• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 5 di 5
  1. #1
    Partecipante Figo L'avatar di karen1986
    Data registrazione
    05-09-2006
    Residenza
    Prov. NA
    Messaggi
    920

    Il malato terminale e la psicoanalisi

    Ciao ragazzi, non so se questo è il posto giusto per postare, se ho sbagliato mi affido alla clemenza dei moderatori
    Sto per cominciare la tesi specialistica in psicologia clinica e l'argomento che vorrei trattare è quello del malato terminale in rapporto alla psicoanalisi.
    Avrei pensato di partire dalla concezione freudiana di lutto, concezione della morte, per poi approfondire il setting terapeutico con il malato ...
    Avete consigli? Libri letti, articoli, suggerimenti, idee? Vorrei tornare dal prof con le idee un pò più chiare!!! Vi ringrazio in anticipo, sono grata a chiunque vorrà darmi una mano!
    ( @ @ )
    ....o00o.(_).o00o...
    !!!ciao!!!

    (¯`·._.• Il mio blog •._.·´¯)


  2. #2
    Partecipante Figo L'avatar di karen1986
    Data registrazione
    05-09-2006
    Residenza
    Prov. NA
    Messaggi
    920

    Riferimento: Il malato terminale e la psicoanalisi

    Non mi può aiutare proprio nessuno???
    ( @ @ )
    ....o00o.(_).o00o...
    !!!ciao!!!

    (¯`·._.• Il mio blog •._.·´¯)


  3. #3
    Partecipante Esperto L'avatar di Bellatrix
    Data registrazione
    30-01-2006
    Residenza
    Bologna
    Messaggi
    296

    Riferimento: Il malato terminale e la psicoanalisi

    scusa karen ma è il prof che ti ha consigliato l'argomento? francamente, non credo che l'approccio psicoanalitico sia qualcosa di particolarmente utilizzato con il malato terminale...io non ne ho mai sentito parlare...di solito si utilizzano approcci differenti legati alla particolarità della situazione..

  4. #4
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di luigi '84
    Data registrazione
    25-03-2008
    Residenza
    Lecce
    Messaggi
    1,011

    Riferimento: Il malato terminale e la psicoanalisi

    Citazione Originalmente inviato da karen1986 Visualizza messaggio
    Ciao ragazzi, non so se questo è il posto giusto per postare, se ho sbagliato mi affido alla clemenza dei moderatori
    Sto per cominciare la tesi specialistica in psicologia clinica e l'argomento che vorrei trattare è quello del malato terminale in rapporto alla psicoanalisi.
    Avrei pensato di partire dalla concezione freudiana di lutto, concezione della morte, per poi approfondire il setting terapeutico con il malato ...
    Avete consigli? Libri letti, articoli, suggerimenti, idee? Vorrei tornare dal prof con le idee un pò più chiare!!! Vi ringrazio in anticipo, sono grata a chiunque vorrà darmi una mano!
    Se ti riferisci al tema 'morte e psicoanalisi' o 'lutto e psicoanalisi' o comunque ad una riflessione che abbia a che fare col tema della morte in senso antropologico, la letteratura e i percorsi sarebbero sterminati...ma tra 'malato terminale' e 'intervento psicoanalitico' non trovo connessione utile a meno che non intendi focalizzarti sullo stato psicologico in generale (letto in ottica psicoanalitica) del malato terminale...scusami ma dovresti chiarire meglio gli intenti...

    Saluti,
    Luigi

  5. #5
    Partecipante Figo L'avatar di karen1986
    Data registrazione
    05-09-2006
    Residenza
    Prov. NA
    Messaggi
    920

    Riferimento: Il malato terminale e la psicoanalisi

    Ciao ragazzi, grazie mille, anche se in ritardo!
    In realtà ho cambiato relatore e anche argomento di tesi perchè era effettivamente troppo complesso. Il prof era incuriosito dall'argomento ma mi aveva dato come riferimento degli articoli in francese e tedesco
    ( @ @ )
    ....o00o.(_).o00o...
    !!!ciao!!!

    (¯`·._.• Il mio blog •._.·´¯)


Privacy Policy