• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 23 12311 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 340
  1. #1
    Postatore Epico L'avatar di doctor2009
    Data registrazione
    13-11-2008
    Residenza
    Provincia di Roma
    Messaggi
    6,395

    Giallo Club n°9: Edizione Speciale XXX

    ATTENZIONE
    In questo racconto e, ancor più, nella successiva evoluzione del gioco, è possibile che vengano evocate immagini e scene "forti" che potrebbero urtare la sensibilità di qualcuno.
    Se pensate di poter essere tra questi, PER FAVORE NON ANDATE OLTRE!
    In modo particolare, se siete minorenni , questo racconto non è adatto a voi: non proseguite!
    Andate semmai su Disney , dove potrete trovare sicuramente argomenti più adatti alla vostra età!


    ************************************************** *****************************

    Era notte ormai da un pezzo, ma Elisabetta non riusciva a dormire.
    Oh, non era certo la prima volta: da quando tutto era cominciato, aveva passato quasi sempre la notte in bianco: troppa era l'angoscia, la paura, il terrore per quello che le stava capitando.
    Di solito, solo quando ormai erano le prime luci dell'alba, sfinita dalla stanchezza e dalle troppe lacrime versate, riusciva ad addormentarsi per qualche ora: un sonno che, però, non era mai riuscito a ristorarla fino in fondo.
    Ma ormai erano alcuni giorni che le sue notti non erano più così disperate: non certo perchè non ci fosse ancora motivo per essere angosciati, la situazione era sempre quella che era...
    Solo, il suo atteggiamento psicologico, prima in modo impercettibile, poi sempre più evidente, era cambiato...
    Certo, era anche subentrata una qualche forma di accettazione, quasi di rassegnazione per ciò che il destino le aveva riservato: anche il dolore e l'angoscia più forti hanno un limite, oltre al quale interviene l'istinto di conservazione e il desiderio di sopravvivenza.
    Ma Elisabetta sapeva bene che non era solo questo: a cambiare il suo stato d'animo era stato ben altro....
    Si girò a guardarlo: Franco, l'uomo che giaceva al suo fianco, dormiva profondamente...
    Era stata proprio la sua calma, la sua forza interiore a conquistarla: la sua capacità di far fronte a qualsiasi evenienza col sorriso sulle labbra, Quell'immagine di solidità e di forza che era riuscita a ridarle la tranquillità e la serenità che pensava di aver perso per sempre.
    Mentre dormiva tranquillo, il suo volto le ricordava quello di un bambino, tanto era rilassato e disteso...
    Lentamente, per non svegliarlo, poggiò il suo viso sul petto nudo dell'uomo...
    Poteva udire forte e potente il lento battito del suo cuore... Che contrastava invece col tumultuoso andamento del suo, che sembrava impazzito...
    Elisabetta respirò profondamente: l'odore della pelle dell'uomo, un odore che sapeva di buono, di sano, di pulito, le entrò a tradimento... Attraversò in un lampo le sue narici e andò dritto al cervello, provocandole un brivido di intenso piacere...
    Elisabetta si rannicchiò istintivamente, stringendo le gambe... Come faceva quando, ai tempi del collegio, si svegliava di notte nella sua stanzetta, in preda ai "pensieri brutti"... E doveva fare un tremendo sforzo di volontà per non "peccare" da sola... Anche se qualche volta non ce la faceva e cadeva nella tentazione: col risultato che, poi, il giorno dopo doveva provare la pesante umiliazione di raccontare tutto al Padre confessore e subirne la dura reprimenda...
    Il collegio... Le sembrava appartenere ad un altro Pianeta, ad un altro mondo, un'altra epoca, per quando lo sentiva lontano, assurdamente lontano dalla sua vita in quel momento...
    Eppure fino all'anno prima, quel collegio gestito da suore era stata la SUA vita: aveva persino accarezzato l'idea di farsi anche lei suora, vivere per sempre in quell'oasi di pace, lontano da tutto e da tutti...
    Poi, i suoi genitori l'avevano fatta tornare a casa e le avevano praticamente imposto il fidanzamento con Umberto, un giovane rampollo di una nobile famiglia romana..
    Umberto... Anche lui, adesso, le sembrava appartenere ad un Pianeta lontano anni luce...
    Non che non fosse un bravo ragazzo, tutt'altro: Umberto era stato sempre gentile, delicato e rispettoso con lei, un perfetto cavaliere..
    Alle feste, quando si presentavano insieme, tutti si giravano a guardarli, manifestando la loro ammirazione per quella splendida coppia: e i preparativi per le loro nozze erano già in fase avanzata, sarebbe stata una cerimonia da favola, come quella che ogni ragazza sogna, con la carrozza nuziale tirata da 12 cavalli bianchi, la messa celebrata dal vescovo nella Cattedrale, il ricevimento sontuoso nel castello della famiglia di Umberto....
    Elisabetta si scosse: il contrasto tra ciò che stava pensando e la realtà che la circondava per un attimo le provocò un intenso dolore....
    Ma poi tornò a guardare Franco, l'uomo al suo fianco... Il SUO uomo, sì, il suo uomo, quello per cui stava provando sensazioni che mai aveva neanche lontanamente avvertito per Umberto...
    Eppure non era sempre stato così, quando tutto era cominciato quell'uomo sconosciuto non rappresentava niente per lei, troppo presa com'era a piangersi addosso e a disperarsi....
    Poi, piano piano, le cose erano cambiate... E lui era stato capace di conquistarla... E ora, lei lo sentiva, era "sua", voleva essere sua per sempre...
    Però..però... Di nuovo quel pensiero che non l'aveva fatta dormire per tutta la notte, rifece capolino nella sua mente...
    Lei non poteva rischiare, non poteva... Ne aveva anche parlato con Franco: e lui in un primo tempo aveva cercato di tranquillizzarla, a dirle che non era così pericoloso... Poi, però, era stato d'accordo anche lui: si, non potevano rischiare, troppo pesanti sarebbero state le possibili conseguenze...
    E allora? Che poteva fare lei?
    Avrebbe dovuto...
    Avrebbe potuto...
    Elisabetta guardò nuovamente il volto sereno di Franco, respirò di nuovo il suo profumo e una piacevole scossa di eccitazione le scivolò lungo la schiena...
    Strinse ancor di più le gambe....
    Un sorriso le illuminò il volto.... Si, domani sarebbe stato il grande giorno....


    *********************
    Sono trascorse 24 ore, è di nuovo notte...
    Anche oggi Elisabetta non riesce a dormire: ma questa volta non c'è niente di piacevole nella sua veglia...
    Eppure la giornata era stata meravigliosa, l'inizio di quella che sembrava una nuova vita per lei... Elisabetta non pensava, non immaginava che avrebbe potuto essere così: tutto ciò che lei aveva sempre considerato impossibile anche solo da concepire, le si era invece rivelato bello, pulito, stupendo...
    Ed era stata felice, si, pur in quella situazione assurda, era stata felice come non lo era mai stata in vita sua...
    Ma adesso...
    Adesso nella sua mente e nel suo cuore c'erano solo dolore, orrore, rimorso, rimpianto e disperazione...
    Il dolore fisico era forte, la zona era arrossata e le faceva molto male...
    E la sua faccia... La faccia era gonfia e dolente, non riusciva neanche ad aprire la bocca....
    Ma tutto questo non era niente, non era quella la cosa peggiore...
    Ancora vivo era l'orrore per la scena terribile cui aveva assistito: una scena che non avrebbe mai dimenticato finchè fosse vissuta...
    E per fortuna che Franco era riuscito ad evitare il peggio, con una prontezza di spirito incredibile aveva avuto la forza di tamponare la situazione... Anche se, certo, il peggio non era passato ma era ancora davanti a loro....
    Ma se non ce l'avesse fatta... se non ci fosse riuscito...
    Oh, Dio, Elisabetta non riusciva neanche a pensarci, tanto orribile le sembrava l'idea... sarebbe stata la fine, la fine di tutto....
    Ma c'era anche il rimorso, nella mente e nel cuore di Elisabetta: oh, certo, lei sapeva bene di non avere colpa alcuna, ma non poteva non ripetersi che, comunque, era stata LEI la causa di ciò che era successo....
    Ma in questa notte orrenda, la peggiore della sua vita, due erano i sentimenti prevalenti nl cuore di Elisabetta: il rimpianto per ciò che avrebbe potuto essere la sua vita e che non sarebbe mai stato.... E la disperazione perchè vedeva già i giorni bui, vuoti, desolati che l'attendevano per molto, molto tempo. Forse per tutta la vita.
    E le lacrime cominciarono a sgorgare copiose dai suoi occhi.
    Ultima modifica di doctor2009 : 23-12-2008 alle ore 17.59.27
    -



    PRESIDENTE DEL CLUB DEL GIALLO!

  2. #2
    Postatore Epico L'avatar di doctor2009
    Data registrazione
    13-11-2008
    Residenza
    Provincia di Roma
    Messaggi
    6,395

    Riferimento: Giallo Club n°9: Edizione Speciale XXX

    Qualche nota per le mie affezionate "gialliste" ( e anche per le nuove che, spero, si saranno aggiunte in questa occasione... ).
    Questo giallo nasce da uno spunto proveniente da una vecchia notizia di cronaca uscita sui giornali tempo fa.
    Dal punto di vista della difficoltà per voi, era un po' svantaggiato: perchè avevo già scritto in tutte le salse che l'argomento era "hot"... E, pertanto, sapendo dove, comunque, saremmo andati a parare, sareste state favorite nella scoperta dell'intreccio.
    Per ovviare a questa difficoltà ( se l'avessi lasciato così come l'avevo concepito, oltre ad essere troppo "crudo", l'avreste anche facilmente risolto... ) l'ho completamente rivisitato, trasformato e arricchito: al punto che, a costo di peccare di presunzione, devo dire che mi è venuto fuori un bel racconto, che mi soddisfa anche dal punto di vista letterario ( mi devo dare una ridimensionata, adesso mi faccio anche i complimenti da solo... ).
    Per cui non lanciatevi ( non subito almeno... ) nella ricerca spasmodica del particolare "forte", cercate di trattarlo come un normale giallo "doctor's style"
    Inoltre, nelle mie risposte vedrete che vi dirò spesso: siate più precise. Soprattutto quando mi chiederete in modo generico dei "comportamenti intimi" dei protagonisti...
    Non lo farò per farmi due risate alle vostre spalle e mettervi in difficoltà costringendovi ad esplicitare particolari "scabrosi" ( oddio, magari un pochino... Ma solo un pochino... ), ma, soprattutto per aiutarvi a capire: se non comprendete bene COSA sia sucesso, non potrete mai arrivare alla fine della storia...
    Un'altra cosa: in preda ad evidenti sintomi di mania di onnipotenza, mi sono lanciato a scrivere una storia "osé" avente una donna come soggetto: mi sono, quindi, dovuto sobbarcare l'immane fatica di entrare nei sentimenti, nelle sensazioni e nei modi di essere più intimi dell'animo femminile... In un racconto, per di più, destinato ad essere letto quasi esclusivamente da donne!!!
    Ora: io ho una grande ammirazione per l'universo femminile e, soprattutto, per la sensualità delle donne, che trovo molto più ricca e intrigante di quella, tutto sommato, banale e piatta, del "maschio".
    Però, inevitabilmente, non sono una donna: ed è possibile che abbia sbagliato tutto, tempi, modi, sensazioni...
    Se così è stato, chiedo scusa in anticipo alle mie lettrici: ma, vista la storia che stava uscendo fuori, non potevo non prendere la donna come protagonista...
    Spero mi perdonerete ( e magari mi correggerete gli errori: potrebbe essere una buona lezione, una lezione di vita, anche per me... ).
    Buon Giallo!
    -



    PRESIDENTE DEL CLUB DEL GIALLO!

  3. #3
    Postatore Epico L'avatar di laskizoide
    Data registrazione
    28-03-2005
    Residenza
    con i piedi per terra e la testa fra le nuvole
    Messaggi
    9,531

    Riferimento: Giallo Club n°9: Edizione Speciale XXX

    ho fatto in tempo a leggerlo prima di uscire


    e comincio con: qual'è la zona arrossata?

  4. #4
    Postatore Epico L'avatar di doctor2009
    Data registrazione
    13-11-2008
    Residenza
    Provincia di Roma
    Messaggi
    6,395

    Riferimento: Giallo Club n°9: Edizione Speciale XXX

    Citazione Originalmente inviato da laskizoide Visualizza messaggio
    ho fatto in tempo a leggerlo prima di uscire


    e comincio con: qual'è la zona arrossata?
    Leggi anche il mio secondo post: rispondo solo se mi fate delle ipotesi precise, sarebbe troppo facile se mi chiedete genericamente e io vi svelo tutto...
    -



    PRESIDENTE DEL CLUB DEL GIALLO!

  5. #5
    Postatore Epico L'avatar di laskizoide
    Data registrazione
    28-03-2005
    Residenza
    con i piedi per terra e la testa fra le nuvole
    Messaggi
    9,531

    Riferimento: Giallo Club n°9: Edizione Speciale XXX

    Citazione Originalmente inviato da doctor2009 Visualizza messaggio
    Leggi anche il mio secondo post: rispondo solo se mi fate delle ipotesi precise, sarebbe troppo facile se mi chiedete genericamente e io vi svelo tutto...
    eheh hai ragione...

    ok la zona arrossata è una parte del corpo vero?

    e se si (considerando che è un porno thriller) è una parte intima?

  6. #6
    Postatore Epico L'avatar di doctor2009
    Data registrazione
    13-11-2008
    Residenza
    Provincia di Roma
    Messaggi
    6,395

    Riferimento: Giallo Club n°9: Edizione Speciale XXX

    Citazione Originalmente inviato da laskizoide Visualizza messaggio
    eheh hai ragione...

    ok la zona arrossata è una parte del corpo vero?

    e se si (considerando che è un porno thriller) è una parte intima?
    Si è una parte del corpo...
    Parte intima?... Ho studiato anatomia ( ho preso pure 30 e lode... ), ma non ricordo di aver mai letto di questa classificazione anatomica...
    -



    PRESIDENTE DEL CLUB DEL GIALLO!

  7. #7
    Postatore Epico L'avatar di laskizoide
    Data registrazione
    28-03-2005
    Residenza
    con i piedi per terra e la testa fra le nuvole
    Messaggi
    9,531

    Riferimento: Giallo Club n°9: Edizione Speciale XXX

    il motivo per cui Elisabetta non dorme la seconda notte descritta è una conseguenza di qualcosa che ha fatto?


    e se si era l'idea di fare questa cosa che non la faceva dormire le notti precedenti?

  8. #8
    Postatore Epico L'avatar di laskizoide
    Data registrazione
    28-03-2005
    Residenza
    con i piedi per terra e la testa fra le nuvole
    Messaggi
    9,531

    Riferimento: Giallo Club n°9: Edizione Speciale XXX

    Citazione Originalmente inviato da doctor2009 Visualizza messaggio
    Si è una parte del corpo...
    Parte intima?... Ho studiato anatomia ( ho preso pure 30 e lode... ), ma non ricordo di aver mai letto di questa classificazione anatomica...
    infatti lo avevo messo in corsivo... non voglio essere io la prima a scrivere cose... un po' porno

  9. #9
    Postatore Epico L'avatar di doctor2009
    Data registrazione
    13-11-2008
    Residenza
    Provincia di Roma
    Messaggi
    6,395

    Riferimento: Giallo Club n°9: Edizione Speciale XXX

    Citazione Originalmente inviato da laskizoide Visualizza messaggio
    il motivo per cui Elisabetta non dorme la seconda notte descritta è una conseguenza di qualcosa che ha fatto?
    Si

    Citazione Originalmente inviato da laskizoide Visualizza messaggio
    e se si era l'idea di fare questa cosa che non la faceva dormire le notti precedenti?
    In parte si.



    Vi chiedo scusa, ma, come avevo già precisato, io devo andare via, la mia intenzione era solo di postare il Giallo e poi tornare nel pomeriggio appena fossi riuscito ad avere una pausa
    Ma adesso devo andare, il lavoro mi aspetta...
    A più tardi....
    -



    PRESIDENTE DEL CLUB DEL GIALLO!

  10. #10
    Postatore Epico L'avatar di laskizoide
    Data registrazione
    28-03-2005
    Residenza
    con i piedi per terra e la testa fra le nuvole
    Messaggi
    9,531

    Riferimento: Giallo Club n°9: Edizione Speciale XXX

    il rapporto tra Elisabetta e Umberto è finito?


    Franco e Umberto si conoscono?

  11. #11
    Postatore Epico L'avatar di michael sniper
    Data registrazione
    08-05-2008
    Residenza
    Selargius
    Messaggi
    8,608

    Riferimento: Giallo Club n°9: Edizione Speciale XXX

    Ah, ecco, il momento è arrivato! E' l'ora del mistero
    Posto qualche domanda mentre rifletto sulla storia (è tutto un pò troppo vago, ancora):
    - il motivo per cui piange la donna si collega a qualcosa che ha dovuto fare e non poteva esimersi dal fare? Dunque strettamente necessaria?
    - il suo uomo è responsabile per averla provocata?
    Se qualcuno/a conosce donne in gravidanza, dal sesto mese compreso in poi, della provincia di Cagliari, è gentilmente pregato/a e invitato/a a contattarmi tramite messaggio privato. Grazie mille a tutti

  12. #12
    Postatore Epico L'avatar di laskizoide
    Data registrazione
    28-03-2005
    Residenza
    con i piedi per terra e la testa fra le nuvole
    Messaggi
    9,531

    Riferimento: Giallo Club n°9: Edizione Speciale XXX

    qualcuno in morto in questa vicenda?

  13. #13
    Partecipante Figo L'avatar di Pandora
    Data registrazione
    21-02-2005
    Residenza
    Roma, nata e vissuta :)
    Messaggi
    906

    Riferimento: Giallo Club n°9: Edizione Speciale XXX

    Ciao giallisti a luci rosse, ciao doc!

    Qualche domandina prima di uscire:

    la relazione tre Franco ed Elisabetta era clandestina?

    Elisabetta era spostata con un'altro?

    il giorno dell'"incidente" sarebbe dovuto essere un giorno speciale per Elisabetta....aspettava una notizia? Doveva allontanarsi dalla città?
    Risolvere una controversia legale?

    Elisabetta conosceva il suo aggressore....sempre se di aggressione si parla?

    La zona arrossata è la zona anale? O la zona vaginale? O entrambe?
    ...mi faccio avanti io a rompere.....i pudori .....tanto lo so che in parecchi muoiono dalla curiosità di saperlo ma non osano chiederlo!

    Dove c'è la Ragione c'è il dispotismo, dove ci sono le ragioni c'è la libertà.
    (P. Martinetti)

    Giace l'alta Cartago, appena i segni
    dell'alte sue ruine il lito serba.
    Muoiono le città, muoiono i regni
    copre i fasti e le pompe arena et erba...

    (T. Tasso)

    -Membro del Club Del Giallo - tessera n°6-SEGRETARIA DI REDAZIONE

    TUTTO CIO' CHE NON CI UCCIDE CI RENDE PIU' FORTI

  14. #14
    Partecipante Esperto L'avatar di papryka84
    Data registrazione
    25-05-2007
    Residenza
    napoli
    Messaggi
    387

    Riferimento: Giallo Club n°9: Edizione Speciale XXX

    Elisabetta, aspetta un bambino?

    Le lesioni se l è prodotte da sola?

    Franco ed elisabetta hanno una qualche particolare relazione di parentela?
    Ultima modifica di papryka84 : 22-12-2008 alle ore 17.03.27
    Ivana
    Membro del Giallo Club: Tessera N°16

  15. #15
    Postatore Epico L'avatar di Mariella
    Data registrazione
    11-09-2003
    Residenza
    Assemini (CA)
    Messaggi
    10,201

    Riferimento: Giallo Club n°9: Edizione Speciale XXX

    Ciao Doc e ciao a tutti ,

    mmm ma in questa cosa che Elisabetta stava aspettando con ansia, era previsto non fossero solo loro due, cioè non solo lei e Franco? E se dovevano essere solo loro due, invece dopo si sono trovati con altre persone???
    Ultima modifica di Mariella : 22-12-2008 alle ore 15.18.21
    Mary

    Se le persone che amiamo ci vengono portate via, perchè continuino a vivere non dobbiamo mai smettere di amarle.
    Le case bruciano, le persone muoiono, ma il vero amore è per sempre.

    "The Crow"

Pagina 1 di 23 12311 ... UltimoUltimo

Privacy Policy