• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 19

Discussione: problema

  1. #1
    Partecipante Affezionato L'avatar di samy2700
    Data registrazione
    28-06-2006
    Residenza
    prov di varese
    Messaggi
    103

    problema

    salve a tutti...volevo esporvi il mio problema nella speranza che possiate aiutarmi.
    premetto che sono separata e ho una bambina di 4 anni e mezzo...
    da un anno e mezzo sto con un ragazzo che mi ha rubato l'anima,lo amo e con lui ho passato momenti bellissimi...all'inizio la mia bambina era un po' gelosa,ma ora lo adora anche lei.
    Nell'ultimo periodo veniva da me spessimo anche a dormire,così mi sono permessa e illusa che potessimo vivere insieme,finalizzato però ad un eventuale matrimonio. La cosa però invece che fargli piacere lo ha messo in crisi,mi dice che deve decidere,che non sa se se la sentirà di vivere tutta la vita con una bambina non sua. a me è crollato il mondo addosso fino a pochi mesi prima mi diceva che l'idea di avere una famiglia con me l'avrebbe reso l'uomo più felice del mondo ed ora questo...inoltre non capisco come si può dopo un anno e mezzo non avere capito cosa si vuole o se la vita che si prospetta si potrà accettare. Ora io non so più cosa fare se devo aspettare ancora un po'(ma temo che non pressandolo non prenderà mai una decisione)o se devo lasciarlo...la cosa difficile è che avevo davvero creduto in lui.

  2. #2
    Postatore Epico L'avatar di QuInCyyyyyy...
    Data registrazione
    13-03-2007
    Residenza
    sempre altrove,con la testa
    Messaggi
    5,944
    Blog Entries
    2

    Riferimento: problema

    ciao samy...neanche io capisco bene perchè il tuo ragazzo si sia comportato così...forse lui credeva che avendo già avuto un esperienza così importante alle spalle,tu volessi vivere il tuo rapporto con lui"senza pensare troppo" e sapere che invece tu pensavi al vostro futuro lo ha un pò spiazzato...non credo che dovresti pressarlo,ma neanche lasciar correre...state insieme da abbastanza tempo credo,se insisti sulla questione potresti risultare pesante..lasciagli un altro pò di tempo e poi parlagli ancora..deciderai di conseguenza.



    HuNgEr Of LiFe!



  3. #3
    Partecipante Esperto L'avatar di lunavenere
    Data registrazione
    01-12-2006
    Messaggi
    271

    Riferimento: problema

    Citazione Originalmente inviato da samy2700 Visualizza messaggio
    salve a tutti...volevo esporvi il mio problema nella speranza che possiate aiutarmi.
    premetto che sono separata e ho una bambina di 4 anni e mezzo...
    da un anno e mezzo sto con un ragazzo che mi ha rubato l'anima,lo amo e con lui ho passato momenti bellissimi...all'inizio la mia bambina era un po' gelosa,ma ora lo adora anche lei.
    Nell'ultimo periodo veniva da me spessimo anche a dormire,così mi sono permessa e illusa che potessimo vivere insieme,finalizzato però ad un eventuale matrimonio. La cosa però invece che fargli piacere lo ha messo in crisi,mi dice che deve decidere,che non sa se se la sentirà di vivere tutta la vita con una bambina non sua. a me è crollato il mondo addosso fino a pochi mesi prima mi diceva che l'idea di avere una famiglia con me l'avrebbe reso l'uomo più felice del mondo ed ora questo...inoltre non capisco come si può dopo un anno e mezzo non avere capito cosa si vuole o se la vita che si prospetta si potrà accettare. Ora io non so più cosa fare se devo aspettare ancora un po'(ma temo che non pressandolo non prenderà mai una decisione)o se devo lasciarlo...la cosa difficile è che avevo davvero creduto in lui.
    Ciao samy, anche se per il momento non mi sono mai trovata nella tua situazione, vorrei comunque darti un consiglio. Per prima cosa vorrei dirti di pensare che nella tua vita le due cose più importanti a cui devi pensare è mettere al primo posto in ogni cosa sono te stessa e la tua bambina. Se un uomo sta con te deve sapere che scegliendo te, sceglie anche tua figlia; questo non significa che dovrà fargli lui da padre (perchè lei un padre già ce l'ha) ma comunque deve sapere che la sua presenza nella tua vita influenzerà anche la tua bambina. Quindi se, come sembrava nel tuo caso, istaura un bel rapporto con lei, non può essere che un vantaggio per tutti. In merito al momento particolare che stai vivendo ti posso consigliare di non illuderti per l'evolversi del futuro rapporto che potrai avere con questo ragazzo. Secondo me non devi metterlo alle strette per prendere un'eventuale decisione, ma dovreste continuare a vivere con magia il vostro rapporto giorno per giorno senza pensare al futuro. Infatti nel momento in cui hai cercato di definire e legalizzare questo rapporto sono giunti i problemi. Quindi, secondo me, devi lasciare andare le cose come devono andare senza pensieri o pragrammi; l'amore è un sentimento irrazionale e nel momento in cui gli si vuole dare una spiegazione o un senso concreto tende a svanire. Spero che tutto si risolva per il meglio, intanto ti faccio tanti auguri per tutto. Facci sapere come andranno le cose
    "Non siamo mai così privi di difese, come nel momento in cui amiamo"




  4. #4
    piccirilla
    Ospite non registrato

    Riferimento: problema

    di getto l'unica cosa che mi viene da pensare è che se uno mi avesse detto che non sa se se la sentira' di vivere tutta una vita con una bambina non sua,io l'avrei mandato a quel paese.
    per 2 motivi,è mia figlia ed è parte di me,se rifiuti lei rifiuti me.
    il secondo è piu' banale....te ne accorgi dopo 1 anno e mezzo?

  5. #5
    Partecipante Figo L'avatar di marila85
    Data registrazione
    14-07-2008
    Messaggi
    834

    Riferimento: problema

    ciao,concordo con lunavenere.
    io credo che lui si sia semplicemente spaventato all'idea dei tuoi progetti futuri..dal vivere come "fidanzati" alla convivenza-matrimonio il passo per molti è enorme e probabilmente un anno e mezzo per lui sono troppo pochi per sapere se fare il passo in avanti o indietro..certo,andare indietro sarebbe da vigliacchi,ma il matrimonio comporta molto,in più la tua situazione richiede una maggiore assunzione di responsabilità.il mio consiglio è di vivere la storia come la vivi da sempre,in fondo per decidere ha anche bisogno di mostrargli che tu nutri fiducia e infondi sicurezza

  6. #6
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di semplificatore
    Data registrazione
    29-08-2007
    Residenza
    Altrove
    Messaggi
    1,076
    Blog Entries
    1

    Riferimento: problema

    Ordunque,
    il domandone è: ma tu, data la tua storia personale, saresti disposta a fare un figlio ANCHE con lui?
    Perchè se sì occorre dirglielo e vedere cosa risponde. Se dice di no, allora lascialo perdere.
    Se non vuoi avere un altro figlio (che sarebbe cosa comprensibilissima) almeno nel breve, allora le cose si fanno più sfumate.

    ho detto
    "......c'è chi un giorno invece ha sofferto / e allora ha detto: io parto
    / ma dove vado se parto? / sempre ammesso che parto: ciao! ....
    "
    (da "E la vita e la vita" di Cochi e Renato, 1974)


    Clicca qui e godi con le foto di Semplificatore su Flickr

    http://it.youtube.com/user/accrocchio70

  7. #7
    Postatore Epico L'avatar di doctor2009
    Data registrazione
    13-11-2008
    Residenza
    Provincia di Roma
    Messaggi
    6,395

    Riferimento: problema

    Citazione Originalmente inviato da samy2700 Visualizza messaggio
    salve a tutti...volevo esporvi il mio problema nella speranza che possiate aiutarmi.
    premetto che sono separata e ho una bambina di 4 anni e mezzo...
    da un anno e mezzo sto con un ragazzo che mi ha rubato l'anima,lo amo e con lui ho passato momenti bellissimi...all'inizio la mia bambina era un po' gelosa,ma ora lo adora anche lei.
    Nell'ultimo periodo veniva da me spessimo anche a dormire,così mi sono permessa e illusa che potessimo vivere insieme,finalizzato però ad un eventuale matrimonio. La cosa però invece che fargli piacere lo ha messo in crisi,mi dice che deve decidere,che non sa se se la sentirà di vivere tutta la vita con una bambina non sua. a me è crollato il mondo addosso fino a pochi mesi prima mi diceva che l'idea di avere una famiglia con me l'avrebbe reso l'uomo più felice del mondo ed ora questo...inoltre non capisco come si può dopo un anno e mezzo non avere capito cosa si vuole o se la vita che si prospetta si potrà accettare. Ora io non so più cosa fare se devo aspettare ancora un po'(ma temo che non pressandolo non prenderà mai una decisione)o se devo lasciarlo...la cosa difficile è che avevo davvero creduto in lui.
    Purtroppo ( e lo dico con un po' di vergogna, visto che anche io faccio parte del sesso maschile... ) un comportamento del genere è abbastanza frequente tra gli uomini, soprattutto intorno alla trentina...
    Restii a prendersi delle responsabilità e tentati, eterni Peter Pan, di restare attaccati in eterno al mito della propria libertà e gioventù, vissuti come sinonimi.
    Non c'è molto da discutere: hai, purtroppo, solo due scelte ( anzi tre... ):
    -La prima: metterlo alle strette, porlo di fronte alla necessità di operare una scelta nel più breve lasso di tempo. Strada pericolosa: è possibile che lui scappi. Ma, comunque, chiarificatrice.
    - La seconda: attendere, proseguire pazientemente con la vostra storia, vivendola fino in fondo senza forzarlo. Sperando che sia l'evoluzione stessa della vostra storia ( e il tempo... ) a portarlo ad accettare spontaneamente ciò che adesso non si sente in grado di fare. Anche questa è una strada pericolosa: rischi di sprecare anni e anni dietro una persona poco affidabile che, IN OGNI CASO, arrivati al dunque, se ne vada lasciandoti in una situazione ancora più difficile di quella che vivresti adesso.
    - La terza: un mix delle precedenti. Non forzarlo, ma neanche accettare i suoi tempi biblici: spingerlo, con delicatezza, ma anche con decisione, verso il naturale sbocco della vostra storia.
    E', ovviamente, la scelta apparentemente migliore: ma anche la più difficile da portare avanti. Il dosaggio tra rispetto dei suoi tempi e rifiuto di sottostare ai suoi comodi è difficilissimo. E forse impossibile in certe situazioni.
    Io, ovviamente, ti ho razionalizzato la situazione in modo molto freddo e quasi matematico: perché la vedo dal di fuori, ho la lucidità necessaria per analizzarla in tutte le sue sfaccettature.
    Per te che la vivi dal di dentro, con tutti i tuoi sentimenti e le tue comprensibili fragilità, è tutta un'altra cosa...
    Ti abbraccio forte e ti mando un grosso in bocca al lupo...
    -



    PRESIDENTE DEL CLUB DEL GIALLO!

  8. #8
    piccirilla
    Ospite non registrato

    Riferimento: problema

    io non sono d'accordo.
    ogni volta sta sindrome di peter pan,e bla bla bla.
    non metterlo sotto pressione e bla bla bla
    ha 30 e si vuole godere la vita e bla bla bla.


    ok.ma allora perchè si è imbartcato in questa storia?e non ditemi che al cuore non si comanda ,perchè non si comanda a 17 anni,ma quando c'è di mezzo una figlia nata da una precendente relazione,prima di metterti con sua madre,pensaci.
    io a 30 anni non giustifico uno del genere,e ripeto che l'avrei gia' mandato a quel paese per le motivazioni precedentemente elencate,perchè mi sembra la classica scusa per non ammettere che non vuole una storia seria,usare la scusa che non riuscirebbe a vivere con una figlia non sua...ma scherziamo?e per 1 anno e mezzo allora che ha fatto?ha finto?l'ha presa per i fondelli,o ha solo recitato?
    poi se vogliamo sempre giustificare allora giustifichiamolo fino a quando ,poverino,non si sentira' messo alle strette,e di sua grazia fara' questo miracolo.
    Ultima modifica di piccirilla : 04-12-2008 alle ore 13.31.47

  9. #9
    Partecipante Affezionato L'avatar di samy2700
    Data registrazione
    28-06-2006
    Residenza
    prov di varese
    Messaggi
    103

    Riferimento: problema

    quello che pensa piccirilla l'ho pensato anche io,penso che certe cose si possano capire prima di un anno e mezzo...tra l'altro lui ha sempre detto che aveva intenzione di fare una famiglia con me e di avere un figlio nostro...non lo capisco...forse lo diceva ma non lo pensava.
    Io ho pensato di dargli un mese,x come sono fatta far passare troppo tempo mi distrugge e poi non voglio che la mia piccola si affezioni ulteriormente a lui.
    non so proprio che dire...insomma mi ha presentato a tutta la famiglia e parenti,tiene la bambina se devo andare a riunioni o lavoro,le legge favole,le fa regali...come può avere recitato tutto questo tempo?come può non pensare ai sentimenti miei e della bimba,pensare che lui ha dei desideri che con me non può esaudire(far un matrimonio in chiesa un esempio prioritario...)ma scherziamo,l'ha sempre saputo!!
    penso che un mese sia anche troppo...cmq non fa grossa differenza,voi che dite?
    certio è un'altra botta avevo investito molto su questa storia,mi ero proprio illusa fosse la persona giusta,non mi sarei mai aspettata tutto questo e non credo di meritarmelo.
    grazie a tutti

  10. #10
    piccirilla
    Ospite non registrato

    Riferimento: problema

    penso che ci sia un bella differenza tra il "pensare" una cosa e "agirla".
    pensare di fare una famiglia forse davvero a lui interessava,ma messo davvero davanti a questa scelta,ecco che si è sentito braccato.
    comunque hai una bimba e penso che sia la cosa a cui tu devi pensare principalmente,e se lui continua a sostenere la tesi che non riuscirebbe a stare con lei visto che non è sua,rifletti su questo e non aspettare la sua decisione.
    in bocca al lupo !!

  11. #11
    Postatore Epico L'avatar di doctor2009
    Data registrazione
    13-11-2008
    Residenza
    Provincia di Roma
    Messaggi
    6,395

    Riferimento: problema

    Vorrei chiarire ( soprattutto a piccirilla... ) che in me non c'era alcun intenzione di giustificare il comportamento di quel tizio: tutt'altro!
    Ho scritto che mi fa vergognare indirettamente visto che apparteniamo allo stesso sesso: cos'altro dovevo scrivere di più?...
    Però credo anche che sia facile avanzare giudizi netti stando al di fuori: è ovvio che la soluzione migliore e più netta sarebbe che Samy lo mandasse a farsi friggere e si cercasse un nuovo compagno.
    Ma è una decisione che costa, almeno credo... Costa perchè Samy su questo tizio ci ha investito emotivamente e per un periodo di tempo anche lungo.
    Costa perchè sua figlia dovrà superare un altro trauma, la perdita di questo che era diventato un nuovo punto di riferimento per lei.
    Costa perchè, semplicemente, lei di quest'uomo è innamorata.
    Per questo non me la sono sentita di dire, nel modo un po' semplicistico che, solitamente, ha chi guarda i problemi degli altri standone al di fuori: " lascialo perdere e guarda avanti"!
    Anche se non ho alcuna difficoltà a dire che sarebbe la soluzione migliore.
    -



    PRESIDENTE DEL CLUB DEL GIALLO!

  12. #12
    Partecipante Affezionato L'avatar di samy2700
    Data registrazione
    28-06-2006
    Residenza
    prov di varese
    Messaggi
    103

    Riferimento: problema

    grazie a tutti ragazzi...anch'io son sempre più convinta che sarebbe la soluzione migliore...ma ho davvero paura,paura che magari sia sufficiente un po' di tempo,anche se in fondo so che di tempo ne ha avuto molto per pensarci,paura di dover ricominciare tutto da capo,paura di dovermi rifidare di qualcuno,paura di affrontare di nuovo l'ignoto.
    Credo che la gente sia davvero malvagia,egoista nessuno riesce mai a pensare al male che può fare promettendo cose che non pensa...non so davvero come agire,ma so che devo farlo in fretta.La mia nbambina in questi giorni,forse ha capito qualcosa,è diversa,parla sempre di lui(pensavo che non gli importasse tanto)e credo abbia capito che il problema è lei,ieri mi ha detto di dirgli che lei è brava,non gli fa' i dispetti e può venire a trovarci quando vuole...mi fa pena,mi faccio pena perchè ho fatto un altro casino,son un disastro!!

  13. #13
    Postatore Epico L'avatar di doctor2009
    Data registrazione
    13-11-2008
    Residenza
    Provincia di Roma
    Messaggi
    6,395

    Riferimento: problema

    Citazione Originalmente inviato da samy2700 Visualizza messaggio
    grazie a tutti ragazzi...anch'io son sempre più convinta che sarebbe la soluzione migliore...ma ho davvero paura,paura che magari sia sufficiente un po' di tempo,anche se in fondo so che di tempo ne ha avuto molto per pensarci,paura di dover ricominciare tutto da capo,paura di dovermi rifidare di qualcuno,paura di affrontare di nuovo l'ignoto.
    Credo che la gente sia davvero malvagia,egoista nessuno riesce mai a pensare al male che può fare promettendo cose che non pensa...non so davvero come agire,ma so che devo farlo in fretta.La mia nbambina in questi giorni,forse ha capito qualcosa,è diversa,parla sempre di lui(pensavo che non gli importasse tanto)e credo abbia capito che il problema è lei,ieri mi ha detto di dirgli che lei è brava,non gli fa' i dispetti e può venire a trovarci quando vuole...mi fa pena,mi faccio pena perchè ho fatto un altro casino,son un disastro!!
    Ecco: questo tuo post è ESATTAMENTE il motivo per cui non riuscivo a suggerirti semplicisticamente di chiudere da un giorno all'altro...
    Mi dispiace Samy, mi dispiace molto... Qualunque decisione tu prenda,però, cerca di avere sempre come stella polare te stessa, la tua dignità di donna. Ancor più della felicità della tua piccola... Perchè lei sarà felice e serena SOLO se anche tu lo sarai.
    Vogliati bene!!!
    Un abbraccio...
    -



    PRESIDENTE DEL CLUB DEL GIALLO!

  14. #14
    piccirilla
    Ospite non registrato

    Riferimento: problema

    Citazione Originalmente inviato da doctor2009 Visualizza messaggio
    Vorrei chiarire ( soprattutto a piccirilla... ) che in me non c'era alcun intenzione di giustificare il comportamento di quel tizio: tutt'altro!
    Ho scritto che mi fa vergognare indirettamente visto che apparteniamo allo stesso sesso: cos'altro dovevo scrivere di più?...
    Però credo anche che sia facile avanzare giudizi netti stando al di fuori: è ovvio che la soluzione migliore e più netta sarebbe che Samy lo mandasse a farsi friggere e si cercasse un nuovo compagno.
    Ma è una decisione che costa, almeno credo... Costa perchè Samy su questo tizio ci ha investito emotivamente e per un periodo di tempo anche lungo.
    Costa perchè sua figlia dovrà superare un altro trauma, la perdita di questo che era diventato un nuovo punto di riferimento per lei.
    Costa perchè, semplicemente, lei di quest'uomo è innamorata.
    Per questo non me la sono sentita di dire, nel modo un po' semplicistico che, solitamente, ha chi guarda i problemi degli altri standone al di fuori: " lascialo perdere e guarda avanti"!
    Anche se non ho alcuna difficoltà a dire che sarebbe la soluzione migliore.

    il mio puo' smebrare un giudizio netto,ma ,sempre secondo me,è utile essere sempre sinceri,a costo di apparire duri e netti e anche "saputelli",pero' quando ci si imbarca in una situazione amorosa con figli non nostri,non puoi affrontarlo col dire"poi si vedra'" perchè come vedi chi ne sta risentendo di piu' è la piccola.
    non le sto dicendo di trovarsi un altro compagno,ma aprire gli occhi davanti ad uno che rifiuta una figlia non sua.
    prima di tutto viene sua figlia,e quando uno ha un figlio piccolo è cosi' che dovrebbe essere.
    forse è semplicistico,ma io non mi sento di dirle in maniera delicata una verita' che per me è distorta.

  15. #15
    Partecipante Super Figo L'avatar di estela84
    Data registrazione
    22-05-2007
    Residenza
    toscana!
    Messaggi
    1,718

    Riferimento: problema

    Citazione Originalmente inviato da samy2700 Visualizza messaggio
    salve a tutti...volevo esporvi il mio problema nella speranza che possiate aiutarmi.
    premetto che sono separata e ho una bambina di 4 anni e mezzo...
    da un anno e mezzo sto con un ragazzo che mi ha rubato l'anima,lo amo e con lui ho passato momenti bellissimi...all'inizio la mia bambina era un po' gelosa,ma ora lo adora anche lei.
    Nell'ultimo periodo veniva da me spessimo anche a dormire,così mi sono permessa e illusa che potessimo vivere insieme,finalizzato però ad un eventuale matrimonio. La cosa però invece che fargli piacere lo ha messo in crisi,mi dice che deve decidere,che non sa se se la sentirà di vivere tutta la vita con una bambina non sua. a me è crollato il mondo addosso fino a pochi mesi prima mi diceva che l'idea di avere una famiglia con me l'avrebbe reso l'uomo più felice del mondo ed ora questo...inoltre non capisco come si può dopo un anno e mezzo non avere capito cosa si vuole o se la vita che si prospetta si potrà accettare. Ora io non so più cosa fare se devo aspettare ancora un po'(ma temo che non pressandolo non prenderà mai una decisione)o se devo lasciarlo...la cosa difficile è che avevo davvero creduto in lui.

    ciao samy....mi posso immaginare in che situazione piena di dubbi tu stia vivendo! non mi sento di dare un giudizio sul tuo uomo, perchè lo riterrei semplicistico e poco utile..quello che mi sento di dirti, in questa situazione è se hai mai chiesto a lui perchè esattamente non se la sente di avere una vita con te e la bambina. Qui al solito ho sentito molti giudizi, però non siamo dei robot, e non agiamo tutti per lo stesso motivo. Ad esempio, potrebbe non sentirsela per paura di non esserne all'altezza, per paura di prendersi una responsabilità doppiamente grande (io credo che quando stai con un figlio non tuo devi stare attento il doppio)..i motivi possono essere i più disparati, giusti o non giusti: sta a te, una volta che lo hai ascoltato più a fondo, tirare le tue conclusioni. Magari la bimba potrebbe solo essere una scusa per non dirti che semplicemente non se la sente di impegnarsi con una donna a vita a prescindere da una figlia non sua. Insomma, i motivi possono essere davvero tantissimi, e a parer mio è davvero grossolano etichettare immediatamente quest'uomo come indegno, la vergogna dgli uomini, eccetera. Io credo che a volte di alcune cose non ce ne rendiamo davvero conto fino a quando non le viviamo. Lui può aver fantasticato con te di avere un futuro insieme, ma posto davanti ad una proposta seria, magari ha sentito che non fa per lui/ non è pronto/ non gli va..e questo può succedere a tutti, a prescindere che ci sia o meno un figlio di mezzo. Chiedigli "perchè esattamente non te la senti di avere un futuro con una figlia non tua?".
    Prova a parlarci senza giudicarlo o senza partire prevenuta..ascoltalo apertamente, solo così riuscirai a tua volta a capire che sensazioni ti rimandano le sue parole e le motivazioni che ti da..nessuno può dirti al posto tuo cosa devi fare! lo sentirai te parlandone meglio con lui.
    Un abbraccio!
    Ultima modifica di estela84 : 08-12-2008 alle ore 18.15.59

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy