• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 5 di 5

Discussione: Vi sembra possibile??!

  1. #1
    Partecipante L'avatar di mikiki_1986
    Data registrazione
    28-09-2008
    Residenza
    Piacenza
    Messaggi
    50

    Vi sembra possibile??!

    Scusate, forse mi considerete lagnosa, ma io sono scioccata dall'organizzazione dell'ateneo per quanto riguarda le tesi...
    Allora, posto che probabilmente ho scelto un relatore non tra i più affidabili e presenti (Parmigiani, che comunque stimo molto come prof), il cui ultimo pensiero era la mia laurea, però....è possibile scegliersi da sè, contattare ecc. il proprio correlatore (Rovetto, l'uomo più irreperibile del mondo)?
    Via e-mail ho sentito Rovetto che mi ha dato la sua disponibilità, gli ho lasciato in segreteria la sua copia, insomma, tutto sembrava andare per il verso giusto, quando....la domanda: "a quando la discussione della tesi?"
    Per una settimana ho fatto milioni di telefonate, segreteria, presidenza...insomma, ma chi la decide sta data?
    Fino a che martedì in presidenza mi dicono: "la data la decidono studente, relatore e correlatore, basta che sia entro il 23 ottobre"....mi sono venuti i capelli bianchi: dovevo ricontattare Rovetto, sapere che data andava bene, dirlo a Parmigiani, sperare che anche lui andasse bene...un incubo! In cui sono ancora pienamente in mezzo, perchè Rovetto non risponde alle 2 mail che gli ho mandato e al telefono è impossibile trovarlo....
    Voi direte "e a noi cosa ce ne frega?", avete ragione, ma, chissà, forse qualcuno ha vissuto una cosa simile (niente di più probabile se si è iscritti a Parma), e non ha potuto, come me, come normalmente sarebbe giusto, occuparsi tranquillamente della propria tesi, sapendo con anticipo (non il giorno prima?!) il giorno della discussione...sbaglio?

    saluti a tutti

  2. #2
    Partecipante Super Esperto L'avatar di LonelyGirl
    Data registrazione
    23-11-2007
    Residenza
    Un Po' Qua, Un Po' Là
    Messaggi
    734

    Riferimento: Vi sembra possibile??!

    No, non sbagli.

    Non posso aiutarti, ma sappi che non sei l'unica, che queste cose sono regola qui a Parma, e che devi tenere duro.

  3. #3
    Partecipante Affezionato L'avatar di unaserena
    Data registrazione
    21-04-2006
    Residenza
    Parma
    Messaggi
    91

    Riferimento: Vi sembra possibile??!

    Non sei affatto la sola...io mi son laureata a giugno e non con pochi problemi.Penso che sia non solo un diritto..ma un dovere di tutti noi fare qualcosa affinchè cambino le cose, chiedendo maggiore collaborazione ai docenti e più informazione.

  4. #4
    Partecipante L'avatar di mikiki_1986
    Data registrazione
    28-09-2008
    Residenza
    Piacenza
    Messaggi
    50

    Riferimento: Vi sembra possibile??!

    è verissimo...Le cose vanno male anche perchè la gente non denuncia, non si lamenta "ufficialmente"....Tutti tendiamo a sperare che a noi vada bene, superiamo i disguidi e quando li abbiamo risolti tiriamo un sospiro di sollievo e ci "dimentichiamo" di quello che abbiamo passato...
    ora, non si sta parlando di vita o di morte, però nella nostra università le ultime ruote del carro siamo noi! Che abbiamo diritto a dei servizi che non vediamo neanche in cartolina, e che in altre università (normali) sono, giustamente, scontati...
    Io amo la mia facoltà, ma così non si può andare avanti, non è giusto...Ovviamente io parto da quello che mi sta succedendo adesso, ma credo sia un malessere generalizzato, e non solo agli studenti....
    Ma non saprei proprio da dove cominciare...se qualcuno ha un'idea!

  5. #5
    Partecipante Assiduo L'avatar di *Fabrizia*
    Data registrazione
    10-01-2008
    Residenza
    Mantova e un pò a Parma
    Messaggi
    228

    Riferimento: Vi sembra possibile??!

    io sono al terzo anno e solo l'idea di dover far la tesi mi rabbrividisce... la mia voglia di impazzire dietro a dei professori assenti è 0! certo che noi le tasse le paghiamo, perchè non possiamo godere dei relativi (e dovuti) servizi......?
    Fabrizia

    « La follia è una condizione umana. In noi la follia esiste ed è presente come lo è la ragione. Il problema è che la società, per dirsi civile, dovrebbe accettare tanto la ragione quanto la follia, invece incarica una scienza, la psichiatria, di tradurre la follia in malattia allo scopo di eliminarla. Il manicomio ha qui la sua ragion d'essere » (Franco Basaglia)

Privacy Policy