• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 19

Discussione: Emdr

  1. #1
    Partecipante
    Data registrazione
    29-05-2007
    Messaggi
    46

    Emdr

    Salve a tutti!!!!
    Quslcuno di voi si interessa e applica l'EMDR?Ho letto vari articoli sulla sua efficacia terapeutica. Mi piacerebbe saperne di più....

  2. #2
    Partecipante Assiduo L'avatar di joconda77
    Data registrazione
    17-05-2008
    Messaggi
    163

    Riferimento: Emdr

    Ne ho scoperto l'esistenza ad un recente convegno: io sono rimasta molto colpita e un pò perplessa: è una tecnica per la rielaborazione di eventi traumatici (viene applicata anche in altri contesti, ma non so bene come)che consiste nel far passare un evento traumatico dall'emisfero cerebrale deputato all'emotività, in quello deputato alla razionalità TRAMITE MOVIMENTI OCULARI DA DESTRA A SINISTRA. Il presupposto è che sia più facile elaborare un trauma facilitando il "trasporto" dell'evento stesso dall'emisfero emotivo a quello razionale.
    La mia perplessità viene dal fatto che la psicologa che ne ha parlato, sostiene che con 5 o 6 sedute di questa tecnica si riesce ad evitare il DPTS (il convegno era sulla psicologia dell'emergenza quindi si parlava di fatti gravemente traumatici tra cui le catastrofi naturali), ma a me è sembrata un pò troppo semplicistica la cosa. Credo che servano molte più risorse per elaborae un grave trauma, ma se qualcuno che conosce o applica questa tecnica può aiutarci a capire meglio.....GRAZIE!

  3. #3
    Partecipante Assiduo L'avatar di joconda77
    Data registrazione
    17-05-2008
    Messaggi
    163

    Riferimento: Emdr

    Per caso ieri eri ad Ancona?

  4. #4
    Partecipante
    Data registrazione
    29-05-2007
    Messaggi
    46

    Riferimento: Emdr

    Ciao Joconda 77, grazie per avermi risposto!
    No, non ero ad Ancona. Io ne ho sentito parlare da una collega che, dopo aver frequentato il corso di 1° livello, ha iniziato d applicarla su diversi pazienti, soprattutto in casi di fobie, e anche lei mi ha riferito che in poche sedute può essere risolutiva. Mi sono incuriosita, credo che comprerò il manuale della Mc Graw-Hill....

  5. #5
    Partecipante L'avatar di fiori di campo
    Data registrazione
    09-05-2006
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    40
    Blog Entries
    1

    Riferimento: Emdr

    Ho frequentato un corso di I livello tra l'altro molto criticabile perchè si invitavano pressantemente i corsisti ad usare L'EMDR per le più varie patologie senza presentare nè una bibliografia, né dei video né dei resoconti in merito, ma soltanto con delle generiche assicurazioni a voce sull'efficacia del metodo. Tra l'altro a una domanda più circostanziata su quanto tempo ci vuole in media per curare un attacco di panico, mi è stato risposto 6 mesi ed è da notare che esistono terapi brevi che sono più veloci.
    Comunque l'EMDR lascia praticamente il timone della terapia al paziente con gli ovvi rischi connessi. Infatti il terapeuta si limita a stimolare aspecificamente l'elaborazione cognitiva senza guidarla in alcun modo sui temi da trattare; semplicemente accelera l'elaborazione spontanea del cliente, può soltanto stimolarla, accelerarla di più o di meno, eventualmente bloccarla. Ovviamente aiuta il cliente ad identificare i ricordi traumatici, ma questo è decisamente poco, per il resto l'elaborazione cognitivo-emozionale è lasciata totalmente al cliente. Se lo psicologo avesse un quadro chiaro delle problematiche del cliente più opportunamente e prudentemente sceglierebbe di trattare prima un tema e poi un altro secondo il loro ordine e rilevanza e non avrebbe bisogno di affidarsi completamente al cliente perchè si attui un processo di elaborazione cognitivo-emozionale.
    In questo secondo caso infatti ci si espone ad elaborazioni incomplete o che si arrestano in punti critici, a causa dell'ovvia durata limitata della seduta, con i rischi che ciò comporta. Infatti l'EMDR è controindicato per chi ha problemi cardiaci o per tutti coloro che potrebbero non sopportare le forti emozioni che un'elaborazione accelerata in genere scatena.
    Non è un caso probabilmente che siano stati segnalati a seguito di sedute con EMDR anche ideazioni suicidarie. Inoltre l'EMDR è controindicato per patologie oculari ed è stato segnalato almeno un caso di gravissimo danno oculare.
    Ultima modifica di fiori di campo : 30-05-2011 alle ore 16.56.41
    La Psicoterapia per la salute fisica www.valentinasciubba.it

  6. #6

    Riferimento: Emdr

    Ciao Fiore di Campo, sono un psicologa che collabora con una psicoterapeuta ad indirizzo cognitivo comportamentale specializzata anche in EMDR ed ipnosi e con una collega ad indirizzo sistemico relazionale sempre specializzata anche in EMDR. Non so dove tu abbia fatto i corsi, poichè so per certo che le colleghe che conosco si sono trovate benissimo (spiegazioni con bibliografie e studi di reale efficacia in specifiche situazioni: psicologia delle emergenze, ansia, ecc), e non contente hanno partecipato anche a seminari nazionali ed internazionali. Per fortuna dei pazienti sono molto attente e sempre aggiornate e hanno provato con l'esperienza che i pazienti hanno trovato un reale beneficio. Detto questo ti posso portare anche la mia esperienza da "paziente" per l'eleborazione di una violenza subita da bambina e gestita anche con l'EMDR; non ci vogliono assolutamente mesi: io sono entrata che pensavo una cosa e ne sono uscita 2 ore dopo, esausta, che ne pensavo un'altra (essendo io per prima scettica posso parlare con estrema sincerità). Ovviamente la psicoterapeta deve gestire bene e con professionalità il tutto, sapendo cosa deve cercare e come comportarsi. Come per tantissime tecniche non può essere un placebo per tutto, ma se usato a 360° con altre competenze e in certe problematiche credo sia ottimo. Spero di essere stata utile! Non mi ricordo la sede dei corsi delle mie colleghe, ma so che fanno riferimento al sito www.emdr.it

  7. #7
    Partecipante L'avatar di fiori di campo
    Data registrazione
    09-05-2006
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    40
    Blog Entries
    1

    Re: Emdr

    Ciao Fiona, mi risulta che l'unica associazione autorizzata a fare corsi di EMDR sia EMDR Italia.
    Forse non sono stata chiara, ho detto che nei corsi tra l'altro minimali di soli TRE giorni non veniva fornito alcun supporto nè bibliografia a sostegno che l'EMDR funzioni in altre patologie che non siano Traumi e Disturbo Post traum da stress e tuttavia venivano ripetutamente invitati i corsisti ad usare l'EMDR per praticamente quasi tutte la psicopatologia, fatta eccezione per i disturbi dissociativi. Ciò a mio avviso è profondamente scorretto metodologicamente e professionalmente.
    Che l'EMDR funzioni per i traumi è accertato così come i suoi effetti nocivi e pericolosi nei confronti delle condizioni che ho detto nel mio precedente post. Fare una seduta di 2 ore a mio avviso è quantomeno da incoscienti: l'occhio è un organo molto delicato e stimolarlo per un tempo così lungo lo espone credo a rischi seri. Infatti la stessa Shapiro, inventrice del metodo e laureata in letteratura con un master in Psicologia clinica, riferisce di almeno un caso di gravissimo danno oculare. Ho riferito che mi è stato detto che per gli attacchi di panico, cioè una patologia diversa dal DPTS occorrono 6 mesi con l'EMDR; peccato che le Terapie Brevi li risolvano spesso in un tempo minore.
    La Psicoterapia per la salute fisica www.valentinasciubba.it

  8. #8
    Neofita
    Data registrazione
    12-11-2005
    Residenza
    Varese
    Messaggi
    1

    Riferimento: Re: Emdr

    E' vero che le sedute EMDR durano circa 2 ore, ma non sono due ore di movimenti oculari continuativi!!! In realtà c'è una fase importante di preparazione precedente (il "luogo sicuro", a cui si ritorna anche al termine della procedura); una volta iniziata la terapia poi, la desensibilizzazione con i movimenti oculari viene alternata alle verbalizzazioni del paziente, pertanto il terapeuta si ferma periodicamente, calibrando tutto il processo in funzione della rielaborazione che sta avvenendo nel paziente.
    L'EMDR è uno strumento potente ma "delicato" e credo sia opportuno usarlo all'interno di una relazione terapeutica ben consolidata e deve essere utilizzato da professionisti molto BEN preparati e che sanno quello che fanno! Altrimenti potrebbe diventare potenzialmente pericoloso...
    Se non mi sbaglio, occorre un'abilitazione specifica per poter utilizzare l'EMDR... forse il corso di 1 livello che hai seguito tu, Fiori di campo, era una sorta di corso introduttivo?
    Ad ogni modo vi segnalo questo link (ho sperimentato su di me l'EMDR e mi ritrovo in tutto ciò che è contenuto nell'articolo):

    http://www.psicotraumatologia.com/em...tsd_trauma.htm

    Ciao

  9. #9
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    20-02-2011
    Messaggi
    191

    Riferimento: Re: Emdr

    Citazione Originalmente inviato da chiara29 Visualizza messaggio
    E' vero che le sedute EMDR durano circa 2 ore, ma non sono due ore di movimenti oculari continuativi!!! In realtà c'è una fase importante di preparazione precedente (il "luogo sicuro", a cui si ritorna anche al termine della procedura); una volta iniziata la terapia poi, la desensibilizzazione con i movimenti oculari viene alternata alle verbalizzazioni del paziente, pertanto il terapeuta si ferma periodicamente, calibrando tutto il processo in funzione della rielaborazione che sta avvenendo nel paziente.
    L'EMDR è uno strumento potente ma "delicato" e credo sia opportuno usarlo all'interno di una relazione terapeutica ben consolidata e deve essere utilizzato da professionisti molto BEN preparati e che sanno quello che fanno! Altrimenti potrebbe diventare potenzialmente pericoloso...
    Se non mi sbaglio, occorre un'abilitazione specifica per poter utilizzare l'EMDR... forse il corso di 1 livello che hai seguito tu, Fiori di campo, era una sorta di corso introduttivo?
    Ad ogni modo vi segnalo questo link (ho sperimentato su di me l'EMDR e mi ritrovo in tutto ciò che è contenuto nell'articolo):

    http://www.psicotraumatologia.com/em...tsd_trauma.htm

    Ciao
    A parte quella normale come psicologo e/o psicoterapeuta, non esiste una "abilitazione di legge" specifica per l'uso dell'EMDR, come del resto di nessun'altra tecnica di intervento specifica. I corsi di primo livello ufficiali dovrebbero essere finalizzati proprio a fornire una competenza teorico-professionale di merito, quindi il discorso del "ah no, per farlo bene dovete iscrivervi anche al secondo livello", "ah, no, a dire la verità servirebbe anche il terzo", etc." rischierebbe di aprire scenari un pò paradossali.

    Il problema forse è un altro: non è ancora chiara l'effettiva evidenza scientifica di efficacia, in quanto in letteratura scientifica ci sono moltissimi articoli contrastanti che ritengono che l'EMDR non abbia l'efficacia che a volte gli viene attribuita.

  10. #10
    Partecipante L'avatar di fiori di campo
    Data registrazione
    09-05-2006
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    40
    Blog Entries
    1

    Riferimento: Emdr

    Nel libro del 1995 con la quale la Shapiro illustra il metodo, i risultati, i rischi ecc. si parla di sedute al massimo di un'ora e mezza; a maggior ragione perciò torno a dire che ritengo che sedute di due ore, anche se non continuative di movimenti oculari siano pericolose, tanto più se ravicinate nel tempo o addirittura effettuate in giorni consecutivi come avviene nei Corsi citati organizzati da EMDR Italia. Il Corso di I livello non è propedeutico ma abilita a tutti gli effetti ad utilizzare l'EMDR e mi sembra ben strano e scorretto, come ripeto, che si possa invitare ad usare un metodo per quasi tutte le patologie senza fornire resoconti, bibliografia, video che non siano relativi a DPTS o traumi in genere. Il II livello credo sia una specie di perfezionamento.
    L'EMDR è un metodo "delicato" tu dici, potenzialmente pericoloso? E allora come mai si insegna in 3 giorni? Questo mi sembra un Far west della psicoterapia, un'assoluta anomalia in confronto ai percorsi lunghissimi di altri metodi terapeutici.
    La Psicoterapia per la salute fisica www.valentinasciubba.it

  11. #11
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    26-03-2007
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    76

    Riferimento: Emdr

    Mah,
    se ti va di sparare così su qualcosa almeno fallo in maniera corretta:
    lavoro da un po' con l'EMDR, nello studio lo facciamo tutte e ci sono 2 supervisore. NESSUNO HA MAI FATTO DELLE SEDUTE DI 2 ORE, ne nei corsi ci è mai stato detto di farlo.
    Poi parli dei corsi di formazione, e anche lì men che meno le "sedute" durano 2 ore, nel pomeriggio ci sono circa 3 ore e mezzo dedicate a :
    - giochi di ruolo ed esercitazioni finte
    - esercitazioni reali a turno in gruppi di 3 in cui ciascuno deve fare le tre parti: paziente, terapeuta e osservatore. E' quindi ovvio che non c'è il tempo per fare delle sedute di 2 ore.
    Per quanto riguarda i "gravi danni" provocati dalla stimolazione degli occhi mi fai un po' ridere. Se hai fatto il corso saprai perfettamente che esistono altri modi per fare l'attivazione bilaterale del cervello, come il tapping o con l'udito. Appena il paziente si stanca un po' gli occhi si passa ad altro. Non mi risulta comunque che sia mai stato riportato danni provocati dalle stimolazioni.
    Per quanto riguarda il fatto che per altri disturbi altri metodi siano più efficaci: certo, l'EMDR non è una magia, per alcune cose va benissimo, per altre meno. Ha il vantaggio però di lavorare molto in profondità e di non cambiare semplicemente il livello cognitivo (negli attacchi di panico, come dicevi tu, ci vuole di più perché si lavora anche sull'attaccamento. Vedi un po' te se si può fare più veloce lavorando su tale materiale).
    Per finire, quello che mi fa ancora più ridere, scusami, è questa cosa che paragoni il metodo con altri metodi terapeutici che richiedono anni.
    NON è UN CASO SE PUOI FARE IL CORSO SOLO SE SEI GIà PSICOTERAPEUTA, O LA STAI PER DIVENTARE!!!!! Significa proprio che il metodo si basa su una conoscenza profonda della psicoterapia e di tutto quello che comporta. Inoltre al primo livello ti dicono di NON usare il metodo con pazienti border, con dissociazione o DDI perché non saresti in grado di farlo.
    Se hai fatto il corso hai anche speso un sacco di soldi. Mi chiedo però come mai hai capito così poco a quello che ti veniva detto ...
    Per finire direi solo una cosa visto che hai fatto il corso lo puoi fare: per capire l'effetto del metodo usalo con i tuoi pazienti (se ne hai) e i dubbi spariranno (poi se ne apriranno tanti altri ma questo è il principio dell'apprendimento mi sembra).

  12. #12
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    26-03-2007
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    76

    Riferimento: Emdr

    Mah,
    se ti va di sparare così su qualcosa almeno fallo in maniera corretta:
    lavoro da un po' con l'EMDR, nello studio lo facciamo tutte e ci sono 2 supervisore. NESSUNO HA MAI FATTO DELLE SEDUTE DI 2 ORE, ne nei corsi ci è mai stato detto di farlo.
    Poi parli dei corsi di formazione, e anche lì men che meno le "sedute" durano 2 ore, nel pomeriggio ci sono circa 3 ore e mezzo dedicate a :
    - giochi di ruolo ed esercitazioni finte
    - esercitazioni reali a turno in gruppi di 3 in cui ciascuno deve fare le tre parti: paziente, terapeuta e osservatore. E' quindi ovvio che non c'è il tempo per fare delle sedute di 2 ore.
    Per quanto riguarda i "gravi danni" provocati dalla stimolazione degli occhi mi fai un po' ridere. Se hai fatto il corso saprai perfettamente che esistono altri modi per fare l'attivazione bilaterale del cervello, come il tapping o con l'udito. Appena il paziente si stanca un po' gli occhi si passa ad altro. Non mi risulta comunque che sia mai stato riportato danni provocati dalle stimolazioni.
    Per quanto riguarda il fatto che per altri disturbi altri metodi siano più efficaci: certo, l'EMDR non è una magia, per alcune cose va benissimo, per altre meno. Ha il vantaggio però di lavorare molto in profondità e di non cambiare semplicemente il livello cognitivo (negli attacchi di panico, come dicevi tu, ci vuole di più perché si lavora anche sull'attaccamento. Vedi un po' te se si può fare più veloce lavorando su tale materiale).
    Per finire, quello che mi fa ancora più ridere, scusami, è questa cosa che paragoni il metodo con altri metodi terapeutici che richiedono anni.
    NON è UN CASO SE PUOI FARE IL CORSO SOLO SE SEI GIà PSICOTERAPEUTA, O LA STAI PER DIVENTARE!!!!! Significa proprio che il metodo si basa su una conoscenza profonda della psicoterapia e di tutto quello che comporta. Inoltre al primo livello ti dicono di NON usare il metodo con pazienti border, con dissociazione o DDI perché non saresti in grado di farlo.
    Se hai fatto il corso hai anche speso un sacco di soldi. Mi chiedo però come mai hai capito così poco a quello che ti veniva detto ...
    Per finire direi solo una cosa visto che hai fatto il corso lo puoi fare: per capire l'effetto del metodo usalo con i tuoi pazienti (se ne hai) e i dubbi spariranno (poi se ne apriranno tanti altri ma questo è il principio dell'apprendimento mi sembra).

  13. #13
    Partecipante L'avatar di fiori di campo
    Data registrazione
    09-05-2006
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    40
    Blog Entries
    1

    Riferimento: Emdr

    Per coyotino 12:
    Nel gruppo di cui facevo parte durante il corso nessuno ha controllato la durata delle esercitazioni ed anzi al contrario venivamo invitati a cercare di "chiudere" il più possibile la seduta, per cui è capitato che ci siano state sedute di 2 ore o quasi e per di più per due giorni consecutivi, il che contrasta con la pratica consigliata che prevede sedute settimanali ed eccezionalmente bisettimanali.
    Da come parli sembreresti una delle collaboratrici degli organizzatori dei Corsi e perciò mi sembra ben strano che tu non sappia che nel libro della Shapiro si parla di almeno un caso di gravissimo danno oculare di un paziente che lamentava dolore agli occhi. Tra l'altro nel Corso non ci è stato detto di sospendere la stimolazione oculare al primo segno di "stanchezza" degli occhi. Mi domando perchè rischiare con i movimenti oculari se risultati simili possono ottenersi con i tamburellamenti. I movimenti oculari sarebbero più efficaci, mi dirai; può darsi ma sono anche del tutto innaturali e perciò credo rischiosi.
    La Gestalt può essere efficacissima e velocissima per risolvere problemi relazionali e quindi anche sull'attaccamento e presenta rispetto all'EMDR il vantaggio di poter essere parzialmente posta sul binario che il Terapeuta ritiene più opportuno. Bisognerebbe considerare che i contenuti inconsci sono in qualche modo una difesa dell'organismo contro emozioni violente; accelerare l'elaborazione e in tal modo disvelarli velocemente porta appunto all'emergere di queste emozioni violente con notevole disagio dell'individuo e potenziale pericolo.
    Inoltre potresti evitare locuzioni tipo "mi fai ridere" perchè non mi sembrano professionali
    La Psicoterapia per la salute fisica www.valentinasciubba.it

  14. #14

    Riferimento: Emdr

    La dott.ssa ha detto "quello che mi fa ancora più ridere" e mi sembra molto più professionale e con "cognizione di causa" il suo intervento del tuo..

  15. #15
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    20-02-2011
    Messaggi
    191

    Riferimento: Emdr

    Fiona, il tuo intervento di difesa di Coyotino è interessante, ma cito testualmente dall'intervento di Coyotino stesso gli epiteti da lui/lei rivolti a Fiori di Campo:

    se ti va di sparare così su qualcosa...

    mi fai un po' ridere... (leggi bene che lo trovi)

    quello che mi fa ancora più ridere...

    Mi chiedo però come mai hai capito così poco a quello che ti veniva detto...

    Sono l'unico che li ritiene commenti fuori luogo e piuttosto gratuiti ?

    Inoltre, non si capisce bene perchè le riflessioni di Fiori di Campo siano a tuo parere così "poco professionali" e "senza cognizione di causa": ha riferito dettagliatamente e con toni assolutamente civili quanto ha potuto vedere e sentire direttamente in un corso ufficiale, e si è aperta, correttamente, al confronto di merito.

    In cambio di questo, anche da parte di utenze che appaiono casualmente all'improvviso, ha ricevuto insulti o svilimenti personali; si direbbe quasi solo perchè ha osato "criticare" (con argomenti precisi) una certa tecnica, e che del resto anche in letteratura internazionale risulta frequentemente discussa, con molti articoli che riportano risultati controversi.

    Quindi, se vuoi discutere argomenti scientifici, è un discorso. Se il tuo intervento era semplicemente buttato lì per lanciare una critica personale ad un'altra utente, credo che avrebbe potuto essere evitato.

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy