• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4
  1. #1
    sarap680
    Ospite non registrato

    Quando sono gli altri a "volerti" anoressica

    Ciao a tutti
    apro questo 3d perchè le feste si avvicinano e per me, ex anoressica, sono un incubo!

    Racconto in breve la mia storia: ho sofferto di anoressia dai 15 ai 21 anni...abbastanza direi, c'ero dentro fino al collo. Poi ce l ho fatta perchè, strano a dirsi, ad un certo punto mi sono proprio stufata della mia malattia! Un pò di lavoro l'ho fatto da sola senza sapere nemmeno cosa fosse una psicoterapia, un pò l'ho fatto con la psicoterapeuta. Mi considero guarita. Anche se certi schemi mentali legati all anoressia ahimè temo che mi li porterò dietro tutta la vita.

    Cmq il mio "problema" è questo: pur non considerandomi più un anoressica (sono passati 7 anni da allora) a volte sono gli altri a ri-farmici sentire. Chi ha saputo, chi ha vissuto con me quell'esperienza, famigliari amici. Non posso permettermi di mangiare un pò meno...per gli altri! Per farvi un esempio, un giorno magari sono indisposta di stomaco e mangio meno e subito iniziano i commenti...a 7 anni di distanza! durante i quali tra l'altro non ho mai avuto ricadute.

    Io capisco che la paura è stata tanta ma sarebbe ora di finirla e non so come farlo capire. Naturalmente con tutti i pranzi e cene di questo periodo la cosa si acutizza. Così finisco per mangiare più di quanto il mio corpo vuole per far stare zitti gli altri e mi sento comunque male fisicamente....

  2. #2

    Riferimento: Quando sono gli altri a "volerti" anoressica

    Cara Sara, la titanica forza da te dimostrata nel combattere e vincere la tua battaglia è ammirevole e tutto ciò su cui hai investito in termini di risorse per guarire, adesso rappresenta un ulteriore punto di forza.
    Sarebbe molto interessante un giorno condividere insieme alla comunità di questo forum il tuo percorso in quanto proprio chi come te è passato attraverso il fuoco spesso può essere di immenso aiuto a chi ancora si trova, come tu hai detto "...dentro fino al collo..." in questa situazione.
    Per quanto riguarda il comportamento di famiglia e amici penso che una certa quota di ansia nei tuoi confronti rimarrà ancora per un pò (...la paura è stata tanta...). Però è vero che fino a quando il tuo BMI (indice di massa corporea) rientrerà nella fascia dei normopeso (fra 18.5 e 25), non ci sarà motivo di allarmarsi. E questo è un dato che tu puoi utilizzare per rassicurare te stessa e gli altri.
    Infine mi viene da dirti che la tranquillità che emerge dalle nostre profondità è la cosa che rasserena gli altri, al di là di tutte le parole.

    Ciao e a presto.
    Giuseppe

    Dott. Giuseppe Simone
    Psicologo Clinico - Specializzato in Comportamento Alimentare e Gestione del Peso Corporeo
    Iscrizione all'Albo Psicologi Puglia n. 2521

  3. #3
    sarap680
    Ospite non registrato

    Riferimento: Quando sono gli altri a "volerti" anoressica

    Citazione Originalmente inviato da giuseppespicap Visualizza messaggio
    Cara Sara, la titanica forza da te dimostrata nel combattere e vincere la tua battaglia è ammirevole e tutto ciò su cui hai investito in termini di risorse per guarire, adesso rappresenta un ulteriore punto di forza.
    Sarebbe molto interessante un giorno condividere insieme alla comunità di questo forum il tuo percorso in quanto proprio chi come te è passato attraverso il fuoco spesso può essere di immenso aiuto a chi ancora si trova, come tu hai detto "...dentro fino al collo..." in questa situazione.
    Per quanto riguarda il comportamento di famiglia e amici penso che una certa quota di ansia nei tuoi confronti rimarrà ancora per un pò (...la paura è stata tanta...). Però è vero che fino a quando il tuo BMI (indice di massa corporea) rientrerà nella fascia dei normopeso (fra 18.5 e 25), non ci sarà motivo di allarmarsi. E questo è un dato che tu puoi utilizzare per rassicurare te stessa e gli altri.
    Infine mi viene da dirti che la tranquillità che emerge dalle nostre profondità è la cosa che rasserena gli altri, al di là di tutte le parole.

    Ciao e a presto.
    Giuseppe

    Dott. Giuseppe Simone
    Psicologo Clinico - Specializzato in Comportamento Alimentare e Gestione del Peso Corporeo
    Iscrizione all'Albo Psicologi Puglia n. 2521
    Grazie per le parole Giuseppe
    devo subito dirti che il mio BMI è nella norma ma il mio metabolismo da allora è molto cambiato:basta un nulla per farmi dimagrire o per riprendere peso. Ad esempio sotto esami è facilissimo che io perda anche 3 kg pur mangiando di più. E questo allarma i miei famigliari..per loro non è mai abbastanza mentre io sono serena, mi conosco conosco il mio corpo, quindi sò che "lui" reagisce così.

    Io li capisco perfettamente è solo che mi sento a disagio in quelle situazioni perchè è come se dovessi dimostrare qualcosa, ma in fondo a me stessa sento di non dover diimostrare più niente ormai. E' una cosa odiosa risentirsi in quelle atmosfere, immersa in quegli stati d animo che ormai sento egodistonici.

    Poi diciamo che la mia famiglia, anzi mia madre (perchè di mamma si tratta in questi casi!) proviene dalla cultura, come dire, "grasso è bello". Per loro non esiste la concezione di un corpo normale, di bisogni del corpo, ma il corpo deve essere sempre ingozzato perchè solo così può venire la salute. Quindi è dificle far capire loro qualcosa in diversi termini.

    Io sono disponibilissima a condividere questa mia esperienza e percorso con chi vorrà perchè non ho timori a parlarne, anzi, ho già elaborato e straelaborato. Hai detto bene, "la titanica forza"...

    A presto

  4. #4
    fabiospicap
    Ospite non registrato

    Riferimento: Quando sono gli altri a "volerti" anoressica

    ciao sara,
    mi unisco a Giuseppe nel dirti un grande grazie per le tue parole!
    forse lo conosci già, ma voglio consigliarti questo sito:

    Briciole di Pane - Uscire dai disturbi del comportamento alimentare possibile | Home,

    vi ho trovato molte testimonianze simili alla tua.

    purtroppo il problema dell'anoressia non si esaurisce con il recupero del peso...
    Hai affrontato questo duro percorso e sai meglio di tutti noi quanto sia importante per uscirne, dar valore a se stessi e non a quello che dicono gli altri di noi.
    Le opninioni degli altri su cosa è "accettabile" valgono in funzione di quanto peso gli diamo noi!! e le opinioni vengono dagli amici, dalla tv, dalle mamme e dalle bilance!!!!!!

    Solo tu puoi sapere che bella persona che è Sara, e se vuoi puoi farla conoscere anche a noi (hai il vantaggio che non ci siederemo a tavola con te a natale!!), ma non fare che siano gli altri a decidere se e quanto stai bene e se e quanto hai fame!!!

    a presto!

    fabiospicap

Privacy Policy