• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 6 di 6
  1. #1
    Matricola
    Data registrazione
    13-10-2008
    Residenza
    Como
    Messaggi
    23

    Ragazza antisociale e contesto familiare

    Ciao a tutti, questo è il mio primo thread (dopo la presentazione, ovviamente).
    Ho conosciuto una ragazza molto da vicino (diciamo un parente acquisito) di 24 anni con forte sospetto di disturbo antisociale. Estremamente narcisista (vestita e truccata impeccabilmente, con arie da diva anche in casa), tossicodipendente (anfetamine e cocaina), vita alquanto sregolata, bugiarda, cattiva e senza cuore in famiglia, con un'intelligenza limitata, fa molti dispetti e gode nel far ricadere le colpe su altri, seduce i datori di lavoro per la scalata sociale e mette zizzania per far licenziare le altre colleghe salvo poi essere mollata e cercare un nuovo lavoro dopo qualche mese di fidanzamento (con uno aveva già iniziato i preparativi per il matrimonio). So per certo che all'asilo e alle elementari aveva disturbi della condotta (picchiava i suoi compagni).
    Ora, la domanda è la seguente: che disturbi hanno i genitori per aver creato un "mostro" del genere?
    Gli altri 2 figli sono maschi (anche loro giovani) e sono entrambi a forte sospetto di disturbo schizoide (non sentono la necessità di intraprendere rapporti sociali con i loro coetanei....se ci sono bene, altrimenti non se ne fanno un cruccio, sono dei grandi solitari....uno impegnato con la musica e l'altro fissato coi videogiochi interattivi).
    Il padre è un solitario....sembrerebbe anche lui a tendenze schizoidi (pero' fa un lavoro a contatto col pubblico....come lo si spiega?)
    La madre è quella che mi crea i maggiori crucci perché non saprei come definirla: forse una paranoica (alta sospettosità nei confronti di tutti, non riesce a confidarsi con nessuno), ha delle amicizie di facciata (di cui si lamenta e muove critiche in continuazione salvo poi non riuscire a disfarsene), non crede nella gentilezza delle persone (se sei gentile è perché hai qualcosa da nascondere secondo lei...e questo è un po' il pensiero di tutta la famiglia), non riesce ad avere dei dialoghi sereni (o porta il broncio seminando umore nero per tutta la casa o parla attaccando, perchè l'unica forma di scambio di idee che trova è quella di esternare le emozioni in modo violento). Che io sappia questi genitori non sono mai stati affettuosi coi figli, nemmeno quando erano bambini e allo stesso tempo non gli hanno dato nessuna regola (anche loro sono persone sregolate, la madre è una pessima casalinga e la casa regna nel disordine totale).
    Possibile che anche la madre abbia tendenze antisociali?
    Aspetto le vostre impressioni.

  2. #2
    Postatore Epico L'avatar di Morgana-z
    Data registrazione
    27-01-2008
    Residenza
    nella terra in cui lo scirocco scompiglia i capelli e arruffa i pensieri
    Messaggi
    7,777
    Blog Entries
    128

    Riferimento: Ragazza antisociale e contesto familiare

    ciao glitterheavy, benvenuta su questo forum.
    Vorrei dirti che il regolamento di OPs non consente di trattare casi personali, o esporre casi clinici all'analisi degli utenti, così come agli altri utenti non è permesso proporre interpretazioni o lanciarsi in ipotesi.
    Sarebbe opportuno, anche come forma di rispetto per le persone di cui parli, non usare con leggerezza certa terminologia clinica o certi termini che potrebbero essere lesivi della dignità della persona (mostro).
    Spero che le mie parole non ti offendano. E' il regolamento.
    Quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero. Ma su un punto non c'è dubbio. Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi era entrato.
    (Haruki Murakami)

  3. #3
    Johnny
    Ospite non registrato

    Riferimento: Ragazza antisociale e contesto familiare

    Citazione Originalmente inviato da Glitterheavy Visualizza messaggio
    La madre è quella che mi crea i maggiori crucci perché non saprei come definirla.

    ot

    sforzati che le parole le trovi

    fine ot

  4. #4
    Matricola
    Data registrazione
    13-10-2008
    Residenza
    Como
    Messaggi
    23

    Riferimento: Ragazza antisociale e contesto familiare

    Citazione Originalmente inviato da Morgana-z Visualizza messaggio
    ciao glitterheavy, benvenuta su questo forum.
    Vorrei dirti che il regolamento di OPs non consente di trattare casi personali, o esporre casi clinici all'analisi degli utenti, così come agli altri utenti non è permesso proporre interpretazioni o lanciarsi in ipotesi.
    Sarebbe opportuno, anche come forma di rispetto per le persone di cui parli, non usare con leggerezza certa terminologia clinica o certi termini che potrebbero essere lesivi della dignità della persona (mostro).
    Spero che le mie parole non ti offendano. E' il regolamento.
    strano, perché ho visto molti thread che hanno invece ricevuto risposte.
    C'è un po' di incoerenza su questo forum, e sono perplessa. Perchè non eliminare allora anche tutti gli altri thread? Molti di questi sono stati presentati in modo "subdolo", aggirando le regole....ma di fatto si stanno facendo dare consigli per diagnosi...
    http://www.opsonline.it/forum/psicol...ata-73274.html
    http://www.opsonline.it/forum/psicol...bia-71409.html
    http://www.opsonline.it/forum/psicol...smo-52156.html
    http://www.opsonline.it/forum/psicol...rne-56991.html
    http://www.opsonline.it/forum/psicol...der-71545.html
    http://www.opsonline.it/forum/psicol...ita-66066.html
    http://www.opsonline.it/forum/psicol...ere-66352.html
    http://www.opsonline.it/forum/psicol...ome-64620.html
    http://www.opsonline.it/forum/psicol...one-66354.html

    Ho letto il regolamento, e le parole offensive riguardano al massimo gli utenti del forum, non persone esterne che mai andranno a leggere questo sito. Tra l'altro non mi pare molto offensiva questa parola, visto quanto ho dovuto sopportare questa persona per 2 anni senza potere fare nulla....mi sembra il minimo e credo che le parole offensive siano ben altre! Inoltre: non trovate ci sia un confine molto labile tra quello che possa essere offensivo o meno? Ad esempio, io avrei infranto il regolamento dicendo la parola "mostro", mentre invece l'individuo che sopra di me ha scritto quell'ot non è forse stato parecchio offensivo nei miei confronti (e io sono utente del forum!)? Bisogna per forza dire parolacce per essere offensivi? (e ripeto, mostro non è una parolaccia, e tra l'altro era messo pure sotto virgolette). C'è aria di ipocrisia...
    Per quanto riguarda la terminologia clinica, invece, ho scritto la parola "sospetto" e "tendenze".....quindi nessuna diagnosi....o sbaglio?
    Ultima modifica di Glitterheavy : 27-10-2008 alle ore 01.37.12

  5. #5
    Postatore Epico L'avatar di Morgana-z
    Data registrazione
    27-01-2008
    Residenza
    nella terra in cui lo scirocco scompiglia i capelli e arruffa i pensieri
    Messaggi
    7,777
    Blog Entries
    128

    Riferimento: Ragazza antisociale e contesto familiare

    Credo di non essermi spiegata al meglio, perciò cercherò di chiarire quanto volevo scrivere.
    Volevo dire che in questa sezione del forum non si può discutere direttamente di problemi personali a meno che non vengano proposti in una forma accettabile. Al momento non posso andare a vedere i 3d di cui hai inserito i link quindi non posso darti alcuna opinione in merito, nè dirti se hai torto o ragione.

    Per il resto, credo di non poter rispondere alla domanda che poni.
    Ma se volessi una risposta da esperti davvero qualificati, puoi presentare questa situazione al forum "salute e benessere psicologico", quello con le due fogline verdi.

    Ciao!
    Quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero. Ma su un punto non c'è dubbio. Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi era entrato.
    (Haruki Murakami)

  6. #6
    Partecipante Affezionato L'avatar di bianca.c
    Data registrazione
    22-01-2008
    Messaggi
    114

    Riferimento: Ragazza antisociale e contesto familiare

    Carissima Glitterheavy, innanzitutto benvenuta sul forum.

    Mi dispiace che il tuo primo 3d stia creando qualche controversia, ma ti assicuro che è normale per tante persone non aver chiaro da subito cosa si possa o non si possa fare sul forum.

    Riporto di seguito quanto scritto sul regolamento di Ops (a cui tutti gli utenti che navigano sui forum hanno scelto di attenersi), relativamente all'attività di Diagnosi e Consulenza psicologica on line:

    "I forum di OPsonline.it non prevedono attività di diagnosi e consulenza, né relazioni di supporto ed aiuto. Studenti di Psicologia e psicologi tutti, frequentanti i forum, sono quindi invitati a non lanciarsi in consulenze, diagnosi ed interpretazioni su casi/problematiche portate da altri partecipanti, come previsto dalle "Linee Guida sulle Prestazioni Internet" approvate dal Consiglio Nazionale Ordine Psicologi il 18.12.2003."

    A questo proposito, ribadisco che l'obiettivo di questo forum sulla psicodiagnosi è la diffusione della materia e la condivisione delle competenze ad essa relative, il sostegno reciproco, il confronto su strumenti e pratiche relative a questo settore psicologico, lo scambio di informazioni.

    Ribadiamo inoltre che osservazioni e/o commenti relativi a casi specifici hanno esclusivamente il valore di OPINIONI PERSONALI e nessuna valenza CLINICA e/o MEDICO-LEGALE.

    Buon lavoro a tutti
    Bianca

Privacy Policy