• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 20

Discussione: Psicologi in Vaticano

  1. #1
    Styrofoam Crown L'avatar di Grace
    Data registrazione
    22-03-2007
    Residenza
    Sulla Mia Strada
    Messaggi
    4,925
    Blog Entries
    3

    Psicologi in Vaticano

    ANSA.it - VATICANO: I GAY NON POSSONO DIVENTARE PRETI

    VATICANO: I GAY NON POSSONO DIVENTARE PRETI
    CITTA' DEL VATICANO - Coloro che manifestano "tendenze omosessuali fortemente radicate" o un'identità sessuale "incerta" non possono entrare in seminario e diventare preti: lo riafferma esplicitamente un nuovo documento pubblicato dal Vaticano, che prevede l'uso di psicologi per valutare eventuali patologie e "ferite" psichiche dei candidati al sacerdozio. La tonaca deve essere negata anche a chi - spiega il testo - trova difficoltà "a vivere la castità del sacerdozio".

    Il documento, dal titolo "Orientamenti per l'utilizzo delle competenze psicologiche nell'ammissione e nella formazione dei candidati al sacerdozio", presentato dalla Congregazione per l'Educazione cattolica, è stato approvato da papa Benedetto XVI lo scorso 9 giugno 2008. Il libriccino suggerisce ai rettori dei seminari e ai vescovi di utilizzare psicologi, naturalmente di fede cattolica, per valutare eventuali problematiche non risolte dei candidati al sacerdozio. "Il cammino formativo - si avverte tuttavia - dovrà essere interrotto nel caso in cui il candidato, nonostante il suo impegno, il sostegno dello psicologo o la psicoterapia, continuasse a manifestare incapacità di affrontare realisticamente, se pure con la gradualità di ogni crescita umana, le proprie gravi immaturità (forti dipendenze affettive, notevole mancanza di libertà nelle relazioni, eccessiva rigidità di carattere, mancanza di lealtà, identità sessuale incerta, tendenze omosessuali fortemente radicate)".

    "Lo stesso - aggiunge - deve valere anche nel caso in cui risultasse evidente la difficoltà a vivere la castità nel celibato, vissuto come un obbligo così pesante da compromette l'equilibrio affettivo e relazionale". Inoltre, in un altro passaggio, il documento avverte che "non basta accertarsi della capacità di astenersi dall'esercizio della genitalità, ma è necessario anche valutare l'orientamento sessuale". Il documento presentato oggi riprende e rafforza le indicazioni già contenute in una precedente nota del 2005, redatta dalla Santa Sede in seguito alla profonda crisi dei preti pedofili negli Stati Uniti e ai tanti casi di omosessualità attiva tra membri del clero.

    FUTURI PRETI? LETTINO PSICANALISTA PUO' AIUTARE - Il Vaticano, in un documento pubblicato oggi, raccomanda ai vescovi diocesani e ai rettori dei seminari di avvalersi di psicologi per valutare il carattere e l'equilibrio dei candidati al sacerdozio ed evitare i tanti errori commessi nel passato. "Infatti - si legge nel testo pubblicato - coloro che oggi chiedono di entrare in seminario riflettono, in modo più o meno accentuato, il disagio di un'emergente mentalità caratterizzata dal consumismo, da instabilità nelle relazioni familiari e sociali, da relativismo morale, da visioni errate della sessualitàm da precarietà delle scelte , da una sistematica opera di negazione dei valori, sopratutto dei mass media".

    L'uso di psicologi, che devono essere di formazione cattolica, deve avvenire con il consenso dell'interessato e nel rispetto assoluto della privacy. "Gli errori di discernimento nelle vocazioni - spiega il Vaticano - non sono rari e tropppe inettitudini psichiche, più o meno patologiche, si rendono manifeste soltanto dopo l'ordinazione sacerdotale. Il discernerle in tempo permetterà di evitare tanti drammi". Il documento, dal titolo "Orientamenti per l'utilizzo delle competenze psicologiche nell'ammissione e nella formazione dei candidati al sacerdozio", presentato oggi dalla Congregazione per l'Educazione cattolica, è stato approvato da Papa Benedetto XVI lo scorso 9 giugno 2008.



    cosa ne pensate dell'impiego degli psicologi di formazione cattolica in Vaticano? secondo voi hanno l'opportunità di lavorare nella maniera più corretta con chi hanno di fronte?

    UNBELIEVABLE..I was surprised..I was surprised..I'm still surprised
    17 Luglio 2011, Udine
    We're gonna try to remember this picture right here in my mind,when I close my eyes tonight on that pillow..when I look up in the sky,I thank God of what I had here..I'll be thinking of this!
    We're gonna record this moment in time..the night we laid up in the sky of San Siro..at the end of It

    29 Giugno 2013, Milano
    Jon Bon Jovi

  2. #2
    Cercatore
    Ospite non registrato

    Riferimento: Psicologi in Vaticano

    Ci vorrebbe uno psichiatra per chi dice queste mostruosità però. Perché un gay non può essere prete?

  3. #3
    Partecipante Super Esperto L'avatar di LonelyGirl
    Data registrazione
    23-11-2007
    Residenza
    Un Po' Qua, Un Po' Là
    Messaggi
    734

    Riferimento: Psicologi in Vaticano

    Io non riesco proprio a concepire uno psicologo di formazione cattolica.
    - Se Sono Bionda, Cosa Ci Posso Fare? -

  4. #4
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di semplificatore
    Data registrazione
    29-08-2007
    Residenza
    Altrove
    Messaggi
    1,076
    Blog Entries
    1

    Riferimento: Psicologi in Vaticano

    E il papa, allora? Che ci sta a fare là!!!!????
    "......c'è chi un giorno invece ha sofferto / e allora ha detto: io parto
    / ma dove vado se parto? / sempre ammesso che parto: ciao! ....
    "
    (da "E la vita e la vita" di Cochi e Renato, 1974)


    Clicca qui e godi con le foto di Semplificatore su Flickr

    http://it.youtube.com/user/accrocchio70

  5. #5
    Cercatore
    Ospite non registrato

    Riferimento: Psicologi in Vaticano

    Citazione Originalmente inviato da semplificatore Visualizza messaggio
    E il papa, allora? Che ci sta a fare là!!!!????
    Bella domanda.

  6. #6
    Partecipante Figo L'avatar di Veronik@87
    Data registrazione
    17-08-2007
    Messaggi
    969
    Blog Entries
    2

    Riferimento: Psicologi in Vaticano

    che senso ha vietare ai gay di poter diventare prete... sia che tu sia gay che etero fai voto di castità quindi...
    e riguardo ai psicologi con FORMAZIONE CATTOLICA... mi sa tanto di psicologi che devono attenersi alle regole della chiesa,psicologi di parte, e non privi di pregiudizi...

  7. #7
    Partecipante Super Figo L'avatar di Antopsi
    Data registrazione
    26-06-2003
    Residenza
    Ribera (AG)
    Messaggi
    1,711

    Riferimento: Psicologi in Vaticano

    credo che il problema principale sia il pregiudizio per cui un omosessuale ha più difficolta di un eterosessuale a manternere un voto di castità.
    Ne parlavo giusto ieri mattina con una collega, molto cattolica, che era inorridita dalla chiusura mentale mostrata dalla chiesa. La questione che parlando ci siamo posti in realtà era un'altra, non se un gay può essere un prete, quanto piuttosto il fatto che è giusto fare dei colloqui clinici con chi vuole entrare in seminario ma per capire se la sua è una reale motivazione o se è spinto più o meno consapevolmente da altri.
    Ma purtroppo l'omofobia è una brutta bestia...
    http://s2.bitefight.it/c.php?uid=49195

    Is not dead what it can eaternal live, but in strange eaons even death may die...

    Io ne ho viste cose che vuoi umani non potreste immaginarvi. Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione... e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser... e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia. E' tempo di morire.

    Scegliete la vita, scegliete un lavoro, scegliete una carriera, scegliete la famiglia, scegliete un maxitelevisore del cavolo, scegliete lavatrice, macchina, lettore cd e apriscatole elettrici. Scegliete la buona salute, il colesterolo basso e la polizza vita; scegliete mutuo a interessi fissi, scegliete una prima casa, scegliete gli amici. Scegliete una moda casual e le valigie in tinta, scegliete un salotto di tre pezzi a rate e ricopritelo con una stoffa del cavolo, scegliete il fai-da-te e il chiedetevi chi siete la domenica mattina. Scegliete di sedervi sul divano a spappolarvi il cervello e lo spirito con i quiz, mentre vi ingozzate di schifezze da mangiare. Alla fine scegliete di marcire, di tirare le cuoia in uno squallido ospizio, ridotti a motivo di imbarazzo di stronzetti viziati ed egoisti che avete figliato per rimpiazzarvi. Scegliete il futuro, scegliete la vita. Ma perché dovrei fare una cosa cosí? Io ho scelto di non scegliere la vita. Ho scelto qualcos'altro. Le ragioni? Non ci sono ragioni. Chi ha bisogno di ragioni quando ha l'eroina?

    Il mio blog... Venitemi a trovare.

    Avanguardista del F.E.R.U. e Governatore della provincia di Palermo.
    I GATTI DOMINERANNO IL MONDO!

  8. #8
    Johnny
    Ospite non registrato

    Riferimento: Psicologi in Vaticano

    a questo punto, ponendosi dal punto di vista di chi ha poposto questa iniziativa, non ho capito perché i colloqui sono finalizzati a "scovare" solo gli omosessuali e non anche i pedofili. Se si fa una selezione facciamola bene, o no?

  9. #9
    Partecipante Super Figo L'avatar di aMara835
    Data registrazione
    04-05-2008
    Residenza
    Altrove
    Messaggi
    1,587

    Riferimento: Psicologi in Vaticano

    Ma perchè la psicoterapia dovrebbe aiutare a "superare" le tendenze omosessuali? Non sono psicologa, ma se non sbaglio l'omosessualità non è più considerata una malattia da anni! Va be', si vede che il Vaticano avrà degli psicologi a parte...
    Il problema secondo me è che è ancora molto diffusa l'idea che l'omosessualità sia una scelta, come se uno si svegliasse una bella mattina e decidesse il suo orientamento sessuale con un bel ragionamento a tavolino.
    Ne ho parlato con dei ragazzi (guarda un po' ferventi cattolici nonchè catechisti) ed erano tutti convintissimi di questa cosa. E poi da loro vanno i bambini ad imparare queste, scusate il termine, stronzate...
    "Quando sono buona sono buona, quando sono cattiva sono meglio." (Mae West)

    THE FISHES ARE SILENT DEEP IN THE SEA,
    THE SKIES ARE LIT UP LIKE A CHRISTMAS TREE,
    THE STAR IN THE WEST SHOOTS ITS WARNING CRY:
    MANKIND IS ALIVE BUT MANKIND MUST DIE.
    (W.H. Auden, "Danse macabre")


    No one remembers the singer.
    The song remains.



  10. #10
    Partecipante Figo L'avatar di Veronik@87
    Data registrazione
    17-08-2007
    Messaggi
    969
    Blog Entries
    2

    Riferimento: Psicologi in Vaticano

    Citazione Originalmente inviato da aMara835 Visualizza messaggio
    Ma perchè la psicoterapia dovrebbe aiutare a "superare" le tendenze omosessuali? Non sono psicologa, ma se non sbaglio l'omosessualità non è più considerata una malattia da anni! Va be', si vede che il Vaticano avrà degli psicologi a parte...
    Il problema secondo me è che è ancora molto diffusa l'idea che l'omosessualità sia una scelta, come se uno si svegliasse una bella mattina e decidesse il suo orientamento sessuale con un bel ragionamento a tavolino.
    Ne ho parlato con dei ragazzi (guarda un po' ferventi cattolici nonchè catechisti) ed erano tutti convintissimi di questa cosa. E poi da loro vanno i bambini ad imparare queste, scusate il termine, stronzate...
    quoto

  11. #11
    Styrofoam Crown L'avatar di Grace
    Data registrazione
    22-03-2007
    Residenza
    Sulla Mia Strada
    Messaggi
    4,925
    Blog Entries
    3

    Riferimento: Psicologi in Vaticano

    Penso che i gay non li vogliano a prescindere dato che sono considerati peccatori, se non sbaglio perchè non possono procreare (ma non son sicura sia questa la ragione); io mi sto chiedendo se veramente uno psicologo può esercitare il suo lavoro in questo contesto perchè a me non pare proprio,ma perchè l'Ordine non fa qualcosa??
    secondo me è inconcepibile che pretendano che lo psicologo abbia una formazione cattolica e non una testa per ragionare in modo obiettivo!

    E poi mi chiedo una cosa,non so se il mio dubbio è legittimo,ma comunicare il risultato di questa serie di colloqui gay sì/gay no oppure casto sì/casto no non comporterebbe la violazione del segreto professionale?

    UNBELIEVABLE..I was surprised..I was surprised..I'm still surprised
    17 Luglio 2011, Udine
    We're gonna try to remember this picture right here in my mind,when I close my eyes tonight on that pillow..when I look up in the sky,I thank God of what I had here..I'll be thinking of this!
    We're gonna record this moment in time..the night we laid up in the sky of San Siro..at the end of It

    29 Giugno 2013, Milano
    Jon Bon Jovi

  12. #12
    Matricola L'avatar di MaraVideomaker
    Data registrazione
    02-10-2008
    Residenza
    roma
    Messaggi
    28

    Riferimento: Psicologi in Vaticano

    io non ne ho capito granchè.
    ad ogni modo credo sia la bibbia, e non la chiesa, a vietare i rapporti tra gay quindi i preti non sono direttamente responsabili di queste scelte IMPOSTE dall'alto.
    questo papa è classista, lo si era capito subito.
    cmq, e tuttavia, credo che un omosessuale non debba fare il prete, confessare i bambini, stare tra loro ecc..ecc.. perchè, pur essendo sposato con dio, ha un istinto di attrazione verso la carne umana credo superiore a un individuo etero.
    quindi avre un pò timore..

  13. #13
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281

    Riferimento: Psicologi in Vaticano

    Citazione Originalmente inviato da MaraVideomaker Visualizza messaggio
    io non ne ho capito granchè.
    ad ogni modo credo sia la bibbia, e non la chiesa, a vietare i rapporti tra gay quindi i preti non sono direttamente responsabili di queste scelte IMPOSTE dall'alto.
    questo papa è classista, lo si era capito subito.
    cmq, e tuttavia, credo che un omosessuale non debba fare il prete, confessare i bambini, stare tra loro ecc..ecc.. perchè, pur essendo sposato con dio, ha un istinto di attrazione verso la carne umana credo superiore a un individuo etero.
    quindi avre un pò timore..
    Mah, nella Bibbia non mi pare si parli né di preti, né di Papi, né di religione cristiana cattolica... poi, secondo me, ognuno è direttamente responsabile di quel che direttamente fa. Altrimenti li mando tutti a Norimberga (te le ricordi le SS che dicevano: "Ho solo obbedito agli ordini"?).

    Cosa centri il classismo non lo so.

    In base a quali dati un omosessuale avrebbe un'attrazione maggiore verso la carne umana (che è un cannibale genetico?)? E cosa cavolo centrano i bambini? Da dove ti nasce l'equazione: omosessuale=pedofilo?
    E se fosse una suora (che non confessa nessuno, ma che con i bimbi ci sta eccome)?

    Buona vita

    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  14. #14
    quasi psicologa
    Ospite non registrato

    Riferimento: Psicologi in Vaticano

    Citazione Originalmente inviato da *-ras-* Visualizza messaggio
    a questo punto, ponendosi dal punto di vista di chi ha poposto questa iniziativa, non ho capito perché i colloqui sono finalizzati a "scovare" solo gli omosessuali e non anche i pedofili. Se si fa una selezione facciamola bene, o no?


    non posso che quotarti!!!

  15. #15
    Partecipante Super Esperto L'avatar di LonelyGirl
    Data registrazione
    23-11-2007
    Residenza
    Un Po' Qua, Un Po' Là
    Messaggi
    734

    Riferimento: Psicologi in Vaticano

    Citazione Originalmente inviato da MaraVideomaker Visualizza messaggio
    cmq, e tuttavia, credo che un omosessuale non debba fare il prete, confessare i bambini, stare tra loro ecc..ecc.. perchè, pur essendo sposato con dio, ha un istinto di attrazione verso la carne umana credo superiore a un individuo etero.
    quindi avre un pò timore..
    No, ma... ho letto bene?
    - Se Sono Bionda, Cosa Ci Posso Fare? -

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy