• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 10 di 10
  1. #1
    brividokevola
    Ospite non registrato

    chiarezza su test per colloquio

    Salve a tutti..ho una questione da chiarire..
    giorni fa ho avuto un primo colloquio di lavoro andato benissimo sia dal lato felling che dal curriculum che ho presentato.
    Sono stata poi invitata a fare un test psicologico di 150 domande con la possibilità di tre risposte (si forse no), e sono stata scartata perchè a detta loro non sono compatibile con il resto dell'azienda..mi hanno trovato una persona dinamica che con il tempo (3-6-12 mesi) potrebbe stancarsi di far un lavoro monotono..io lo trovo un pò assurdo..
    io non ho avuto modo di vedere il test, potrei farne richiesta?
    la sento come una violazione della mia privicy..
    oltretutto è da un pò che sto prendendo l'idea di rimettermi a studiare..psicologia..ma da questa esperienza ho paura che si stanno perdendo le basi di un rapporto umano..

    un test per quanto efficace possa essere rimane sempre un test..

    grazie

  2. #2
    Marco Aurelio
    Ospite non registrato

    Riferimento: chiarezza su test per colloquio

    Da come l'hai descritta è stato un po'...come dirlo senza risultare cinico...la procedura standard? Ecco, il cinismo è uscito fuori lo stesso

    Purtroppo per tutta una serie di ragioni più o meno valide il mondo della selezione è disseminato di gente che piuttosto che essere accogliente con i candidati ed esauriente nelle spiegazioni (prima) e nei feedback (poi) si farebbe tagliare entrambe le braccia, sparare, seppellire, sparare ancora per sicurezza.


    E' tuo diritto chiedere un feedback sul test, ci mancherebbe altro. Anche una spiegazione un po' più chiara, se possibile...non so davvero, te lo dico in tutta onestà, se riceverai risposta. In parte perché gli uffici HR sono davvero dei posti molto frenetici dove non sempre è possibile "dare e fare" tutto quello che deontologicamente si dovrebbe dare e fare, ed un po' perché spesso (troppo spesso) la gente che lavora nelle risorse umane dovrebbe ammettere che quella non è decisamente la loro strada ed andare a stringere bulloni in una acciaieria russa. E lo dico da addetto ai lavori, anche se -lo ammetto- con solo due anni di esperienza.



    In ogni caso non serve studiare psicologia per lavorare nelle risorse umane...e non è la psicologia a farti perdere il contatto con l'umanità. Vai tranquilla

  3. #3
    brividokevola
    Ospite non registrato

    Riferimento: chiarezza su test per colloquio

    ti ringrazio, mi hai dato l'input per ritornare in azienda e chiedere il risultato..
    magari scoprirò qualcosa di me che non conoscevo..

  4. #4
    Matricola
    Data registrazione
    07-12-2005
    Messaggi
    26

    Riferimento: chiarezza su test per colloquio

    Da agosto 2008, i profili di personalià rientrano tra quei dati che sono definiti "sensibili" ai fini del d.lgs sulla Privacy, prima di fartene compilare uno ti devono debitamente informare e farti firmare l'informativa relativa al trattamento...

    Per quanto riguarda i risultati del test, se non ricordo male, non sono affatto obbligati a darti il risultato. Io lavoro in una società di ricerca e selezione, per la valutazioen dei candidati utilizzo anche il BFQ, il cui esito viene comunicato all'azienda cliente insieme alla scheda dei candidati visti. Se un candidato me lo chiede io, per correttezza e buon rapporto, glielo consegno, ma solo se l'azienda mi da l'ok!! Può sembrare piuttosto cinico, ma semplificando la legge di mercato: è il cliente che mi paga perchè io faccia la selezione, con gli strumenti che ritengo più opportuni e che concordiamo, i risultati sono suoi perchè li ha pagati. Il candidato, dal canto suo, quando viene al colloquio firma l'informativa in cui viene chiaramente detto che possono essere usati tutti gli strumenti utili a capire le sue caratteristiche e che i rilievi ottenuti vengono dati al cliente...

  5. #5
    Marco Aurelio
    Ospite non registrato

    Riferimento: chiarezza su test per colloquio

    Non credo che le aziende siano obbligate a farlo, ma per buona creanza è di norma comunque dare un feedback. Se si vuole veramente essere onesti, poi, si specifica anche ai candidati che nel caso fossero interessati ad avere un feedback su quanto emerge dal test loro somministrato basta chiederlo e lo riceveranno.


    Sul discorso "è il cliente che paga", perdonami la brutalità, ma è meglio stendere un velo. Molto spesso, di lana scura che non faccia intravedere nulla. E poi chiudere tutto in una cassaforte...che possibilmente buttiamo a mare.
    Il cliente commissiona delle selezioni, ma non è che i candidati siano dei pezzi di carne da prendere e rigirarsi come più torna comodo. Il processo di selezione non è un esame modello fiera del bestiame, dove tutti devono stare fermi e buoni e io mi scelgo quello più bello.

    Anche perché, intendiamoci: a meno di non lavorare solo su profili poco smaliziati (neolaureati con poca esperienza e molta ingenuità, persone con scolarità molto bassa o simili) "dall'altro lato del tavolo" un approccio come quello che hai descritto viene colto immediatamente...e non fa una bella impressione.


    Immagino che in certe società di ricerca e selezione questo tipo di presupposti di base siano anche incoraggiati...ma se in un'azienda di qualsiasi altro tipo fai un ragionamento del genere, "è il cliente (interno o esterno) che commissiona e quindi...", ti sparano in una gamba senza nemmeno farti finire la frase.
    Ultima modifica di Marco Aurelio : 26-09-2008 alle ore 21.33.30

  6. #6
    Matricola
    Data registrazione
    07-12-2005
    Messaggi
    26

    Riferimento: chiarezza su test per colloquio

    ... beh, avevo fatto la premessa che è cinico e "legge di mercato", poi l'aspetto umano per fortuna prevale! ... ho anche detto che io il feedback lo fornisco sempre al candidato che me lo chiede (...sono perfettamente daccordo con te in questo, abbiamo di fronte delle persone, non dei numeri!) tuttavia se per assurdo l'azienda che mi commissiona la selezione mi chiede di consegnare unicamente a loro i risultati dei profili elaborati, ahimè lo devo mio malgrado fare!

  7. #7
    Marco Aurelio
    Ospite non registrato

    Riferimento: chiarezza su test per colloquio

    Non proprio, non credo sia deontologicamente corretto. O, se si preferisce, anche solo "eticamente" corretto...il cliente mi può chiedere quello che vuole e (nei limiti del possibile) lo avrà di sicuro. Ci sono però determinati paletti che non può sorpassare e, credo, quello dell'etica è tra i più grossi e fluorescenti.

    IMHO, ovviamente

  8. #8
    brividokevola
    Ospite non registrato

    Riferimento: chiarezza su test per colloquio

    Ho domandato il feedback del mio test all'azienda..hanno risposto che non è possibile dato che la società di ricerca che "legge" questi test manda loro solo il risultato "idoneo-non idoneo.."
    Credo che mi abbiano detto una stupidaggine, anche perchè inizialmente avevano preso la scusa che non mi potevano assumere perchè risultavo una persona troppo dinamica.
    C'è qualcosa di non molto chiaro in tutta questa storia.
    Possibile che una piccola azienda di soli 20 dipendenti spenda così tanti soldi in test (sulla scrivania del capo il solo giorno del colloquio ho visto una 30ina di curriculum)per assumere una semplice disegnatrice, in questo periodo di grande crisi????
    E' proprio così assurda l'idea di un'accordo tra la ditta e la società che svolge i test?

  9. #9
    Partecipante Assiduo L'avatar di carozzicarozzi
    Data registrazione
    17-06-2007
    Messaggi
    234

    Riferimento: chiarezza su test per colloquio

    E' proprio in questo periodo che le Aziende si accollano di qualche spesa in più proprio per essere sicuri che chi andranno ad assumere risulti completamente idoneo. Nel medio termine una scelta aziendale così si rivelerà assai più efficace.

    A te hanno fatto un 16 pf. C'è da fare un analisi del lavoro prima e da mettere delle priorità a cui il candidato deve necessariamente essere idoneo prima di procedere con screning successivi. Molto probabilmente non hai raggiunto punteggi per loro adeguati a quelle scale.

    Un test senza colloquio può costare 100 euro per sempre.....per ogni giorno che l'impiegato rimane a casa almeno 300.

    Non sto parlando del tuo caso...ma hanno avuto "paura" di questo.
    Ultima modifica di carozzicarozzi : 12-11-2008 alle ore 19.14.31

  10. #10

    Riferimento: chiarezza su test per colloquio

    Ciao io non so chi ha fatto il colloquio di selezione ma mi pare strano che il colloquio era andato benissimo e poi per un risultato di un test ti abbiano scartato.. penso venga fatta un resoconto un po' di tutto..
    c'è da dire che tu puoi aver avuto un buon curriculum e feeling con l'esaminatore ma non essere compatibile con le caratteristiche che ricercava l'azienda..
    una buona selezione sceglie la persona giusta al momento giusto, ma giusto non necessariamente vuol dire migliore..cioè se le caratteristiche del candidato ideale richiedono che non abbia grosse qualifiche ma anzi poche e non abbia desideri di carriera perchè magari vogliono una persona che stia in un posto poco gratificante come lavoro e monotono..non possono scegliere uno che ha titoli, aspirazioni, dinamismo ecc..
    non so se mi spiego??
    Pertanto può essere che dal resoconto di tutti gli elementi compreso il test ma non solo, abbiano tirato le somme e deciso che non avevi le caratteristiche e non ti avvicinavi a esse del candidato ideale per ricoprire quel ruolo..

Privacy Policy