• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 18
  1. #1
    Postatore Compulsivo L'avatar di francy1981
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    nel mondo...
    Messaggi
    3,814
    Blog Entries
    1

    passi e costi per diventare libero professionista

    Buongiorno a tutti,
    eccomi qui a gennaio vorrei aprire partita iva, mi sto chiedendo però visto che nessun commercialista sa dirmi le cose con precisione se qualcuno di voi può aiutarmi.
    Io lavoro 8 ore assicurata in un ufficio e vorrei avendo a disposizione uno studio fuori orario di ufficio aprire partita iva e provarci.
    Quanto costa aprire partita iva?
    se faccio il regime agevolato cos'è?
    se io non fatturo devo comunque iscirivermi all'enpap?
    se io fatturassi pochissimo, mi iscrivo all'enpapa c'è una quota fissa da pagare?
    questo perchè vorrei provare ad aprire partita iva ma ho paura di avere più spese che entrate...
    se qualcuno sa qualcosa o mi può consigliare un articolo che spiega queste cose...sarei davvero grata...
    grazie mille


    Se sapessi che questi sono gli ultimi attimi che ti vedo, direi "ti amo" e non darei scioccamente per scontato che già lo sai.

    Nessuno può mostrare troppo a lungo una faccia a sé stesso e un'altra alla gente senza finire col non sapere più
    quale sia quella vera.
    (Nathaniel Hawthorne)

    visita questo sito...per dire ANCHE IO SONO DALLA PARTE DI BAMBINI

    My Blog....venite a trovarmi...

  2. #2
    Partecipante Assiduo L'avatar di Tottola1
    Data registrazione
    23-06-2007
    Residenza
    Nord Italia
    Messaggi
    249

    Riferimento: passi e costi per diventare libero professionista

    Citazione Originalmente inviato da francy1981 Visualizza messaggio
    Buongiorno a tutti,
    eccomi qui a gennaio vorrei aprire partita iva, mi sto chiedendo però visto che nessun commercialista sa dirmi le cose con precisione se qualcuno di voi può aiutarmi.
    Io lavoro 8 ore assicurata in un ufficio e vorrei avendo a disposizione uno studio fuori orario di ufficio aprire partita iva e provarci.
    Quanto costa aprire partita iva?
    se faccio il regime agevolato cos'è?
    se io non fatturo devo comunque iscirivermi all'enpap?
    se io fatturassi pochissimo, mi iscrivo all'enpapa c'è una quota fissa da pagare?
    questo perchè vorrei provare ad aprire partita iva ma ho paura di avere più spese che entrate...
    se qualcuno sa qualcosa o mi può consigliare un articolo che spiega queste cose...sarei davvero grata...
    grazie mille
    Ciao, anch'io vorrei aprire la p.iva il prossimo anno, ti passo le info che sono riuscita a raccogliere fino ad ora, sperando che qualcuno poi aiuti anche me..:
    -aprire la p.iva non costa nulla e se non fatturi non sei obbligata ad iscriverti all'enpap.
    -rilasciata la prima fattura invece devi obbligatoriamente iscriverti all'enpap e hai tempo 60 giorni,se non sbaglio.
    -una volta iscritti all'enpap bisogna pagare ,anche se si fattura poco,in base alle entrate.da quel che ho capito ci sono 2 rate:un acconto e un saldo:non so quanto si paghi (E VORREI SAPERLO), ma so che una collega agli inizi come noi l'anno scorso ha pagato sui 300 euro di acconto e nulla di saldo;non so quanti pazienti abbia però
    -un'altra cosa:iscrivendosi all'enpap nei primi 3anni dall'eds si paga meno pare...

    Spero di averti aiutato un pochino, se hai nuove info ti va di farmele avere..capirci qualcosa è un'impresa!
    In bocca al lupo

  3. #3
    mantapsico
    Ospite non registrato

    Riferimento: passi e costi per diventare libero professionista

    Citazione Originalmente inviato da Tottola1 Visualizza messaggio
    Ciao, anch'io vorrei aprire la p.iva il prossimo anno, ti passo le info che sono riuscita a raccogliere fino ad ora, sperando che qualcuno poi aiuti anche me..:
    -aprire la p.iva non costa nulla e se non fatturi non sei obbligata ad iscriverti all'enpap.
    -rilasciata la prima fattura invece devi obbligatoriamente iscriverti all'enpap e hai tempo 60 giorni,se non sbaglio.
    -una volta iscritti all'enpap bisogna pagare ,anche se si fattura poco,in base alle entrate.da quel che ho capito ci sono 2 rate:un acconto e un saldo:non so quanto si paghi (E VORREI SAPERLO), ma so che una collega agli inizi come noi l'anno scorso ha pagato sui 300 euro di acconto e nulla di saldo;non so quanti pazienti abbia però
    -un'altra cosa:iscrivendosi all'enpap nei primi 3anni dall'eds si paga meno pare...

    Spero di averti aiutato un pochino, se hai nuove info ti va di farmele avere..capirci qualcosa è un'impresa!
    In bocca al lupo
    Ciao ragazze nn so molto al riguardo, ma sul sito di 1 qls albo, ank su quello nazionale, c'è la voce enpap ed è spiegato tt bene.....bacini e in boka al lupo

  4. #4
    Partecipante Assiduo L'avatar di Tottola1
    Data registrazione
    23-06-2007
    Residenza
    Nord Italia
    Messaggi
    249

    Riferimento: passi e costi per diventare libero professionista

    rettifico:l'iscriz all'enpap è necessaria entro 90 gg dalla prima fattura.

    Ho trovato il link sui pagamenti (non l'avevo visto prima), lo metto qui così può essere utile a tutti

    E N P A P | Fondazione Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per gli Psicologi

  5. #5
    Partecipante Assiduo L'avatar di Tottola1
    Data registrazione
    23-06-2007
    Residenza
    Nord Italia
    Messaggi
    249

    Riferimento: passi e costi per diventare libero professionista

    Citazione Originalmente inviato da mantapsico Visualizza messaggio
    Ciao ragazze nn so molto al riguardo, ma sul sito di 1 qls albo, ank su quello nazionale, c'è la voce enpap ed è spiegato tt bene.....bacini e in boka al lupo

    grazie...avevo già guardato,ma non avevo visto al parte relativa ai pagamenti

  6. #6
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di pimo_eli
    Data registrazione
    06-06-2006
    Residenza
    provincia di Varese
    Messaggi
    1,480

    Riferimento: passi e costi per diventare libero professionista

    Citazione Originalmente inviato da francy1981 Visualizza messaggio
    Io lavoro 8 ore assicurata in un ufficio e vorrei avendo a disposizione uno studio fuori orario di ufficio aprire partita iva e provarci.

    sono abbastanza ignorante in materia, ma credo che rpima dovresti informarti su quanto ti convenga e quanto tu possa avere un lavoro da dipendente per 8 ore al giorne e anche la libera professione

  7. #7
    Postatore Compulsivo L'avatar di francy1981
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    nel mondo...
    Messaggi
    3,814
    Blog Entries
    1

    Riferimento: passi e costi per diventare libero professionista

    lavoro da dipendente e libero professionista è l'unica cosa che so pèosso fare, perchè il lavoro come dipendente non è da psicologa perciò non c'è conflitto d'interessi.
    Grazie Tottola 1 sei stata chiara..ora come te vorrei effettivamente sapere i costi esatti che potrei avere...in caso di fatturazione...qualsiasi informazione che ho la metto qui cosi ci scambiamo quello che ci viene detto sperando non ci confondano ancora di più..


    Se sapessi che questi sono gli ultimi attimi che ti vedo, direi "ti amo" e non darei scioccamente per scontato che già lo sai.

    Nessuno può mostrare troppo a lungo una faccia a sé stesso e un'altra alla gente senza finire col non sapere più
    quale sia quella vera.
    (Nathaniel Hawthorne)

    visita questo sito...per dire ANCHE IO SONO DALLA PARTE DI BAMBINI

    My Blog....venite a trovarmi...

  8. #8
    Partecipante Super Esperto L'avatar di ama77
    Data registrazione
    28-07-2004
    Residenza
    In prov. di Novara
    Messaggi
    587

    Riferimento: passi e costi per diventare libero professionista

    Ciao francy!
    Io ho appena aperto partita iva e da gennaio prendo in affitto uno studio, inizio corsi (sperando che venga qualcuno ovviamente ) e progetti. Per tutti i pagamenti d'ora in poi quindi dovrò preparare una fattura (davvero semplice, su foglio bianco con indicato semplicemente i propri dati, quelli dell'ente o privato a cui si intesta, e la cifra richiesta per la consulenza - l'importo relativo alla ritenuta d'acconto pari al 20% della cifra, con aggiunta questa frase "operazione effettuata ai sensi dell'art. 1 c. 100 della legge finanziaria per il 2008 (2009, ecc.)" come mi ha detto il commercialista.
    A livelli di costi per ora ci si limita alle spese per il commercialista se se ne prende uno privato (io pago sui 200 euri annui circa) oppure ci si può affidare a qualche consulente del lavoro per esempio al caf ma non so darti i dettagli. La partita iva in sè non costa nulla.
    Altre spese sono inerenti alla tua attività nello specifico, e quindi ad eventuale affitto, arredamento, utenze, test, materiali e quant'altro tu possa utilizzare, ma è tutto detraibile e quindi le fatture di tutto ciò che viene acquistato le devi presentare al commercialista che farà da bravo il suo lavoro Oltre a tutto ciò che può essere detraibile pur non legato direttamente al tuo lavoro, come le spese mediche per esempio.
    Il regime dei contribuenti minimi è quello a cui più o meno tutti noi all'inizio ci troveremo, in quanto è presumibile che fattureremo meno di 30.000 euro lordi all'anno (scaglionati mensilmente però) e si spera che portino questa cifra a 50.000 come il Governo aveva proposto. All'interno di questo regime, siamo abbastanza "liberi" nel senso che siamo esentati dagli studi di settore (non dobbiamo dichiarare almeno un tot per forza), dalla tenuta dei registri contabili (è sufficiente che ci segniamo su un quaderno le entrate e le uscite, soprattutto quelle di cassa ossia in contanti, ma più che altro per comodità nostra e non perchè obbligati a farlo, oltre a conservare invece obbligatoriamente tutti i documenti emessi e ricevuti) e dagli adempimenti IVA.
    Agenzia delle Entrate - I vantaggi del nuovo regime fiscale

    Al momento non mi sta venendo in mente altro...l'ho davvero appena aperta e quindi sto cercando anche io di capirci qualcosa in questo "nuovo mondo"
    Ultima modifica di ama77 : 24-11-2008 alle ore 12.44.31
    Il compito nella nostra vita non è di trionfare, ma di continuare a cadere, serenamente....
    (Robert Luis Stevenson)


    VISITA IL MIO CENTRO DI PSICOLOGIA CLINICA E PSICOTERAPIA
    centroclinicopangea

  9. #9
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di pimo_eli
    Data registrazione
    06-06-2006
    Residenza
    provincia di Varese
    Messaggi
    1,480

    Riferimento: passi e costi per diventare libero professionista

    la ritenuta d'acconto la applichi solo se fatturi ad enti (che hanno quindi partita iva) se fatturi al privato non c'è ritenuta d'acconto.

    Le spese per l'enpap sono il 10% di quanto fatturi però ai un'agevolazione (sui bollettini non è molto chiara infatti in tanti sbagliano..se hai dubbi chiama l'enap cmq provo a spiegarla).
    Allora tu devi pagare il 10% di quanto fatturi per un minimo comunque di speza pari a 780 euro. Se però tu sei iscritta da meno di tre anni all'enpap e hai un'età inferiore ai 35 anni , puoi pagare di meno nel senso che se tu fatturi meno di 7800 euro il cui 10% corrisponderebbe a 780 euro (quota minima da pagare) tu non paghi la quota minima ma paghi comunque il 10% di quanto fatturi (quindi se hai fatturato 6000 euro paghi 600 euro).
    Dalle spiegazioni che danno loro sembra invece che tu possa pagare molto meno cioè 260 euro ma questo è quello che pagheresti d'obbligo se tu guadagnassi meno di 2600 euro l'anno.
    Spero di essere stata d'aiuto sulle spese enpap...

  10. #10
    Partecipante Super Esperto L'avatar di ama77
    Data registrazione
    28-07-2004
    Residenza
    In prov. di Novara
    Messaggi
    587

    Riferimento: passi e costi per diventare libero professionista

    Sì chiedo scusa, non avevo specificato io che se la fattura è intestata a privato, la ritenuta d'acconto non va calcolata, sorry!!!
    Il compito nella nostra vita non è di trionfare, ma di continuare a cadere, serenamente....
    (Robert Luis Stevenson)


    VISITA IL MIO CENTRO DI PSICOLOGIA CLINICA E PSICOTERAPIA
    centroclinicopangea

  11. #11
    Partecipante Assiduo L'avatar di Painkiller79
    Data registrazione
    26-11-2003
    Residenza
    Provincia di Arezzo
    Messaggi
    186

    Riferimento: passi e costi per diventare libero professionista

    Ciao a tutti,
    io ho un'altra curiosità..finora ho fatto tutoraggi per agenzie formative e non ho aperto p.iva, quindi ho sempre fatto prestazioni occasionali, rimanendo per questo anno sotto i 5000 € lordi..adesso mi hanno chiesto di fare dei colloqui di selezione, posso sempre farmi pagare come prestazione occasionale o sono obbligato ad aprirmi p.iva???

  12. #12
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    18-10-2004
    Residenza
    milano
    Messaggi
    120

    Riferimento: passi e costi per diventare libero professionista

    anche io a gennaio aprirò partita Iva volevo chieder info sulla benzina
    io percepirò dei rimborsi benzina .. quindi credo che dovrò tenere il libro benzina (non so se si chiama così)?? mq poi posso scaricarlo?? quanto si scarica?

  13. #13
    Partecipante Assiduo L'avatar di Tottola1
    Data registrazione
    23-06-2007
    Residenza
    Nord Italia
    Messaggi
    249

    Riferimento: passi e costi per diventare libero professionista

    Citazione Originalmente inviato da clabubu Visualizza messaggio
    anche io a gennaio aprirò partita Iva volevo chieder info sulla benzina
    io percepirò dei rimborsi benzina .. quindi credo che dovrò tenere il libro benzina (non so se si chiama così)?? mq poi posso scaricarlo?? quanto si scarica?
    questa proprio non la sapevo...mi spiegherestimeglio di cosa si tratta?

  14. #14
    Partecipante Affezionato L'avatar di pearljam
    Data registrazione
    22-09-2005
    Residenza
    mi
    Messaggi
    108

    Riferimento: passi e costi per diventare libero professionista

    per ama77
    scusa dove caspita hai trovato un commercialista che ti fa pagare 200 euro annui???? mi potresti dire di dov'è? io abito in provincia di mi, ma se non è troppo lontano lo vorrei anch'io!!

  15. #15
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    18-10-2004
    Residenza
    milano
    Messaggi
    120

    Riferimento: passi e costi per diventare libero professionista

    mi associo anche io a me ne hanno chiesti 800 al mese..
    facci sapere di dove sei!!

    Citazione Originalmente inviato da pearljam Visualizza messaggio
    per ama77
    scusa dove caspita hai trovato un commercialista che ti fa pagare 200 euro annui???? mi potresti dire di dov'è? io abito in provincia di mi, ma se non è troppo lontano lo vorrei anch'io!!

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy