• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 3 di 3
  1. #1

    Vacanze: Tempo Di Infelicita' Per Una Coppia Su Tre

    30 Giugno 2003 - h. 17.27

    (ANSA) - ROMA, 30 GIU - Una coppia su tre confessa la propria infelicita'. Lui si sente un perdente. Lei ossessionata dal proprio aspetto e dalla poca considerazione. E l'estate per gli italiani si trasforma in un calvario. Complice il tempo libero a disposizione che porta a galla la crisi. E' quanto emerge da uno studio svolto dalla rivista Riza Psicosomatica, in edicola da domani, che ha intervistato 926 persone di eta' compresa tra i 18 e 63 anni, 52% donne e 48% uomini. Gli italiani sarebbero troppo stanchi per andare in vacanza. In realta' la spossatezza che 7 su 10 dicono di provare non e' per l'eccesso di attivita' durante l'inverno ma per le aspettative sul lavoro, le richieste in famiglia, le continue recriminazioni e lamentele. Ed ecco che la coppia italiana si ammala di disistima. Una coppia su tre (29%) ne soffre, e gli effetti si fanno sentire soprattutto d'estate, alla vigilia della partenza, dove il maggior tempo libero e la vicinanza con il partner rischia di diventare un mix esplosivo. Ben sette coppie su dieci (73%) vedono con preoccupazione l'avvicinarsi dell'estate; il 36% si dice convinto che la causa del senso di spossatezza che ogni anno si ripresenta alla vigilia delle ferie, e' da attribuirsi semplicemente ad un anno di lavoro senza sosta. Ma ben uno su tre (29%) non e' d'accordo, e confessa di sentirsi soprattutto insoddisfatto e sfiduciato. E se l'ondata di caldo anomalo che ha colpito il Bel Paese influisce non poco (18%), tra le altre cause di stanchezza non manca il peso delle responsabilita' familiari. La fascia d'eta' piu' a rischio e' quella compresa tra i 39 e i 50 anni (29%), ma anche tra le coppie piu' mature (50-59 anni) le crisi sono alquanto diffuse (21% del totale). Ma e' sempre piu' frequente il fenomeno della disistima di coppia anche tra le coppie giovani, quelle comprese tra i 30 e i 39 anni (26%). Il 28% degli uomini, infatti, non sopporta di essere tenuto in poca considerazione all'interno della famiglia. In generale il 16% arriva a dire di non credere nei propri mezzi e addirittura il 14% e' convinto di essere sfortunato. Non va certo meglio per le lei: il 36% sottolinea di non piacersi fisicamente. Sono pero' molte le donne che sottolineano di non sentirsi riconosciute in famiglia (27%), o insoddisfatte della considerazione che hanno sul lavoro (20%). Per il 38% l'unica attivita' vacanziera sara' il riposo, vissuto come soluzione ad ogni problema. Ma il 41% teme solo di non riuscire a riposarsi veramente, rischio ben piu' preoccupante della possibilita' di litigare con partner e amici (22%), o addirittura di fare delle vacanze deludenti (15%). La soluzione in realta' e' ben diversa: lasciarsi andare, dicono gli esperti di Riza. E sembrerebbe facile, perfino banale. Invece e' un ostacolo quasi insormontabile. Il segreto? Imparare a trasgredire. Al primo posto 'imparare a dire di no', spiazzando amici e parenti, ma soprattutto affermando la propria volonta'. Ma non basta, secondo gli esperti e' necessario, 're-imparare ad amarsi', senza arrivare all'egoismo, contro la sfiducia e la caduta libera dell'autostima, una pillola egocentrismo puo' rivelarsi un vero toccasana. Bisogna poi sovvertire le proprie abitudini, dicono gli esperti di Riza. Un esempio: avvocati e ingegneri dovrebbero buttarsi magari su consolle e giradischi, improvvisandosi animatori e dj. E ancora per quei pochi giorni all'anno dedicati al relax e a se stessi, fondamentale e' sovvertire anche la dimensione tempo, dimenticare sveglie, orologi e telefonini. E nel rapporto di coppia? Fondamentale e' ritrovare complicita' e intimit . A cominciare dalla sfera sessuale. (ANSA).
    OPs | Psicologia per passione

  2. #2
    L'avatar di Haruka
    Data registrazione
    30-11-2001
    Residenza
    Montreal - Canada
    Messaggi
    12,895
    Blog Entries
    4

    Re: Vacanze: Tempo Di Infelicita' Per Una Coppia Su Tre

    Originariamente postato da Obiettivo Psicologia
    Ben sette coppie su dieci (73%) vedono con preoccupazione l'avvicinarsi dell'estate
    Orpo ma è una cifra
    cmq nn è la prima volta che sento questi discorsi alla vigilia delle vacanze: spesso si parla anche di problemi dovuti allo stress di organizzare il tutto.. o anche dovuti al "tornare sempre nello stesso posto" che nn fa "staccare" dalla routine...



    certo ste cifre fanno impressione

  3. #3
    Ospite non registrato

    Maledetta dis-trazione

    e che si aspettavano di non andare in crisi?
    Io credo che la crisi non sia solo della coppia, ma proprio tipica di quelle persone, ormai quasi tutte, che si lasciano distrarre da se stessi, lavorando, producendo, consumando.
    Poi, arrriva il rendiconto nel periodo di vacanza del lavoro: togli il lavoro dalla vita, ti resta la vita e sei straniero in essa.

    Ho semplificato troppo?

Privacy Policy