• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 7 di 7

Discussione: Lacerazioni Interiori

  1. #1
    utentealfa
    Ospite non registrato

    Lacerazioni Interiori

    Salve, sono un ragazzo di vent'anni e da piu di qualche mese frequento una fantastica ragazza qualche anno più grande di me, con cui condivido tutto, dagli interessi, ai gusti musicali, alle opinioni sull'universo che ci circonda e alle passioni.

    Vi sono molteplici e forti affinità tra noi. E nutriamo entrambi fortissimi sentimenti l'uno per l'altra tali che, da quando ci conosciamo, ci vediamo (graziè anche ai nostri stili di vita abbastanza flessibili) con grande piacere reciproco piu volte al giorno per molto tempo, tutti i giorni.

    Una storia già scritta direte voi.

    Nonostante la semplcità di questi fattori e la favorevolezza (si può dire?!) degli eventi c'è un ostacolo immenso che molte volte non mi permette di vivere in completa serenità questo rapporto.

    Questo ostacolo è rappresentato dal suo passato. Essa infatti al contrario mio(lo so, lo so,sono stato un pò tarduccio), precedentemente a questo rapporto ne ha avuti altri 2 entrambi con ragazzi più grandi di lei (e ancor piu di me).

    Il primo della durata di un annetto (quand'ella aveva ancora 17 anni), il secondo di qualche mese (un pò di tempo fa).
    Io invece sono "arrivato a lei":

    1. Senza alcuna esperienza di coppia (ma proprio 0).
    2. Casto come la Maria Vergine all'età di 8 anni (precisazione fatta onde evitare le ripercussioni di qualsiasi errore storico\teologico).

    Adesso considerati questi presupposti e considerata la mia conoscenza delle sue precedenti relazioni in linea generale vi parlo delle mie sensazioni e pensieri.

    1. Ogni mia azione molte volte sento di doverla mettere in relazione (in concorrenza retroattiva diciamo cosi) con i suoi passati partner.
    1a. Con maggiore riferimento alla sfera sessuale, considerati anche fattori quali l'età e quindi l'esperienza dei suoi precedenti partner in confronto alla mia, di ex verginello.

    2. La gelosia(anch'essa retroattiva) per i succitati, e per tutte le esperienze (anche se grazie a dio quasi inesistenti) vissute insieme.

    3. Talvolta trovo odioso persino frequentare gli stessi locali che avevano frequentato loro, o ascoltare gli artisti o i film consigliati dai miei antagonisti.

    4. Talvolta (graziè a dio di rado) quando i tre punti succitati si manifestano nelle loro forme piu violente, l'immagine della mia amata con i suddetti in intimità mi strenua psicologicamente, epaticamente e moralmente.

    Il comportamento di lei, d'altra parte rasenta la perfezione.
    Per mia stessa ammissione vi dico che se me la fossi potuta plasmare con le mie mani una ragazza, non l'avrebbe minimamente eguagliata.

    Non ha mai citato il passato se non sotto miei autolesionistici e masochistici interrogatori.

    Inoltre è sincera, aperta, disponibile, leale, dolce, e quando a volte intercetta questi miei "rigurgiti epatici" molte volte troppo evidenti, ne soffre tantissimo, arrivando a piangere e disperarsi (per un idiota come me..).

    Anch'io di certo non sto bene. Ma sinceramente non so che fare.

    So che il pensiero dell'98% (sono ottimista) dei miei coetanei diverge totalmente dal mio, e che dovrei essere (vista la mia devianza) fortunatissimo che lei abbia avuto soltanto altri 2 partner prima di me. Ma non posso farci niente.

    Per questo mi affido a voi.
    Aiutatemi, perchè preferirei morire che gettare al vento, una persona e dei sentimenti cosi.

  2. #2
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,181
    Blog Entries
    281

    Riferimento: Lacerazioni Interiori

    Nonostante la semplcità di questi fattori e la favorevolezza (si può dire?!) degli eventi c'è un ostacolo immenso che molte volte non mi permette di vivere in completa serenità questo rapporto.

    Questo ostacolo è rappresentato dal suo passato
    Quest'ostacolo, a mio parere, col suo passato non c'entra nulla. Con te molto

    Anch'io di certo non sto bene. Ma sinceramente non so che fare.
    Tra i due, l'unico che mi sembra non stia bene sei tu. Non è stata lei a postare.
    Che fare? Pensare, sentire e essere. Un/una buon/a terapeuta potrebbe esserti molto più d'aiuto di noi.

    A mio parere.

    Buona vita

    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  3. #3
    Partecipante Super Figo L'avatar di Antopsi
    Data registrazione
    26-06-2003
    Residenza
    Ribera (AG)
    Messaggi
    1,711

    Riferimento: Lacerazioni Interiori

    sono daccordo willy, se nn riesci da solo a venre a capo del problema ci sono tnti ottimi professionisti ch possono aiutarti di persona.
    http://s2.bitefight.it/c.php?uid=49195

    Is not dead what it can eaternal live, but in strange eaons even death may die...

    Io ne ho viste cose che vuoi umani non potreste immaginarvi. Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione... e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser... e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia. E' tempo di morire.

    Scegliete la vita, scegliete un lavoro, scegliete una carriera, scegliete la famiglia, scegliete un maxitelevisore del cavolo, scegliete lavatrice, macchina, lettore cd e apriscatole elettrici. Scegliete la buona salute, il colesterolo basso e la polizza vita; scegliete mutuo a interessi fissi, scegliete una prima casa, scegliete gli amici. Scegliete una moda casual e le valigie in tinta, scegliete un salotto di tre pezzi a rate e ricopritelo con una stoffa del cavolo, scegliete il fai-da-te e il chiedetevi chi siete la domenica mattina. Scegliete di sedervi sul divano a spappolarvi il cervello e lo spirito con i quiz, mentre vi ingozzate di schifezze da mangiare. Alla fine scegliete di marcire, di tirare le cuoia in uno squallido ospizio, ridotti a motivo di imbarazzo di stronzetti viziati ed egoisti che avete figliato per rimpiazzarvi. Scegliete il futuro, scegliete la vita. Ma perché dovrei fare una cosa cosí? Io ho scelto di non scegliere la vita. Ho scelto qualcos'altro. Le ragioni? Non ci sono ragioni. Chi ha bisogno di ragioni quando ha l'eroina?

    Il mio blog... Venitemi a trovare.

    Avanguardista del F.E.R.U. e Governatore della provincia di Palermo.
    I GATTI DOMINERANNO IL MONDO!

  4. #4
    Partecipante Affezionato L'avatar di scorpiona
    Data registrazione
    10-07-2007
    Residenza
    nel catanese
    Messaggi
    103

    Riferimento: Lacerazioni Interiori

    Ciao utentealfa!!
    Tranquillizzati un attimo perchè, a mio avviso, puoi uscirne da solo anche senza andare da un terapeuta. Durante i primi mesi di una relazione, la voglia di stare insieme è forte come è forte "l'egoismo" dell'amore. Insomma, è normale provare gelosia per il passato del partner! Tu però devi provare a concentrarti su questo: anche se ha avuto altre storie, e sicuramente da un punto di vista sessuale ne sa più di te, lei ha scelto di stare con te perchè evidentemente "un verginello" come ti definisci tu gli da nuovi e piacevoli stimoli. Quindi cerca di goderti la tua bella storia con lei e vedrai che pian piano queste paranoie sfumeranno. Non mi piace paragonare le mie esperienze a quelle degli altri perchè ciascuno di noi è meravigliosamente unico ma, se ti può consolare, anche x me all'inizio è stato così (il mio lui è un amante perfetto e io ero una novellina gelosa della sua lunga trafila di esperienze sessuali, ora stiamo insieme da 3 anni e mezzo!). Sei ancora giovane, nn vivere questa tua situazioe come fosse un handicap, divertiti!
    Buone cose!

  5. #5
    Partecipante
    Data registrazione
    13-01-2009
    Messaggi
    33

    Riferimento: Lacerazioni Interiori

    come vorrei poterti aiutare..e nel farlo..aiutare anche me

  6. #6
    Partecipante Affezionato L'avatar di Gordon Pym
    Data registrazione
    25-01-2007
    Residenza
    Shallowbay
    Messaggi
    110

    Riferimento: Lacerazioni Interiori

    Concordo con i colleghi, se non ti senti di riuscire a superare questo momento da solo, può essere utile farsi aiutare e per una situazione così focalizzata potrebbe bastare anche una consulenza.

    Non ho capito l'intervento di Minnie, potresti spiegarti meglio?

  7. #7
    Partecipante
    Data registrazione
    13-01-2009
    Messaggi
    33

    Riferimento: Lacerazioni Interiori

    Intendo dire che so cosa vuol dire restare ancorati ad una dimensione temporale passata,che so cosa vuol dire sentirsi in "competizione" con fantasmi..so cosa vuol dire mettere ogni azione in relazione al passato..essere gelosi di questo stesso passato,sentirsi in colpa anche perchè la persona con cui stai adesso è cosi perfetta che non ti d motivo di fare questi paragoni..eppure la tua mente continua imperterrita..ed è più forte di te.. di tutti i tuoi sforzi,di tutto quello di cui razionalmente cerchi di convincerti..so cosa vuol dire odiare i posti che pensi o supponi che lei/lui possa aver frequantato con altri in passato..so cosa vuol dire essere stressati psicologicamente da tutti questi pensieri..sentirti stupida e ridicola per questo..essere triste e a volte riuscire a parlarne altre volte no..
    So cosa vuo ldire tutto ciò di cui parla utentealfa ma purtroppo quello che non so è come aiutarlo..illudendomi che se potessi aiutarlo,perchè so quanto si può stare male per queste cose,potrei aiutare anche me..per salvare quella me stessa che si sente annegare da un paio di anni ormai..perchè è come stare sulle sabbie mobili puoi sforzarti quanto vuoi per uscirne ma non ce la puoi fare da sola..ti serve qualcuno che ti porga una mano,un ramoscello, da fuori,per riuscire a risalire..
    tutto quello che posso dire è che in genere queste cose vanno aldilà della relazione tra partner e che utentealfa,come me del resto,dovrebbe ricercare le radici di tutto ciò in qualcosa di più profondo dentro se stesso,qualcosa che inevitabilmente va a intaccare l suo rapporto,nulla è casuale,e ci sono cosi tante dinamiche dentro noi che neanche possiamo immaginarle..io penso che se fossi veramente e profondamente apposto con me stessa,se veramente mi accettassi fino in fondo non starei cosi male adesso..non so se vale anche per utentealfa..
    basta vi ho annoiato abbastanza..
    spero di essere stata chiara Gordon pym..

Privacy Policy