• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 9 di 9

Discussione: genitori e droga

  1. #1
    Partecipante
    Data registrazione
    30-12-2004
    Residenza
    Casoria (Na)
    Messaggi
    55

    genitori e droga

    vi propongo questa situazione clinica, purtroppo a me troppo vicina. Una mia carissima amica mi telefona per chiedermi aiuto x sua sorella. La sorella in questione è sposata,ha una bambina di 2 anni e mezzo e ha da poco partorito un'altra bambina. Mi telefona allarmata xchè ha scoperto di un brutto litigio tra la sorella e il marito, venendo a conoscenza che il marito della sorella fa uso di droga, anche in casa, aggredisce fisicamente la moglie e si sta gravemente indebitando. Lei teme che tutto questo possa avere delle ripercussioni negative sulla prima nipotina, che già vede troppo consapevole della situazione familiare che vive a casa sua tanto che lei stessa si riferisce al padre come a un "drogato". La sorella non ha il coraggio di svincolarsi dal marito. Cosa fare?

  2. #2
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281

    Riferimento: genitori e droga

    Suggerirei di sentire il servizio dipendenze dell'asl di appartenenza. E, magari, anche l'assistente sociale del comune.

    Buona fortuna

    e buona vita

    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  3. #3
    Partecipante Esperto L'avatar di LePleiadi
    Data registrazione
    21-11-2006
    Messaggi
    324

    Riferimento: genitori e droga

    Citazione Originalmente inviato da willy61 Visualizza messaggio
    Suggerirei di sentire il servizio dipendenze dell'asl di appartenenza. E, magari, anche l'assistente sociale del comune.

    Buona fortuna

    e buona vita

    Guglielmo
    Sembra anche a me l'unica cosa sensata da fare.

  4. #4
    Partecipante
    Data registrazione
    30-12-2004
    Residenza
    Casoria (Na)
    Messaggi
    55

    Riferimento: genitori e droga

    sì, il marito va sicuramente inviato in qualke centro dipendenze... ma lei? e la sua bambina? come aiutarle?

  5. #5
    Partecipante Assiduo L'avatar di toska777
    Data registrazione
    20-02-2008
    Residenza
    London
    Messaggi
    169

    Riferimento: genitori e droga

    Citazione Originalmente inviato da gildarella Visualizza messaggio
    sì, il marito va sicuramente inviato in qualke centro dipendenze... ma lei? e la sua bambina? come aiutarle?
    In alcuni casi se il servizio di assistenza sociale del comune o ASL e' valido, dovrebbero supportare anche la famiglia e in particolare la bambina.
    Se invece lui va in comunita' so per certo che li (almeno nella maggior parte delle comunita' che conosco io) fanno sedute di gruppo e sostegno ai familiari dei tossicodipendenti. Il tutto pero' dipende dalla volonta e consapevolezza che i soggetti in questione hanno del problema: lui vuol intraprendere un percorso di disintossicazione?..penso che se lui non ha ancora maturato questa idea rimanga solo una soluzione, allontanarsi da lui!

  6. #6
    Partecipante Super Esperto L'avatar di rosamund
    Data registrazione
    02-12-2007
    Residenza
    high wycombe, bucks
    Messaggi
    718

    Riferimento: genitori e droga

    in questi casi purtroppo la persona tossicodipendente di solito pone molta resistenza sia a riconoscere il problema, che a rivolgersi ad un servizio che possa aiutarlo... inoltre non tutti sert sono funzionali e terapeutici... mi riferisco soprattutto a realtà che io conosco perchè presenti nella zona in cui vivo e lavoro.
    hai proprio ragione a preoccuparti soprattutto per la moglie ed i figli ed infatti penso che dato il periodo di grande vulnerabilità (il post-partum lo è già nella fisiologia una fase delicata figuriamoci in queste situazioni), siano loro ad aver bisogno di aiuto urgentemente da parte della famiglia allargata, del servizio di psicologia o del consultorio più vicino, degli amici più vicini in modo da creare una rete di sostegno, protettiva e che eviti l'isolamento.... nel quale purtroppo tali situazioni si sviluppano sino a diventare distruttive.
    Rosamund

  7. #7
    Partecipante Assiduo L'avatar di toska777
    Data registrazione
    20-02-2008
    Residenza
    London
    Messaggi
    169

    Riferimento: genitori e droga

    Citazione Originalmente inviato da rosamund Visualizza messaggio
    in questi casi purtroppo la persona tossicodipendente di solito pone molta resistenza sia a riconoscere il problema, che a rivolgersi ad un servizio che possa aiutarlo... inoltre non tutti sert sono funzionali e terapeutici... mi riferisco soprattutto a realtà che io conosco perchè presenti nella zona in cui vivo e lavoro.
    hai proprio ragione a preoccuparti soprattutto per la moglie ed i figli ed infatti penso che dato il periodo di grande vulnerabilità (il post-partum lo è già nella fisiologia una fase delicata figuriamoci in queste situazioni), siano loro ad aver bisogno di aiuto urgentemente da parte della famiglia allargata, del servizio di psicologia o del consultorio più vicino, degli amici più vicini in modo da creare una rete di sostegno, protettiva e che eviti l'isolamento.... nel quale purtroppo tali situazioni si sviluppano sino a diventare distruttive.
    concordo pienamente con cio' che dici...
    il problema sara' convincere la moglie ad allontanarsi,per il suo bene e quello dei bambini, dal marito. Sembrera' cattivo e cinico ma nessuno puo' salvare nessuno se non se stesso!!

  8. #8
    Partecipante
    Data registrazione
    30-12-2004
    Residenza
    Casoria (Na)
    Messaggi
    55

    Riferimento: genitori e droga

    un buon segno: la sorella della mia amica ha tel al consultorio dove attualmente sto svolgendo il mio tirocinio post lauream per fissare 1 appuntamento con la psicologa...sxiamo bene

  9. #9
    Partecipante Super Esperto L'avatar di rosamund
    Data registrazione
    02-12-2007
    Residenza
    high wycombe, bucks
    Messaggi
    718

    Riferimento: genitori e droga

    Citazione Originalmente inviato da gildarella Visualizza messaggio
    un buon segno: la sorella della mia amica ha tel al consultorio dove attualmente sto svolgendo il mio tirocinio post lauream per fissare 1 appuntamento con la psicologa...sxiamo bene
    certo che speriamo bene... è un percorso difficile ma possibile.. un abbaccio
    Rosamund

Privacy Policy