• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 8 di 8
  1. #1
    Matricola L'avatar di oh_my_god
    Data registrazione
    10-12-2008
    Residenza
    Qui
    Messaggi
    29

    Cambiare o non. Consigli , opinioni, dati.

    Ciao a tutti, sono un nuovo iscritto.

    Sono 20enne, iscritto al terzo anno di Ingegneria Chimica, ma ho dato solo un terzo degli esami. Aggiungo che son capitato in una delle facoltà a ritmi più alti d'Italia.

    Sono profondamente attratto dalla psicologia da sempre, ma non si tratta di semplice interesse, quanto di un modo di relazionarmi, analitico, attento ai comportamenti, alla comunicazione ed agli stati d'animo delle persone, che mi ha sempre accompagnato.

    L'altro grande amore, comprensibile dall'introduzione , è la scienza.

    Ultimamente ho iniziato una sorta di autoanalisi, basata non su tecniche particolari, ma semplicemente ascoltando le mie "pulsioni" a nudo di qualunque condizionamento possa avere ad accompagnarle , isomma cercando di spogliare ogin conflitto che mi si presenti ed affrontarlo con il buon senso (laddove si riesca). Ciò mi ha fatto riflettere sulla mia scelta universitaria, facendomi prendere in considerazione l'idea di cambiare facoltà ed abbracciare quello che sento un modo più MIO di esprimermi.Da ciò:

    Il punto:
    Cambiare facoltà, intraprendere Psicologia o Psichiatria. Pro & Contro.
    Mi piacerebbe che mi si presentasse la cosa il più realisticamente possibile, senza ESAGERARE cioè nè in positivo, nè in negativo.

    (Ho cercato di essere quanto più sintetico possibile x non annoiare)
    Qualunque intervento è benvoluto

  2. #2
    Partecipante Super Figo L'avatar di ikaro78
    Data registrazione
    06-07-2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    1,975

    Riferimento: Cambiare o non. Consigli , opinioni, dati.

    Ciao a tutti, sono un nuovo iscritto.

    Sono 20enne, iscritto al terzo anno di Ingegneria Chimica, ma ho dato solo un terzo degli esami. Aggiungo che son capitato in una delle facoltà a ritmi più alti d'Italia.

    Sono profondamente attratto dalla psicologia da sempre, ma non si tratta di semplice interesse, quanto di un modo di relazionarmi, analitico, attento ai comportamenti, alla comunicazione ed agli stati d'animo delle persone, che mi ha sempre accompagnato.

    L'altro grande amore, comprensibile dall'introduzione , è la scienza.

    Ultimamente ho iniziato una sorta di autoanalisi, basata non su tecniche particolari, ma semplicemente ascoltando le mie "pulsioni" a nudo di qualunque condizionamento possa avere ad accompagnarle , isomma cercando di spogliare ogin conflitto che mi si presenti ed affrontarlo con il buon senso (laddove si riesca). Ciò mi ha fatto riflettere sulla mia scelta universitaria, facendomi prendere in considerazione l'idea di cambiare facoltà ed abbracciare quello che sento un modo più MIO di esprimermi.Da ciò:

    Il punto:
    Cambiare facoltà, intraprendere Psicologia o Psichiatria. Pro & Contro.
    Mi piacerebbe che mi si presentasse la cosa il più realisticamente possibile, senza ESAGERARE cioè nè in positivo, nè in negativo.

    (Ho cercato di essere quanto più sintetico possibile x non annoiare)
    Qualunque intervento è benvoluto
    Beh, sul tuo desiderio di intraprendere gli studi di psicologia credo che solo tu possa dirne qualcosa. E' giusto che tu sappia che iscriversi oggi a Psicologia significa andare in contro ad un futuro professionale molto molto molto incerto e francamente non credo che la cosa sia destinata a migliorare nei prossimi anni. Le facoltà di psicologia sfornano oggi una marea di laureati che dovranno inventarsi un lavoro, il che significa: una formazione lunga, costosa e senza garanzie, lavori sottopagati e tirocini non retribuiti. Se ti interessa la clinica, come sembra, preparati ad una formazione lunga almeno 10 anni. Detto questo: se tornassi indietro, io lo rifarei!

    Un saluto,
    ikaro
    Ultima modifica di ikaro78 : 25-01-2009 alle ore 20.47.35

  3. #3
    Super Postatore Spaziale L'avatar di simoncino
    Data registrazione
    07-09-2005
    Messaggi
    2,672

    Riferimento: Cambiare o non. Consigli , opinioni, dati.

    Citazione Originalmente inviato da ikaro78 Visualizza messaggio
    Beh, sul tuo desiderio di intraprendere gli studi di psicologia credo che solo tu possa dirne qualcosa. E' giusto che tu sappia che iscriversi oggi a Psicologia significa andare in contro ad un futuro professionale molto molto molto incerto e francamente non credo che la cosa sia destinata a migliorare nei prossimi anni. Le facoltà di psicologia sfornano oggi una marea di laureati che dovranno inventarsi un lavoro, il che significa: una formazione lunga, costosa e senza garanzie, lavori sottopagati e tirocini non retribuiti. Se ti interessa la clinica, come sembra, preparati ad una formazione lunga almeno 10 anni. Detto questo: se tornassi indietro, io lo rifarei!

    Un saluto,
    ikaro
    sei un grande ikaro

    aggiungo una cosa(che forse saprai ma..meglio non dare mai nulla per scontato)..Psicologia sono 5 anni, poi esistono le varie scuole di specializzazione in psicoterapia(se vuoi occuparti di clinica).
    Per diventare psichiatra devi farti i 6 anni di medicina e poi la specializzazione in psichiatria(rivolta ai soli medici).
    Sai molto tempo fa anch'io avevo lo stesso dubbio tuo e poi scelsi psicologia.
    Motivo? volevo vedere se effettivamente mi sarei morto di fame come tutti dicono
    SE impedirò ad un cuore di spezzarsi....allora potrò dire di non essere vissuto invano

    Io sono solo un povero cadetto di Guascogna
    però non la sopporto la gente che non sogna

    la paura è il coraggio di dire io ho sempre tentato

    fare un altro round quando pensi di non farcela...è una cosa che può cambiarti al vita


    Cameron: Che ne pensi del sesso?
    House: Beh, potrebbe essere complicato, lavoriamo insieme, io sono più vecchio, però magari ti piace...
    Cameron: Dicevo che forse ha la neurosifilide!
    House: Eh! Bella copertura

  4. #4
    Partecipante Assiduo L'avatar di namtar24
    Data registrazione
    09-05-2007
    Residenza
    unknown
    Messaggi
    212

    Riferimento: Cambiare o non. Consigli , opinioni, dati.

    Citazione Originalmente inviato da oh_my_god Visualizza messaggio
    Ciao a tutti, sono un nuovo iscritto.

    Sono 20enne, iscritto al terzo anno di Ingegneria Chimica, ma ho dato solo un terzo degli esami. Aggiungo che son capitato in una delle facoltà a ritmi più alti d'Italia.

    Sono profondamente attratto dalla psicologia da sempre, ma non si tratta di semplice interesse, quanto di un modo di relazionarmi, analitico, attento ai comportamenti, alla comunicazione ed agli stati d'animo delle persone, che mi ha sempre accompagnato.

    L'altro grande amore, comprensibile dall'introduzione , è la scienza.

    Ultimamente ho iniziato una sorta di autoanalisi, basata non su tecniche particolari, ma semplicemente ascoltando le mie "pulsioni" a nudo di qualunque condizionamento possa avere ad accompagnarle , isomma cercando di spogliare ogin conflitto che mi si presenti ed affrontarlo con il buon senso (laddove si riesca). Ciò mi ha fatto riflettere sulla mia scelta universitaria, facendomi prendere in considerazione l'idea di cambiare facoltà ed abbracciare quello che sento un modo più MIO di esprimermi.Da ciò:

    Il punto:
    Cambiare facoltà, intraprendere Psicologia o Psichiatria. Pro & Contro.
    Mi piacerebbe che mi si presentasse la cosa il più realisticamente possibile, senza ESAGERARE cioè nè in positivo, nè in negativo.

    (Ho cercato di essere quanto più sintetico possibile x non annoiare)
    Qualunque intervento è benvoluto
    che dire?indubbiamente ingegneria come ben saprai offre delle possibilità di lavoro concrete,cosa che la psicologia purtroppo non offre,sia per l'elevatissimo numero di laureati,sia per le poche possibilità offerte dal mercato in italia;per cui se tu fossi indeciso tra psicologia e ingegneria ti direi di continuare quello che stai facendo.
    ma da come dici non è così,e pensi d'aver capito che forse la tua strada è un'altra,anch'essa molto affascinante. Allora non pensarci troppo e cambia,sei giovane,stai all'inizio,ed hai tutto il tempo per recuperare.
    ora il tuo dubbio è:"psicologia o psichiatria (e quindi medicina)?
    come durata degli studi se decidi di intraprendere un indirizzo clinico più o meno stiamo lì,fra laurea,abilitazione e specializzazione stiamo intorno ai 10 per tutte e due,per quanto puoi fermarti dopo la laurea senza continuare con eventuali specializzazioni (ovviamente se scegli psicologia) e quindi dopo i 5 anni e l'abilitazione professionale provare a guardarti intorno e vedere cosa puoi trovare.
    come possibilità lavorative e di retribuzione psichiatria è messa meglio.
    per quanto riguarda il tipo di studi e le materie affrontate bè,sappi subito che se scegli psichiatria dovrai prima fare medicina e chirurgia,e quindi per 6 anni studiare cose che con la psicologia poco e niente hanno a che fare e solo dopo orientarti verso quello che piace a te.
    da tener presente anche un'altra cosa: entrare nelle specializzazioni di medicina non è semplice e se non hai qualche santo in paradiso (dicesi calcio nel fondoschiena ) è difficile accedere,per cui può capitare che dopo tanti anni di fatica e studio tu non riesca ad entrare poi nella scuola di specializzazione deiderata.

    per quel che posso dire,se mi trovassi al tuo posto sceglierei psicologia;purtroppo le possibilità concrete di lavoro non sono molte (ti parlo da disoccupato ) però rimane una disciplina bella e affascinante e nonostante tutto non la baratterei con niente.
    però questa è la mia opinione.

    in bocca al lupo per la tua scelta.!


    ...ah,mi raccomando,poi quando deciderai cosa fare faccelo sapere,eh?


    Citazione Originalmente inviato da simoncino Visualizza messaggio
    Motivo? volevo vedere se effettivamente mi sarei morto di fame come tutti dicono
    a simò,tu guarda me.

  5. #5
    Matricola L'avatar di oh_my_god
    Data registrazione
    10-12-2008
    Residenza
    Qui
    Messaggi
    29

    Riferimento: Cambiare o non. Consigli , opinioni, dati.

    Citazione Originalmente inviato da simoncino Visualizza messaggio
    Sai molto tempo fa anch'io avevo lo stesso dubbio tuo e poi scelsi psicologia.
    Motivo? volevo vedere se effettivamente mi sarei morto di fame come tutti dicono

    E' lo stesso motivo che mi do quando mi dico che forse dovrei cambiare (perkè di contro mi do proprio le opportunità economiche).
    Penso che collocandosi al posto giusto e nel modo giusto, tutti possono apprezzare il lavoro dello psicologo.
    Penso che se cambiassi,(ad ora) una volta psicologo cercherei di coinvolgere subito le scuole organizzando corsi di educazione allo studio e all'apprendimento, con qualche discussione sulla morale e le basi educative di ogni individuo in crescita. Si tratterebbe di percorsi orientativi di poche ore al mese (forse 1-2 alla settimana, 15 in tutto) durante le quali offrire un punto di vista alternativo ed aprire la mente ai ragazzi. Vien da sè che cercherei di abbracciare anche il personale docenti con qualche consiglio e visione più efficienti.
    Coinvolgerei poi lo sport facendo patti e convenzioni con le squadre, per aiutare gli atleti (sia formati che in fanciullezza) ad esprimere sè stessi in ogni ambito, a partire da quello, e relazionarsi positivamente con la società.
    E così continuerei, cercando di toccare ogni ambito sociale, offrendo a chiunque la possibilità di sintonizzarsi con il proprio ruolo ed esprimersi al meglio (ovviamente inclusa la terapia ).

    Bhè, nel frattempo che decido qualcuno può anche iniziare a mettere in pratica tutto ciò, e magari mi dice come va

  6. #6
    Super Postatore Spaziale L'avatar di simoncino
    Data registrazione
    07-09-2005
    Messaggi
    2,672

    Riferimento: Cambiare o non. Consigli , opinioni, dati.

    Citazione Originalmente inviato da oh_my_god Visualizza messaggio

    E' lo stesso motivo che mi do quando mi dico che forse dovrei cambiare (perkè di contro mi do proprio le opportunità economiche).
    Penso che collocandosi al posto giusto e nel modo giusto, tutti possono apprezzare il lavoro dello psicologo.
    Penso che se cambiassi,(ad ora) una volta psicologo cercherei di coinvolgere subito le scuole organizzando corsi di educazione allo studio e all'apprendimento, con qualche discussione sulla morale e le basi educative di ogni individuo in crescita. Si tratterebbe di percorsi orientativi di poche ore al mese (forse 1-2 alla settimana, 15 in tutto) durante le quali offrire un punto di vista alternativo ed aprire la mente ai ragazzi. Vien da sè che cercherei di abbracciare anche il personale docenti con qualche consiglio e visione più efficienti.
    Coinvolgerei poi lo sport facendo patti e convenzioni con le squadre, per aiutare gli atleti (sia formati che in fanciullezza) ad esprimere sè stessi in ogni ambito, a partire da quello, e relazionarsi positivamente con la società.
    E così continuerei, cercando di toccare ogni ambito sociale, offrendo a chiunque la possibilità di sintonizzarsi con il proprio ruolo ed esprimersi al meglio (ovviamente inclusa la terapia ).

    Bhè, nel frattempo che decido qualcuno può anche iniziare a mettere in pratica tutto ciò, e magari mi dice come va
    secondo me riesci a trovare lavoro come psicologo solo se batti campi nuovi...ma del resto è così in ogni mestiere....
    bè è bello ciò che dici e se te la cavi in matematica puoi sempre andare da quei poveracci che la studiano e inventare nuovi metodi di apprendimento no?

    cmq se diventi psicologo fammi sapere che diventiamo colleghi
    SE impedirò ad un cuore di spezzarsi....allora potrò dire di non essere vissuto invano

    Io sono solo un povero cadetto di Guascogna
    però non la sopporto la gente che non sogna

    la paura è il coraggio di dire io ho sempre tentato

    fare un altro round quando pensi di non farcela...è una cosa che può cambiarti al vita


    Cameron: Che ne pensi del sesso?
    House: Beh, potrebbe essere complicato, lavoriamo insieme, io sono più vecchio, però magari ti piace...
    Cameron: Dicevo che forse ha la neurosifilide!
    House: Eh! Bella copertura

  7. #7
    Matricola L'avatar di oh_my_god
    Data registrazione
    10-12-2008
    Residenza
    Qui
    Messaggi
    29

    Riferimento: Cambiare o non. Consigli , opinioni, dati.

    Citazione Originalmente inviato da simoncino Visualizza messaggio
    secondo me riesci a trovare lavoro come psicologo solo se batti campi nuovi...ma del resto è così in ogni mestiere....:
    condivido.

    Citazione Originalmente inviato da simoncino Visualizza messaggio
    se te la cavi in matematica puoi sempre andare da quei poveracci che la studiano e inventare nuovi metodi di apprendimento no?
    Lo faccio già! E lo fa chiunque studi x bene (e quindi interiorizzi) qualcosa.
    Il problema sta nel saperla comunicare.Mi capita spesso di divertirmi a spiegare una materia complessa (come la Termodinamica) ad alcuni compagni che ,vittime come me del professore unilaterale(e portatore di lingua propria ed esclusiva), non riescono a cogliere gli aspetti più semplici e di insieme di ciò che studiano.

    Vabbè, non vorrei adare OT

    Citazione Originalmente inviato da simoncino Visualizza messaggio
    se diventi psicologo fammi sapere che diventiamo colleghi

    Al momento lavori? Come te la passi? Come vedi il mondo degli addetti a questi (ambito socio-psicologico) lavori intorno a te?

  8. #8
    Super Postatore Spaziale L'avatar di simoncino
    Data registrazione
    07-09-2005
    Messaggi
    2,672

    Riferimento: Cambiare o non. Consigli , opinioni, dati.

    Citazione Originalmente inviato da oh_my_god Visualizza messaggio
    condivido.



    Lo faccio già! E lo fa chiunque studi x bene (e quindi interiorizzi) qualcosa.
    Il problema sta nel saperla comunicare.Mi capita spesso di divertirmi a spiegare una materia complessa (come la Termodinamica) ad alcuni compagni che ,vittime come me del professore unilaterale(e portatore di lingua propria ed esclusiva), non riescono a cogliere gli aspetti più semplici e di insieme di ciò che studiano.

    Vabbè, non vorrei adare OT




    Al momento lavori? Come te la passi? Come vedi il mondo degli addetti a questi (ambito socio-psicologico) lavori intorno a te?
    no ancora no..però non mi manca molto alla laurea
    Suppongo però che quando diventerai psicologo(se farai questa scelta) io sarò già da tempo nel campo(almeno lo spero)
    SE impedirò ad un cuore di spezzarsi....allora potrò dire di non essere vissuto invano

    Io sono solo un povero cadetto di Guascogna
    però non la sopporto la gente che non sogna

    la paura è il coraggio di dire io ho sempre tentato

    fare un altro round quando pensi di non farcela...è una cosa che può cambiarti al vita


    Cameron: Che ne pensi del sesso?
    House: Beh, potrebbe essere complicato, lavoriamo insieme, io sono più vecchio, però magari ti piace...
    Cameron: Dicevo che forse ha la neurosifilide!
    House: Eh! Bella copertura

Privacy Policy