• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 11 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 159
  1. #1
    Partecipante
    Data registrazione
    14-04-2008
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    49

    Terapie Efficaci Per il Panico : La Terapia Breve Strategica

    Dopo ore passate a studiare i processi affettivi e cognitivi che caratterizzano PAURA, PANICO , FOBIE..
    Ecco finalmente un metodo concreto..efficace:

    La Terapia Breve Strategica

    I più recenti dati di efficacia ed efficienza terapeutica riportano l'86% dei casi risolti in una media di 7 sedute (Nardone e Watzlawick, 2005).

    L'efficacia terapeutica è differente a seconda del problema: in particolare la maggiore efficacia terapeutica viene raggiunta per i disturbi della gamma fobico/ossessiva, dove si attesta al 93%.

    Per far si che tutti gli studenti e i professionisti del settore possano entrare in contatto con questo metodo...
    Ultima modifica di sarabarone : 22-09-2009 alle ore 13.57.42

  2. #2
    Partecipante Super Esperto L'avatar di Lucio Regazzo
    Data registrazione
    16-08-2008
    Messaggi
    644

    Riferimento: Terapie Efficaci Per il Panico : La Terapia Breve Strategica

    A me sembra solo pubblcità che ha poco a che vedere con il Forum.
    Non leggo alcuna argomentazione.
    Lucio Demetrio Regazzo

  3. #3
    Partecipante Super Figo L'avatar di ikaro78
    Data registrazione
    06-07-2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    1,975

    Riferimento: Terapie Efficaci Per il Panico : La Terapia Breve Strategica

    Un po' più grande la pubblicità no?

  4. #4
    Partecipante Super Esperto L'avatar di Lucio Regazzo
    Data registrazione
    16-08-2008
    Messaggi
    644

    Riferimento: Terapie Efficaci Per il Panico : La Terapia Breve Strategica

    L'efficacia terapeutica è differente a seconda del problema: in particolare la maggiore efficacia terapeutica viene raggiunta per i disturbi della gamma fobico/ossessiva, dove si attesta al 93%.

    Da quale cilindro e di quale mago butti lì questo dato.
    Lucio Demetrio Regazzo

  5. #5
    Partecipante
    Data registrazione
    14-04-2008
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    49

    Riferimento: Terapie Efficaci Per il Panico : La Terapia Breve Strategica

    Citazione Originalmente inviato da Lucio Regazzo Visualizza messaggio
    L'efficacia terapeutica è differente a seconda del problema: in particolare la maggiore efficacia terapeutica viene raggiunta per i disturbi della gamma fobico/ossessiva, dove si attesta al 93%.

    Da quale cilindro e di quale mago butti lì questo dato.
    Caro Dott.Regazzo,
    anche volendo non possiedo alcun cilindro
    Sono semplicemente statistiche effettuate dal Centro di Terapia Breve Strategica di Arezzo..queste ultime possono essere più o meno condivise..
    Capisco che questo non sia il Suo caso..ma la invito a visitare il sito del centro e dare un' occhiata a quali siano le tematiche di ricerca e quali quelle di intervento..(www.ipps.it)
    Per quanto riguarda la pertinenza al forum..in un primo momento il topic è stato posizionato in maniera errata..Difatti gentilemte chi si occupa del forum ha spostato la discussione in una sezione più pertinente..appunto quella della Psicoterapia e delle strade e strategie possibili..
    Le può essere o non può essere d'accordo con questo metodo..ma mi perdoni se Le chiedo..quanta consapevolezza ha del suo utilizzo e delle sue tecniche di intervento..per parlare di "cilindro magico"?
    Cordiali Saluti,
    (A disposizione ovviamente di tutto il Forum per chiarimenti)

    Sara Barone
    Ultima modifica di sarabarone : 19-12-2008 alle ore 17.49.55

  6. #6
    Partecipante
    Data registrazione
    14-04-2008
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    49

    Riferimento: Terapie Efficaci Per il Panico : La Terapia Breve Strategica

    Inoltre volevo aggiungere che ho voluto proporre questo tipo di evento perchè da la possibilità a tutti di valutare da sè i pregi e i difetti di un approccio..in questo caso si quello strategico..Ho desiderato semplicemente gettare la pietra miliare per uno spunto di riflessione..ma sicuramente c'è chi , essendo molto più competente di me, è in grado di spiegare più accuratamente le tecniche utilizzate e la loro efficacia...
    Posso giusto citare le ricerche e le strategie messe in atto per aggirare le resistenze dei pazienti, in questo caso di quelli a base fobica e panicanti..
    O comunque l'importanza che viene data al legame paziente-terapeuta..che non è solouna semplice relazione d'aiuto, ma un cammino che porta al cambiamento e alla soluzione del problema che il paziente ci porta, fino alla restituzione a quest'ultimo della responsabilità del proprio cambiamento..
    Spero di essere stata in qualche modo più esaustiva
    Sara

  7. #7
    Partecipante Super Esperto L'avatar di Lucio Regazzo
    Data registrazione
    16-08-2008
    Messaggi
    644

    Riferimento: Terapie Efficaci Per il Panico : La Terapia Breve Strategica

    Mi spiace te la sia presa così, desideravo solo dei dati che confermino la sorprendente efficacia di questa tecnica.
    Ciao. Lucio
    Lucio Demetrio Regazzo

  8. #8
    Partecipante
    Data registrazione
    14-04-2008
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    49

    Riferimento: Terapie Efficaci Per il Panico : La Terapia Breve Strategica

    Non me la sono presa assolutamente anzi ;-)
    comunque i miei post erano diretti non solo a Lei ma anche ad un'altro utente che ha commentato il mio inserto e ai gentili moderatori..nonchè a tutti coloro che, leggendoi Suoi commenti e quelli che probabilmente seguiranno, vorranno approfondire l'argomento..
    Ho semplicemente risposto ad un bisogno di coerenza e pertinenza che si era sollevato ;-)
    Mi perdoni, aggiungerei anche che qui non si vendono bibitoni miracolosi
    Parla di sorprendente efficacia come di un siero della giovinezza..
    Il nostro lavoro,di psicologi intendo, di conseguenza come il Suo, è trattare con Le Persone...
    L'efficacia è relativa alla riuscita degli interventi e delle tecniche terapeutiche, su un campione di casi risolti dal Centro...

    Buona serata,
    Sara

  9. #9
    Partecipante Leggendario L'avatar di gieko
    Data registrazione
    28-03-2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    2,312

    Riferimento: Terapie Efficaci Per il Panico : La Terapia Breve Strategica

    Capisco l'entusiasmo di fronte a certe percentuali.
    Tuttavia il loro essere "bulgare" crea non pochi dubbi. Non metto in dubbio che siano stati usati strumenti rigorosi di verifica che hanno portato a risultati così eclatanti, ma mi chiedo se non sia possibile che si sia verificato ciò che si voleva verificare in base alla propria teoria di riferimento. Un fenomeno piuttosto comune, che però dovrebbe far riflettere tutti su quanto possa essere insidiosa la ricerca effettuata internamente, dal momento che mancano parametri e controlli esterni. Infatti il problema di questi studi è che, a quanto ne so, non sono presenti su riviste di ricerca in psicoterapia, magari internazionali. Eppure psicoanalisti, sistemici, cognitivisti pubblicano su riviste specificamente dedicate alla ricerca in psicoterapia...
    Poi c'è il problema di cosa sia il cambiamento e di come venga inteso dalla TBS. In altre discussioni sull'argomento si è sempre presentato come un punto estremamente problematico sia dal punto di vista epistemologico che metodologico. Eventualmente se ne potrà discutere in questa sede, se qualcuno ne avrà voglia.
    Se qualcuno lo ritenesse utile, l'ultima discussione era: http://www.opsonline.it/forum/psicol...e-2-66422.html


    Saluti
    Ultima modifica di gieko : 20-12-2008 alle ore 01.17.28
    gieko

  10. #10
    Partecipante Super Esperto L'avatar di Lucio Regazzo
    Data registrazione
    16-08-2008
    Messaggi
    644

    Riferimento: Terapie Efficaci Per il Panico : La Terapia Breve Strategica

    Citazione Originalmente inviato da sarabarone Visualizza messaggio
    Mi perdoni, aggiungerei anche che qui non si vendono bibitoni miracolosi
    Parla di sorprendente efficacia come di un siero della giovinezza..
    Buona serata,
    Sara
    Non ho parlato di bibitoni, me ne guarderei bene!
    Non ho parlato di siero della giovinezza, ma posso essere un po' scettico, considerando ,anche, che non esiste letteratura scientifica?
    Tutto qui.
    Ciao. Lucio
    Lucio Demetrio Regazzo

  11. #11
    Partecipante Figo L'avatar di bella primavera
    Data registrazione
    17-01-2007
    Residenza
    roma
    Messaggi
    768

    Riferimento: Terapie Efficaci Per il Panico : La Terapia Breve Strategica

    Riguardo alla tbs, sono stati aperte molte discussioni, e tutto quelo che c'era da dire è stato detto. Non capisco perchè aprire una nuova discussione sull'argomento.

  12. #12
    Partecipante
    Data registrazione
    14-04-2008
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    49

    Riferimento: Terapie Efficaci Per il Panico : La Terapia Breve Strategica

    Citazione Originalmente inviato da gieko Visualizza messaggio
    Capisco l'entusiasmo di fronte a certe percentuali.
    Tuttavia il loro essere "bulgare" crea non pochi dubbi. Non metto in dubbio che siano stati usati strumenti rigorosi di verifica che hanno portato a risultati così eclatanti, ma mi chiedo se non sia possibile che si sia verificato ciò che si voleva verificare in base alla propria teoria di riferimento. Un fenomeno piuttosto comune, che però dovrebbe far riflettere tutti su quanto possa essere insidiosa la ricerca effettuata internamente, dal momento che mancano parametri e controlli esterni. Infatti il problema di questi studi è che, a quanto ne so, non sono presenti su riviste di ricerca in psicoterapia, magari internazionali. Eppure psicoanalisti, sistemici, cognitivisti pubblicano su riviste specificamente dedicate alla ricerca in psicoterapia...
    Poi c'è il problema di cosa sia il cambiamento e di come venga inteso dalla TBS. In altre discussioni sull'argomento si è sempre presentato come un punto estremamente problematico sia dal punto di vista epistemologico che metodologico. Eventualmente se ne potrà discutere in questa sede, se qualcuno ne avrà voglia.
    Se qualcuno lo ritenesse utile, l'ultima discussione era: http://www.opsonline.it/forum/psicol...e-2-66422.html


    Saluti



    Gentilissimo Gieko,
    Mi permetta di prendere il Suo post come esempio per tutti coloro che hanno criticato il mio intervento iniziale...
    Non che ci sia nulla di male ad allegare in una risposta il proprio sito internet o la propria discussione ;-)
    La ringrazio anche per aver sollevato questo punto di discussione, perchè mi da proprio la possibilità di rispondere ad alcune perplessità:
    Per quanto riguarda la letteratura esistente in materia
    :

    Nardone G., 1988, Brief Strategic Therapy of Phobic Disorders: A model of Therapy and Evaluation Research, in Propagations, J.H Weakland - W. A. Ray Editors, 1995, The Haworth Press Inc.,New York.


    Nardone G., Watzlawick, 1990 - The Art of Change: Strategic Therapy and Hypnotherapy Without Trance
    Jossey - Bass, San Francisco, USA
    - Italian Edition, 1990 - L'Arte del Cambiamento - Ponte alle Grazie, Firenze.
    - French Edition, 1993 - L'Art du Changement - L'Esprit du Temps, Bordeaux.
    - Spanish Edition, 1992 - El Arte del Cambio - Editorial Herder, Barcelona.
    - German Edition, 1994, Irrwege, Umwege und Auswege - Verlag Hans Huber, Bern.
    - Russian Edition, 2006 Mosca

    Nardone G., 1991 - Suggestione - Ristrutturazione = Cambiamento; l'approccio strategico e costruttivista alla terapia breve - Giuffrè, Milano


    Nardone G., 1993 - Paura, Panico, Fobie Ponte alle Grazie, Firenze.
    - American Edition, 1996 - Brief Strategic Solution - Oriented Therapy of Phobic and Obsessive Disorders
    Aronson, New Jersey, USA
    - French Edition, 1996 - Peur, Panique, Phobies - L'Esprit du Temps, Bordeaux.
    - Spanish Edition, 1995 - Miedo, Panico, Fobias - Editorial Herder, Barcelona.
    - German Edition, 1997 - Systemisch Kurztherapie bei Zwängen und Phobien - Verlag Hans Huber, Bern.

    - Russian Edition 2008, , Mosca

    Nardone G., 1994 - Manuale di Sopravvivenza per psico-pazienti; ovvero come evitare le trappole della psichiatria e della psicoterapia. Ponte alle Grazie, Firenze.


    Nardone G., Fiorenza A., 1995 - L'intervento strategico nei contesti educativi; comunicazione e problem solving nei contesti educativi Giuffrè, Milano.

    Nardone G., 1995, Brief Strategic Therapy of Phobic Disorders: A model of Therapy and Evaluation Research, in Propagations, J.H Weakland - W. A. Ray Editors, The Haworth Press Inc.,New York.

    Watzlawick P., Nardone G., 1997 (a cura di) - Terapia breve strategica
    Raffaello Cortina Editore - Milano
    - French Edition, 2000, Strategiè de la Thèrapie Brève, Editions du Seuil, Paris
    - German Edition, 1999 -Kurzzeittherapie und Wirklichkeit - Piper, Munchen.
    - Spanish Edition, 1999 - Terapia breve:filosofia y arte - Editorial Herder, Barcelona


    Nardone G., 1998 - Psicosoluzioni Rizzoli, Milano
    - French Edition, 1999- Psychosolutions - L'Esprit du Temps, Bordeaux.
    - Spanish Edition, 2002 - Psicosoluciones - Editorial Herder, Barcelona
    - Japanese Ed. - 2005 - , Giappone


    Nardone G., Verbitz T., Milanese R., 1999- Le prigioni del cibo - Vomiting Anoressia Bulimia:
    La terapia in tempi brevi - Ponte alle Grazie, Milano
    - Spanish Edition, 2002, Las prisiones de la comida, Editorial Herder, Barcellona
    - German Edition, 2003, Systemisch Kurztherapie bei Ess-Störungen - Verlag Hans Huber, Bern.
    - French Edition, 2004, Manger beaucoup, à la folie, pas du tout - Editions du Seuil. Paris
    - English Edition, in press, The Prisons of Food: Strategic Solution-oriented Research and Treatment of Eating Disorders, Karnac Publishing, London

    Nardone G., 2000 - Oltre i limiti della paura - Rizzoli, Milano
    - Spanish Edition, 2003, Mas alla del miedo, Paidos, Barcellona

    Nardone G., Milanese R., Mariotti R., Fiorenza A., 2000 - La terapia dell'azienda malata
    Ponte alle Grazie, Milano

    Skorianec B., 2000 - Il linguaggio della terapia breve - Ponte alle Grazie, Milano

    Nardone G., Giannotti E., Rocchi R., 2001 - Modelli di famiglia - Ponte alle Grazie, Milano
    - Spanish Edition, 2003, Modelos de familia, Editorial Herder, Barcellona
    - English Edition, 2007,The Evolution of Family patterns, Karnac Publishing, London

    Loriedo C., Nardone G., Watzlawick P., Zeig J. K., 2002 - Strategie e stratagemmi della Psicoterapia,
    Franco Angeli, Milano

    Rampin M., Nardone G., 2002 - Terapie apparentemente magiche - Mc Graw-Hill, Milano

    Nardone G., Cagnoni F., 2002 - Perversioni in rete, le psicopatologie da internet e il loro trattamento
    Ponte alle Grazie, Milano
    - Spanish Edition, 2003, Perversiones en la red, Editorial Herder, Barcellona

    Nardone G., 2003, Den Tiger reiten, Strategische Kurztherapie fur zwangsneurotische Patienten, in Psychotherapie im Dialog (PID), 3, 4. Jg., pp 2-5

    Nardone G., 2003- Al di là dell'amore e dell'odio per il cibo, SUPERBUR Rizzoli, Milano
    - Spanish Edition, 2004, Màs allà de la anorexia y la bulimia , Paidos, Barcellona

    Nardone G., 2003- Cavalcare la propria tigre , Ponte alle Grazie, Milano
    - Spanish Edition, 2004, El arte de la estrategema, RBA Libros,
    Barcellona
    - French Edition, 2008, - Chevaucher son tigre - Editions du Seuil. Paris


    Nardone G., 2003 - Historic Notes on Brief Strategic Therapy, in Brief Strategic and Systemic Therapy European Review- issue 1

    Nardone G., 2003 - Advanced Brief Strategic Therapy- Knowing by changing, in Brief Strategic and Systemic Therapy European Review- issue 1

    Nardone G., 2003- non c'è notte che non veda il giorno Ponte alle Grazie, Milano
    - Spanish Edition, No hay noche que no vea el dìa, Editorial Herder, Barcellona

    Nardone G., 2004, The short-term strategic psychotherapy of Obsessive-Compulsive Disorders,
    in Московский Психотерапевтический Журнал, 1 (40), январь - мapm, pp. 38-47


    Nardone G., Watzlawick, P., 2005 - Brief Strategic Therapy, Jason Aronson a division of Rowman & Littlefield Publishers Inc, MD, USA

    Nardone, G., 2004, Putting It in Practice: Applying Strategic-Constructivist Techniques to Yourself. In
    J. Sommers-Flanagan & R. Sommers-Flanagan, Theories of counseling and psychotherapy: A practical approach
    (pp. TBA). New York: John Wiley & Sons.

    Nardone G., Salvini A., 2004- Il dialogo strategico,
    Ponte alle Grazie, Milano
    - Spanish Edition, 2006, El dialogo estrategico, RBA Libros, Barcellona
    - English Edition, 2007, The Strategic Dialogue , Karnac Publishing, London


    Nardone, G., 2004, Ethical Highlight: Constructive Ethical Principles In J. Sommers-Flanagan & R. Sommers-Flanagan, Theories of counseling and psychotherapy: A practical approach (pp. TBA). New York: John Wiley & Sons.

    Nardone G., Portelli C. - 'When the diagnosis 'invents' the illness' in Kybernetes Volume 34 Issues 3/4 (2005).


    Nardone G., Rampin M., 2005 - La mente contro la natura, Ponte alle Grazie, Milano


    Nardone G., 2005 - Correggimi se sbaglio, Ponte alle Grazie, Milano
    - Spanish Edition, 2006, Corrigeme si me equivoco , Editorial Herder, Barcellona


    Nardone G., Portelli C., 2005 - Knowing Through Changing,The Evolution of Brief Strategic Therapy, Crown House Publishing, Carmarthen UK
    - Spanish Edition, Conocer a través del cambio, Editorial Herder, Barcellona

    Articolo sulla rivista ungherese "HVG" : FÓBIA KLINIKA presso l'Università di SEMMELWEIS, Budapest

    Nardone G., Loriedo C., Zeig J., Watzlawick P., 2006 - Ipnosi e terapia ipnotiche
    Ponte alle Grazie, Milano

    Milanese R., Mordazzi P., 2007 - Coaching Strategico
    Ponte alle Grazie, Milano

    Nardone G., 2007 - La dieta paradossale , Ponte alle Grazie, Milano

    Milanese R., Pettenò L., Verbitz T., 2006 - i volti della depressione: curarsi in tempi brevi
    Ponte alle Grazie, Milano

    Nardone G., 2007 - Cambiare occhi toccare il cuore, Ponte alle Grazie, Milano
    - Spanish Edition, 2008, La mirada del corazon, aforismos terapeuticos, Paidos, Barcellona

    Watzlawick P., 2007 - GUARDARSI DENTRO RENDE CIECHI
    Ponte alle Grazie, Milano

    Nardone G., 2007 - Solcare il mare all'insaputa del cielo, Ponte alle Grazie, Milano

    Sirigatti S., Stefanile C., Nardone G., 2008 - Le scoperte e le invenzioni della psicologia, Ponte alle Grazie, Milano


    Converrà con me che attraverso il rigore metodologico di cui prima si parlava, può essere notato che la letteratura è piuttosto internazionale;-) e non solo "bulgara"!
    Ritengo molto validi tutti gli approcci da lei giustamente citati, soprattutto per la loro rilevanza scientifica e per la letteratura di base prodotta, che ha dato sicuramente la possibilità a tutti gli approcci di evolversi;-)
    E chi l'avrebbe mai detto?? un pò di Gestalt in tutti noi..
    E aggiungerei anche che le statistiche da me citate, non sono il semplice frutto di un'analisi "interna" dei casi clinici risolti,ma più semplicemente un risultato matematico:

    Se si hanno 100 casi di attacchi di panico, o di agorafobia( di conseguenza a base fobica) e ne vengono risolti 93 in meno di 7 sedute..probabilmente il risultato che si otterrà sarà simile ad un 93 %

    Sono certa che sfogliando nella letteratura della strategica troverà i dati che cerca..soprattutto i confronti con gli altri aprocci e le loro..tempistiche!

    Le Auguro un Felice Natale e la ringrazio dell'intervento,
    Sara

  13. #13
    Partecipante
    Data registrazione
    14-04-2008
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    49

    Riferimento: Terapie Efficaci Per il Panico : La Terapia Breve Strategica

    Citazione Originalmente inviato da bella primavera Visualizza messaggio
    Riguardo alla tbs, sono stati aperte molte discussioni, e tutto quelo che c'era da dire è stato detto. Non capisco perchè aprire una nuova discussione sull'argomento.
    La ringrazio dell'intervento, e immagino che converrà con me che ogni approccio a modo suo è in evoluzione..e mi perdoni se affermo che sia limitante fermarsi alle discussioni già fatte in passato..
    Se poi lei non ha voglia di parteciparvi..non deve sentirsi assolutamente obbligato..
    Ma sono certa che il Suo contributo arriverà..
    La Saluto,

    Sara

  14. #14
    Partecipante Leggendario L'avatar di gieko
    Data registrazione
    28-03-2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    2,312

    Riferimento: Terapie Efficaci Per il Panico : La Terapia Breve Strategica

    Cara sara, anzitutto non c'è bisogno che dai del lei. Non siamo ad un convegno ma in un forum pubblico.
    Forse non mi sono spiegato bene: citare anche 100 tra articoli e libri pubblicati in Italia ed all'estero non significa che ci sia una letteratura internazionale. Mancano infatti articoli pubblicati su riviste "neutrali" (ad esempio Psychotherapy Research). Su pubmed gli articoli sulla TBS inseriti sono poche decine. Che il principale teorico abbia quindi scritto in abbondanza sul tema è più che comprensibile, ma non è garanzia di "trasparenza" scientifica.
    Venendo alle cifre bulgare non è in dubbio la capacità degli autori di calcolare percentuali. Sono dati "interni" proprio perchè condotti all'interno di una teoria di riferimento e quindi minati dall'autoreferenzialità. Infatti il problema è che un ricercatore "di parte" trova spesso ciò che vuole trovare. Non solo: bisogna tenere presente quella che è la definizione di sintomo e di guarigione che viene considerata proprio per il motivo di cui sopra. Se per un ricercatore "guarire" significa ad esempio il venire meno dei criteri del DSM, un paziente che presenti 3 criteri sui 4 necessari per una data diagnosi può considerarsi guarito. Con problemi non da poco, dal momento che in tal caso il sintomo non si sarebbe risolto.

    Per quanto riguarda i problemi metodologici, sono tutti interni alla teoria della TBS e per il momento non ho mai avuto risposte convincenti in merito. Ne cito uno su tutti: la coerenza tra posizione costruttivista (pergiunta nella sua versione radicale) e l'utilizzo di tecniche di suggestione.

    Potrebbero essere alcuni esempi di spunti su cui iniziare a discutere con maggiore precisione.

    Saluti
    Ultima modifica di gieko : 20-12-2008 alle ore 19.37.00
    gieko

  15. #15
    Partecipante
    Data registrazione
    14-04-2008
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    49

    Riferimento: Terapie Efficaci Per il Panico : La Terapia Breve Strategica

    Citazione Originalmente inviato da gieko Visualizza messaggio
    Cara sara, anzitutto non c'è bisogno che dai del lei. Non siamo ad un convegno ma in un forum pubblico.
    Forse non mi sono spiegato bene: citare anche 100 tra articoli e libri pubblicati in Italia ed all'estero non significa che ci sia una letteratura internazionale. Mancano infatti articoli pubblicati su riviste "neutrali" (ad esempio Psychotherapy Research). Su pubmed gli articoli sulla TBS inseriti sono poche decine. Che il principale teorico abbia quindi scritto in abbondanza sul tema è più che comprensibile, ma non è garanzia di "trasparenza" scientifica.
    Venendo alle cifre bulgare non è in dubbio la capacità degli autori di calcolare percentuali. Sono dati "interni" proprio perchè condotti all'interno di una teoria di riferimento e quindi minati dall'autoreferenzialità. Infatti il problema è che un ricercatore "di parte" trova spesso ciò che vuole trovare. Non solo: bisogna tenere presente quella che è la definizione di sintomo e di guarigione che viene considerata proprio per il motivo di cui sopra. Se per un ricercatore "guarire" significa ad esempio il venire meno dei criteri del DSM, un paziente che presenti 3 criteri sui 4 necessari per una data diagnosi può considerarsi guarito. Con problemi non da poco, dal momento che in tal caso il sintomo non si sarebbe risolto.

    Per quanto riguarda i problemi metodologici, sono tutti interni alla teoria della TBS e per il momento non ho mai avuto risposte convincenti in merito. Ne cito uno su tutti: la coerenza tra posizione costruttivista (pergiunta nella sua versione radicale) e l'utilizzo di tecniche di suggestione.

    Potrebbero essere alcuni esempi di spunti su cui iniziare a discutere con maggiore precisione.

    Saluti


    Caro Gieko,
    perdonami se non ti ho dato subito del tu, ma sono consapevole che mi sto confrontando con persone sicuramente più grandi e più esperte di me..
    Perciò non mi sono permessa direttamente...
    Hai fatto benissimo a citare i punti forse dolenti del metodo..sicuramente quelli che lasciano le maggiori perplessità..
    Sai, sono contenta che hai notato il mio entusiasmo..
    Se mi permetti di spiegarti, ti dirò che ho potuto constatare con i miei occhi, e in questo caso con i miei ATTACCHI DI PANICO, che questo metodo funziona..
    Spero di non spiegarmi male o di essere fraintesa : non sto qui a sbandierare percentuali..semplicemente a condividere, con chi lo desidera, questa mia scoperta..
    Quando parlo di efficacia, non mi riferisco assolutamente al DSM o a i criteri che ad esso vengono meno..
    Credo tu sappia meglio di me quanto, diagnosticare puramente secondo i criteri del DSM sia molto riduttivo:

    L'attacco di panico è una manifestazione d'ansia fortemente intensa, breve e transitoria, (generalmente dura solo qualche minuto) ma che causa, a chi la subisce, una notevole angoscia. Secondo il DSM-IV ( il manuale statistico psichiatrico) si ha la diagnosi di attacco di panico se sono presenti almeno 4 dei seguenti sintomi:

    *
    1) palpitazioni o tachicardia;
    *
    2) sudorazione;
    *
    3) tremori;
    *
    4) dispnea o sensazione di soffocamento;
    *
    5) sensazione di asfissia;
    *
    6) dolore al petto;
    *
    7) nausea o disturbi addominali;
    *
    8)sensazioni di sbandamento, instabilità o svenimento;
    *
    9) derealizzazione o depersonalizzazione;
    *
    10) paura di perdere il controllo o di impazzire;
    *
    11) paura di morire;
    *
    12)parestesie (sensazioni di torpore o formicolio);
    *
    13 brividi o vamapate di calore.

    Correggimi se sbaglio..
    Ma se una persona ha palpitazioni, sudorazione e tremore...ma non ha nausea o non ha sbandamento...Non è più attacco di panico..?

    Quando mi riferisco all'efficacia terapeutica, faccio riferimento a ciò che accade nel paziente..Ovvero che non si verificano più episodi in cui sente di perdere il controllo..di morire..ma anzi acquista totale padronanza di sè e di ciò che lo circonda, imparando ad affrontare i propri "fantasmi"..
    Sicuramente sono punti di vista..facce diverse di una stessa medaglia..
    se ci si ferma per un momento ci si accorge di parlare tutti della stessa cosa..

    Ma permettimi di porti questa domanda:
    Come ci potremmo spiegare pazienti in cura da anni in psicoanalisi, coadiuvata da psicofarmaci e relativo psichiatra..rintronati da tranquillanti e sempre più evitanti..e quindi sempre più panicanti?

    E dall'altra parte, come ci spieghiamo le stesse persone, che non soffrono più quei sintomi..dopo diciamo una decina di sedute in Strategica?..

    Qui non sono offerte soluzioni a problemi..
    Come ti dicevo prima, si tratta di offrire un punto di vista differente al paziente..Un aspetto che aveva tralasciato, o una finezza che gli era sfuggita..e da li parte il cambiamento..
    Per ottenere questo, ovviamente bisogna in qualche modo aggirare la resistenza terapeutica:
    una persona che da 10 anni soffre di attacchi, giustamente è molo scettica e restia al cambiamento..o comunque può risultare collaborativa nella terapia ma sicuramente impossibilitata, perchè bloccata dalle sue stesse paure..
    E qui interviene la comunicazione suggestiva..non si tratta di uno stato di trance, ma di un dialogo suggestivo-ipnotico che porta il paziente a compiere azioni da un lato inconsapevolmente, dall'altro ad effettuare un'esperienza emozionale correttiva che gli permette di provare sulla propria pelle che ciò che teme in realtà è frutto della sua mente: costruttivismo.

    Sicuramente non sono un'abile oratrice, ma ho cercato di fare del mio meglio ;-)


    Per quanto riguarda la pubblicazione di articoli su riviste note e neutrali, ti do ragione, la letteratura non è vasta..ma se mi concedi una piccola osservazione(opinione personalissima) credo che la stessa resistenza di cui ti parlavo del paziente panicante, la possiamo trovare nelle persone che si oppongono a questo approccio..Restie al cambiamento..

    Ovviamente come in tutti i metodi anche qui ci sono carenze e buchi neri..come ad esempio l'efficacia del trattamento nelle tossicodipendenze è ancora scarsa, rispetto a quella elevata del panico o delle ossessioni..

    Forse mi sono dilungata troppo..
    Ma ti ringrazio davvero di cuore..perchè mi hai dato l'occasione per un confronto molto costruttivo..
    saluti,
    Sara

Pagina 1 di 11 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy