• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 8 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 110
  1. #1
    Postatore Epico L'avatar di michael sniper
    Data registrazione
    08-05-2008
    Residenza
    Selargius
    Messaggi
    8,608

    L'angolo del mistero n° 6: L'uomo in attesa

    Come concordato, più o meno, ecco il nuovo mistero. La pubblicazione ha subito dei ritardi per diversi motivi, ma non penso che interessi a qualcuno, quindi...
    La storia si compone di diversi misteri, non indipendenti tra loro, che dovranno essere svelati tutti per pervenire alla soluzione. Tengo a precisare che alcuni particolari non hanno rilevanza, e possono anche rimanere indefiniti, mentre altri sono di importanza fondamentale.
    Valgono sempre le solite regole: si possono postare domande a cui rispondere sì o no, domande chiare e precise. Tutt'al più potete sbizzarrirvi nelle ipotesi, ma questo è a vostra discrezione, io non intervengo
    Chi intravedesse immediatamente la soluzione è pregato d'inviarmela via PM per non guastare il gioco agli altri
    Scritto questo, buona lettura.
    Ricordo ancora che si potranno postare le domande dalle sei, come concordato.

    P.S. La storia è venuta un pò lunga, e lo stile è un pò così. Spero che si passi sopra queste mancanze.



    L'UOMO IN ATTESA



    L'uomo che da poco più di mezz'ora sostava sulla sua auto a un lato della strada non aveva un'aria esattamente amichevole. Anzi, i suoi occhi neri come la notte mandavano scintille di rabbia in ogni direzione. Trasmettevano cattiveria, odio, furia cieca.
    L'uomo accese un'altra sigaretta e subito la gettò fuori dal finestrino. Il suo fu un gesto di stizza, di rabbia repressa.
    Si chiamava Antonio D., ma il nome della persona non è importante ai fini di questa storia.
    Era un uomo alto, magro, sulla sessantina, coi capelli corvini e gli occhi anch'essi corvini e vivaci. Tamburellava nervosamente con le dita sul cruscotto, mentre l'altra mano tremava nel tenere la sigaretta.
    L'auto su cui stava era a stento visibile contro lo sfondo degli edifici cupi e bui, che parevano disabitati e morti da tempo.
    Un'altra sigaretta volò dal finestrino e raggiunse terra, unico punto di luce nel manto oscuro che circondava ogni cosa.
    L'uomo aspettava.
    Guardò a destra e a sinistra e si lasciò assorbire dalla solitudine e dal silenzio.
    Una macchina attraversò la strada e l'uomo lasciò che scomparisse liberamente dalla sua visuale, con disinteresse.
    L'attesa durava da mezz'ora, ma si può dire che fosse iniziata già molto tempo prima.
    Un lampo di rabbia e di piacere attraversò i suoi occhi.
    Aveva immaginato quel momento migliaia di volte nelle ultime settimane. L'ansia, la tensione, la rabbia avevano reso l'attesa insopportabile. La fantasia, distorta da pensieri neri, aveva colorato quel momento imminente di tinte fosche e oscure, dando vita alle ipotesi più tremende.
    Ora mancava poco. Il momento tanto atteso stava per arrivare. E come capita sempre in questi casi, l'attesa si fece ancora più spasmodica e terribile.
    L'uomo tamburellò ancora una volta sul cruscotto e accese un'altra sigaretta, che subito spense.
    In quel momento un oggetto scintillante mandò un lieve bagliore, subito ringhiottito dall'oscurità circostante.

    Il momento fatidico si fece più vicino. L'uomo respirò a fondo mentre una goccia di sudore iniziava a imperlargli la fronte.
    La mente, stravolta dalla rabbia e dall'eccitazione, a poco a poco si allontanò dalla realtà. Nuove immagini presero forma, lontanissime dalla strada, dalla macchina, dal momento imminente.
    Una casa. Una casa piena di gioia e di allegria. Un'atmosfera che sembrava dovesse durare per sempre.
    E invece, un giorno, erano improvvisamente piombate la tristezza, il dolore, la sofferenza. Per un capriccio del destino, per una casualità.
    Una piccola luce era rimasta a brillare in quella distesa buia.
    Erano trascorsi alcuni giorni, come in sospeso, in bilico tra rabbia e rassegnazione.
    Poi, lentamente, la serenità era riapparsa, e con essa la gioia. Ma erano attenuate, deboli, non sincere sino in fondo, non spontanee.
    Poi anche quella luce si era allontanata, fortunatamente non per sempre, e la gioia si era affievolita ulteriormente.
    La solitudine e il silenzio si erano fatti terribili. Ma i lunghi momenti di sofferenza passata avevano come rafforzato la mente, l'avevano resa più stabile, meno permeabile al dolore.
    Qualche tempo dopo, la luce era tornata a brillare. E con essa era riapparsa la serenità. Antonio si era sentito felice, come non gli capitava da tanto tempo. Mio Dio, come poteva pensare che sarebbe finita così?
    Un'altra immagine prese forma: una parete bianca. Appesi alla parete, vari articoli di giornale. Foto di una giovane donna, di un uomo, una macchina, una strada solitaria, delle banconote.
    La stella si era spenta. Doveva essere così.
    Poi un lungo alternarsi di voci, di grida, di rabbia, dolore, sofferenza, speranza. E attesa. Fino ad arrivare al momento fatidico.
    La mente tornò bruscamente alla realtà.
    Antonio si guardò attorno con apprensione. Iniziò ad avere paura. Possibile che non si vedesse nessuno? Era l'ora. In altri momenti ci sarebbe stato tutt'altro che silenzio.
    L'oggetto scintillante fece di nuovo la sua comparsa.
    Antonio impallidì: l'ora era arrivata.
    Ma non si vedeva nessuno. Tutto era silenzio e quiete.
    Com'era possibile? Forse si era sbagliato. Aveva commesso un errore? Negli ultimi giorni era rimasto sempre assorto nei suoi pensieri (quei pensieri, ben noti), forse si era distratto.
    Antonio guardò con tristezza l'edificio un tempo familiare che aveva davanti, poi guardò nel cielo come se vi cercasse una risposta.
    Il cielo cupo di quella giornata di marzo non diede segno di aver udito.
    Improvvisamente, nel silenzio, si udirono dei rintocchi. Rintocchi lontani, appena udibili, forti nella loro solennità.
    E improvvisamente, al loro termine, Antonio impallidì. Che stupido era stato! Aveva commesso un errore sciocco, banale, non aveva considerato che...
    Volle controllare. Bastarono cinque minuti. Il tempo di una verifica, di un colloquio, di un confronto di informazioni.
    Antonio si sforzò di stare calmo, di dominare i nervi.
    Tornò alla macchina, riaccese il motore e si allontanò. Lo stridore delle ruote sull'asfalto spezzarono la quiete di quel luogo per l'ultima volta. Poi tutto tornò silenzioso e immobile.

    Qualche giorno dopo, in un'altra zona del quartiere, la stessa macchina e lo stesso uomo sostavano a un lato della strada. L'attesa si era fatta ancora più lunga, neppure lo stesso uomo avrebbe saputo dire da quanto tempo fosse lì.
    Stavolta niente errori, pensò con soddisfazione. Aveva tutto il tempo che voleva. Prima o poi il momento sarebbe arrivato. E allora...
    Trascorse qualche minuto. Una macchina di lontano frenò bruscamente. Due signori iniziarono a chiacchierare e si allontanarono.
    Poi il cellulare suonò. Antonio si riscosse e rispose.
    La sorpresa fu grande quando capì chi era dall'altra parte della linea. Un conoscente che lavorava a Nizza.
    Parlarono del più e del meno. Ogni tanto Antonio guardava attorno a sé per controllare. Poi ci una pausa di silenzio dall'altra parte, un silenzio che lo impensierì non poco...
    La notizia che ricevette subito dopo fu assolutamente strabiliante. Non ci poteva credere, non poteva essere vero!
    Sorrise, pieno di euforia. Grande era la gioia, ma divenne ancora più grande quando capì cosa sarebbe accaduto se...
    Ma, un momento... Se le cose stavano così, allora...
    Aggrottò la fronte.
    Un pensiero lo fulminò, d'improvviso.
    Non poteva essere. Non era possibile.
    Con una strana angoscia nel cuore, Antonio ripartì e corse via a tutta velocità.

    La casa era silenziosa e deserta. Faceva quasi impressione. Ed era vuota: molto più vuota di quanto lui ricordasse.
    Ad Antonio bastarono poche occhiate per capire.
    L'angoscia si trasformò presto in rabbia. E la rabbia in furia cieca.
    Strinse i pugni, digrignò i denti.
    Dopotutto le cose non erano cambiate molto.
    Alzò le spalle.
    L'oggetto scintillante, intanto, riposava beato in una tasca del giubbotto. Presto avrebbe compiuto il suo dovere.
    Ultima modifica di michael sniper : 26-01-2009 alle ore 17.32.22
    Se qualcuno/a conosce donne in gravidanza, dal sesto mese compreso in poi, della provincia di Cagliari, è gentilmente pregato/a e invitato/a a contattarmi tramite messaggio privato. Grazie mille a tutti

  2. #2
    Postatore Epico L'avatar di michael sniper
    Data registrazione
    08-05-2008
    Residenza
    Selargius
    Messaggi
    8,608

    Riferimento: L'angolo del mistero n° 6: L'uomo in attesa

    Questa volta vi si richiede un grande sforzo immaginativo
    Non è escluso che da qui alle sei possano essere apportate delle modifiche, unicamente per ragioni stilistiche e letterarie.
    Se qualcuno/a conosce donne in gravidanza, dal sesto mese compreso in poi, della provincia di Cagliari, è gentilmente pregato/a e invitato/a a contattarmi tramite messaggio privato. Grazie mille a tutti

  3. #3

    Riferimento: L'angolo del mistero n° 6: L'uomo in attesa

    1)L'uomo ha subito l'allontanato di qualcuno che gli stava a cuore?

    2) La foto delle banconote sono la prova di un riscatto?

    Bel giallo

  4. #4
    Postatore Epico L'avatar di michael sniper
    Data registrazione
    08-05-2008
    Residenza
    Selargius
    Messaggi
    8,608

    Riferimento: L'angolo del mistero n° 6: L'uomo in attesa

    Citazione Originalmente inviato da ezechiele Visualizza messaggio
    1)L'uomo ha subito l'allontanato di qualcuno che gli stava a cuore?

    2) La foto delle banconote sono la prova di un riscatto?

    Bel giallo
    Grazie
    Purtroppo però le domande si possono postare solo a partire dalle sei abbiamo concordato così
    Risponderò a queste comunque:
    - subire l'allontanamento di qualcuno con la forza? No. Diciamo distacco
    - no riscatto.
    Mi spiace ma le domande possono essere postate tra un'oretta.
    E' utile comunque riprendere queste domande tra un pò
    Ultima modifica di michael sniper : 26-01-2009 alle ore 18.21.24
    Se qualcuno/a conosce donne in gravidanza, dal sesto mese compreso in poi, della provincia di Cagliari, è gentilmente pregato/a e invitato/a a contattarmi tramite messaggio privato. Grazie mille a tutti

  5. #5
    Postatore Epico L'avatar di michael sniper
    Data registrazione
    08-05-2008
    Residenza
    Selargius
    Messaggi
    8,608

    Riferimento: L'angolo del mistero n° 6: L'uomo in attesa

    E' tempo di domande
    Per quanto riguarda le domande di Ezechiele:
    - bisogna specificare in che senso "subire l'allontanamento"
    - le banconote, come ho già scritto, non sono la prova di un riscatto.
    Se qualcuno/a conosce donne in gravidanza, dal sesto mese compreso in poi, della provincia di Cagliari, è gentilmente pregato/a e invitato/a a contattarmi tramite messaggio privato. Grazie mille a tutti

  6. #6
    Postatore OGM L'avatar di chiocciolina4
    Data registrazione
    12-04-2005
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    4,820

    Riferimento: L'angolo del mistero n° 6: L'uomo in attesa

    il momento di dolore di cui si parla è legato a qualcosa che è successo alla famiglia di antonio? E' stato lasciato dalla moglie, ad esempio?

    L'oggetto scintillante è un'arma?
    E' un portapillole?

    Antonio vuole vendicarsi di qualcosa?

    Antonio deve fare qualcosa e ci ripensa per via della telefonata ma poi quando arriva a casa torna sui propri passi?

    Un vero amico ti pugnala sempre di fronte. (O. Wilde)

    Perchè per un uomo la psicoanalisi dura meno? Non c'è bisogno di regredire all'infanzia.

    Non sono cattiva, è che mi disegnano così...! -->

    Membro del Club del Giallo e addetta all'ufficio promozione e marketing - Tessera n° 2
    (Guardiana radar del gruppo insieme a RosaDiMaggio )

    Vieni a trovarci al social group!

  7. #7
    Postatore OGM L'avatar di chiocciolina4
    Data registrazione
    12-04-2005
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    4,820

    Riferimento: L'angolo del mistero n° 6: L'uomo in attesa

    Citazione Originalmente inviato da michael sniper Visualizza messaggio
    Era un uomo alto, magro, sulla sessantina, coi capelli corvini e gli occhi anch'essi corvini e vivaci. Tamburellava nervosamente con le dita sul cruscotto, mentre l'altra mano tremava nel tenere la sigaretta.
    Conosci mio padre, per caso? (tremolio a parte)

    Un vero amico ti pugnala sempre di fronte. (O. Wilde)

    Perchè per un uomo la psicoanalisi dura meno? Non c'è bisogno di regredire all'infanzia.

    Non sono cattiva, è che mi disegnano così...! -->

    Membro del Club del Giallo e addetta all'ufficio promozione e marketing - Tessera n° 2
    (Guardiana radar del gruppo insieme a RosaDiMaggio )

    Vieni a trovarci al social group!

  8. #8
    Postatore Epico L'avatar di michael sniper
    Data registrazione
    08-05-2008
    Residenza
    Selargius
    Messaggi
    8,608

    Riferimento: L'angolo del mistero n° 6: L'uomo in attesa

    Citazione Originalmente inviato da chiocciolina4 Visualizza messaggio
    il momento di dolore di cui si parla è legato a qualcosa che è successo alla famiglia di antonio? E' stato lasciato dalla moglie, ad esempio?

    L'oggetto scintillante è un'arma?
    E' un portapillole?

    Antonio vuole vendicarsi di qualcosa?

    Antonio deve fare qualcosa e ci ripensa per via della telefonata ma poi quando arriva a casa torna sui propri passi?
    Citazione Originalmente inviato da chiocciolina4 Visualizza messaggio
    Conosci mio padre, per caso? (tremolio a parte)
    Esatto, è successo qualcosa alla famiglia. Non è stato lasciato dalla moglie.
    L'oggetto scintillante è un'arma.
    Antonio vuole vendicarsi di qualcosa.
    Sì, ma nel percorso che hai tracciato, devi inserire un elemento di novità
    Non conosco tuo padre
    Se qualcuno/a conosce donne in gravidanza, dal sesto mese compreso in poi, della provincia di Cagliari, è gentilmente pregato/a e invitato/a a contattarmi tramite messaggio privato. Grazie mille a tutti

  9. #9
    Postatore OGM L'avatar di chiocciolina4
    Data registrazione
    12-04-2005
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    4,820

    Riferimento: L'angolo del mistero n° 6: L'uomo in attesa

    la famiglia è morta?
    o gli è stata tolta in qualche modo?

    l'arma è un pugnale?
    una pistola?

    un elemento di novità, eh? ci devo pensare...

    Un vero amico ti pugnala sempre di fronte. (O. Wilde)

    Perchè per un uomo la psicoanalisi dura meno? Non c'è bisogno di regredire all'infanzia.

    Non sono cattiva, è che mi disegnano così...! -->

    Membro del Club del Giallo e addetta all'ufficio promozione e marketing - Tessera n° 2
    (Guardiana radar del gruppo insieme a RosaDiMaggio )

    Vieni a trovarci al social group!

  10. #10
    Postatore Epico L'avatar di michael sniper
    Data registrazione
    08-05-2008
    Residenza
    Selargius
    Messaggi
    8,608

    Riferimento: L'angolo del mistero n° 6: L'uomo in attesa

    Citazione Originalmente inviato da chiocciolina4 Visualizza messaggio
    la famiglia è morta?
    o gli è stata tolta in qualche modo?

    l'arma è un pugnale?
    una pistola?

    un elemento di novità, eh? ci devo pensare...
    Non tutta.
    Non gli è stata tolta.
    L'arma non è importante, ma fissiamo per convenzione una pistola.
    Se qualcuno/a conosce donne in gravidanza, dal sesto mese compreso in poi, della provincia di Cagliari, è gentilmente pregato/a e invitato/a a contattarmi tramite messaggio privato. Grazie mille a tutti

  11. #11
    Postatore OGM L'avatar di chiocciolina4
    Data registrazione
    12-04-2005
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    4,820

    Riferimento: L'angolo del mistero n° 6: L'uomo in attesa

    è morta la moglie, e i figli si sono allontanati da lui?

    aspetto che arrivi qualcun'altro
    Ultima modifica di chiocciolina4 : 26-01-2009 alle ore 19.29.06

    Un vero amico ti pugnala sempre di fronte. (O. Wilde)

    Perchè per un uomo la psicoanalisi dura meno? Non c'è bisogno di regredire all'infanzia.

    Non sono cattiva, è che mi disegnano così...! -->

    Membro del Club del Giallo e addetta all'ufficio promozione e marketing - Tessera n° 2
    (Guardiana radar del gruppo insieme a RosaDiMaggio )

    Vieni a trovarci al social group!

  12. #12
    Postatore Epico L'avatar di michael sniper
    Data registrazione
    08-05-2008
    Residenza
    Selargius
    Messaggi
    8,608

    Riferimento: L'angolo del mistero n° 6: L'uomo in attesa

    Citazione Originalmente inviato da chiocciolina4 Visualizza messaggio
    è morta la moglie, e i figli si sono allontanati da lui?

    aspetto che arrivi qualcun'altro
    La moglie è morta, sì.
    Le vicissitudini familiari sono descritte, anche se forse, un pò troppo metaforicamente
    Io ho mandato il messaggio a tutti (o quasi): attendo nuovi arrivi.
    Torno tra un'oretta
    Ultima modifica di michael sniper : 26-01-2009 alle ore 20.28.32
    Se qualcuno/a conosce donne in gravidanza, dal sesto mese compreso in poi, della provincia di Cagliari, è gentilmente pregato/a e invitato/a a contattarmi tramite messaggio privato. Grazie mille a tutti

  13. #13
    Postatore OGM L'avatar di chiocciolina4
    Data registrazione
    12-04-2005
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    4,820

    Riferimento: L'angolo del mistero n° 6: L'uomo in attesa

    nessuno arriva
    vediamo...

    la moglie è stata uccisa?
    o è stato un'incidente?

    la moglie aveva una relazione e ha avuto un incidente d'auto insieme al suo amante?
    i momenti di nuova gioia sono relativi a una nuova compagna o ai figli?
    ma ha figli sto tizio?

    Un vero amico ti pugnala sempre di fronte. (O. Wilde)

    Perchè per un uomo la psicoanalisi dura meno? Non c'è bisogno di regredire all'infanzia.

    Non sono cattiva, è che mi disegnano così...! -->

    Membro del Club del Giallo e addetta all'ufficio promozione e marketing - Tessera n° 2
    (Guardiana radar del gruppo insieme a RosaDiMaggio )

    Vieni a trovarci al social group!

  14. #14
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960

    Riferimento: L'angolo del mistero n° 6: L'uomo in attesa

    L'uomo fu inviàto in prigione dàllà moglie? O dà quàlco.à àttinente à lei?
    Volevà vendicàrxi? (non è àràbo, non ho le lettere del pc..ditemi xe compren.bile o no, primà che continuo e creo un àltro giàllo nel giàllo)
    Cmq, bràvo michàel
    Gaia

    Tessera n° 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  15. #15
    Postatore Epico L'avatar di michael sniper
    Data registrazione
    08-05-2008
    Residenza
    Selargius
    Messaggi
    8,608

    Riferimento: L'angolo del mistero n° 6: L'uomo in attesa

    Rieccomi

    Citazione Originalmente inviato da chiocciolina4 Visualizza messaggio
    nessuno arriva
    vediamo...

    la moglie è stata uccisa?
    o è stato un'incidente?

    la moglie aveva una relazione e ha avuto un incidente d'auto insieme al suo amante?
    i momenti di nuova gioia sono relativi a una nuova compagna o ai figli?
    ma ha figli sto tizio?
    La moglie non è stata uccisa e non è stato un incidente.
    E' morta per cause imprecisate (non importanti ai fini della storia )
    No.
    I momenti di nuova gioia sono relativi ai figli.
    Ne ha uno: una, meglio.

    Citazione Originalmente inviato da RosadiMaggio Visualizza messaggio
    L'uomo fu inviàto in prigione dàllà moglie? O dà quàlco.à àttinente à lei?
    Volevà vendicàrxi? (non è àràbo, non ho le lettere del pc..ditemi xe compren.bile o no, primà che continuo e creo un àltro giàllo nel giàllo)
    Cmq, bràvo michàel
    Vediamo se riesco a capire...
    L'uomo non è stato inviato in prigione dalla moglie. E niente a che fare con qualcosa attinente a lei.
    Voleva vendicarsi, parli dell'uomo, Antonio? Sì, vuole vendicarsi.
    Grazie
    Piccola nota OT: ma i tasti non li hai proprio?
    Ultima modifica di michael sniper : 26-01-2009 alle ore 21.39.56
    Se qualcuno/a conosce donne in gravidanza, dal sesto mese compreso in poi, della provincia di Cagliari, è gentilmente pregato/a e invitato/a a contattarmi tramite messaggio privato. Grazie mille a tutti

Pagina 1 di 8 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy