• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 29
  1. #1
    Partecipante Assiduo L'avatar di purpleglitter
    Data registrazione
    21-12-2007
    Messaggi
    120

    *Condizioni e riflessioni sul trasferirsi per lavoro*

    Vorrei chiedervi un parere...Siccome ho adocchiato un'offerta di lavoro interessante (tempo pieno e riguardante il mio ambito di studio, seppure a tempo determinato) e penso quasi sicuramente che il colloquio sia andato bene e visto mi dispiacerebbe molto lasciarmela sfuggire...considerando anche che ho 27 anni e non ho ancora mai avuto modo di "uscire dal nido familiare" e che non ho famiglia mia/figli a carico ne' altri impegni che mi tengono legata qui...Secondo voi sarebbe azzardato un trasferimento? Il lavoro sarebbe infatti a circa 100 km da casa mia e per forza di cose ed orari accettando l'incarico dovrei ovviamente cambiare domicilio, fra l'altro anche in tempi piuttosto immediati...tenendo anche presente che non ho grandi risparmi da part e che sarebbe il mio primo lavoro serio e continuativo nel settore che mi piace...A vostro parere vale la pena? Guadagnerei circa 1000 euro al mese, per sei mesi sicuri che mi terrebbero li'...Non so se fare questo passo o non vale la candela, sono molto incerta e dubbiosa sul da farsi perche' non vorrei fare il passo piu' lungo della gamba per voi pentirmene...Dal vostro punto di vista bisognerebbe avere maggiori sicurezze/garanzie per buttarsi in un'avventura del genere? Thanks
    ***glitterpurple***

  2. #2
    Super Postatore Spaziale L'avatar di Lepre*marzolina
    Data registrazione
    04-10-2005
    Residenza
    nei peggiori bar di caracas...
    Messaggi
    2,886

    Riferimento: *Condizion ie riflessioni sul trasferirsi per lavoro*

    scusa ma con i tempi che corrono tu rifiuti un lavoro certo nell'ambito che ti interessa per 6 mesi a soli 100 km da casa e che ti darà 1000 euro sicuri al mese????
    forse non hai ben fotografato la situazione attuale dei giovani neolaureati...non ho capito che tipo di "maggiori garanzie" vorresti...
    dove c'è gusto non c'è perdenza

    ho sempre amato il mio prossimo...finchè era poco....



    Questo è il mio pesciolino numero 641 in una vita costellata di pesciolini rossi. I miei genitori mi comprarono il primo per insegnarmi cosa significasse amare e prendersi cura di una creatura vivente del Signore. 640 pesci dopo, l'unica cosa che ho imparato è che tutto quello che ami morirà
    C.P.



    E' cosi' difficile divertirsi di questi tempi, anche sorridere fa male alla faccia

  3. #3
    fabrighiglie
    Ospite non registrato

    Riferimento: *Condizion ie riflessioni sul trasferirsi per lavoro*

    Premesso che io non andrei via da Firenze nemmen per tutto l'oro del mondo, ti consiglio di non lasciarti sfuggire quest'occasione.

  4. #4
    Partecipante Figo L'avatar di marila85
    Data registrazione
    14-07-2008
    Messaggi
    834

    Riferimento: *Condizion ie riflessioni sul trasferirsi per lavoro*

    secondo me fai bene a non fartela scappare questa occasione.è vero,sono solo sei mesi,però magari c'è possibilità di una proroga,o comunque stando sul posto potrebbero capitarti altre occasioni,senza considerare che fa curriculum(e non è poco essendo il tuo primo "impiego serio e continuativo").per la casa ti assicuro che si possono trovare svariate soluzioni

  5. #5
    Partecipante Assiduo L'avatar di purpleglitter
    Data registrazione
    21-12-2007
    Messaggi
    120

    Riferimento: *Condizion ie riflessioni sul trasferirsi per lavoro*

    Grazie ragazze, quindi mi consigliate di partire...Avevo dei dubbi perchè amici, genitori e conoscenti mi fanno milel e mille storie dicendo che per vivere da sola mille euro al mese non bastano, che posso benissimo trovare qualcosa di più vicino, che potrebbero venirmi incontro se decido di fare la pensolare...ecc ecc...Uffi, anche con la casa non so come fare perchè vivere insieme ad altri coinquilini sconosciuti non è che mi vada molto...ma affittando un monolocale ho paura che mi vada via tutto lo stipendio :-(
    ***glitterpurple***

  6. #6
    Partecipante Figo L'avatar di marila85
    Data registrazione
    14-07-2008
    Messaggi
    834

    Riferimento: *Condizion ie riflessioni sul trasferirsi per lavoro*

    mille euro non bastano???????allora io non so dove intendi andare ma qui da me un monolocale lo fitti con 300,max 350 euro e c'è chi vive con uno stipendio di 1500 euro tenendo a carico altre 2 persone (certo non sguazzano nell'oro ma ti assicuro che non manca loro niente)

  7. #7
    Super Postatore Spaziale L'avatar di Lepre*marzolina
    Data registrazione
    04-10-2005
    Residenza
    nei peggiori bar di caracas...
    Messaggi
    2,886

    Riferimento: *Condizion ie riflessioni sul trasferirsi per lavoro*

    si ma scusa...
    vuoi andare via di casa
    ma non vuoi stare con dei coinquilini
    non vuoi essere forzata a restare
    però il parere di parenti ed amici ti frena...
    cioè ti direi di pensarci un attimo e decidere...
    Io sono stata un anno a Padova e mi sono mantenuta con i soldi della borsa di studio (intorno ai 3000 euro) e mi sono bastati per un anno di affitto in tripla (che non è che sia proprio stata comodissima ma giustamente mi sono dovuta adattare alle mie finanze) per mangiare e per fare una decente vita da fuorisede (con tanto di spritz serale ) e ci sono uscite anche un paio delle mie amate gite
    certo non navigavo nell'oro ma non ho nemmeno fatto la fame...
    certo anche a me piacerebbe vivere in una villa solo per me ma se davvero si vuole andare via ci si deve adattare.
    poi se non si vuole fare una cosa si trovano mille scuse.
    dove c'è gusto non c'è perdenza

    ho sempre amato il mio prossimo...finchè era poco....



    Questo è il mio pesciolino numero 641 in una vita costellata di pesciolini rossi. I miei genitori mi comprarono il primo per insegnarmi cosa significasse amare e prendersi cura di una creatura vivente del Signore. 640 pesci dopo, l'unica cosa che ho imparato è che tutto quello che ami morirà
    C.P.



    E' cosi' difficile divertirsi di questi tempi, anche sorridere fa male alla faccia

  8. #8
    Partecipante Assiduo L'avatar di purpleglitter
    Data registrazione
    21-12-2007
    Messaggi
    120

    Riferimento: *Condizion ie riflessioni sul trasferirsi per lavoro*

    Vedo che la maggior parte di voi mi spinge ad andare...Ma come convinco i miei?????
    ***glitterpurple***

  9. #9
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Keyra_86
    Data registrazione
    10-09-2007
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    1,268

    Riferimento: *Condizion ie riflessioni sul trasferirsi per lavoro*

    scusami hai 27 anni ... sei grande per prendere l'iniziativa e andare non ti pare???





    Membro del club del giallo tessera n. 13

  10. #10
    Partecipante Figo L'avatar di marila85
    Data registrazione
    14-07-2008
    Messaggi
    834

    Riferimento: *Condizion ie riflessioni sul trasferirsi per lavoro*

    infatti,a 27 anni non penso tu debba chiedere il permesso ai tuoi

  11. #11
    Postatore Epico L'avatar di terry77dgl
    Data registrazione
    02-12-2002
    Residenza
    Monza x lavoro, Napoli nel cuore
    Messaggi
    5,743

    Riferimento: *Condizion ie riflessioni sul trasferirsi per lavoro*

    scusami, io vivo da quasi 5 anni lontana da casa ( e magari fossero 100 i km, sono ben 800...)e posso darti qualche consiglio...
    innanzitutto, mi sembri sufficientemente grande x prendere decisioni da sola, i tuoi dovrebbero capire che di opportunità lavorative non ne capitano tante e che è giusto che tu le colga...quanto meno farai un'esperienza e non starai a casa a perdere tempo...
    vai a lavorare in un settore che ti piace...cosa vuoi di più?


    x la casa...io conosco un bel po' di gente che dalle province di Caserta e di Napoli vanno 5 giorni su 7 a Roma x lavorare a tempo pieno....e non sono mica 100 km...in più conosco persone che da Torino e Vercelli vanno a lavorare a Milano, e son quasi 200 km anche lì...fai x sei mesi il sacrificio, se ti piace e vuoi stabilizzarti poi decidi...intanto fai qualche amicizia...se non ci si muove un po' quando ci svegliamo???
    IN BOCCA AL LUPO!!!!!!!!

  12. #12
    Partecipante Assiduo L'avatar di purpleglitter
    Data registrazione
    21-12-2007
    Messaggi
    120

    Riferimento: *Condizion ie riflessioni sul trasferirsi per lavoro*

    I miei mi mettono mille dubbi...E senza il loro aiuto comunque non ce la farei, quindi la loro approvazione per me purtroppo è fondamentale :-(
    ***glitterpurple***

  13. #13
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Keyra_86
    Data registrazione
    10-09-2007
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    1,268

    Riferimento: *Condizion ie riflessioni sul trasferirsi per lavoro*

    Citazione Originalmente inviato da purpleglitter Visualizza messaggio
    I miei mi mettono mille dubbi...E senza il loro aiuto comunque non ce la farei, quindi la loro approvazione per me purtroppo è fondamentale :-(
    scusami purple se sono dura ... allora tu per tutta la tua vita .. nn farai mai qlcs che i tuoi genitori nn vogliono??? e alla fine nn sarai mai libera di nulla.... sei grande e grossa per fare quello che vuoi .... nn lasciarti condizionare ne va del tuo futuro e nn è giusto!!!!





    Membro del club del giallo tessera n. 13

  14. #14
    fabrighiglie
    Ospite non registrato

    Riferimento: *Condizion ie riflessioni sul trasferirsi per lavoro*

    In questo caso non si tratta di cambiare città per studiare, e quindi per non avere un reddito e dipendere al 90% dai tuoi genitori. Si tratta di un'opportunità lavorativa, di quelle che ti capitano di rado e tra un po' ti capiteranno ancor più raramente, concentrata su quello per il quale hai studiato.
    C'è chi farebbe carte false per avere un'occasione come la tua, e chi invece la aspetta da una vita, dopo aver passato gli anni sui libri a suon di sacrifici, e non la riceve mai.
    Le persone che cominciano a lavorare come manager delle grosse aziende, hanno il lavoro sotto casa, si svegliano quando vogliono e godono di un esercito di persone alle proprie dipendenze, esistono solo nei film.
    Inoltre, il sacrificio, il coraggio e l'umiltà sono doti fondamentali in qualsiasi tipo di lavoro e soprattutto nella vita.

  15. #15
    Postatore Epico L'avatar di terry77dgl
    Data registrazione
    02-12-2002
    Residenza
    Monza x lavoro, Napoli nel cuore
    Messaggi
    5,743

    Riferimento: *Condizion ie riflessioni sul trasferirsi per lavoro*

    non saprei che dire, dovresti spiegare ai tuoi che è un'opportunità che serve alla tua crescita professionale...5 anni fa me ne andai da Napoli CONTRO il parere dei miei che ovviamente mi volevano lì con loro ( aiutavo moltissimo in casa, in tutti i sensi)...è stata dura all'inizio ed ho dovuto subire musi storti e silenzi da parte di tutta la mia famiglia x mesi...però quando hanno capito che stavo bene e lavoravo ed ero felice, tutto è cambiato, credimi...ovviamente ogni volta che riparto da casa mia mamma ha le lacrime agli occhi però almeno è serena perchè sa che sto bene...anche se sotto sotto io ho sempre il desiderio di tornare a casa x starci definitivamente, sono legatissima alla mia famiglia e alla mia terra...ma è giusto secondo me che si sciolga il cordone quando è il momento però...

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy