccio e lo imboccava pure, baci e abbracci...cose mai viste.

    Sui libri di Hellinger ci sono diversi casi con tanto di schemi con le posizioni dei personaggi in gioco.

    Casi molto frequenti possono essere quelli in cui c'è un sospeso con un defunto, per cui non essendo possibile parlare direttamente lo si fa con una rappresentazione. Di solito i gruppi durano dai 2 ai 4 giorni, ma è impressionante vedere i cambiamenti di chi magari ha lavorato la prima mattina, già nel pomeriggio o il giorno successivo.
    Ultima modifica di Shahruz78 : 14-08-2009 alle ore 11.36.31

Pagina 1 di 7 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy