• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 15
  1. #1
    pollon79
    Ospite non registrato

    come riconquistare la fiducia persa...

    Ciao a tutti. Sono quì in cerca di consigli, perchè la mia sofferenza non ha fine e non so + cosa fare... Dovrei dirvi che sono fidanzata da 7 anni con un ragazzo meraviglioso, scrivo dovrei perchè non so se effettivamente ancora è così. Come in tutti i rapporti ci sono sempre degli alti e bassi, nella nostra storia per fortuna ci sono stati pochi momenti bassi, superati sempre alla grande, attraverso la nostra complicità, il nostro amore che ci ha tenuto sempre uniti nonostante vivessimo(per motivi lavorativi, di studio ecc...)lontani. Ora però da circa un anno e mezzo, stiamo vivendo un periodo di allontanamento dovuto ad un mio "errore", l'unico che ho commesso in tutti questi anni completamente e devotamente dedicati solo a lui. Il nostro è, anzi era, un legame molto forte, basato su una grande fiducia reciproca(almeno credevo), basato sul fatto che per entrambi eravamo i migliori amici di noi stessi. Circa due anni fa, ho dovuto lasciare gli studi universitari per motivi familiari (e pessimo rapporto con mio padre/padrone), ho trovato un lavoro che mi consentiva di aiutare un pochino in famiglia, ma che richiedeva un forte stress, e che richiedeva anche un forte impegno, per avere pochissimi spiccioli a fine mese. In quel periodo, la mia delusione per essere stata costretta a lasciare gli studi, mi accompagnava ogni giorno creandomi uno stato di tristezza, simile alla depressione, e nonostante tutto ho fatto il mio"dovere". Avevo difficoltà ad adattarmi all'ambiente, fino a quando ho conosciuto una persona, un'amica, alla quale mi sono aggrappata con tutta me stessa, non potendo contare sul mio fidanzato in quel periodo, perchè era preso dai suoi impegni lavorativi e di studio. Fidanzata puntuale e devota fino a quel momento, purtroppo il lavoro mi portava via tutto il tempo, e la sera spesso mi ritiravo dormendo in piedi o addormentandomi sul piatto di cena. Questa amica mi è stata molto vicina e mi ha sostenuto in quel periodo in cui avevo bisogno di sostegno e dà li sono cominciati i miei guai. Il mio ragazzo ha iniziato ad essere geloso di questa persona, fino alla follia, controllandomi, dubitando, pretendendo...pensando su chissà quale cattiva strada potesse portarmi( questa persona era un pochino particolare, molto sveglia, le classiche ragazze spigliate e senza peli sulla lingua...)quando io non facevo altro che fare casa/lavoro tutti i giorni. Lui mi accusava di trascurarlo per questa amica, io è vero che l'ho trascurato ma per il lavoro e la sua gelosia è diventata sempre + insostenibile, fin quando io spesso mi arrabbiavo e la sera quando tornavo non avevo voglia di sentirlo accusarmi di cose che in realtà non facevo. Morale della storia, lui ha iniziato a distaccarsi da me, ha iniziato a trattarmi male...a non chiamarmi +, a non rispondere ai miei msg!.Alla fine io questo lavoro l'ho perso, ho perso quest'amica per altri motivi, e ho perso il mio ragazzo che è ancora convinto che io mettevo lei al primo posto e non lui. Adesso mi dice che non si fida + di me, che è vero che anche lui non è stato presente e non mi ha aiutato, ma non ha messo mai nessun'altra persona prima di me. Che questa cosa lo ha ferito molto, e anche se mi ha perdonata( di cosa poi?visto che non ho ucciso nessuno!)non riesce ad essere come me come era prima e che la fiducia di prima non c'è +, per paura che io possa rimettere dinuovo un altra persona davanti a lui. Mi ha detto che siccome ha tanti problemi(familiari e di lavoro) non ha la serenità necessaria per darmi quello che voglio...(mi ha giurato su cose importanti che non c'è un altra)e che lui a causa di quella situazione(l'amica) non riesce ad essere con me come era un tempo. Tutto questo succede quando lui riparte e torna nella città dove vive, perchè quando viene da me, sembra tutta un'altra persona, dolce, premuroso ecc...dice che quando è con me sta bene, che sa che persona sono e che un'altra come me non la trova da nessuna parte, ma i suoi problemi e quella situazione non lo fanno sentire come un tempo con me. Io sto malissimo per questa situazione, ho provato in tutti i modi a recuperare quella mancanza che lui ha sentito e continuo a farlo, ma mi sembra di sbattere solo contro un muro. Poi la sera a volte lo sento dolce, mi dice che per natale vuole portarmi a mangiare fuori ecc...mi chiede di capirlo in questo momento e che in lui da allora(sempre l'amica) qualcosa è cambiato. Io spesso piango a telefono con lui, perchè non so come recuperare la fiducia che ho perso, non so + come rimediare, credetemi ho fatto di tutto. Lui è un ragazzo fantastico, dolcissimo, ma molto bambino in certe cose, si sente ancora ferito da quella mia mancanza e così tra noi quell'essere anche migliori amici dove ci dicevamo di tutto non c'è + e questo mi fa soffrire molto. Spesso gli dico nella rabbia, che non voglio + vederlo perchè mi sta facendo soffrire, e lui mi risponde che viene lui a prendermi, che mi cerca lui a tel ecc...poi non lo sento tutto il giorno se non lo chiamo io a tel la sera. So che sono stata molto logorroica vi chiedo scusa, ma spero che abbiate capito la situazione, lui per me è tutto, è l'amore della mia vita, mi manca il respiro solo se penso che lo sto perdendo, mi sento impotente. Ho 30 anni lui 32, siamo cresciuti insieme, lui è davvero la mia famiglia, tutto quello che ho!. Cosa posso fare ancora per riavere la fiducia che ho perso, come mi devo comportare?.è possibile che per un solo misero errore io debba soffrire così?. Sentirsi dire dalla persona che ami alla follia, che per mezzo di quella situazione e di tutti quei problemi che lo fanno stare male, non è + come prima con me,ti distrugge l'anima. Però non mi ha mai detto che vuole lasciarmi, anzi spesso lascia a me decidere in quanto sostiene che devo apprezzare la sua sincerità che mi dice le cose come stanno e come si sente: io ci sto malissimo perchè non so a cosa pensare, non mi dice mai tiamo...(veramente fin dall'inizio ho fatto fatica a farlo aprire con me, dato che è molto timido, insicuro e diffidente!), poi però sembra la contraddizione fatta in persona...mi fa sempre lo stesso discorso e dopo un minuto...ma domani mi chiami?...ora che scendo per le feste ci vediamo?...Molto spesso mi dice, con tono quasi di pianto, di non dargli addosso(come fa il padre!) anche io e di capirlo nella situazione che sta passando, che non lo fa di proposito, ma sta attraversando e affrontando dei problemi che lo tengono molto giù di morale...e che non ha tempo di pensare alla nostra situazione come un problema...e poi mi rincuore dicendo..."stai tranquilla..."tranquilla?...come se fosse facile...Vorrei solo capire e trovare una soluzione, vorrei che lui mi considerasse ancora una persona su cui fare affidamento, anche se spesso mi arrabbio perchè sto male, ma è una reazione normale...Voi come la pensate?vi ringrazio dei vostri eventuali consigli!.

  2. #2
    Partecipante Figo L'avatar di marila85
    Data registrazione
    14-07-2008
    Messaggi
    834

    Riferimento: come riconquistare la fiducia persa...

    ciao pollon,ho letto la tua storia e mi ha colpita particolarmente il tipo di legame che vi lega..la vostra storia è un guscio che vi ha completamente circondati chiudendo ogni rapporto con l'esterno.."per entrambi eravamo i migliori amici di noi stessi",in un certo senso è comprensibile la sua reazione dinanzi al tuo legame (del tutto innocuo) con un'amica,la sua paura di non essere più al primo posto,di sentirti divisa tra lei e lui..è una cosa inconsistente,certo,perchè amica e fidanzato sono ben distinte,ma in lui evidentemente la paura di privazione è stata forte,tanto forte.hai provato a (ri)coinvogerlo nella tua vita?a dargli non solo la sicurezza del tuo amore,del tuo interesse,ma anche a veicolargli il senso che è lui il tuo amico-la spalla su cui poggi-la roccia dei momenti brutti?

  3. #3
    pollon79
    Ospite non registrato

    Riferimento: come riconquistare la fiducia persa...

    certo Marila, lo sto facendo...l'ho sempre coinvolto in tutto e continuo a farlo. In quel momento, quando lavoravo, non avevo lo stesso tempo e lo stesso modo per dimostrargli il mio amore, ma il mio cuore è sempre stato con lui, e mai un giorno gli ho fatto mancare la mia presenza, anche rubando una tel di nascosto a lavoro di pochi minuti. è vero che ho dato molta importanza a questa amica, ma proprio perchè ne avevo bisogno come supporto lavorativo, era un pò opprimente lei, gelosa del mio fidanzato e lui di lei, mi sono sentita tra due fuochi, ma io avevo bisogno di un supporto lavorativo perchè ero nuova in azienda e il mio fidanzato non poteva aiutarmi, visto che era anche preso da tanti impegni. Forse se alcuni suoi amici si fossero fatti gli affari proprio, lui non avrebbe dato tanto peso a questa situazione. Gli poneva dubbi, che chissà chi avessi conosciuto a lavoro, o chissà che facevo la sera...senza neppure conoscermi!. Resta il fatto che quel periodo ha inciso molto nel nostro rapporto ed io non so + cosa fare ...visto che lui non fa altro che dirmi che qualcosa è cambiato per quella situazione.

  4. #4
    lialy
    Ospite non registrato

    Riferimento: come riconquistare la fiducia persa...

    anche io ho letto la tua storia ed anche io ho avuto la sensazione di una gabbia dorata che vi siete costruiti in questi 7 anni...credo che i rapporti di coppia siano fatti di equilibri e di fiducia, e credo che il tuo fidanzato sia stato infantile, visto che si è messo in competizione con la tua amica.
    amore ed amicizia sono sentimenti differenti e sarebbe giusto che un sentimento non escluda l'altro...
    tu non devi incolparti di nulla, hai cercato un sostegno e questa tua ex amica lo è stata, spero che la vostra amicizia non sia terminata a causa o per colpa del tuo fidanzato.

    io cercherei di fargli capire che l'amore e l'amicizia son cose differenti che non possono essere messe in competizione, visto che differenti sono ....

    non incolparti, non hai fatto nulla di male e se lui vuole farti sentire in colpa non permetterglielo, forse sono altri i problemi che lo portano lontano da te (stress, lavoro, problemi vari) ed in questo momento preferisce non sentirsi in dovere di chiamarti, sentirti spesso, come prima...

    si dice tempo al tempo....


  5. #5
    pollon79
    Ospite non registrato

    Riferimento: come riconquistare la fiducia persa...

    no non è stata colpa del mio fidanzato la rottura con questa amica, ho solo capito aldifuori dell'ambito lavorativo che non era una persona che faceva per me, troppo diversa e troppo falsa. Cmq la nostra "gabbia dorata" era un modo per stare vicino visto che siamo lontani a 500km di distanza per la maggior parte del tempo, ed è un modo di sostegno l'uno con l'altro, dato che non ho mai avuto una famiglia su cui fare affidamento e, in determinati aspetti, anche lui, quindi ci siamo appoggiati l'uno all'altro per farci forza nei problemi e nella lontananza. Quante discussioni a spiegargli che amicizia e amore sono due mondi diversi, che l'uno può anche non influire con l'altro, non è detto che una mia amica debba acquistare per forza "pacchetto completo, me e lui!", ma lui non ne voleva sentir parlare...egoisticamente parlando!. Il tempo so che aiuta molto, ma molte frasi mi feriscono, mi fa male sentirgli dire che qualcosa è cambiato e poi dopo due seconi mi chiede se lo aspetto alla stazione quando tornerà...lui mi dice che ora ha molti problemi importanti che lo distolgono da me e non riesce a darmi ciò che mi merito...e che non riesce a sentirsi legato come prima e non perchè ci sia un'altra, ma proprio perchè è pieno di pensieri.In tutto questo io cosa devo fare?

  6. #6
    Partecipante Figo L'avatar di marila85
    Data registrazione
    14-07-2008
    Messaggi
    834

    Riferimento: come riconquistare la fiducia persa...

    stargli accanto,come sempre,esserci quando ha bisogno di te

  7. #7
    pollon79
    Ospite non registrato

    Riferimento: come riconquistare la fiducia persa...

    lo sto facendo...solo che spesso ho la sensazione che non basti!, cmq sto male perchè non è presente...non mi chiama se la sera non lo chiamo io...certo è che neanche io ho fatto passare un giorno senza sentirlo, per vedere la sua reazione. Però è+forte di me, non ci riesco, mi riprometto di non chiamarlo e invece ci casco sempre!: perchè lui poi mi fa..."ci sentiamo domani sera allora?"...ed io "sì se ti fa piacere!" e lì giù come una pera cotta!basta che mi fa il tono dolce per 1 minuto....sono completamente persa, altro che 7anni, sembra come i primi tempi. Se lo perdessi non avrebbe senso la mia vita.

  8. #8
    Styrofoam Crown L'avatar di Grace
    Data registrazione
    22-03-2007
    Residenza
    Sulla Mia Strada
    Messaggi
    4,928
    Blog Entries
    3

    Riferimento: come riconquistare la fiducia persa...

    Secondo me se lui avesse l'occasione di vivere un'amicizia come l'hai vissuta tu (che tipo di persona sia lei,non credo faccia poi tanta differenza),sarebbe il primo a rendersi conto che non c'è nulla di male e che ha fatto male a negarti la sua fiducia,magari mi sbaglio,però secondo me quest'esperienza può essere per lui e per voi molto più utile di tante parole

  9. #9
    pollon79
    Ospite non registrato

    Riferimento: come riconquistare la fiducia persa...

    grace io sono daccordo con te. Solo che lui(sinceramente + di me) è molto diffidente con la gente, con me è il primo rapporto profondo sincero con cui ha istaurato!. Il fatto che lui mi abbia vista in confidenza con qualcun altro, capisco che c'è rimasto male, e pensava di perdermi o che questa persona potesse cambiarmi e portarmi via da lui; neanche facendogliela conoscere ha modificato le cose!non gli piaceva e basta!. Che lui avesse ragione su che tipo di persona fosse lei va bene, infatti nelle discussioni me lo rinfacciava sempre che mi aveva messo in guardia e che non lo avessi ascoltato. Ma nonostante questo, io sono abbastanza matura da accorgermene da sola. é vero che lei era molto morbosa, centomila chiamate al giorno, msg...che io assecondavo perchè era un esigenza per me assecondarla!, anche in sua presenza, visto che ci vedevamo poco, lui si arrabbiava moltissimo che stava sempre in mezzo. Ma pensavo che fosse abbastanza maturo, e comprensivo da capire le motivazioni...ha ascoltato gli amici che gli dicevano che chissà che facevo a lavoro e non ha mai ascoltato chi gli diceva come mio fratello o qualche familiare, che ero diversa perchè molto stressata e stanca dal lavoro.

  10. #10
    lialy
    Ospite non registrato

    Riferimento: come riconquistare la fiducia persa...

    Citazione Originalmente inviato da pollon79 Visualizza messaggio
    In tutto questo io cosa devo fare?

    nulla, non opprimerlo altriementi correresti il rischio di fareanche tu quello di cui l'incolpi, cioè non aver capito i tuoi bisogni...
    stagli accanto...fagli capire che ci sei e che lo capisci, e capisci il suo momento...e le parole cattive che ti fanno male, non ascoltarle al momento....hai detto anche tu che per lui non è un periodo facile....
    stagli accanto quando lui vuole...fagli capire che ci sei...ma in questo, proprio perchè vivete la vostra storia distanti, cercate di ritagliarvi i vostri spazi....faranno bene a voi come singole persone ma anche come coppia...

    in bocca al lupo e fatti tante scorte di pazienza

  11. #11
    pollon79
    Ospite non registrato

    Riferimento: come riconquistare la fiducia persa...

    infatti involontariamente per paura di perderlo lo opprimo e so che è sbagliato. Ho voglia di chiamarlo di sentirlo, lui mi dice solo la sera...ma è+ forte di me, cmq sto cercando di trattenermi e non ossessionarlo. Sarò stupida forse, ma quando mi dice che è meno legato a me perchè oppresso dai problemi e dai pensieri, ho paura che non so possa conoscere un altra migliore di me, della sua città, che possa stargli vicino...prima non li facevo questi pensieri, ogni tanto, però sono presa da mille insicurezze, lui mi dice ridendo"ma se non riesco ad avere del tempo per te, figuriamoci con un'altra di mezzo". Volevo solo chiedervi una cosa...lui scende da me e dai sui genitori per le feste natalizie, mi ha chiesto se voglio vederlo...dentro di me volevo dirgli di sìììì, ma ero arrabbiata, soffro molto per quello che mi dice, e quindi gli ho risp..."che non lo sapevo...".Lui intendeva se lo volevo aspettare alla stazione quando arriva...so che dovrei dirgli di sì, perchè è quello che voglio anche io, ma non vorrei che lui mi desse per scontata, che possa dire e fare ciò che vuole, tanto poi mi tiene sempre a disposizione. Non so se avete capito...

  12. #12
    pollon79
    Ospite non registrato

    Riferimento: come riconquistare la fiducia persa...

    Prima di scrivere, vorrei chiedere scusa se non riuscirò a farlo in modo corretto, perchè sono sotto tranquillanti e mi vergogno anche a dirlo. Scrivo in condizioni pessime, dove i ricordi si fanno sempre + offuscati, ma in questo istante non ho nessuno con cui parlarne. Ieri sera ennesimo litigio, i particolari non mi sono chiari, nè da dove è iniziata la discussione, le uniche frasi che ricordo, sotto mia richiesta ossessiva nei suoi confronti,dove per la mlionesima volta, mi è stato rinfacciato di tutto, sono:"meglio prima che dopo", "io non ti voglio + come prima", "è come se mi avessi tradito, te ne sei innamorata di quella persona". A quel punto dentro ho sentito un cric!come se qualcosa si fosse rotto, sono crollata in uno stato confusionale e da lì è iniziato il mio incubo; eravamo in videochiamata, penso che lui abbia seguito tutto, io ho solo dei vari ricordi di cosa ho fatto e di quello che lui mi diceva. Come se mi fossi sdoppiata in due persone diverse, io fuori dal mio corpo che vedeva ciò che succedeva...ricordo io che mi diriggo in bagno, lui che mi chiamava col soprannome che mi ha dato, io che continuo ad andare avanti...ricordo solo di aver visto me seduta sul bordo della vasca con la cordicina del mio accappatoio, ho visto ciò che farfugliavo...penso di aver chiamato mio nonno e di aver ripetuto di voler andare da lui (mio nonno è morto 4 anni fa), ho sentito il mio ragazzo urlare il mio nome in videochiamata e di dire..."cosa ti ho fatto oh mio dio" ed io che continuavo a farfugliare frasi sconnesse senza senso...l'ultima cosa che ricordo è lui che diceva ...chiama tua mamma!chiama tua mamma!torniamo insieme fermati...fermati......ed io che farfugliavo "no no "...non ricordo + nulla. Mi sono ritrovata a letto stamattina, con mia madre al mio capezzale e il medico che mi faceva una siringa(io soffro di attacchi di panico):ho raccontato quello che mi ricordo anche a voi, loro mi hanno trovata in bagno svenuta con la cordicina dell'accappatoio attaccata all'asta della tenda per la doccia. Penso di aver avuto un forte shock con attacco di panico...e di essere svenuta dal troppo dolore, prima di aver fatto una sciocchezza. In questo momento ho difficoltà motorie e balbetto, non so cosa succederà ma non ho pensieri positivi. Non sono in me, non ho retto +.

  13. #13
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    28-06-2008
    Residenza
    Provincia di Udine
    Messaggi
    103

    Riferimento: come riconquistare la fiducia persa...

    Pollon Come stai adesso?Spero meglio!Mi sembri davvero sensibile e con tanta voglia di amare il tuo uomo!!Prima cosa: non devi sentirti in colpa di niente!!Sei sempre stata corretta nei suoi confronti..forse il problema è che, come tu stessa hai detto, lui si comporta come un bambino. Non penso che lui non sappia distinguere l'amicizia dall'amore..credo che quest'altra ragazza, a cui ti eri legata, fosse talmente tanto diversa da te che lui temeva ti cambiasse e ti "portasse via da lui"..ferito ora nel suo narcisismo è come se cercasse di "fartela pagare"..io credo che ti ami ancora ma che voglia tenerti distante perchè vuole che sia sempre tu a farti sentire, si è sentito "trascurato" ed ora vuole soprattutto ricevere le tue attenzioni..forse per questo quando vi vedete è affettuoso e lo senti vicino ma quando siete lontani in lui prevale ancora qualche sentimento di rabbia. Spero che le cose tra voi si sistemino presto..forse ci vuole del tempo..ti auguro di cuore che le cose si sistemino tra voi!!

  14. #14
    pollon79
    Ospite non registrato

    Riferimento: come riconquistare la fiducia persa...

    ChiaraF ora non so come mi sento, sono come un vegetale davanti ad uno schermo. Tutto quello che hai detto è giusto, probabilmente la mia eccessiva sensibilità mi porta a sentire ancora + forte quello che in realtà è. Penso che ieri notte ho toccato il fondo. Solo 5 minuti fa mi sono accorta che lui mi ha chiamata 20 volte questa notte. Mi ha fatto tanto male con quelle frasi, secondo me non mi ama + come prima, ma a chiunque dico il motivo, ridono tutti perchè è una sciocchezza. Con quella persona è stata un amicizia affettuosa, c'era un rapporto come due sorelle, io sono + grande, in me aveva trovato un punto di riferimento per consigli e opionioni. Ogni tanto mi viene in mente come un flash parte della discussione di ieri sera, nella rabbia gli ho chiesto di dirmi che non mi amava +, lui ha tentennato 10mila volte, poi con distacco, freddezza, mi ha risposto "non ti voglio + come prima...quello che mi chiedi tu non te lo dico". Ricordo che lui ha iniziato ad arrabbiarsi perchè ogni sera rimetto il discorso in mezzo, quando vorrebbe parlare di altro, ma se lo sento freddo è ovvio che voglio parlarne. In questo momento non voglio vederlo nè sentirlo...credo che io come persona sia arrivata al capolinea di questa situazione...quando ero sotto shock mi ricordo un'altra frase mi ha detto con tono concitante e afflitto"che mi stai facendo, perchè mi fai male così"?. Non è una colpa creare un blog con delle foto e scrivere delle didascalie affettuose, nè mandare sms ad una amica, nè scriverle mail, nè risp a delle tel, nè sentirla su msn ecc...tutto questo ha portato invece alla rovina dell'unico grande amore della mia vita e di me stessa.

  15. #15
    pollon79
    Ospite non registrato

    Riferimento: come riconquistare la fiducia persa...

    so che non devo cedere, devo concentrarmi su altro nelle prossime due ore. Ho appena finito di farmi un altro pianto di un'ora. Lui mi ha scritto un sms che sta arrivando nella mia città, dove poi prenderà la coincidenza col treno per la sua. mi ha scritto"se vuoi vedermi stasera arrivo alle 21, fatti trovare pronta quando arrivo ti chiamo!". La mia mente è già là ad aspettarlo, ma so che se cedo adesso lui si sentirà autorizzato a dire e fare ciò che vuole sempre. Voglio che veda che non ci sono, che per la prima volta in tanti anni, non sono là ad attenderlo a braccia aperte. Io sento che è giusto che mi comporti così, gli ho risposto che deve dirmi che ha voglia di vedermi anche lui altrimenti non ci vado. Lui non mi ha risp e se non lo farà e mi chiamerà gli risp di no, visto che poi dobbiamo rivederci l'indomani a casa dei suoi genitori. Se vado sono certa che si crederà che sono scontata...secondo voi faccio bene?

Privacy Policy