• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 10 di 10

Discussione: Consigli

  1. #1
    GIAGIADA
    Ospite non registrato

    Consigli

    Volevo sapere se qualcuno puo' indicarmi delle letture inerenti agli effetti della depressione nel funzionamento del cervello. Ovvero in depressione e' possibile a livello inconscio modificare il viso di una persona appena conosciuta nel viso di una persona che ha rappresentato molto per noi (un partner sentimentale) senza renderci conto a livello cosciente che ci stiamo ingannando. Come puo' accadere cio?
    Grazie

  2. #2
    Super Postatore Spaziale L'avatar di simoncino
    Data registrazione
    07-09-2005
    Messaggi
    2,672

    Riferimento: Consigli

    Citazione Originalmente inviato da GIAGIADA Visualizza messaggio
    Volevo sapere se qualcuno puo' indicarmi delle letture inerenti agli effetti della depressione nel funzionamento del cervello. Ovvero in depressione e' possibile a livello inconscio modificare il viso di una persona appena conosciuta nel viso di una persona che ha rappresentato molto per noi (un partner sentimentale) senza renderci conto a livello cosciente che ci stiamo ingannando. Come puo' accadere cio?
    Grazie
    se si prende in consideraizone la possibilità di distocere la realtà, allora tutto è possibile... se invece si prende in esame le funzioni cognitive penso che questo sia impossibile...

    penso che inconsciamente tutto possa essere fattibile, molte volte capita di amare una persona e rivedere quel volto anche in altre ragazze(che magari non le assomigliano per niente).

    Ma se chiedi come a livello cerebale avvenga tutto ciò non te lo so dire..penso che nemmeno il più grande neuroscienziato lo sappia.. però ci sono degli studi a riguardo.
    se ne vuoi sapere di più dimmelo
    SE impedirò ad un cuore di spezzarsi....allora potrò dire di non essere vissuto invano

    Io sono solo un povero cadetto di Guascogna
    però non la sopporto la gente che non sogna

    la paura è il coraggio di dire io ho sempre tentato

    fare un altro round quando pensi di non farcela...è una cosa che può cambiarti al vita


    Cameron: Che ne pensi del sesso?
    House: Beh, potrebbe essere complicato, lavoriamo insieme, io sono più vecchio, però magari ti piace...
    Cameron: Dicevo che forse ha la neurosifilide!
    House: Eh! Bella copertura

  3. #3
    Postatore Compulsivo L'avatar di Calethiel
    Data registrazione
    19-04-2005
    Residenza
    Roma provincia
    Messaggi
    3,590

    Riferimento: Consigli

    La depressione modifica il funzionamento del nostro cervello, nel senso che i livelli di serotonina cambiano ecc.....
    Ma ho l'impressione che la tua domanda nasca non da una curiosità scientifica, ma dall'esperienza personale, o sbaglio?

    Mentre il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito

    Non ti curar di loro, ma guarda oltre e passa

  4. #4
    GIAGIADA
    Ospite non registrato

    Riferimento: Consigli

    Sì, in effetti mi riferisco ad esperienze personali. Una riguarda me direttamente. In un periodo in cui mi sentivo in depressione e sola ho conosciuto in chat un ragazzo che quando l'ho visto ho pensato subito che non mi piaceva fisicamente. Ci siamo seduti in un bar e lui ha toccato un argomento inerente alla professione di un mio ex ragazzo che è stato per me molto importante. Ad un certo punto ho visto il viso del mio ex e ho creduto che lui gli assomigliasse come un gemello. La convinzione è durata per qualche ora. Rimasta da sola mi sono detta : quando lo rivedo devo dirgli la verità. Assomiglia all'altro e non posso non dirglielo. Quando lo ho rivisto mi sono accorta che mi stavo ingannando. Che fenomeno ho avuto? allucinazione?.
    L'altra esperienza è questa : due anni fa, e sempre nel periodo in cui ho avuto il fenomemo che ho raccontato, ho conosciuto un altro ragazzo in chat. Ci siamo frequentati come "amici" per due settimane ma lui continuava a pensare alla sua ex (parlavano di sposarsi, poi lei si è innamorata di un altro), e pure io ero confusa perchè non sapevo cosa realmente volevo. Lo ho allontanato un pò drasticamente e gli ho impedito di richiamarmi. Dopo un mese mi sono accorta che mi mancava. Lui aspettava questa telefonata. Ci siamo frequentati e innamorati. Cosa è accaduto in quel mese di silenzio? Lui ha continuto a pensare alla sua ex e a me. Poi, dopo qualche giorno, è arrivata una nuova collega. Lui si è confidato e le ha raccontato tutti i particolari della sua storia con la ex e tutte le sue angosce, tanto che la collega voleva aiutarlo a riconquistare la sua ex. Quello che lui racconta poi è che lei gli è piaciuta. Si è dichiarato. Lei lo ha allontanato e ha detto di non "gradire" anche ad altri colleghi. Lui è rimasto male per questo atteggiamento. Lei poteva parlare con lui e basta. Poi lui si è accorto che aveva dei difetti caratteriali e non gli è piaciuta più. In seguito il mio ragazzo ha cambiato lavoro. Parlando con me si è accorto di non ricordarla fisicamente ma di ricordare che era "uguale" alla sua ex, che lei gliela ricordava caratterialmente. Ha voluto rivederla con me, questa collega, per capire cosa gli era successo. Questa collega non gli piace fisicamente, lui dice che non vedeva lei ma la ex. Inoltre questa collega, ora lui ha capito, non c'entra nulla neanche caratterialmente con la ex. La sua mente (che era in depressione) può aver modificato il viso di questa ragazza senza che lui fosse cosciente? e anche a lui che è successo? Grazie

  5. #5

    Riferimento: Consigli

    Citazione Originalmente inviato da GIAGIADA Visualizza messaggio
    Sì, in effetti mi riferisco ad esperienze personali. Una riguarda me direttamente. In un periodo in cui mi sentivo in depressione e sola ho conosciuto in chat ..................

    L'altra esperienza è questa : due anni fa, e sempre nel periodo in cui ho avuto il fenomemo che ho raccontato, ho conosciuto un altro ragazzo in chat. ..........


    La distorsione percettiva puo' essere benissimo una conseguenza del quadro depressivo.
    Come anche la confabulazione e il rimuginio dei pensieri.

    Era cosi' importante quel ragazzo che non riesci a dimenticare?
    Ultima modifica di oscarmoreno : 18-02-2009 alle ore 12.23.29

  6. #6
    GIAGIADA
    Ospite non registrato

    Riferimento: Consigli

    Dopo quell'episodio ho pensato molto alle esperienze che avevo vissuto con questa persona. In effetti mi è stato vicino in momenti difficili della mia vita e, per alcuni versi, è stato un "maestro" di vita. In altre occasioni, però non è stato "corretto" con me (fino a quel momento non avevo dato importanza a questo lato negativo). E' così che ho superato l'idealizzazione che avevo di lui.
    Quello che è successo al mio ragazzo attuale è un fenomeno paragonabile al mio o, visto che la vicenda è stata più lunga della mia, si può dire che ha avuto un "delirio psicotico"?
    Grazie.

  7. #7

    Riferimento: Consigli

    Citazione Originalmente inviato da GIAGIADA Visualizza messaggio
    Dopo quell'episodio ho pensato molto alle esperienze che avevo vissuto con questa persona. In effetti mi è stato vicino in momenti difficili della mia vita e, per alcuni versi, è stato un "maestro" di vita. In altre occasioni, però non è stato "corretto" con me (fino a quel momento non avevo dato importanza a questo lato negativo). E' così che ho superato l'idealizzazione che avevo di lui.
    Quello che è successo al mio ragazzo attuale è un fenomeno paragonabile al mio o, visto che la vicenda è stata più lunga della mia, si può dire che ha avuto un "delirio psicotico"?

    La sua mente (che era in depressione) può aver modificato il viso di questa ragazza senza che lui fosse cosciente? e anche a lui che è successo?
    Grazie.
    Probabilmente a percezione che aveva della prima si e' sovrapposta alla seconda, come e' successo per te.

    D'altra parte se la prima esperienza non si e' conclusa per consunzione, ma in modo traumatico, e' probabile che poi si vada a cercare una persona che in qualche modo ci ricordi la precedente, per poter concludere cio' che e' rimasto incompiuto.

    Ma questo avviene in modo inconscio.

    Tanto come di solito, in chi cerchiamo, c'e' il nostro doppio, cioe' la parte mancante di noi. L'altra meta'.

    Lascerei perdere le allucinazioni psicotiche [non e' che fumate, vero?].
    Ma mi domando...due tendenze depressive si compensano o si consolano?

  8. #8
    GIAGIADA
    Ospite non registrato

    Riferimento: Consigli

    Due tendenze depressive all'inizio si consolano. Almeno a noi è successo così. Poi però abbiamo capito di esserci innamorati. Ci è voluto tempo però.
    Non fumiamo ... altrimenti chissà che capiterebbe (!?!)
    Parlavo di delirio psicotico perchè lui, a differenza mia, non ricorda di aver visto il viso della sua ex in questa ragazza, come è capitato a me. Sa solo che non gli piace fisicamente e presume, visto che ci vedeva la ex, che anche fisicamente la abbia "trasfigurata". Perchè io ricordo bene l'avvenimento e lui no?
    Grazie

  9. #9

    Riferimento: Consigli

    Citazione Originalmente inviato da GIAGIADA Visualizza messaggio
    Due tendenze depressive all'inizio si consolano. Almeno a noi è successo così. Poi però abbiamo capito di esserci innamorati. Ci è voluto tempo però.
    Non fumiamo ... altrimenti chissà che capiterebbe (!?!)
    Parlavo di delirio psicotico perchè lui, a differenza mia, non ricorda di aver visto il viso della sua ex in questa ragazza, come è capitato a me. Sa solo che non gli piace fisicamente e presume, visto che ci vedeva la ex, che anche fisicamente la abbia "trasfigurata". Perchè io ricordo bene l'avvenimento e lui no?
    Grazie
    perche siete due persone diverse e avete due cervelli diversi, con dei contenuti esperenziali diversi.

    Ciao.

  10. #10
    GIAGIADA
    Ospite non registrato

    Riferimento: Consigli

    La mia risposta è in generale.
    Credo di aver capito cosa è successo.
    Il fatto che il mio ragazzo non ricorda di aver visto il viso della ex in quella ragazza ma ricorda solo che gliela ricordava e vedendola non gli è piaciuta fisicamente, penso sia dovuto al fatto che anche se la guardava in realtà non la osservava. Ovvero non ha visto nè la ex nè lei. Ha riconosciuto la fisionomia quando la ha rivista ma non ricordava e non ricorda neanche ora i lineamenti del volto. Era attratto dal fatto che gliela "ricordava", che pensava fossero uguali o meglio, come dice lui, gli ricordava la ex dei vent'anni innamorata di lui (non la ex dei trent'anni che lo aveva lasciato).

Privacy Policy