• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 17
  1. #1
    Partecipante Figo L'avatar di klaudia82
    Data registrazione
    20-09-2007
    Residenza
    in un meraviglioso paesino del nord
    Messaggi
    862

    Dilemma lavoro educatrice

    ciao a tutti coloro che vorranno dedicarmi un attimo di ascolto.
    sono laureata in psicologia in attesa di svolgere l'eds ed intanto mi hanno assunta a tempo determinto presso un centro infantile lavorando come educatrice di minori in attesa di affido. al colloquio credevo mi si profilasse davanti un altra realtà più concernente ai miei studi, ma vedo che alla fine svolgo il ruolo di operatrice pratica seguendo la quotidianità dei bambini (cambiare pannolini, seguire i pasti, metterli a nanna). insomma ho accettato l'incarico in quanto mi hanno detto che probabilmente mi faranno un contratto a tempo indeterminato tra un pò di mesi (tutte le altre ragazze e donne che lavorano lì lo hanno già da qualche anno), però, inizialmente entusiasta per tale promessa, ora non so se continuare a prestare la mia opera presso tale centro o indirizzarmi su un altro versante che mi piace molto avendo già lavorato in esso che è quello dell'insegnamento nelle elementari (e in futuro spererei nelle superiori).

    il mio dilemma è quello di scegliere tra un lavoro che non mi piace (educatrice) e non mi soddisfa affatto anzi è da quando ho iniziato che ogni giorno torno a casa frustrata e con l'autostima sotto alle scarpe ma che diventerà 'sicuro', oppure non accettare la proroga di tale contratto buttandomi, come ho sempre fatto sinora, a fare supplenze presso materne ed elementari. quest'ultimo lavoro mi piace molto di più, è meno stancante e più gratificante da parte di tutti, lo stipendio è assai più alto, gli orari sono fattibili e le ore di lavoro poche (24h settimanali).insomma quando acquisto sto status la mia autostima cresce!però si tratta sempre e solo di supplenze temporanee senza prospettiva di tempo inderterminato.

    quindi vi chiedo un consiglio, un parere, una idea accettando anche critiche, ma che siano sensate e che mi permettano di riflettere in questo tumultuoso periodo della mia vita.mattoni:

    grazie a tutti/e coloro che risponderanno!

  2. #2
    Partecipante Affezionato L'avatar di Daevorn Li
    Data registrazione
    20-10-2004
    Residenza
    Mialno
    Messaggi
    59

    Riferimento: Dilemma lavoro educatrice

    io ti consiglierei la seconda...
    alla fine devi ancora fare l'esame di stato, se all'inizio della carriera da psicologa...

  3. #3
    Partecipante Figo L'avatar di klaudia82
    Data registrazione
    20-09-2007
    Residenza
    in un meraviglioso paesino del nord
    Messaggi
    862

    Riferimento: Dilemma lavoro educatrice

    Citazione Originalmente inviato da Daevorn Li Visualizza messaggio
    io ti consiglierei la seconda...
    alla fine devi ancora fare l'esame di stato, se all'inizio della carriera da psicologa...
    grazie per il consiglio, ma la seconda intendi il fare supplenze?
    perchè secondo te?

  4. #4
    Partecipante Esperto L'avatar di LePleiadi
    Data registrazione
    21-11-2006
    Messaggi
    324

    Riferimento: Dilemma lavoro educatrice

    Citazione Originalmente inviato da klaudia82 Visualizza messaggio
    grazie per il consiglio, ma la seconda intendi il fare supplenze?
    perchè secondo te?
    Secondo me dipende da te, se il lavoro di educatrice non lo senti tuo lascerei perdere, tieni conto che lavori con persone e loro potrebbero percepire che ti pesa essere li.

  5. #5
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di GIUNONE
    Data registrazione
    20-01-2005
    Residenza
    Iperuranio
    Messaggi
    1,443
    Blog Entries
    1

    Riferimento: Dilemma lavoro educatrice

    Ciao Klaudia, io ti consiglio di scegliere "di pancia", cioè ascoltando le tue emozioni e le tue sensazioni. Io ho represso questo importante, e spesso decisivo, canale di informazioni per 3 lunghi anni, finchè ho mollato. Se puoi, scegli quello che ti fa star bene...
    Inoltre, l'educatrice è un lavoro molto delicato, sei a contatto con i bimbi che assorbono come spugne il tuo stato d'animo e le tue difficoltà. In questo campo, la salute psicologica e fisica dei bambini deve essere la prima tutela da perseguire, devono essere circondati di emozioni positive, accoglienza, coinvolgimento propositivo...
    __________________

  6. #6
    Partecipante Affezionato L'avatar di airamp79
    Data registrazione
    20-02-2005
    Residenza
    prov CE
    Messaggi
    94

    Riferimento: Dilemma lavoro educatrice

    Ciao,ci accomuna il lavoro come educatrice per minori e l'anno di "attesa" prima di diventar psicologhe e cercare altro più attinente alla nostra specializzazione....ti dico che sono cambiate un po' di leggi(almeno è ciò che mi dicono):per fare l'educatrice professionale c'è bisogno della laurea in scienze dell'educazione.....quindi non so se potranno rinnov il contratto a tempo indeterminato...Cmq grazie alla gelmini,non so se per il prox anno avranno bisogno altre supplenti.....ti consiglio di...pensarci,magari chiedi il contr a tempo determin fino all'abilitaz...poi decidi

  7. #7
    Partecipante Esperto L'avatar di Anymore
    Data registrazione
    28-08-2007
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    354

    Riferimento: Dilemma lavoro educatrice

    Citazione Originalmente inviato da airamp79 Visualizza messaggio
    Ciao,ci accomuna il lavoro come educatrice per minori e l'anno di "attesa" prima di diventar psicologhe e cercare altro più attinente alla nostra specializzazione....ti dico che sono cambiate un po' di leggi(almeno è ciò che mi dicono):per fare l'educatrice professionale c'è bisogno della laurea in scienze dell'educazione.....quindi non so se potranno rinnov il contratto a tempo indeterminato...Cmq grazie alla gelmini,non so se per il prox anno avranno bisogno altre supplenti.....ti consiglio di...pensarci,magari chiedi il contr a tempo determin fino all'abilitaz...poi decidi
    infatti , con la gelmini anche le supplenza e la figura dell'insegnante è a rischio, anche o potevo scgliere ma ho preferito fare l'educatrice anche se l paga è minore e le ore sono un pò di più, ma almeno faccio esperienza in attesa di un impiego migliore, e poi mi trovo molto bene nella comunità in cui lavoro; diciamo che è una scelta molto soggettiva
    in bocca a lupo

  8. #8
    Partecipante Figo L'avatar di klaudia82
    Data registrazione
    20-09-2007
    Residenza
    in un meraviglioso paesino del nord
    Messaggi
    862

    Riferimento: Dilemma lavoro educatrice

    grazie a tutte per le risposte anche se più avanti che vado meno voglia ho di rimanere presso tale centro. è lontano da casa e sono un pacco di ore da fare!!!

    se mi piace l'insegnamento è giusto che batta per esso...mah...

  9. #9
    Partecipante Affezionato L'avatar di diblykiss
    Data registrazione
    10-01-2008
    Residenza
    a casa
    Messaggi
    105
    Blog Entries
    1

    Riferimento: Dilemma lavoro educatrice

    Citazione Originalmente inviato da klaudia82 Visualizza messaggio
    ciao a tutti coloro che vorranno dedicarmi un attimo di ascolto.
    sono laureata in psicologia in attesa di svolgere l'eds ed intanto mi hanno assunta a tempo determinto presso un centro infantile lavorando come educatrice di minori in attesa di affido. al colloquio credevo mi si profilasse davanti un altra realtà più concernente ai miei studi, ma vedo che alla fine svolgo il ruolo di operatrice pratica seguendo la quotidianità dei bambini (cambiare pannolini, seguire i pasti, metterli a nanna). insomma ho accettato l'incarico in quanto mi hanno detto che probabilmente mi faranno un contratto a tempo indeterminato tra un pò di mesi (tutte le altre ragazze e donne che lavorano lì lo hanno già da qualche anno), però, inizialmente entusiasta per tale promessa, ora non so se continuare a prestare la mia opera presso tale centro o indirizzarmi su un altro versante che mi piace molto avendo già lavorato in esso che è quello dell'insegnamento nelle elementari (e in futuro spererei nelle superiori).

    il mio dilemma è quello di scegliere tra un lavoro che non mi piace (educatrice) e non mi soddisfa affatto anzi è da quando ho iniziato che ogni giorno torno a casa frustrata e con l'autostima sotto alle scarpe ma che diventerà 'sicuro', oppure non accettare la proroga di tale contratto buttandomi, come ho sempre fatto sinora, a fare supplenze presso materne ed elementari. quest'ultimo lavoro mi piace molto di più, è meno stancante e più gratificante da parte di tutti, lo stipendio è assai più alto, gli orari sono fattibili e le ore di lavoro poche (24h settimanali).insomma quando acquisto sto status la mia autostima cresce!però si tratta sempre e solo di supplenze temporanee senza prospettiva di tempo inderterminato.

    quindi vi chiedo un consiglio, un parere, una idea accettando anche critiche, ma che siano sensate e che mi permettano di riflettere in questo tumultuoso periodo della mia vita.mattoni:

    grazie a tutti/e coloro che risponderanno!
    bè io sono x "seguire la propria vocazione". se non ti piace quello che stai facendo, al termine del contratto a tempo determinato lascia l'incarico.
    Così quando avrai finito l'esame di stato ti risulterà comunque l'esperienza al centro, e non sarai una di quelle che nella vita hanno solo studiato!
    non so se mi sono spiegata bene!;-)
    senti ma in che città si trova questo centro? perchè io sono un'educatrice della prima infanzia...potrei andare io quando lasci tu!;-)
    Il TrUcCo NeLlA vItA nOn è OtTeNeRe Ciò ChE vUoI...è VoLeRlO dOpO kE l'HaI oTtEnUtO!!!

  10. #10
    Partecipante Figo L'avatar di klaudia82
    Data registrazione
    20-09-2007
    Residenza
    in un meraviglioso paesino del nord
    Messaggi
    862

    Riferimento: Dilemma lavoro educatrice

    grazie a tutti!veramente gentili!

    il contratto mi era stato fatto sino al 31 dicembre e poi mi sarebbe stato prorogato di altri 3 mesi. però ho mollato, ero esausta.
    i giorni successivi non mi sembrava vero, avevo ancora l'ansia della sveglia alle 5.30 e una giornata oscena da affrontare.
    è brutto parlar così ma è la verità. e pensare che ebbi accettato questo lavoro lasciandone uno come insegnante di scuola primaria...che nervi a fior di pelle...

    vebbè ora ciò che è stato è passato e me ne sono fatta una ragione. almeno ho provato, piuttosto che vivere col dubbio o di incappare in ulteriori scelte errate. almeno sono contenta di aver provato.

    al momento sono ritornata a far l'insegnante presso scuole dell'infanzia...solo incarichi a termine ma almeno ora so di svolgere un lavoro per me gratificante!inoltre mi hanno contattata come tutor di psicologia e di pedagogia presso la Cepu...mah!

  11. #11
    Partecipante Assiduo L'avatar di luciamaria
    Data registrazione
    16-01-2008
    Residenza
    roma
    Messaggi
    207

    Riferimento: Dilemma lavoro educatrice

    Citazione Originalmente inviato da klaudia82 Visualizza messaggio
    grazie a tutti!veramente gentili!

    il contratto mi era stato fatto sino al 31 dicembre e poi mi sarebbe stato prorogato di altri 3 mesi. però ho mollato, ero esausta.
    i giorni successivi non mi sembrava vero, avevo ancora l'ansia della sveglia alle 5.30 e una giornata oscena da affrontare.
    è brutto parlar così ma è la verità. e pensare che ebbi accettato questo lavoro lasciandone uno come insegnante di scuola primaria...che nervi a fior di pelle...

    vebbè ora ciò che è stato è passato e me ne sono fatta una ragione. almeno ho provato, piuttosto che vivere col dubbio o di incappare in ulteriori scelte errate. almeno sono contenta di aver provato.

    al momento sono ritornata a far l'insegnante presso scuole dell'infanzia...solo incarichi a termine ma almeno ora so di svolgere un lavoro per me gratificante!inoltre mi hanno contattata come tutor di psicologia e di pedagogia presso la Cepu...mah!
    klaudia ciao,
    incredibile, am io ho fatto la tua stessa esperienza: nonostante l'abilitazione da concorso facevo supplenze da un giorno qua, un giorno là, un di qua e un giorno di là. anche se riuscivo alle volte a lavorare tutta la settimana, non mi sentito soddisfatta e cercavo un lavoro che mi assicurasse un fisso a fine mese, anche se poco. così sono finita in un asilo nido dove sono stata per tutto il mese di luglio gratis, perchè dovevo imparare. E' stata una bella esperienza, ma ho capito che non era la mia strada.
    D'altronde se non si prova non si può capire qual è la strada giusta.

  12. #12
    Partecipante Figo L'avatar di klaudia82
    Data registrazione
    20-09-2007
    Residenza
    in un meraviglioso paesino del nord
    Messaggi
    862

    Riferimento: Dilemma lavoro educatrice

    ciao lucia!
    no io riferisco che non mi sono trovata bene a fare la educatrice di comunità che è diversa dall'educatrice presso i nidi!
    ho lavorato svariati mesi presso di essi e li mi sono sempre trovata divinamente anche se lo tengo come un lavoro 'estivo' quando finiscono le scuole perchè lo trovo molto faticoso fisicamente!
    il fatto è che nel centro dove ero prima non c'era un progetto didattico e quindi era una cosa più assistenziale, ora nelle materne e nei nidi la questione è educativa, c'è un programma! e per me ho constatato che era questo a fare la differenza oltre alle mille altre cose...

    ora insegni ancora lucia?

  13. #13
    selosapessi
    Ospite non registrato

    Riferimento: Dilemma lavoro educatrice

    ciao!
    posso chiederti una cosa dall'alto della mia ignoranza?
    come si fa ad insegnare alle scuole elementari?
    est eso posible? non serve la laurea in formazione primaria?
    che mond strambo!

  14. #14
    Partecipante Affezionato L'avatar di diblykiss
    Data registrazione
    10-01-2008
    Residenza
    a casa
    Messaggi
    105
    Blog Entries
    1

    Riferimento: Dilemma lavoro educatrice

    Citazione Originalmente inviato da selosapessi Visualizza messaggio
    ciao!
    posso chiederti una cosa dall'alto della mia ignoranza?
    come si fa ad insegnare alle scuole elementari?
    est eso posible? non serve la laurea in formazione primaria?
    che mond strambo!
    devi fare i 4 anni di scienze della formazione primaria con indirizzo elementari!
    Il TrUcCo NeLlA vItA nOn è OtTeNeRe Ciò ChE vUoI...è VoLeRlO dOpO kE l'HaI oTtEnUtO!!!

  15. #15
    Partecipante Figo L'avatar di klaudia82
    Data registrazione
    20-09-2007
    Residenza
    in un meraviglioso paesino del nord
    Messaggi
    862

    Riferimento: Dilemma lavoro educatrice

    esatto, i 4 anni di formazione.io sono abilitata ad insegnare in quanto conseguito diploma di liceo s.-p.-pedagogico

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy