• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 35

Discussione: Test di Wartegg

  1. #1

    Test di Wartegg

    Desidererei scambiare opinioni sulla psicodiagnostica e, in particolare,sul test di Wartegg con colleghi che utilizzano questo test nella pratica clinica.
    Grazie
    Alessandro

  2. #2
    bohdan77
    Ospite non registrato

    Re: Test di Wartegg

    Hello Alessandro! I'm a psychologist from Odessa, Ukraine.
    I have used Wartegg test for 2 years. Now I'm conducting a research on Wartegg test - The influence of archetypes on coping strategies of students in stress situations (exams). Also I use WZT in personal selection.

    I'm glad to meat a specialist of WZT in www. Would you like to discuss our experience?

    My e-mail is: biron@i.ua

    Sicerely yours

    Bohdan



    I prefer English but you can write in Italian I will try to understand it
    Ultima modifica di bohdan77 : 22-01-2009 alle ore 11.12.57

  3. #3
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    12-12-2005
    Residenza
    Salerno
    Messaggi
    99

    Riferimento: Test di Wartegg

    Citazione Originalmente inviato da colossi53 Visualizza messaggio
    Desidererei scambiare opinioni sulla psicodiagnostica e, in particolare,sul test di Wartegg con colleghi che utilizzano questo test nella pratica clinica.
    Grazie
    Alessandro
    Ciao Alessandro,
    Io ho avuto il piacere di apprendere l'uso del WZT da un docente d'eccellenza...Alessandro Crisi! E' stata una scoperta interessante ed entusiasmante, che si rinnova ogni qual volta utilizzo questo test nella pratica clinica. Se ti va puoi contattarmi anche via mail: antonella_giorgio@libero.it
    A presto.
    ON

  4. #4

    Riferimento: Test di Wartegg

    Hi Bohdan,
    that sounds very interesting! The WZT to studying the influence of the archetypes on the coping strategies!! Have you just written something about such argoument?
    In the last 35 years I've used very much the WZT: in a first time, I've administered WZT especially in the developmental age; in a second time, in the clinical field with adults.
    In 1997 I've published an handbook on Wartegg; in 2007 a second edition. If you want you can have more informations about it if you go to Istituto Italiano Wartegg, corsi di psicodiagnostica, consulenza, formazione, didattica sul test di wartegg. Ther's also an english version.
    Looking forward to receiving your answer
    my best
    Alessandro

  5. #5

    Riferimento: Test di Wartegg

    Ciao Antonella,
    mi fa molto piacere quello che hai scritto visto che potrei, come dire, affermare di conoscere molto bene Alessandro Crisi.... Mi farebbe piacere sapere in quale settore della clinica usi il Wartegg e con quali risultati. Il Wartegg sta ormai prendendo sempre pi¨ piede per una serie di qualitÓ non indifferenti quali la facilitÓ di somministrazione, la rapiditÓ di siglatura e di effettuare i conteggi.
    Io sto lavorando ad alcune ricerche (disturbi alimentari;Wartegg in ambito psichiatrico).
    Aspetto tue notizie, buona giornata
    Alessandro

  6. #6
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    12-12-2005
    Residenza
    Salerno
    Messaggi
    99

    Riferimento: Test di Wartegg

    Citazione Originalmente inviato da colossi53 Visualizza messaggio
    Ciao Antonella,
    mi fa molto piacere quello che hai scritto visto che potrei, come dire, affermare di conoscere molto bene Alessandro Crisi.... Mi farebbe piacere sapere in quale settore della clinica usi il Wartegg e con quali risultati. Il Wartegg sta ormai prendendo sempre pi¨ piede per una serie di qualitÓ non indifferenti quali la facilitÓ di somministrazione, la rapiditÓ di siglatura e di effettuare i conteggi.
    Io sto lavorando ad alcune ricerche (disturbi alimentari;Wartegg in ambito psichiatrico).
    Aspetto tue notizie, buona giornata
    Alessandro
    Ciao Alessandro,
    Io sono ancora agli esordi nell'uso del Wartegg e cerco di usarlo il pi¨ possibile anche per prenderci sempre pi¨ la mano; penso che la pratica sia fondamentale.
    Essendo una psicoterapeuta in formazione, approfitto del tirocinio di specializzazione che svolgo in un consultorio per somministrarlo ai pazienti che vedo lý (per ora per lo pi¨ adolescenti). E poi lo uso nel privato con i miei pazienti. Ovviamente non mi baso solo sui risultati del WZT, lo somministro sempre insieme ad altri strumenti (per lo pi¨ MMPI-2 e test grafici) ma lo trovo
    validissimo e, soprattutto con i miei pazienti (che seguo per un percorso un p˛ pi¨ lungo), Ŕ una conferma importante di quello che emerge dai colloqui e, in certi casi, uno spunto per indagare campi che ancora non avevo preso in considerazione.
    Mi farebbe piacere sapere qualcosa in pi¨ riguardo le tue ricerche, soprattuto in relazione ai disturbi dell'alimentazione visto che da sempre Ŕ il campo in cui mi piacerebbe lavorare.
    Aspetto tue notizie, a presto
    Antonella
    ON

  7. #7
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    12-12-2005
    Residenza
    Salerno
    Messaggi
    99

    Riferimento: Test di Wartegg

    Ops...
    Ho letto solo ora quello che hai risposto a Bohdan...ho fatto 2+2...e mi sono detta "che scema...potevi arrivarci prima...e gli hai pure dato del tu!"
    VabŔ, ormai Ŕ fatto...
    E' un vero piacere.
    Antonella
    ON

  8. #8
    bohdan77
    Ospite non registrato

    Re: Riferimento: Test di Wartegg

    Citazione Originalmente inviato da colossi53 Visualizza messaggio
    Hi Bohdan,
    that sounds very interesting! The WZT to studying the influence of the archetypes on the coping strategies!! Have you just written something about such argoument?
    In the last 35 years I've used very much the WZT: in a first time, I've administered WZT especially in the developmental age; in a second time, in the clinical field with adults.
    In 1997 I've published an handbook on Wartegg; in 2007 a second edition. If you want you can have more informations about it if you go to Istituto Italiano Wartegg, corsi di psicodiagnostica, consulenza, formazione, didattica sul test di wartegg. Ther's also an english version.
    Looking forward to receiving your answer
    my best
    Alessandro
    Hello Alessandro!

    Thanks for reply. I have visited the site that you have recommended. It's great! The special Institute dedicated to one test!!! Also I have read your article "Assessment in Italia" where you describe your experience. It's a fantastic contribution to WZT and psychodiagnostics! Very glad to meet you!

    Unfortunately in Ukraine WZT is very-very rarely used. The one book of easy access is ┬Ó­˛ňŃŃ Ţ., ╩ÓŰŔÝňÝŕţ ┬. đŔ˝ˇÝţ¸ÝűÚ ˛ň˝˛ ┬Ó­˛ňŃŃÓ. ¤­Óŕ˛Ŕ¸ň˝ŕţň ­ˇŕţÔţń˝˛Ôţ published in Russia. In the first part there is the translation into Russian of Ehrig Wartegg book Schichtdiagnostik (1956) with original author's scoring system. In second part - practical guidance by Russian psychologist Kalineneko based on Maria Renner scoring system. In the bibliogaraphy there are mostly English and German languages sources from 1930-1970 yy and nothig about contemporary researches... I have never known about Italian school of WZT before. So WZT is not dead!

    My professor Natalia Rodina from Odessa state univ. studied relations between unconsious level of defense mechanism and coping strategies in her doctoral thesis.
    Now she is interested in archetypes as a prototypical structures that determines both defense mechanisms and coping strategies. We found an article where WZT used for coping evaluation IngentaConnect The Cognitive and Identity Development of Twins at 16 Years of Ag... What do you think about this idea?

    Waiting for your opinion.

    With best wishes for you and your Institute.

    Bohdan
    Ultima modifica di bohdan77 : 22-01-2009 alle ore 14.22.00

  9. #9

    Riferimento: Test di Wartegg

    Ciao Antonella,
    volevo dire a te e quanti leggeranno questa email che il nostro Istituto, Istituto Italiano Wartegg un mercoledý al mese, il pomeriggio dalle 16,30 alle 19,30 offre incontri di consulenza gratuiti sul test di Wartegg e sulla psicodiagnostica in generale. Il prossimo Ŕ in programma il 25 febbraio. Le modalitÓ di iscrizione sono sul nostro sito: Istituto Italiano Wartegg, corsi di psicodiagnostica, consulenza, formazione, didattica sul test di wartegg, nella pagina eventi. E' un'occasione per confrontarsi tra colleghi su questo campo davvero un po' troppo trascurato dall'universitÓ e dalle scuole di specializzazione. Tra l'altro, anticipando dei lavori che presenter˛ al congresso annuale della SPA (3-8 marzo, Chicago) in quell'incontro presenter˛ alcuni nuovi indici sul Wartegg: l'indice di validitÓ, l'indice delle tendenze suicidali e infine l'indice di psicopatologia. Buona giornata
    Alessandro

  10. #10

    Riferimento: Test di Wartegg

    Hi Bohdan,
    yes I know that article as I know Eva Surveer. She is very expert in Wartegg test, she lives in Stockolm. As you know in the Scandinavian Countries use very very much the Wartegg test in the election and Career Guidance.
    About the article on twins, the question is that she uses the WZT according to the Ehrig Wartegg original methodology. Such methodology, by my point of view, has not a valid, complete and deeper theoretic model of reference. As I told you before, I've created a new methodology for the clinical interpretation of Wartegg according to the psycho analitycal theory of C.G.Jung, My methodology comes from Rorschach practice and it has points of contact with that test. In Rorschach Congress iof 1999 (Amsterdam) I've presented a paper about "Some similitudes between the Evocative Character of the Rorschach plates and the Wartegg panels". If you are interested of it and you don't find it on the web, please, tell me so I'll send you a copy.
    My best
    Alessandro

  11. #11
    bohdan77
    Ospite non registrato

    Riferimento: Test di Wartegg

    Citazione Originalmente inviato da colossi53 Visualizza messaggio
    Hi Bohdan,
    yes I know that article as I know Eva Surveer. She is very expert in Wartegg test, she lives in Stockolm. As you know in the Scandinavian Countries use very very much the Wartegg test in the election and Career Guidance.
    About the article on twins, the question is that she uses the WZT according to the Ehrig Wartegg original methodology. Such methodology, by my point of view, has not a valid, complete and deeper theoretic model of reference. As I told you before, I've created a new methodology for the clinical interpretation of Wartegg according to the psycho analitycal theory of C.G.Jung, My methodology comes from Rorschach practice and it has points of contact with that test. In Rorschach Congress iof 1999 (Amsterdam) I've presented a paper about "Some similitudes between the Evocative Character of the Rorschach plates and the Wartegg panels". If you are interested of it and you don't find it on the web, please, tell me so I'll send you a copy.
    My best
    Alessandro

    Hello Alessandro!

    I appreciate your proposition very much. Could you send me, please, a copy of your article to my email biron@i.ua. Yes, Iĺm very interested in methology of the WZT. Among two approaches, two scoring systems that published in Kalinenko book,ľ by Ehrig Wartegg and by Maria Renner, we chose the original system by Wartegg. The Rennerĺs seemed rather subjective. Wartegg original methodology appeared to us more fundamental. Another thing that interested us - it has a lot of quantitative attributes. But ů. it takes time to score one protocolů about 1h30m or moreů

    We have tested 320 persons but now only a third of test protocols is worked up. So it is difficult to be scored. But as you wrote, Wartegg system is currently used in Scandinavian countries by Eva Survee and her colleagues. Would you be so kind to explain in details what are the pluses and minuses of original Wartegg methodology?

    Best regards,

    Bohdan

  12. #12
    bohdan77
    Ospite non registrato

    Riferimento: Test di Wartegg

    Citazione Originalmente inviato da Anto mamma Visualizza messaggio
    Ops...
    Ho letto solo ora quello che hai risposto a Bohdan...ho fatto 2+2...e mi sono detta "che scema...potevi arrivarci prima...e gli hai pure dato del tu!"
    VabŔ, ormai Ŕ fatto...
    E' un vero piacere.
    Antonella
    Hi Antonella!

    Would you tell me, please, what scoring system do you use? And what indices do you suppose the most informative?

    Best regards

    Bohdan

  13. #13
    bohdan77
    Ospite non registrato

    Re: Test di Wartegg

    Hello Alessandro!

    I've read your article with great interest. Thanks a lot!!!

    Best regards

    Bohdan

  14. #14

    Riferimento: Test di Wartegg

    Ciao a tutti!
    Io sto cominciando a lavorare nelle scuole e mi chiedevo se nell'ambito della psicologia scolastica il test di Wartegg pu˛ avere una effettiva utilitÓ. Qualcuno pu˛ darmi qualche info sull'uso che potrebbe farne lo psicologo scolastico?

  15. #15

    Riferimento: Test di Wartegg

    Il test di Wartegg, nella metodica originale elaboratta da Crisi (cfr.Crisi, 1997, 2007), nasce proprio nel campo dell'etÓ evolutiva grazie alla sua estrema facilitÓ d'uso e semplicitÓ nella somministrazione e nell'intepretazione.
    Ritengo che il test di Wartegg possa trovare un valido impiego in ambito scolastico sia come uno degli strumenti di assessment della personalitÓ nei casi in cui questo sia necessario; sia nello specifico dell'orientamento (ovviamente in batteria con altri strumenti) essendo stato sviluppato un software specifico in tale ambito. Se sei interessata puoi trovare molte informazioni sul sito della nostra associazione. Istituto Italiano Wartegg al'indirizzo Istituto Italiano Wartegg, corsi di psicodiagnostica, consulenza, formazione, didattica sul test di wartegg.
    Buona giornata
    Alessandro

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo

Privacy Policy