• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 37

Discussione: Ragazze interrotte

  1. #1
    Beecharmer
    Ospite non registrato

    Ragazze interrotte

    Ciao a tutti.
    Ho appena visto in tv il film "Ragazze interrotte". L'avete visto? Cosa ne pensate? Certo, anche una persona sana sbattuta in quei posti diventava una pazza! A me il film è piaciuto, però "purtroppo" avevo già letto il libro ed è raro che il film mi piaccia più del libro, soprattutto se l'ordine è libro -> film. La Barrymore (si scrive così?) è a dir poco straordinaria..... quanto mi piacerebbe fare una parte così da pazza in un film!!!
    Ciao

  2. #2
    Angelus
    Ospite non registrato
    la barrymore??? e che parte faceva la barrymore????

    cmq io il film lo avevo visto al cinema quando uscì, tre anni fa credo, e avevo 17 anni...e avevo il ricordo che mi era piaciuto, ricordo confermato stasera.
    Adoro angiolina jolie e il suo personaggio e come lei lo interpreta poi quando dopo l'elettroshock si presenta alla rider con la faccia della disperazione troppo

    ma davvero è tratto da un libro? non lo sapevo, mi dici titolo e autore? chissà che è la volta buona che mi faccio uscire il tempo per qualcosa di extrauniversitario (ma va'! )

  3. #3
    Ospite non registrato
    Anke a me è piaciuto molto! Concordo con Angelûs, la parte della Jolie è ...

  4. #4
    Originariamente postato da Angelus
    ma davvero è tratto da un libro? non lo sapevo, mi dici titolo e autore? chissà che è la volta buona che mi faccio uscire il tempo per qualcosa di extrauniversitario (ma va'! )
    Il titolo è "La ragazza interrotta" ed è di Susanna Kaysen. E' molto bello, anche se col film c'entra poco, ci sono delle riflessioni sulla malattia mentale e sull'esperienza di Susanna molto vere e molto belle.
    Drew Barrymore non c'è
    A me il film è piaciuto (l'ho già visto un sacco di volte) anche se mi fa piangere dall'inizio alla fine credo che renda bene l'idea di quello che significa essere rinchiusi in un posto del genere, anche se ci hanno infilato un po' di politically correct (ad esempio, nel libro l'infermiera Valerie non è di colore..ha una lunga treccia bionda!) e, rispetto al libro, hanno snaturato un po' la storia...
    Quando era uscito l'avevano paragonato ad una sorta di "Qualcuno volò sul nido del cuculo" (bellissimo film, e magnifico libro di denuncia) al femminile...anche se mi sembra un paragone un po' tirato per i capelli.
    [“Tutte le lettere sono d'amore”]>>Yellow Letters

  5. #5
    Postatore Compulsivo
    Data registrazione
    08-12-2001
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    3,834

    Re: Ragazze interrotte

    Originariamente postato da Beecharmer
    A me il film è piaciuto, però "purtroppo" avevo già letto il libro ed è raro che il film mi piaccia più del libro, soprattutto se l'ordine è libro -> film.
    anch'io non lo avevo mai visto e devo dire che mi è proprio piaciuto

    per quanto riguarda il raro film almeno bello quanto il libro, butto lì "Il nome della Rosa"... veramente uno dei rarissimi, almeno per me

    comunque sia ieri sera doveva essere la proprio la serata pizzicologgica perché dopo hanno trasmesso "Mai con uno sconosciuto"... anche quello mai visto, ma piaciuto. Lo avete visto?

    ciauz,
    nico

  6. #6
    L'avatar di Haruka
    Data registrazione
    30-11-2001
    Residenza
    Montreal - Canada
    Messaggi
    12,895
    Blog Entries
    4
    E' uno dei pochi film della Jolie [ ] che nn ho ancora visto..
    c'e' anche Winona Ryder vero?
    uhm
    lo vedo oggi e vi faccio saperez

  7. #7
    Originariamente postato da Haruka
    c'e' anche Winona Ryder vero?
    Si, interpreta la protagonista, e mi pare sia stata lei a volere fortemente che fosse fatto questo film dal libro della Kaysen.
    Buona visione (Angelina merita...è il film con cui ha vinto l'oscar come miglior attrice non protagonista).
    [“Tutte le lettere sono d'amore”]>>Yellow Letters

  8. #8
    Lovely L'avatar di piccolina
    Data registrazione
    10-12-2002
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    1,331
    Anke a me è pisciuto il film e Woopy Golberg è sempre straordinaria!Ciao!
    "Amare significa non dover mai dire mi dispiace" (Love Story di Arthur Hiller)

    "L’uomo può sopportare le disgrazie,
    esse sono accidentali e vengono dal di fuori:
    ma soffrire per le proprie colpe,
    ecco l’aculeo della vita."
    [Aforismi, Oscar Wilde]

  9. #9
    Angelus
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da Mia_Wallace
    [ (Angelina merita...è il film con cui ha vinto l'oscar come miglior attrice non protagonista).
    angelina non merita solo perchè ha vinto l'oscar
    non mi smentisco mai

  10. #10
    Originariamente postato da Angelus
    angelina non merita solo perchè ha vinto l'oscar
    non mi smentisco mai
    be', non posso che essere d'accordo
    [“Tutte le lettere sono d'amore”]>>Yellow Letters

  11. #11
    evaluna^
    Ospite non registrato
    Beecharmer mi leggi nel pensiero
    ieri ho guardato il film per la terza o quarta volta (piangendo come una fontana Mia ....), mi piace molto molto molto anche se ogni volta che lo vedo mi coinvolgo troppo e ci sto abbastanza male, e avevo proprio pensato di chiedere il vostro parere e il titolo del libro originale
    Lo comprerò presto.
    a tutti

  12. #12
    Beecharmer
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da Angelus
    la barrymore??? e che parte faceva la barrymore????


    Bella figura..... mi sono sorbita la pubblicità del film per una settimana..... ho guardato il film e mi è piaciuto molto...... ho lanciato questo thread....... e ho confuso il nome dell'attrice che mi è piaciuta da PAZZI (tanto per stare in tema ). Naturalmente la Barrymore non c'entra proprio niente!!!

    Sono d'accordo con te, Nico. Anche a me il libro de "Il nome della rosa" è piaciuto tantissimo e ho trovato all'altezza anche il film (uno dei rarissimi casi, come dici tu).
    Tornando al film di ieri concordo con Mia rispetto al confronto film-libro.
    Evaluna, se ti commuovi anche leggendo un libro (come succede a me), quando compri "La ragazza interrotta" prepara anche il fazzoletto!!!
    Sapete perchè il libro (e quindi il film) si chiama "La ragazza interrotta"? Purtroppo nel film mi pare che non lo spieghino ed è un vero peccato perchè è molto bella l'immagine riportata nel libro. Posso riportare un brano del libro per illustrarvela?...... non sento nessuna obiezione quindi procedo

    Dovreste guardare l'allegato e poi leggere la citazione. Io vi saluto e lascio la parola alla Kaysen:


    "Non uno, ma tre, sono i Vermeer al Frick. La prima volta che ci sono stata, però, non ho fatto caso agli altri due.
    […] Non mi fermai davanti alla signora in veste da camera gialla e alla domestica che le porta una lettera e neppure davanti al soldato con il cappello sfarzoso e alla ragazza che gli sorride: immaginavo calde labbra, occhi castani, occhi azzurri. Quegli occhi castani mi catturarono.
    Lo sguardo della ragazza punta fuori dal riquadro del dipinto, ignorando il robusto maestro di musica, che poggia la dispotica mano sulla sedia. La luce è smorzata, luce invernale, ma il volto della ragazza è acceso.
    La fissai negli occhi castani e indietreggiai. Mi stava mettendo in guardia da qualcosa: aveva distolto lo sguardo dalla sua occupazione per mettermi in guardia. La bocca era appena aperta, come se avesse appena respirato solo per dirmi: «Non farlo!»
    Mi ritrassi, nel tentativo di tenermi fuori dal raggio della sua premura, che tuttavia riempiva il corridoio. «Aspetta», diceva. «Aspetta! Non andare!»
    Non l'ascoltai. Andai a cena col mio insegnante d'inglese, e lui mi baciò, e io tornai a Cambridge e andai male in biologia, ma mi diplomai lo stesso e, per finire, impazzii.
    Sedici anni dopo ero a New York col mio nuovo, ricco fidanzato.[…]
    […] «Andiamo al Frick», disse lui.
    «Non ci sono mai stata», feci io. Poi pensai che forse c'ero stata. Non dissi niente, avevo imparato a non parlare dei miei dubbi.
    Arrivai lì, lo riconobbi. «Ah», dissi. «Qui c'è un quadro che mi piace.»
    «Solo uno?» disse lui. «Guarda questi Fragonard.»
    Non mi piacevano. Mi lasciai i Fragonard alle spalle ed entrai nella sala che porta al cortile.
    Lei era cambiata molto in sedici anni. Non era più premurosa. Anzi, era triste. Era giovane e distratta, e il suo maestro la incalzava perché gli prestasse attenzione. Ma lei guardava lontano, alla ricerca di uno sguardo che incontrasse il suo.
    Stavolta lessi il titolo del quadro: Ragazza interrotta mentre suona.
    Interrotta mentre suona: com'era stata la mia vita, interrotta nella musica dei miei diciassette anni, com'era stata la sua vita, strappata e fissata su tela: un momento reso immobile, per tutti gli altri momenti, qualsiasi cosa fossero o avrebbero potuto essere. Quale vita può guarirne?
    Adesso avevo qualcosa da dirle. «Ti vedo», dissi.
    Il mio fidanzato mi trovò che piangevo nel corridoio.
    «Cos'è successo?» domandò.
    «Ma non vedi, lei sta cercando di venirne fuori», dissi, indicandola.
    […]
    Gli altri due quadri sono autosufficienti. I personaggi si guardano l'un l'altro: la signora e la domestica, il soldato e la sua innamorata. Vederli è come sbirciare attraverso un buco in una parete. E la parete è fatta di luce: quella luce di Vermeer del tutto credibile eppure irreale.
    Una luce così non esiste, ma vorremmo che ci fosse. Vorremmo un sole che ci rendesse giovani e belli, vorremmo vestiti che scintillano e s'increspano sulla pelle, vorremmo soprattutto che un nostro sguardo bastasse a ravvivare tutti quelli che conosciamo, come succede alla domestica con la lettera e al soldato col cappello.
    La ragazza che suona posa in un altro genere di luce, l'intermittente, minacciosa luce della vita, che ci fa vedere noi stessi e gli altri solo in modo imperfetto, e assai di rado."
    Immagini allegate Immagini allegate

  13. #13
    evaluna^
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da Beecharmer
    Evaluna, se ti commuovi anche leggendo un libro (come succede a me), quando compri "La ragazza interrotta" prepara anche il fazzoletto!!!
    Sapete perchè il libro (e quindi il film) si chiama "La ragazza interrotta"? Purtroppo nel film mi pare che non lo spieghino ed è un vero peccato perchè è molto bella l'immagine riportata nel libro. Posso riportare un brano del libro per illustrarvela?

    che bello il brano beecharmer
    mi è venuta ancora più voglia di comprare il libro.....ma forse è meglio che rimandi un pò l'acquisto , non sono esattamente nel momento migliore per acquistare un libro che mi faccia piangere (eccome se mi commuovo leggendo, "Paula" mi ha fatto singhiozzare....poi quando so che sono storie vere....)

    Ciao

  14. #14
    Partecipante Assiduo L'avatar di Elettra
    Data registrazione
    19-02-2002
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    228
    Ragazze interrotte adoro questo film, ed ovviamente l'ho rivisto x l'ennesima volta! Ank'io la prima volta lo vidi al cinema: ero a Roma, mi stavo informando sulla facoltà di psicologia, e andai a vederlo con una ragazza ke studiava proprio psicologia. Ricordo ke le kiesi, tra il primo ed il secondo tempo cosa fosse una xsonalità Borderline
    Mi ha sempre colpita la scena in cui Susanna è sul letto ke piange e parla con Valerie: le dice qualcosa tipo "...so cosa significa volersi fare del male per cercare di eliminare un male che sta dentro, desiderare di morire..."
    In quel xiodo, ascoltando quelle parole, mi sono sentita quasi violata, era come se parlasse di me...
    Bello sto film, mi ha sempre toccata dentro. E sono fantastike la Rider e la Jolie !!!
    Lavora come se non avessi bisogno dei soldi.
    Ama come se nessuno ti abbia mai fatto soffrire.
    Balla come se nessuno ti stesse guardando.
    Canta come se nessuno ti stesse sentendo.
    Vivi come se il Paradiso fosse sulla Terra.

    La mia pagina personale :sole:

  15. #15
    Beecharmer
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da evaluna^
    "Paula" mi ha fatto singhiozzare....

    E' proprio per questo che non l'ho ancora letto!!!
    Intanto che giustamente aspetti un periodo migliore per leggere "La ragazza interrotta", puoi leggere "Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop" e dirmi cosa ne pensi.
    Ciao

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo

Privacy Policy