• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4
  1. #1
    ildebrando
    Ospite non registrato

    Un sogno particolarmente vivido

    Innanzitutto, porgo il mio saluto a tutti i partecipanti del forum.
    Mi ha spinto a scrivere questo post un sogno particolarmente vivido che ho fatto l'altra notte e che vi riassumo brevemente.
    Sto assistendo ad una conferenza e mi trovo seduto in mezzo al pubblico, quindi ho persone tutte attorno a me, ma da subito noto che alla mia sinistra siede una donna con tutti i cliché dell'insegnante (occhiali da vista, vestito scuro e severo, capelli corti e neri). La conferenza continua e ad un certo punto la donna alla mia sinistra si prende la libertà d'appoggiare la sua testa sulla mia spalla, gesto che mi lascia perplesso, perché la percepisco come una perfetta estranea e so di non averla mai vista prima. Decido, così, di attaccar discorso con lei, e dopo poche parole capisco chiaramente che quella è la donna della mia vita. Continuiamo a parlare, ma nel frattempo la conferenza finisce e ci troviamo fuori dall'istituto. Ci dobbiamo salutare repentinamente, perché lei è in macchina con delle amiche che devono andar a casa: solo nel momento del commiato mi rendo conto che è molto più carina di quanto mi fosse apparsa inizialmente ed ha un piercing al naso che mitiga decisamente l'aria severa che avevo colto. Così le corro dietro perché mi rendo conto di non aver nessun modo per ri-contattarla, perché ho la netta percezione che lei sia davvero la donna della mia vita. Riesco a raggiungerla e lei mi dà il suo numero di telefono, nonché un bacio a fior di labbra (preciso che sono una persona estremamente riservata ed in trent'anni di vita reale non sono mai corso dietro, né ho mai chiesto il numero, ad una ragazza). Mi sono risvegliato di lì a poco col ricordo vivido di questo sogno e soprattutto con una surreale convinzione che Katia (non so perché, ma mi sono svegliato con la consapevolezza che questo fosse il suo nome -con la "K" peraltro-, nonostante nel sogno non me l'avesse detto) sia la mia donna ideale anche nella vita reale.
    Francamente, una sensazione così limpida e contemporaneamente forte, che si è protratta poi lungamente anche dopo il risveglio, non m'era mai capitata prima: ha una possibile interpretazione o spiegazione tutto questo?

  2. #2
    Partecipante Super Figo L'avatar di Hermes Ankh
    Data registrazione
    24-05-2008
    Messaggi
    1,805
    Blog Entries
    7

    Riferimento: Un sogno particolarmente vivido

    Citazione Originalmente inviato da ildebrando Visualizza messaggio
    Innanzitutto, porgo il mio saluto a tutti i partecipanti del forum.
    Mi ha spinto a scrivere questo post un sogno particolarmente vivido che ho fatto l'altra notte e che vi riassumo brevemente.
    Sto assistendo ad una conferenza e mi trovo seduto in mezzo al pubblico, quindi ho persone tutte attorno a me, ma da subito noto che alla mia sinistra siede una donna con tutti i cliché dell'insegnante (occhiali da vista, vestito scuro e severo, capelli corti e neri). La conferenza continua e ad un certo punto la donna alla mia sinistra si prende la libertà d'appoggiare la sua testa sulla mia spalla, gesto che mi lascia perplesso, perché la percepisco come una perfetta estranea e so di non averla mai vista prima. Decido, così, di attaccar discorso con lei, e dopo poche parole capisco chiaramente che quella è la donna della mia vita. Continuiamo a parlare, ma nel frattempo la conferenza finisce e ci troviamo fuori dall'istituto. Ci dobbiamo salutare repentinamente, perché lei è in macchina con delle amiche che devono andar a casa: solo nel momento del commiato mi rendo conto che è molto più carina di quanto mi fosse apparsa inizialmente ed ha un piercing al naso che mitiga decisamente l'aria severa che avevo colto. Così le corro dietro perché mi rendo conto di non aver nessun modo per ri-contattarla, perché ho la netta percezione che lei sia davvero la donna della mia vita. Riesco a raggiungerla e lei mi dà il suo numero di telefono, nonché un bacio a fior di labbra (preciso che sono una persona estremamente riservata ed in trent'anni di vita reale non sono mai corso dietro, né ho mai chiesto il numero, ad una ragazza). Mi sono risvegliato di lì a poco col ricordo vivido di questo sogno e soprattutto con una surreale convinzione che Katia (non so perché, ma mi sono svegliato con la consapevolezza che questo fosse il suo nome -con la "K" peraltro-, nonostante nel sogno non me l'avesse detto) sia la mia donna ideale anche nella vita reale.
    Francamente, una sensazione così limpida e contemporaneamente forte, che si è protratta poi lungamente anche dopo il risveglio, non m'era mai capitata prima: ha una possibile interpretazione o spiegazione tutto questo?
    Ciao, ildebrando, provo a mandarti un feedback, anche se (almeno da quello che si può capire dalla tua presentazione) il tipo di sogno che hai fatto, di solito, non va inteso in termini simbolici (cioè come riferibile a parti, ad aspetti -pensieri, vissuti, emozioni, sentimenti- interiori della persona che sogna).

    Stando alla mia esperienza, questo tipo di sogni spesso ha a che fare con un processo di rielaborazione (non gestito a livello di consapevolezza) delle proprie strategie relazionali. Il sogno, in questi casi, ci offre una specie di "palcoscenico" in cui rappresentare situazioni relazionali che potrebbero costituire, per noi, elementi problematici. O, semplicemente, per trasmetterci il messaggio che, nelle nostre relazioni, stiamo trascurando aspetti che, potenzialmente, potrebbero essere per noi importantii.

    Da questo punto di vista, il sogno, forse, potrebbe volerti dire che riconoscere la "donna della tua vita" (come tu chiami la protagonista del sogno) dipende principalente dai tuoi "occhi", da come guardi le persone che incontri (o che potresti incontrare). La "donna della tua vita" potrebbe essere già nel tuo orizzonte, senza che tu te ne sia accorto. (Puoi chiederti, in proposito, se ti ricorda qualcuna che hai conosciuto la K del tuo sogno.).
    Oppure, il sogno potrebbe volerti dire che, se il tuo sguardo è distratto o prevenuto, anche se la incontri, potresti non riconoscerla.

    In termini più generali, diciamo metaforici, la "donna della tua vita", che in un primo momento non prendi in considerazione, può rappresentare qualunque situazione (persona, cosa, evento...) che ritieni, per uno sguardo superficiale e distratto, non interessante per la tua esperienza, ma che, in realtà, potrebbe avere importanza determinante per la tua persona.

    Se, infine, vuoi trovare qualche significato simbolico (oltre a quello metaforico che ti ho proposto sopra), allora dovresti chiederti se la donna della tua vita non rappresenti una qualche parte di te che hai finora trascurato e che vuole farsi prendere in considerazione.

    A te, ora, trovare la tua interpretazione
    Ultima modifica di Hermes Ankh : 07-03-2009 alle ore 12.18.31


    "L'onda non riesce a prendere
    il fiore che galleggia:
    quando cerca di raggiungerlo
    lo allontana"

    (Rabindranath Tagore)

  3. #3
    ildebrando
    Ospite non registrato

    Riferimento: Un sogno particolarmente vivido

    Non sono un freudiano, quindi l'ipotesi che mi hai suggerito del "palcoscenico" mi sembra più che plausibile ed anzi è per me un interessante spunto di riflessione.
    Mi resta solo una piccola curiosità: la sensazione che mi ha lasciato questo sogno al risveglio. A prescindere dal contenuto e dalla possibile interpretazione, la sensazione che riguardasse molto da vicino la mia realtà personale e la mia vita reale non m'ha abbandonato per l'intera mattinata ed oltre, e non m'era mai capitata prima una sensazione così forte e nitida. Come mai?

  4. #4
    Partecipante Super Figo L'avatar di Hermes Ankh
    Data registrazione
    24-05-2008
    Messaggi
    1,805
    Blog Entries
    7

    Riferimento: Un sogno particolarmente vivido

    Citazione Originalmente inviato da ildebrando Visualizza messaggio
    Non sono un freudiano, quindi l'ipotesi che mi hai suggerito del "palcoscenico" mi sembra più che plausibile ed anzi è per me un interessante spunto di riflessione.
    Mi resta solo una piccola curiosità: la sensazione che mi ha lasciato questo sogno al risveglio. A prescindere dal contenuto e dalla possibile interpretazione, la sensazione che riguardasse molto da vicino la mia realtà personale e la mia vita reale non m'ha abbandonato per l'intera mattinata ed oltre, e non m'era mai capitata prima una sensazione così forte e nitida. Come mai?
    Ciao, ildebrando, la mia esperienza di sogni (al di là, ovviamente, del contenuto e del significato specifico dei simboli) mi porterebbe a dire che, quando un sogno rimane particolarmente vivo nella nostra mente e abbiamo l'impressione che debba avere a che fare con la nostra vita reale, significa che sta toccando un tema chiave (una questione nodale, un punto critico) della nostra esperienza attuale.
    Come hai rilevato tu stesso, forse, il sogno vuole proprio comunicarti che il messaggio veicolato deve avere a che fare con aspetti importanti della tua esperienza reale.
    D'altra parte, qualunque sia il livello interpretativo che tu pensi di fare tuo (il rapporto con le figure femminili, il valore dato alle esperienze durante la giornata, aspetti trascurati del tuo mondo interiore...), mi pare di tutta evidenza che si tratti di questioni che possono avere a che fare con aspetti significativi della tua esperienza.


    "L'onda non riesce a prendere
    il fiore che galleggia:
    quando cerca di raggiungerlo
    lo allontana"

    (Rabindranath Tagore)

Privacy Policy