• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 6 di 6
  1. #1

    Quale Paese migliore per fare lo psicologo???

    Cari colleghi e colleghe,
    da un pò di tempo ormai mi scontro con il difficile contesto nazionale del mondo del lavoro...non mi sono fermata un attimo dal giorno della Laurea...non sono una che si lamenta e che dice "non c'è lavoro" e sta a casa ad aspettare che bussa al citofono il concorso di turno, dirò di più sono una delle poche fortunate che in "qlc modo" fa il suo lavoro, ma ragazzi è ogni giorno sempre più difficile e frustrante...è una giungla...e che sia difficile per chi come noi ha studiato tanto nell'illusione che si stesse garantendo un futuro, è davvero sconfortante!
    Mi chiedo allora, e lo chiedo soprattutto a voi, guardando fuori dall'Italia come vanno le cose?la nostra professione è valorizzata in altri Paesi?e l'iter è così lungo e tortuoso?insomma in una sola domanda come funziona altrove?
    A voi l'arduo compito di svelare il mistero e di arrovellarsi insieme a me il cervello su dove è consentito esercitare qst professione con amore e dedizione!
    Grazie ed in bocca al lupo a tutti!

  2. #2
    Partecipante Assiduo L'avatar di namtar24
    Data registrazione
    09-05-2007
    Residenza
    unknown
    Messaggi
    212

    Riferimento: Quale Paese migliore per fare lo psicologo???

    io posso portare l'esperienza di un mio amico che stava al mio anno di corso.

    lui dopo la triennale in psicologia (presa qualche anno fa) decise di non voler continuare con la specialistica;inizio quindi a mandare i cv in giro per l'europa (premetto che lui conosceva già di base bene l'inglese)...dopo 2 settimane lo chiamarono dall'olanda per un colloquio telefonico che durò poco più di mezz'ora,e gli dissero che entro la fine della settimana gli avrebbero fatto sapere qualcosa...bè,il venerdì lo chiamarono dicendogli che era stato assunto.

    per cui preparò la valigia e dopo qualche giorno iniziò questa nuova avventura in terra straniera (ambito di psicologia del lavoro).

    da come mi ha detto ha conosciuto vari italiani laureati in psicologia (ma anche in altre discipline) che hanno fatto la valigia e sono emigrate lì;lui si trova bene,è un ambiente molto dinamico dove si cambia spesso lavoro e anche sede di lavoro.

    gli stipendi sono di base più alti rispetto ai nostri,con la possibilità però di aumenti anche a distanza di breve tempo a patto che si renda molto sul lavoro;erano e sono infatti costantemente valutati,e alla fine viene premiato solo il merito,come è giusto che sia.


    ciao!!!

  3. #3
    Super Postatore Spaziale L'avatar di simoncino
    Data registrazione
    07-09-2005
    Messaggi
    2,672

    Riferimento: Quale Paese migliore per fare lo psicologo???

    Citazione Originalmente inviato da namtar24 Visualizza messaggio
    io posso portare l'esperienza di un mio amico che stava al mio anno di corso.

    lui dopo la triennale in psicologia (presa qualche anno fa) decise di non voler continuare con la specialistica;inizio quindi a mandare i cv in giro per l'europa (premetto che lui conosceva già di base bene l'inglese)...dopo 2 settimane lo chiamarono dall'olanda per un colloquio telefonico che durò poco più di mezz'ora,e gli dissero che entro la fine della settimana gli avrebbero fatto sapere qualcosa...bè,il venerdì lo chiamarono dicendogli che era stato assunto.

    per cui preparò la valigia e dopo qualche giorno iniziò questa nuova avventura in terra straniera (ambito di psicologia del lavoro).

    da come mi ha detto ha conosciuto vari italiani laureati in psicologia (ma anche in altre discipline) che hanno fatto la valigia e sono emigrate lì;lui si trova bene,è un ambiente molto dinamico dove si cambia spesso lavoro e anche sede di lavoro.

    gli stipendi sono di base più alti rispetto ai nostri,con la possibilità però di aumenti anche a distanza di breve tempo a patto che si renda molto sul lavoro;erano e sono infatti costantemente valutati,e alla fine viene premiato solo il merito,come è giusto che sia.


    ciao!!!

    si ma anche se la studi molto bene,nel nostro ambito la lingua è fondamentale...soprattutto se vai a occuparti di clinica. A meno che non fai ricerca(allora il discorso cambia);se ti butti sul clinico invece diventa molto difficile riuscire a capire fino in fondo i vari "modi di dire",le sottigliezze e gli altri accorgimenti linguistici
    SE impedirò ad un cuore di spezzarsi....allora potrò dire di non essere vissuto invano

    Io sono solo un povero cadetto di Guascogna
    però non la sopporto la gente che non sogna

    la paura è il coraggio di dire io ho sempre tentato

    fare un altro round quando pensi di non farcela...è una cosa che può cambiarti al vita


    Cameron: Che ne pensi del sesso?
    House: Beh, potrebbe essere complicato, lavoriamo insieme, io sono più vecchio, però magari ti piace...
    Cameron: Dicevo che forse ha la neurosifilide!
    House: Eh! Bella copertura

  4. #4
    Partecipante L'avatar di testuggine
    Data registrazione
    14-01-2005
    Residenza
    Padova
    Messaggi
    35

    Riferimento: Quale Paese migliore per fare lo psicologo???

    Ciao, sono d'accordo con Simoncino... Per la clinica è molto difficile... io ho una paziente straniera che vive da molti anni in Italia, a volte è difficile capirsi, proprio per i modi di dire, le sfumature, la difficoltà di esprimersi... penso che se mi trasferissi farei tanta tanta fatica e sicuramente ci vorrebbero anni per poter praticare a meno che non si abbia una padronanza assoluta della lingua.... mah....

  5. #5
    Super Postatore Spaziale L'avatar di simoncino
    Data registrazione
    07-09-2005
    Messaggi
    2,672

    Riferimento: Quale Paese migliore per fare lo psicologo???

    Citazione Originalmente inviato da testuggine Visualizza messaggio
    Ciao, sono d'accordo con Simoncino... Per la clinica è molto difficile... io ho una paziente straniera che vive da molti anni in Italia, a volte è difficile capirsi, proprio per i modi di dire, le sfumature, la difficoltà di esprimersi... penso che se mi trasferissi farei tanta tanta fatica e sicuramente ci vorrebbero anni per poter praticare a meno che non si abbia una padronanza assoluta della lingua.... mah....
    mamma mia è la prima volta che incontro i un topic tre risposte consecutive di persone con lo stesso avatar...oggi è un giorno da segnare nel calendario(come quando tutti i pianeti si allinenano)

    scusate l'ot ma era troppo importante per non essere ricordato
    SE impedirò ad un cuore di spezzarsi....allora potrò dire di non essere vissuto invano

    Io sono solo un povero cadetto di Guascogna
    però non la sopporto la gente che non sogna

    la paura è il coraggio di dire io ho sempre tentato

    fare un altro round quando pensi di non farcela...è una cosa che può cambiarti al vita


    Cameron: Che ne pensi del sesso?
    House: Beh, potrebbe essere complicato, lavoriamo insieme, io sono più vecchio, però magari ti piace...
    Cameron: Dicevo che forse ha la neurosifilide!
    House: Eh! Bella copertura

  6. #6
    Partecipante Assiduo L'avatar di namtar24
    Data registrazione
    09-05-2007
    Residenza
    unknown
    Messaggi
    212

    Riferimento: Quale Paese migliore per fare lo psicologo???

    Citazione Originalmente inviato da simoncino Visualizza messaggio
    mamma mia è la prima volta che incontro i un topic tre risposte consecutive di persone con lo stesso avatar...oggi è un giorno da segnare nel calendario(come quando tutti i pianeti si allinenano)

    scusate l'ot ma era troppo importante per non essere ricordato

Privacy Policy