• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 8 di 8
  1. #1
    pandora2046
    Ospite non registrato

    tesi in psicologia dell'arte!!!!!!!!!!!!!!!

    ciao a tutti!!
    Sono novella di questo forum..vorrei eleborare la mia tesi su un artista contemporaneo (è in vita e su di lui non c'è storiografia ) in chiave psicologica..
    Se dal versante narrativo e biografico nn ci sono problemi, è sulla parte psicologica che sono in totale confusione...
    Sapete darmi consigli su temi quali: inconscio, vissuto, importanza del ricordo e del sogno sulla creatività artistica, etc. etc.
    H_E_L_P_ M_E!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  2. #2
    Partecipante
    Data registrazione
    28-11-2008
    Messaggi
    46

    Riferimento: tesi in psicologia dell'arte!!!!!!!!!!!!!!!

    Pandora! ciaoo anch'io sto facendo una tesi che ha a che fare con l'arte e ho trovato una quantità di bibliografia spropositata non so più da che parte iniziare...
    allora per farti un sunto dei fondamentali...no non saprei da che parte iniziare...ma da che lato vuoi prnderla? nel senso vuoi fare un analisi di qualche opera in particolare o di lui come artista (metodo biografico ma è stato criticatissimo, non si usa più a quanto ne so io...e è anche meglio...) dai raccontami un po! così forse ti potrò anche essere più utile...

  3. #3
    pandora2046
    Ospite non registrato

    Riferimento: tesi in psicologia dell'arte!!!!!!!!!!!!!!!

    ciao!!
    Io cmq studio arte contemporanea e proprio su un artista che contemporaneo (è nato nel 1974) che voglio fare la tesi.
    Il fatto è che la sua poetica è interessante dal punto di vista psicologico (consiglio dato da vari Prof.) quindi è di tipo biografico ma è la "chiave di lettura" il problema...io al tuo contrario non ho bibliografia....
    Sto cercando ora qualcosa che parli della ripetizione in arte intesa come Artisti che raffigurano in maniera ricorrente lo stesso soggetto o le stesse figure (per chissà quale motivo!) e naturalmente analizzare il tutto "psicologicamente"
    Cmq l'artista si chiama Danilo Buccella (così magatri dai un occhio alle sue opere e chissà che magari mi puoi dare qualche dritta!)
    Tu invece cosa pensavi di fare? Magari posso esserti d'aiuto...

  4. #4
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281

    Riferimento: tesi in psicologia dell'arte!!!!!!!!!!!!!!!

    Consiglio a tuti quelli che fanno tesi sulla psicologia dell'arte (visiva) un testo che a me è sembrato splendido:

    Semir Zeki - La visione dall'interno: arte e cervello. Bollati Boringhieri, 2007. 20 Euri

    Buona vita

    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  5. #5
    Partecipante
    Data registrazione
    28-11-2008
    Messaggi
    46

    Riferimento: tesi in psicologia dell'arte!!!!!!!!!!!!!!!

    Stupendo l'artista!!! sono andata a vedermi 2 immagini in google e ho deciso che devo andare alla sua prossima mostra!!! (mi ricordo un po' anche balthus in certi quadri no? come raffinatezza della pittura unita a una certa morbosità che ne traspare...)
    La psicologia si è occupata di arte fin dai primordi e secondo varissimi punti di vista, a volte tentando di interpretare in chiave psicoanalitica i contenuti delle opere, a volte gli artisti (e ti dicevo che questo è un ramo abbastanza criticato perchè in sostanza è come se tu prendessi l'artista e lo mettessi sul lettino d'analisi contro il suo volere, mentre parte fondamentale della terapia è proprio che il paziente decida di sottoporsi all'analisi e abbia piena fiducia nell'analista...inoltre nell'analisi ciò che conta è non la realtà dei fatti, ma come questi sono ricordati e riportati dal paziente, indipendentemente se siano veri o no; invece col "metodo biografico" cioè andare a pescare info di vita sull'artista e da li interpretare le sue opere, equivale a fare un analisi a un paziente in base a quello della sua vita che sua madre ti racconta x telefono...mi spiego?)
    e in ultimo in questo caso l'opera d'arte rischia di essere letta come "un sintomo"...
    altra linea di studi della psicologia è stata capire le motivazioni che spingono gli artisti a fare arte, cosa si produce in chi fruisce l'arte, e cosa differenzia l'arte da ciò che non lo è...
    ti butto giù un po' di bibliografia allora,
    di Freud gli scritti principali sull'arte sono
    - Il poeta e la fantasia (concezione generale dell'arte da parte di freud)
    - ricordo d'infanzia di leonardo da vinci (qui vedi un assaggio di metodo biografico)
    -il perturbante (devo ancora leggerlo)
    sono brevi e leggibili come un romanzo e ti danno un po' un'idea del rapporto con l'arte del padre della psicoanalisi...(li trovi raccolti in psicoanalisi dell'arte e della letteratura Newton Compton Editori 5 euri)
    una critica e controcritica all'approccio psicoanalitico all'arte in
    Chasseguet Smirgel - per una psicoanalisi dell'arte e della creatività
    e infine, quello che secondo me ti puo' interessare di più è
    Gosso - Psicoanalisi e Arte scritto da dio, anche se un po' più complicatino a concetti rispetto agli altri, ti sciorina giù in 100 pagine tutto il pensiero della psicoanalisi anglosassone (kleiniana e post) sull'estetica. E qui trovi un concetto interessantissimo secondo me, di arte come "riparazione" dell'oggetto che si crede distrutto, arte come continuo tentativo di elaborare il lutto, lutto che è dell'artista ma che è anche di tutti noi, che ci sentiamo "riparati" ad ammirare la sua opera...
    Infine forse, non l'ho letto, ma visto che Buccella rappresenta ragazze, puoi trovare qualcosa in Ferrari - Il corpo adolescente: itinerario tra arte e psicologia (in copertina un quadro di Mark Ryver aiuto che paura!!!)...

  6. #6
    pandora2046
    Ospite non registrato

    Riferimento: tesi in psicologia dell'arte!!!!!!!!!!!!!!!

    grazie mille per il consiglio.....era un testo d'esame al corso di psicologia dell'arte, in quel frangente scelsi l'Arnheim (ARTE E XCEZIONE VISIVA) ma credo che ora leggere zeki sia d'obbligo!!! :-)

  7. #7
    pandora2046
    Ospite non registrato

    Riferimento: tesi in psicologia dell'arte!!!!!!!!!!!!!!!

    Senza Parole.... Grazie Maudesuit!!!!

    Grazie mille x i consigli...mi sembri una luce in un tunnel buio
    E neanche a farlo apposta..ho letto quei due di cui non puoi darmi indicazioni (il perturbante di Freud e Il corpo adolescente di Ferrari) quindi tranquilla..sei stata utilissima...io cmq studio a Bologna e sarà proprio Ferrari (si spera ) il mio relatore.
    Rimango qui a disposizione se posso esserti utile anch' io!!!!!!
    Buon week-end

  8. #8
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    21-03-2009
    Messaggi
    66

    Riferimento: tesi in psicologia dell'arte!!!!!!!!!!!!!!!

    Ciao, non so se può servirti ancora, ma sull'argomento che ti interessa c'è anche "Il miracolo della forma" di Massimo Recalcati... tiene il corso di psicologia dell'arte all'Università di Bergamo. Forse può esserti utile! Fammi sapere. Ciao.

Privacy Policy