• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4

Discussione: tartarughe...

  1. #1
    zuccherofilato
    Ospite non registrato

    tartarughe...

    Ho fatto un sogno:Ero con due miei cari amici, a chiacchierare_Quando all'improvviso mi si avvicina una tartaruga e inizia ad acchiappare tutto quello che ho tra le mani e nelle tasche_Avevo paura_Mi mordeva_Mi faceva male_
    Aggredita da una tartaruga...e perchè?
    Così ho fatto un po' di ricerca ed ecco qua che mi si è svelato l'arcano:
    La tartaruga può comparire nei sogni allo scopo di equilibrare periodi stress, di movimento frenetico o di pensieri incontrollabili. Il suo ritrarsi all’interno del guscio è l’equivalente simbolico di introversione e meditazione, qualità che possono aiutare il sognatore a superare situazioni che sfuggono al suo controllo, o che, come sopra, possono equilibrare componenti di superficialità o istintività, di avventatezza o di estrema passionalità. Può riferirsi anche alla preghiera e al bisogno di centrarsi, recuperando un contatto spirituale. La resistenza e robustezza della tartaruga sono il simbolo di una forza che il sognatore può trovare in se stesso, così come la longevità e la leggendaria pazienza la rendono immagine degli attributi che si ha forse bisogno di recuperare: una visione a lungo temine che non si arresti all’immediato, una capacità di spaziare con la mente e con i progetti volgendosi al futuro, una sicurezza e fiducia nel fare un passo dopo l’altro anche in condizioni avverse.


    Aiuto...è tutto stravero...ho questo tipo di insicurezze questo periodo...specie avventatezza e impulsività e bisogno di vedere nel futuro_...adesso ho paura anche delle mie tartarughe(che ora sono in letargo!!)però mi resta l'interogativo:perchè mi mordeva e era così dura con me?
    grazie anticipatamente a chiunque volesse spender due paroline per me...
    bacetti

  2. #2
    Partecipante Super Figo L'avatar di Hermes Ankh
    Data registrazione
    24-05-2008
    Messaggi
    1,805
    Blog Entries
    7

    Riferimento: tartarughe...

    Citazione Originalmente inviato da zuccherofilato Visualizza messaggio
    Ho fatto un sogno:Ero con due miei cari amici, a chiacchierare_Quando all'improvviso mi si avvicina una tartaruga e inizia ad acchiappare tutto quello che ho tra le mani e nelle tasche_Avevo paura_Mi mordeva_Mi faceva male_
    Aggredita da una tartaruga...e perchè?
    Così ho fatto un po' di ricerca ed ecco qua che mi si è svelato l'arcano:
    La tartaruga può comparire nei sogni allo scopo di equilibrare periodi stress, di movimento frenetico o di pensieri incontrollabili. Il suo ritrarsi all’interno del guscio è l’equivalente simbolico di introversione e meditazione, qualità che possono aiutare il sognatore a superare situazioni che sfuggono al suo controllo, o che, come sopra, possono equilibrare componenti di superficialità o istintività, di avventatezza o di estrema passionalità. Può riferirsi anche alla preghiera e al bisogno di centrarsi, recuperando un contatto spirituale. La resistenza e robustezza della tartaruga sono il simbolo di una forza che il sognatore può trovare in se stesso, così come la longevità e la leggendaria pazienza la rendono immagine degli attributi che si ha forse bisogno di recuperare: una visione a lungo temine che non si arresti all’immediato, una capacità di spaziare con la mente e con i progetti volgendosi al futuro, una sicurezza e fiducia nel fare un passo dopo l’altro anche in condizioni avverse.


    Aiuto...è tutto stravero...ho questo tipo di insicurezze questo periodo...specie avventatezza e impulsività e bisogno di vedere nel futuro_...adesso ho paura anche delle mie tartarughe(che ora sono in letargo!!)però mi resta l'interogativo:perchè mi mordeva e era così dura con me?
    grazie anticipatamente a chiunque volesse spender due paroline per me...
    bacetti
    Ciao, zuccherofilato, il significato simbolico che può assumere la "tartaruga" nei sogni l'hai già riportato, in gran parte, tu.
    Il range di significati spazia dal bisogno di sicurezza e solidità (la tartaruga si porta appresso la casa), anche a scapito della velocità, al bisogno di fermarsi e riflettere, di non correre, di andare adagio, di "darsi tempo".

    Perché, allora, la tua "tartaruga", nel sogno, è aggressiva e ti tormenta?

    La "tartaruga", come si è detto sopra, rappresenta un'istanza profonda. Sarai tu a capire se, per te, vale di più l'accentuazione del fermarsi a riflettere e darsi tempo, oppure quella del bisogno di sicurezza.

    Nei sogni succede spesso che, nella misura in cui non prendiamo sul serio l'istanza rappresentata dal simbolo, il simbolo (soprattutto se è un animale o una forza della natura) si rivolta contro di noi, ci "tormenta", perché l'istanza che rappresenta vuole essere presa sul serio.

    Forse, la tua tartaruga ti "tormenta" perché non prendi abbastanza sul serio l'istanza che ti propone.


    "L'onda non riesce a prendere
    il fiore che galleggia:
    quando cerca di raggiungerlo
    lo allontana"

    (Rabindranath Tagore)

  3. #3
    zuccherofilato
    Ospite non registrato

    Riferimento: tartarughe...

    davvero rimango sempre più sconvolta...grazie hermes delle tue parole...eppure rimango sconvolta dal flusso di eventi che mi sta circondando in questi mesi e temo di rimanerne soffocata.Per prima cosa perchè non riesco a sfogarmi e a parlarne se non con sconosciuti, e poi perchè gli eventi stanno prendendo il soppravvento su di me, sulle mie forze e la mia volontà.
    scusa se ti dico queste cose. è che ho appena compiuto delle scelte come se fossi posseduta da un'altra mente. cioè non so in realtà se il mio vero io l'avrebbe mai fatto, eppure ho seguito determinate direzioni, scomode e isolate.forse è questa la perdizione?
    sogno continuamente (oltre la tartaruga) di perdermi e non vedere la superstrada di notte mentre guido, oppure di non riuscire a comunicare con gli altri, sogno il male del mondo e l'impossibilità di sollevarmi da esso e la totale alienazione di me stessa.
    forse ho ventanni e tutto questo doveva capitare...come si dice a volte le cose may happen...però ho paura.di ME.
    scusa se leggerai questo sfogo, ma grazie se mi dirai quello che pensi.

  4. #4
    Partecipante Super Figo L'avatar di Hermes Ankh
    Data registrazione
    24-05-2008
    Messaggi
    1,805
    Blog Entries
    7

    Riferimento: tartarughe...

    Citazione Originalmente inviato da zuccherofilato Visualizza messaggio
    davvero rimango sempre più sconvolta...grazie hermes delle tue parole...eppure rimango sconvolta dal flusso di eventi che mi sta circondando in questi mesi e temo di rimanerne soffocata.Per prima cosa perchè non riesco a sfogarmi e a parlarne se non con sconosciuti, e poi perchè gli eventi stanno prendendo il soppravvento su di me, sulle mie forze e la mia volontà.
    scusa se ti dico queste cose. è che ho appena compiuto delle scelte come se fossi posseduta da un'altra mente. cioè non so in realtà se il mio vero io l'avrebbe mai fatto, eppure ho seguito determinate direzioni, scomode e isolate.forse è questa la perdizione?
    sogno continuamente (oltre la tartaruga) di perdermi e non vedere la superstrada di notte mentre guido, oppure di non riuscire a comunicare con gli altri, sogno il male del mondo e l'impossibilità di sollevarmi da esso e la totale alienazione di me stessa.
    forse ho ventanni e tutto questo doveva capitare...come si dice a volte le cose may happen...però ho paura.di ME.
    scusa se leggerai questo sfogo, ma grazie se mi dirai quello che pensi.
    Ci sono momenti, nella vita, zuccherofilato, in cui ci si sente disorientati e bloccati nel proprio cammino evolutivo.
    Può essere che alcuni simboli dei tuoi sogni mirano a rappresentarti questa situazione, in termini metaforici: lo "smarrirsi" rimanda ad una situazione di disorientamento; il non riuscire a vedere la superstrada (che dovrebbe essere una strada facile da percorrere), di notte (la notte è metafora di una situazione di non chiarezza, così come il non riuscire a vedere), sembra riproporre la difficoltà a trovare una direzione evolutiva.
    Se questa è la situazione che vivi, forse, il sogno della "tartaruga" ti dice, proprio, che è venuto il momento di rallentare, di evitare di fare scelte impulsive e di fare comprensione dentro te sui tuoi obiettivi evolutivi. Non per farti venire inutili sensi di colpa (l'esperienza è sempre positiva quando ci permette di fare comprensione), ma per riprendere il cammino potendo trovare, nelle scelte che fai, un significato tuo.

    I tuoi post mi hanno fatto venire in mente alcuni brani di Montale (il mio poeta preferito), tratti dalla sezione "Mediterraneo" di "Ossi di seppia", che vorrei consegnare alla tua riflessione:

    "Giunge a volte, repente,
    un'ora che il tuo cuore disumano
    ci spaura e dal nostro si divide.
    Dalla mia la tua musica sconcorda,
    allora, ed è nemico ogni tuo moto.
    In me ripiego, vuoto
    di forze, la tua voce pare sorda.
    M'affisso sul pietrisco
    che verso te digrada
    fino alla ripa acclive che ti sovrasta,
    franosa, gialla, solcata
    da strosce d'acqua piovana.
    Mia vita è questo secco pendio,
    mezzo non fine, strada aperta a sbocchi
    di rigagnoli, lento franamento.
    E' dessa, ancora, questa pianta
    che nasce dalla devastazione
    e in faccia ha i colpi del mare ed è sospesa
    fra erratiche forze di venti.
    Questo pezzo di suolo erbato
    s'è spaccato perché nascesse una margherita.
    In lei tìtubo al mare che mi offende,
    manca ancora il silenzio nella mia vita.
    (...)

    La mia venuta era testimonianza
    di un ordine che in viaggio mi scordai,
    giurano fede queste mie parole
    a un evento impossibile, e lo ignorano.
    Ma sempre che traudii
    la tua dolce risacca su le prode
    sbigottimento mi prese
    quale d'uno scemato di memoria
    quando si risovviene del suo paese.
    Presa la mia lezione
    più che dalla tua gloria
    aperta, dall'ansare
    che quasi non dà suono
    di qualche tuo meriggio desolato,
    a te mi rendo in umiltà. Non sono
    che la favilla d'un tirso. Bene lo so: bruciare,
    questo, non altro, è il mio significato".


    "L'onda non riesce a prendere
    il fiore che galleggia:
    quando cerca di raggiungerlo
    lo allontana"

    (Rabindranath Tagore)

Privacy Policy