• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 10 di 10

Discussione: un consiglio..

  1. #1
    Matricola L'avatar di maryrachel
    Data registrazione
    11-01-2008
    Residenza
    cremona
    Messaggi
    24

    un consiglio..

    ciao a tutti!avrei bisogno di un consiglio e spero che questo sia il posto giusto..
    sto frequentando il terzo anno di psicologia a parma ma in questo ultimo anno la situazione della nostra facoltà è peggiorata molto, tanto che la maggior parte dei miei compagni e io stessa stiamo valutando l'opzione di fare la specialistica in un'altra città.
    forse sarà la crisi del terzo anno..però ho pensato questo: dato che ciò che saprò fare alla fine dei 5 anni equivale a quello che saprò fare alla fine dei 3,cioè niente di concreto, e mi sentirò quasi obbligata a fare un master o un corso...perchè non saltare il biennio e fare subito qualcosa di più specifico che mi dia subito uno sbocco lavorativo come un master di primo livello?
    vorrei sapere da chi è sicuramente più esperto di me quante reali opportunità avrò se farò questa scelta e di come sono visti i laureati triennali nel mondo del lavoro
    grazie mille!!

  2. #2
    Partecipante L'avatar di max.nettuno
    Data registrazione
    20-06-2008
    Messaggi
    52

    Riferimento: un consiglio..

    Se vuoi fare la psicologa, dovresti fare anche la laurea specilistica. La pratica la farai dopo, o mentre studi. Se non vuoi fare la psicologa, puoi fare tutti i master che vuoi....purtroppo però nessuno di loro ti mette per iscritto che troverai lavoro. Se cerchi lavoro come dipendente nel privato, credimi: nessuno ti assumerà per quello che sai o per i tuoi titoli, master compreso, ma solo per quello che sai fare. Un consiglio: non fidarti dei master (che sono comunque teorici...a meno che non hai 20.000 o più euro per un MBA...ma pure qui, non te lo mettono mica per iscritto che ti assumono), continua con la specialistica (almeno sai che da grande farai "la psicologa", un professione riconosciuta...a meno che non te ne importi più), INIZIA SUBITO A LAVORARE(la cosa più importante) mentre studi e aggiungi esperienze al tuo cv (compresi stage, tirocini, lavori tempo determinato, ecc.).
    Good luck.
    Il viaggio è la meta.

  3. #3
    Partecipante Esperto L'avatar di LePleiadi
    Data registrazione
    21-11-2006
    Messaggi
    324

    Riferimento: un consiglio..

    il problema è che nessun master di primo livello ti abilita a lavorare come psicologa, come ben sai ha molti problemi a trovare lavoro anche chi esce con la laurea di cinque anni.

  4. #4
    Partecipante Esperto L'avatar di LePleiadi
    Data registrazione
    21-11-2006
    Messaggi
    324

    Riferimento: un consiglio..

    Citazione Originalmente inviato da LePleiadi Visualizza messaggio
    il problema è che nessun master di primo livello ti abilita a lavorare come psicologa, come ben sai ha molti problemi a trovare lavoro anche chi esce con la laurea di cinque anni.
    Potresto provare a fare l'educatrice (se ti interessa)in ogni caso essere educatori è ben lontano dall'essere psicologi.

  5. #5
    Partecipante Esperto L'avatar di Anymore
    Data registrazione
    28-08-2007
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    354

    Riferimento: un consiglio..

    Citazione Originalmente inviato da maryrachel Visualizza messaggio
    ciao a tutti!avrei bisogno di un consiglio e spero che questo sia il posto giusto..
    sto frequentando il terzo anno di psicologia a parma ma in questo ultimo anno la situazione della nostra facoltà è peggiorata molto, tanto che la maggior parte dei miei compagni e io stessa stiamo valutando l'opzione di fare la specialistica in un'altra città.
    forse sarà la crisi del terzo anno..però ho pensato questo: dato che ciò che saprò fare alla fine dei 5 anni equivale a quello che saprò fare alla fine dei 3,cioè niente di concreto, e mi sentirò quasi obbligata a fare un master o un corso...perchè non saltare il biennio e fare subito qualcosa di più specifico che mi dia subito uno sbocco lavorativo come un master di primo livello?
    vorrei sapere da chi è sicuramente più esperto di me quante reali opportunità avrò se farò questa scelta e di come sono visti i laureati triennali nel mondo del lavoro
    grazie mille!!
    pochissime possibilità di lavaro , e anche come educatrice ormai preferiscono i laureati in scenze dell'educazione, quindi il mio consiglio è continuare la specialistica , tanto sono solo altri due anni o al max fare sia un master sia la specilaistica.

  6. #6
    Partecipante Super Figo L'avatar di viola74
    Data registrazione
    20-06-2008
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    1,736

    Riferimento: un consiglio..

    Citazione Originalmente inviato da max.nettuno Visualizza messaggio
    continua con la specialistica (almeno sai che da grande farai "la psicologa", un professione riconosciuta...a meno che non te ne importi più), INIZIA SUBITO A LAVORARE(la cosa più importante) mentre studi e aggiungi esperienze al tuo cv (compresi stage, tirocini, lavori tempo determinato, ecc.).
    Sono d'accordo, ma....si riesce a trovare un lavoro in questo settore, durante la specialistica? durante la specialistica non si è ancora psicologi, quindi si è ancora allo stesso livello della triennale, senza titolo.
    ci sono davvero speranze di aggiungere esperienze al proprio cv? mi riferisco ad esperienze attinenti alla psicologia, perché ovviamente, un lavoro qualsiasi per guadagnare qualcosa si può sempre trovare...ma come "quasi psicologi" cosa si può fare?
    Io ho sempre la speranza che, trovando un buon posto per il tirocinio (già da ora alla triennale) si riesca a farsi assumere successivamente per un ruolo adatto alle competenze raggiunte e al titolo triennale, finché, dopo la specialistica, non ci si abilita con l'eds.
    Naturalmente ci avranno provato già tutti, e immagino che le varie strutture, enti, istituti, ecc. potendo prendere tirocinanti, non abbiano poi così bisogno di assumere altre persone...
    Allora, cosa si può fare dopo la triennale/durante la specialistica per fare esperienza nel settore (a parte il tirocinio)?
    Lo so, è la solita domandona dei triennalisti in crisi!!


  7. #7
    Partecipante L'avatar di max.nettuno
    Data registrazione
    20-06-2008
    Messaggi
    52

    Riferimento: un consiglio..

    viola74, così, solo un'idea...visto che la psicologia ha molte applicazioni, non essendo solo "clinica", stage presso agenzie interinali o collaborazioni con aziende di selezione/head huntunting ad esempio ti può offrire la possibilità di scrivere qualcosa sul cv, anche se magari non fai qualcosa di "clinico"-psicologico, è un inizio che fa la sua figura sul CV (vedi intanto come sanno fare - o "non sanno fare"- selezione, valutazione delle risorse umane le persone che già lavorano nel campo, se somministrano test - ahimé si, lo fanno, anche i non psicologi e parlo per esperienza personale di uno stage che feci anni fa presso catena alberghiera americana a Roma).

    In ambito clinico, inziare a lavorare fin da subito (anche con la laurea quinquennale comunque), con tanto di busta paga, è difficile credo effettivamente....In questo campo (la clinica), mi insegnate anche voi del forum, si ragiona solo in termini di libera professione (cliniche di psicologia private che assumo con tantodi busta paga non credo esistano, no? entrare alla ASL...beh, se hai la raccomandazione giusta...).

    Maryrachel però, se vuole lavorare come dipendente nel privato, ora mentre studia per metter qualcosa sul CV, occupandosi comunque di psicologia, credo che come scelta abbia solo l'ambito della psicologia del lavoro/orientamento, ecc.
    Il viaggio è la meta.

  8. #8
    Matricola L'avatar di maryrachel
    Data registrazione
    11-01-2008
    Residenza
    cremona
    Messaggi
    24

    Riferimento: un consiglio..

    grazie per i consiglio!
    anch'io come viola74 ho pensato..tra le tante cose...che potrei trovare un lavoro attinente alla psicologia (non solo clinica ma preferibilmente non a quella del lavoro) dopo aver finito la triennale e contemporaneamente andare avanti con la specialistica.
    per ora non avrei molte pretese, fosse anche solo part-time o continuare dove sto facendo il tirocinio o anche da educatrice...giusto per rendermi un po' più indipendente e per tirarmi su il morale perchè in questo periodo sono un po' abbattuta! se penso che minimo per finire anche la specialistica ci vorranno 3 anni, sempre se la facoltà non continua a metterci i bastoni tra le ruote, e poi per trovare un lavoro "definitivo" ci vorrà altro tempo...la vedo moooolto lunga!scusate il mio sfogo contorto!!!

  9. #9
    Partecipante Super Figo L'avatar di viola74
    Data registrazione
    20-06-2008
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    1,736

    Riferimento: un consiglio..

    Citazione Originalmente inviato da max.nettuno Visualizza messaggio
    viola74, così, solo un'idea...visto che la psicologia ha molte applicazioni, non essendo solo "clinica", stage presso agenzie interinali o collaborazioni con aziende di selezione/head huntunting ad esempio ti può offrire la possibilità di scrivere qualcosa sul cv, anche se magari non fai qualcosa di "clinico"-psicologico, è un inizio che fa la sua figura sul CV (vedi intanto come sanno fare - o "non sanno fare"- selezione, valutazione delle risorse umane le persone che già lavorano nel campo, se somministrano test - ahimé si, lo fanno, anche i non psicologi e parlo per esperienza personale di uno stage che feci anni fa presso catena alberghiera americana a Roma).

    In ambito clinico, inziare a lavorare fin da subito (anche con la laurea quinquennale comunque), con tanto di busta paga, è difficile credo effettivamente....In questo campo (la clinica), mi insegnate anche voi del forum, si ragiona solo in termini di libera professione (cliniche di psicologia private che assumo con tantodi busta paga non credo esistano, no? entrare alla ASL...beh, se hai la raccomandazione giusta...).

    Maryrachel però, se vuole lavorare come dipendente nel privato, ora mentre studia per metter qualcosa sul CV, occupandosi comunque di psicologia, credo che come scelta abbia solo l'ambito della psicologia del lavoro/orientamento, ecc.
    Grazie per la risposta, max.nettuno.
    Sono d'accordo...la psicologia non è solo clinica e lavorare nel campo della selezione/risorse umane nel frattempo può sempre essere utile al CV.
    In effetti è un'opzione a cui ho pensato, e inserirò qualche esame sull'argomento tra gli esami a scelta previsti nel mio cdl, che ha un indirizzo clinico, giusto per non arrivare completamente impreparata a questa eventualità.
    So bene che anche chi non ha la competenza somministra test...anni fa, prima di decidere di riprendere l'università, in una società di call center mi hanno somministrato un test di personalità (insieme al gruppo di altri candidati) che, ho scoperto ora, era molto simile alll'MMPI....assurdo, per un lavoro di call center... (e non mi hanno presa... )
    Quindi un po' di preparazione nel campo, la capacità di utilizzare test d'orientamento (limitandosi a quelli che si possono somministrare anche solo con il titolo triennale, se ce ne sono), può essere una buona carta da giocare.

    Coraggio maryrachel, ce la faremo, in qualche modo.

  10. #10
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    08-01-2003
    Residenza
    TV
    Messaggi
    63

    Riferimento: un consiglio..

    Sicuramente consiglio vivamente di continare con la specialistica, i tre anni sono veramente pochi ( sono completamente contraria alla riforma dei 3 + 2...) per aver acquisito degli strumenti da utilizzare nel mondo del lavoro. Il mondo del lavoro è difficile, in particolare per la nostra laurea... conosco un sacco di colleghi ancora a spasso ( o con lavori non attinenti) dopo 5 - 6 anni dalla laurea (vecchio ordinamento quindi 5 anni) e magari con anche la specializzazione.... !
    non voglio demoralizzare nessuno, ma vedo la realtà circostante.... io sono tra i "fortunati" che lavorano come Psicologi e me lo sono sudato...... quindi sicuramente fermarsi ai tre non lo consiglio per niente.

Privacy Policy