• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 3 di 3
  1. #1
    Neofita
    Data registrazione
    18-05-2006
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    14

    Figli di genitori separati, sentenza Cassazione.

    13/1/2009
    Volevo sapere la vostra opinione riguardo la notizia di ieri, 13 gennaio, sul monito della Cassazione che di fatto annulla il divieto, a volte prescritto da alcuni addetti ai lavori, di far incontrare i figli della coppia originaria con i nuovi partner dei genitori.
    Il giudice infatti non dovrebbe più negare la possibilità di incontri tra una figlia e il padre separato con la sua nuova compagna.
    Questo è quanto è stato raccomandato dalla Cassazione confermando la decisione della Corte d'appello di Napoli sulla separazione di due coniugi, con l'affidamento dei figli minori alla madre. In primo grado, i giudici avevano imposto il divieto che una delle ragazze incontrasse il padre in presenza della sua nuova convivente, causa del naufragio del matrimonio.

    Dott. Loretta Cavazzini
    Psicologa Giuridica
    Staff Psicologia Legale

  2. #2
    quasi psicologa
    Ospite non registrato

    Riferimento: Figli di genitori separati, sentenza Cassazione.

    Non lo so! penso che comunque i bambini dovrebbero elaborare la nuova situazione....ci sono tanti test che magari si potrebbero somministrare per capire se la situazione è adeguata per fare questo ai bambini.....mi riferisco al test della doppia luna ad esempio.....con quello si possono scoprire molte cose......e poi non so!!

  3. #3
    Partecipante Affezionato L'avatar di Nadiuccia
    Data registrazione
    02-02-2007
    Residenza
    fiano romano
    Messaggi
    92

    Riferimento: Figli di genitori separati, sentenza Cassazione.

    Citazione Originalmente inviato da loretita Visualizza messaggio
    13/1/2009
    Volevo sapere la vostra opinione riguardo la notizia di ieri, 13 gennaio, sul monito della Cassazione che di fatto annulla il divieto, a volte prescritto da alcuni addetti ai lavori, di far incontrare i figli della coppia originaria con i nuovi partner dei genitori.
    Il giudice infatti non dovrebbe più negare la possibilità di incontri tra una figlia e il padre separato con la sua nuova compagna.
    Questo è quanto è stato raccomandato dalla Cassazione confermando la decisione della Corte d'appello di Napoli sulla separazione di due coniugi, con l'affidamento dei figli minori alla madre. In primo grado, i giudici avevano imposto il divieto che una delle ragazze incontrasse il padre in presenza della sua nuova convivente, causa del naufragio del matrimonio.

    Dott. Loretta Cavazzini
    Psicologa Giuridica
    Staff Psicologia Legale

    Non sono molto d'accordo perchè se la "nuova/o" convivente del padre/madre crea disagi evidenti ai figli che magari necessitano di più tempo per un adeguato adattamento, ma come spesso succede il genitore "sordo" a tali richieste continua a "imporre" al figlio sofferente (certificato, nel senso seguito da addetti ai lavori come li chiami tu) la presenza della persona in questione io trovo giusto che anche una sentenza possa far capire (magari con una momentanea imposizione) al genitore che si debba rispettare la richiesta di tempo che il figlio lamenta. Non so se sono stata chiara, semplificando mi sembra solo un modo per "togliere" potere alla giustizia in un caso in cui poteva essere un utile strumento di protezione per minori spesso invischiati in strutture familiari eccessivamente complesse e confusionarie.
    Nadiuccia

Privacy Policy