• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 9 di 9

Discussione: lungo sogno

  1. #1
    evaluna^
    Ospite non registrato

    lungo sogno

    Mi rendo conto che il sogno di stanotte è molto lungo , vediamo cosa riesco a ricordare.
    Sono con un gruppo di amiche (compagne di scuola, ma che continuo a vedere e a frequentare), stiamo camminando una strada molto grande, larga e lunga, che in effetti c'è a SBT e porta al Palazzetto dello Sport, ma noi siamo dirette all'ospedale .
    Il percorso è disagevole perchè non si vede bene davanti, c'è una grossa curva e non si vede se vengono delle macchine in senso opposto, in più ad un tratto si mette a piovere, io alzo il mio giubbetto sopra la testa e chiedo ad una mia amica se vuole ripararasi, lei mi dice di no, io insisto.
    Poi inizio a correre, devo arrivare velocemente, sono sola perchè ho distanziato le mie amiche. Arrivo all'ospedale e chiedo ad un infermiera se ha cinque letti disponibili. Lei mi dice di sì e mi chiede se io li voglia in riva al mare . Io dico "no, sennò saremmo andate in albergo" ....
    Poi arrivano le mie amiche, ne ricordo una che si sdraia su uno di questi letti, ma si deve raggomitolare tutta, perchè il letto è steso per metà, ma per l'altra metà la rete è sollevata perpendicolarmente , dormirci è molto complicato.

    Poi la scena cambia. Io sto giocando a tennis con una mia amica ( strano sport, non mi piace e non ci so giocare ma forse perchè in questi giorni ho giocato molto spesso in spiaggia a racchettoni con il mio cuginetto), solo che c'è un meccanismo strano. Lei deve fare dei punti, ma non sa giocare molto bene, io sì, e quindi cerco in tutti i modi di precipitarmi a riprendere la pallina per non farla cadere e quindi farle perdere punti. Credo che alla fine lei riesca nel suo obbiettivo. Poi gioco anche con un'altra mia amica.....ma niente di particolare.

    Poi mi ritrovo nella "piazzetta" del mio paese, siamo divisi in tanti gruppi di colore diverso, noi siamo vestiti di bianco, ma io ho una gonna di lino celeste e mi dico che devo andare assolutamente a casa a cambiare la maglietta bianca che indosso con una nera...
    Intanto siamo tutti in cerchio a guardare della gente che balla.
    C'è tanta gente, compagni di scuola soprattutto, alcuni con i capelli tinti, altri mascherati. Poi fra la folla la mia amica mi indica un ragazzo che mi vuole presentare. E' molto alto e muscoloso, moro, con i capelli ricci e la carnagione scura. Io le dico convinta e anche un pò scocciata che non è un tipo che mi piace.
    Stop
    Ultima modifica di evaluna^ : 17-07-2003 alle ore 09.26.42

  2. #2
    Amus
    Ospite non registrato
    E' davvero così piena e "di corsa" la tua vita reale?
    Ultima modifica di Amus : 17-07-2003 alle ore 12.00.37

  3. #3
    evaluna^
    Ospite non registrato
    di corsa proprio no ....o almeno non fisicamente

  4. #4
    Amus
    Ospite non registrato
    In senso molto ampio, cosa dovresti voler curare di te?

  5. #5
    evaluna^
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da Amus
    In senso molto ampio, cosa dovresti voler curare di te?

    che domandona.....non sono sicura di aver capito bene, ma comunque:
    1) ci devo pensare (e stai certa che lo farò)
    2) il collegamento con il sogno?????

  6. #6
    evaluna^
    Ospite non registrato
    poi scusa, significa "vorresti" curare o "dovresti" curare.....?
    "dovresti voler curare" mi fa incartare il cervello.....

  7. #7
    evaluna^
    Ospite non registrato

    HELP

  8. #8
    Amus
    Ospite non registrato
    Era una semplicissima domanda volevo dire, con tono un tantino sarcastico, "cosa potresti avere mai in te che abbia bisogno di esser curato!" E lo dicevo in merito al fatto che hai sognato l'ospedale... beh non ricordo più il percorso mentale di quel momento... Tira tu le tue somme

  9. #9
    evaluna^
    Ospite non registrato
    Io butto là un'idea, un flash che mi è venuto oggi pomeriggio.
    Una strada lunga e accidentata (si mette anche a piovere, ricordo c'erano dei sassi per terra e altri impedimenti) che porta ad un ospedale ......tu come la vedi?
    E poi c'era l'amica che volevo riparare dalla pioggia, c'è una ragazza che sta a Parma con me che sta faticando un pò, siamo nella stessa barca, e come possiamo cerchiamo di incoraggiarci e aiutarci a vicenda....
    mi è venuto questo collegamento, magari però è forzato dal momento.

Privacy Policy