• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 6 di 6
  1. #1

    Campi di applicazione dello psicologo clinico

    CIAO A TUTTI....
    MI RIVOLGO A SPECIALISTI E PROFESSIONISTI NEL SETTORE.... IO SONO AL SECONDO ANNO DELLA TRIENNALE IN PSICOLOGIA. HO SEMPRE CREDUTO CHE LO PSICOLOGO PER DEFINIZIONE FOSSE LO PSICOLOGO CLINICO... FORSE NON E' COSI'. COMUNQUE, CON LA SPECIALISTICA IN PSICOLOGIA CLINICA SI PUO' LAVORARE SIA NEL PUBBLICO CHE NEL PRIVATO? QUALI SONO I CAMPI DI APPLICAZIONE (ANCHE SENZA LA SPECIALIZZAZIONE IN PSICOTERAPIA)... MI HANNO INCULCATO CHE UNO PSICOLOGO CHE NON SIA ANCHE UNO PSICOTERAPEUTA NON LAVORA!!!! SARA' VERO??

  2. #2
    Partecipante
    Data registrazione
    01-01-2008
    Messaggi
    34

    Riferimento: Campi di applicazione dello psicologo clinico

    Ciao,
    per quanto ne so lo psicologo clinico ha competenze di valutazione, diagnosi, prevenzione e consulenza relativamente a situazioni di disagio psicologico di individui, coppie, famiglie e gruppi.
    inoltre possiede capacità di svolgere interventi di consulenza clinica in situazioni di malattia (malattie cardio-circolatorie, Alzheimer, tumorali, genetiche, etc.), in situazioni critiche del ciclo di vita individuale e della famiglia (formazione della coppia, nascita e distacco dei figli, separazione e divorzio, invecchiamento, lutto, adozioni, affidi) e in situazioni giudiziarie e penali.
    infine può avviare interventi di mediazione familiare e interetnica.
    le funzioni tipiche dello psicologo clinico si esercitano nei servizi e nelle organizzazioni diretti alla persona, in particolare nelle aziende sanitarie locali, aziende ospedaliere, consultori familiari, servizi di mediazione familiare e comunitaria, servizi rivolti all'età evolutiva e al ciclo di vita, cooperative di servizi psicologici, istituzioni della giustizia.
    Inoltre può svolgere attività libero professionali di tipo clinico, in particolare di diagnosi, consulenza e riabilitazione clinica.
    questo è in teoria, perchè poi è abbastanza difficile inserirsi nel mondo del lavoro con il solo titolo di psicologo clinico, è per quello che molti per avere più competenze e poter fare terapie si iscrivono a una scuola.
    in realta anche uno psicologo non terapeuta potrebbe fare molto senza invadere il campo psicoterapeutico, però ripeto a quanto ne so trovare lavoro è veramente difficile

  3. #3
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    25-06-2005
    Residenza
    campi bisenzio
    Messaggi
    338

    Riferimento: Campi di applicazione dello psicologo clinico

    Sostanzialmente confermo quanto scritto da episteme, ci sono però alcune precisazioni. La sola facoltà di psicologia prepara pochino in clinica, questo è uno dei motivi per cui poi è necessaria una specializzazione successiva, non necessariamente in psicoterapia. Per farti un esempio come Psicologa Clinica puoi (se ti hai trovato lavoro) fare perizie, ma se non hai fatto un corso apposito il rischio è che la fai in un modo per cui alla fine querelano te. Detta in soldoni. Per cui un perfezionamento in psicologia giuridica non sarebbe male, almeno un corsetto per CTU di quelli brevi. Tanto per citare un esempio di quelli eclatanti. Sai sono tante le cose che si possono fare col titolo, molto meno quelle che si sanno fare, duro da accettare ma poi i rischi te li accolli sul serio (ma per fortuna il mercato del lavoro è tosto e non rischierai nulla, baci)

  4. #4
    Partecipante Affezionato L'avatar di catecola
    Data registrazione
    15-04-2008
    Residenza
    Puglia
    Messaggi
    75

    Riferimento: Campi di applicazione dello psicologo clinico

    Ho lo stesso grande dubbio.... sono una psicologa clinica, per due anni ho lavorato in un consultorio familiare quindi ho una certa esperienza soprattutto nell'ambito dell'età evolutiva... in primis mi, anzi vi domando : se mi capita il caso classico di un bambino con difficoltà a livello emotivo-relazionale o cognitivo, posso affettuare un lavoro di diagnosi e consulenza? e percorsi di terapia di sostegno con gli adolescenti? intendo ovviamente in ambito privato privato... tutti mi dicono di lanciarmi ma ho paura sopratutto do essere querelata o di uscire fuori dal mio seminato... cosa mi consigliate?

  5. #5
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    25-06-2005
    Residenza
    campi bisenzio
    Messaggi
    338

    Riferimento: Campi di applicazione dello psicologo clinico

    è proprio questo il punto, sai tu quando esci dal seminato. sai tu quando vai oltre le tue possibilità e sai tu cosa sai fare e cosa no. bene buttarsi ma con discrezione.
    Uno dei motivi per cui critico severamente la formazione accademica in psicologia è proprio questo, esci dall'università e non sai dove puoi e dove non puoi spingerti. dove sai e dove non sai spingerti. è talmente frequente e talmente diffusa questa cosa che puoi stare tranquilla, tutto ok.

    il classico caso di bambino con problemi cognitivi o emotivo relazionali, non saprei cosa dirti, se fossi un po più chiara qualcuno potrebbe darti una mano.
    In linea di massima se si tratta di ocnsulenza alla famiglia o qualche training sulle social skills se sei capace non ci sono problemi, su due piedi mi vien questo.
    un saluto

  6. #6
    Partecipante Affezionato L'avatar di catecola
    Data registrazione
    15-04-2008
    Residenza
    Puglia
    Messaggi
    75

    Riferimento: Campi di applicazione dello psicologo clinico

    Citazione Originalmente inviato da massimomassimo Visualizza messaggio
    è proprio questo il punto, sai tu quando esci dal seminato. sai tu quando vai oltre le tue possibilità e sai tu cosa sai fare e cosa no. bene buttarsi ma con discrezione.
    Uno dei motivi per cui critico severamente la formazione accademica in psicologia è proprio questo, esci dall'università e non sai dove puoi e dove non puoi spingerti. dove sai e dove non sai spingerti. è talmente frequente e talmente diffusa questa cosa che puoi stare tranquilla, tutto ok.

    il classico caso di bambino con problemi cognitivi o emotivo relazionali, non saprei cosa dirti, se fossi un po più chiara qualcuno potrebbe darti una mano.
    In linea di massima se si tratta di ocnsulenza alla famiglia o qualche training sulle social skills se sei capace non ci sono problemi, su due piedi mi vien questo.
    un saluto
    Massimomassimo sei stato molto gentile e mi hai rassicurata un pò.. ho dimenticato di specificarti che ovviamente sono laureata e iscritta all'abo ma non specializzata... intendo comq iscrivermi ad una scuola di specializzazione di psicoterapia integrata... nel frattempo vorrei lavoricchiare un pò tutto qua soprattutto per fare esperienza e anche perchè dopo tanti anni di studio e un pò di pratica sento la necessità di mettermi all'opera... ho sentito parlare di social skills ma non sono molto preperata in merito... ma consiglieresti testi o altro dai quali attingere x erudirmi un pò in materia? grazie mille!!!!

Privacy Policy