• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 3 di 3

Discussione: Scusate lo sfogo!

  1. #1
    Partecipante Esperto L'avatar di lucciolina
    Data registrazione
    17-01-2005
    Residenza
    Provincia di Como
    Messaggi
    327

    Scusate lo sfogo!

    Mi sono iscritta ad una selezione per 5 posti per psicologi da inserire nel servizio di Tutela Minori; il bando indicava che solo le persone considerate valide (dal curriculum) sarebbero state contattate per un colloquio......io sapevo (non avendo l'esperienza in questo lavoro specifico) che non mi avrebbero contattato, ma visionando il sito mi sono accorta che non è stata pubblicata nessuna graduatoria (sono arrivate 29 domande), ma solo le persone a cui è stato dato l'incarico (che guarda caso sono le persone che avevano lo stesso incarico l'anno precedente).
    A questo punto mi chiedo: è positivo che l'incarico sia stato riaffidato agli stessi professionisti (se nell'anno precedente hanno dimostrato competenze e validità), ma perchè pubblicare un avviso di selezione e quindi scomodare altri professionisti che magari si sono pure preparati a questo colloquio? ed hanno creduto in esso?
    Scusate lo sfogo....qualcuno di voi si è mai trovato in una situazione simile? come vi siete sentiti?
    Io alquanto sfiduciata, come faccio a pensare alla credibilità dei concorsi pubblici? perchè non creano altre modalità di assunzione e non queste farse?
    qualcuno di voi è mai stato assunto tramite selezione o concorso solo grazie alle proprie capacità e competenze?

  2. #2
    Partecipante Assiduo L'avatar di Painkiller79
    Data registrazione
    26-11-2003
    Residenza
    Provincia di Arezzo
    Messaggi
    186

    Riferimento: Scusate lo sfogo!

    Succede così perchè le aziende pubbliche o con capitale pubblico possono assumere solo tramite concorso chi verrà inquadrato con rapporto dipendente mentre attraverso valutazioni di titoli e colloquio i collaboratori e consulenti. In ogni caso devono pubblicare un bando pubblico, anche se sanno già (come avviene il più delle volte) chi devono assumere...succede in tutta Italia, nelle ASL, negli Enti locali (di destra o sinistra) e negli Enti centrali....a volte serve per rinnovare il posto a collaboratori (o precari), a volte per distribuire o ricambiare favori....

  3. #3
    Partecipante L'avatar di topo1974
    Data registrazione
    24-06-2002
    Residenza
    brianza
    Messaggi
    56

    Riferimento: Scusate lo sfogo!

    concordo pienamente. Alle volte il bando viene fatto semplicemente perché lo impone la legge e, come detto sopra, serve per confermare persone che già lavorano in quel posto. Tendenzialmente ci sono alcune caratteristiche dei bandi che potrebbero far capire che si tratta di bandi pubblicati solo per formalità: quando ad esempio viene valutato solo il curriculum, quando le caratteristiche richieste per partecipare al bando sono super specifiche e un po' sospette e spesso quando i tempi dalla pubblicazione alla scadenza sono minimi (cioè 15 giorni).
    In quei casi, a mio avviso, è meglio lasciar perdere...
    ricordo di un bando fatto da un grosso comune qualche tempo fa che riservava, tra l'altro, 2 0 3 posti a laureati in psicologia che avessero preso la laurea da pochi anni (mi pare fosse addirittura indicato un anno preciso massimo), avessero svolto tirocinio in quel settore e avessero svolto la tesi di laurea in quell'ambito ed inoltre avessero avuto un voto di laurea superiore a 98/100. La cosa divertente è che se uno aveva 10 anni di esperienza in quel settore ma non aveva una delle caratteristiche sopra riportate mica poteva partecipare! (certo, per correttezza, segnalo che potevi partecipare al bando in altre sezioni, con impegni orari differenti)
    insomma...forse quella parte del bando era stata pensata per assumere qualche povero tirocinante che magari da anni di fatto lavorava lì gratis...ma, mi viene da dire: davvero di questo ci possiamo lamentare? sinceramente non me la sento di farlo se è davvero così, perché mi sembra anche giusto che persone valide ma senza grossa esperienza possano avere la loro occasione...altro discorso sarebbe se invece fosse la corsia preferenziale per qualcuno con la spinta...
    la beffa di tutto ciò comunque era che le persone che sarebbero state assunte con questa parte del bando avrebbero ricevuto un compenso di circa 10 euro meno di quelli assunti in altre sezioni...svolgendo tuttavia lo stesso lavoro con le medesime mansioni e responsabilità. Assurdo? direi...o valuti una persona competente (anche se solo potenzialmente competente) o non la valuti tale. che significa una roba del genere quando poi la responsabilità sui casi è la medesima e oltretutto molto elevata (parliamo anche qui, e finora non l'avevo specificato, di tutela minori)?ma poi, come pensavano di poter garantire il buon funzionamento del servizio con psicologi di serie A e B? già mi immaginavo le assistenti sociali che litigavano per chi doveva prendersi i casi con gli psico A e gli B...mah! per lo meno la cosa lascia perplessi.
    Per onor di cronaca...alla fine il concorso non è stato fatto, ma non certo per questi motivi, bensì per il fatto che alla fine è stata la ASL a prendersi la gestione del personale sanitario (ovvero degli psicologi)...
    "le premesse sono come le piante dei piedi: non puoi vederle perché ci stai sopra."
    Gianfranco Cecchin

Privacy Policy