• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4
  1. #1
    Partecipante L'avatar di kiaraP82
    Data registrazione
    26-02-2008
    Messaggi
    45

    un parere da chi lavora come educatore.

    ciao colleghi/e, vi scrivo perchè sto facendo un periodo di prova presso una comunità per minori, dal mio punto di vista, un pò particolare, nel senso che la comunità ospita anche 2 mamme maggiorenni, mi spiego meglio: nella comunità ci sono 2 mamme maggiorenni, ognuna con 2 figli, e 2 minori senza genitore all'interno. qualcuno di voi lavora in una struttura del genere?
    il fatto è che queste mamme si comportano come se stessero in un albergo che passa la baby sitter (noi educatori) il pasto e la pulizia della struttura, gli educatori sono in balia degli sbalzi di umore di queste 2 donne e non ci sono provvedimenti da prendere se nonchè scrivere una relazione al giudice.
    quello che vi chiedo e se qualcuno lavora in una struttura simile e, se si, quali sono le regole che le mamme maggioreni devono rispettare e quali sono i provvedimenti che si adottano nel caso le regole nn siano rispettate.
    grazie

  2. #2
    Partecipante Esperto L'avatar di edu.rosa
    Data registrazione
    09-02-2008
    Residenza
    genova
    Messaggi
    302

    Riferimento: un parere da chi lavora come educatore.

    ciao!
    io lavoro da qlc anno in servizi per mamme con bambini...e in servizi per minori...
    per ciò che riguarda la mia esperienza mi sento di dirti che purtroppo quando si tratta di mamme così giovani spesso le comunità rappresentano per loro o una seconda famiglia, o una "galera", e in entrambi i casi le mamme possono adagiarsi assumendosi poche responsabilità e non rispettando le regole...
    che dire...a parte le mille riflessioni che si potrebbero fare sugli atteggiamenti di queste ragazze e sulle loro problematiche...direi che i "provvedimenti" possono essere legati al progetto sottoscritto con e per questi nuclei e che in casi di maggiore gravità forse bisogna fare riferimento al servizio inviante che solitamente ha la titolarità del caso...
    spero di esserti stata minimamente utile...
    buon lavoro

  3. #3
    Partecipante L'avatar di kiaraP82
    Data registrazione
    26-02-2008
    Messaggi
    45

    Riferimento: un parere da chi lavora come educatore.

    Quello che non trovo giusto è che queste mamme ci lasciano i loro figli, noi educatori diamo ai bambini delle regole e un'educazione e quando tornano sfasciano tutto ciò che abbiamo faticosamente costruito, quello che mi chiedo è che senso ha che queste donne vivano con i loro figli se neppure si sforzano a crescerli e dimostrare il minimo impegno?
    secondo me ad un certo punto i servizi sociali dovrebbero prendere in mano la situazione e allontanare le mamme, magari così sarebbero motivate a migliorare per poter riottenere la patria potestà e i bambini potrebbere crescere in un ambiente stimolante e sano gestiti dagli educatori.
    Lavorare in queste condizioni è frustante.

  4. #4
    Partecipante Esperto L'avatar di edu.rosa
    Data registrazione
    09-02-2008
    Residenza
    genova
    Messaggi
    302

    Riferimento: un parere da chi lavora come educatore.

    che spesso le condizioni lavorative siano frustranti credo sia fuori di dubbio...
    penso però che da parte degli educatori ci debba essere fiducia nei confronti dell'utenza e nelle loro possibilità di recupero...poi naturalmente non so a che situazioni tu ti stia riferendo, quindi parlo solo per ciò che riguarda la mia esperienza...
    ho inoltre imparato che spesso una cattiva mamma...resta comunque una mamma amatissima...
    spesso in servizi come questo, dove sicuramente ciò che è fondamentale è cmq la tutela del minore, non bisogna dimenticare che si lavora sui nuclei e non sui singoli...e che per essere funzionali bisogna trovare il giusto equilibrio...
    poi ti ripeto ci sono sicuramente situazioni molto gravi in cui veramente l'unica soluzione è l'allontanamento...
    ancora buon lavoro...
    Ultima modifica di edu.rosa : 12-11-2008 alle ore 00.21.59

Privacy Policy