• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4

Discussione: una o due sedute?

  1. #1
    fedoor89
    Ospite non registrato

    una o due sedute?

    Salve a tutti! Vorrei porvi una semplice domanda: che cosa cambia da una due sedute? E' una scelta legata alla "gravità del paziente" o semplicemente alla metodologia di lavoro del terapeuta in questione?
    Io per esempio, ho iniziato la mia terapia circa un anno e mezzo fa. Inizialmente facevo una sola seduta settimanale, poi la mia terapeuta mi propose di farne due e io accettai. Ora come ora non potrei mai rinunciare alle mie due sedute, ma mi chiedevo se è davvero necessario, o all'opposto sbagliato farle.
    Grazie

  2. #2
    Cercatore
    Ospite non registrato

    Riferimento: una o due sedute?

    Se fai una delle terapie brevi, c'è un'ENORME differenza tra la prima e la seconda seduta.

    Per le altre no... direi che si va sempre più a fondo ( nella prima di solito ci si pongono gli obiettivi ), ma sostanzialmente non c'è niente di diverso, a parte che "inizia" la vera e propria terapia/analisi.

  3. #3
    Partecipante Leggendario L'avatar di gieko
    Data registrazione
    28-03-2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    2,312

    Riferimento: una o due sedute?

    Il numero di sedute settimanali sono legate alla metodologia utilizzata. Non sono obbligatorie e nemmeno sbagliate. Se hai accettato e senti che non potresti rinunciare evidentemente sono "necessarie" per te e ti consentono un buon ritmo di lavoro.

    Un saluto
    gieko

  4. #4
    Partecipante Super Figo L'avatar di francesca63
    Data registrazione
    13-06-2007
    Residenza
    Sicilia
    Messaggi
    1,509

    Riferimento: una o due sedute?

    Citazione Originalmente inviato da fedoor89 Visualizza messaggio
    Salve a tutti! Vorrei porvi una semplice domanda: che cosa cambia da una due sedute? E' una scelta legata alla "gravità del paziente" o semplicemente alla metodologia di lavoro del terapeuta in questione?
    Io per esempio, ho iniziato la mia terapia circa un anno e mezzo fa. Inizialmente facevo una sola seduta settimanale, poi la mia terapeuta mi propose di farne due e io accettai. Ora come ora non potrei mai rinunciare alle mie due sedute, ma mi chiedevo se è davvero necessario, o all'opposto sbagliato farle.
    Grazie
    Ciao Fedoor.
    Posso dirti per esperienza personale che andando avanti con la terapia, imparerai a lavorare da sola su te stessa elaborando il materiale inconscio :anche gli intervalli tra le sedute possono diventare psicologimente produttivi. Inoltre potrai, poco a poco a renderti sempre più autonoma e sempre meno dipendente dall'analista e ritornare ad una sola seduta la settimana.
    Il mio percorso terapeutico è stato questo e spero, anche molto presto, di ridurre ancora, fino ad emanciparmi completamente.
    Tanti ciao
    Ultima modifica di francesca63 : 08-10-2008 alle ore 11.08.44
    FRANCESCA

    Potranno tagliare tutti i fiori ma non fermeranno mai la primavera....(P. Neruda)

Privacy Policy