• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 5 di 5
  1. #1
    Partecipante
    Data registrazione
    02-11-2007
    Residenza
    Catania
    Messaggi
    27

    Cercasi materiale per Tesi sulla cattiveria(rapporto tra cattiveria e patologia)

    Salve a tutti.C'è un tema che mi interesserebbe trattare per la mia tesi di laurea ma ho difficoltà a trovare materiale a riguardo.
    Mi piacerebbe parlare della "cattiveria", del "confine tra cattiveria e patologia" o comunque del rapporto tra cattiveria e "patolgia": se può esistere in quanto tratto di personalità, inclinazione; se è innata o acquisita; o se dietro ad ogni sua manifestazione si nasconde sempre una forma di patologia o disturbo.
    Tutto ciò potrebbe collegarsi alla questione della capacità di intendere e di volere in ambito giuridico.
    Avrei bisogno di sapere se ci sono testi,articoli,che trattino questo tema.
    L'unico testo utile trovato finora è "l'effetto lucifero-cattivi si diventa" di Zimbardo. Non l'ho ancora letto, ma credo centri il punto della questione.
    Spero possiate aiutarmi.
    Grazie in anticipo

  2. #2
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    12-11-2006
    Residenza
    Latina
    Messaggi
    151

    Riferimento: Cercasi materiale per Tesi sulla cattiveria(rapporto tra cattiveria e pa

    Citazione Originalmente inviato da Phanthazia Visualizza messaggio
    Salve a tutti.C'è un tema che mi interesserebbe trattare per la mia tesi di laurea ma ho difficoltà a trovare materiale a riguardo.
    Mi piacerebbe parlare della "cattiveria", del "confine tra cattiveria e patologia" o comunque del rapporto tra cattiveria e "patolgia": se può esistere in quanto tratto di personalità, inclinazione; se è innata o acquisita; o se dietro ad ogni sua manifestazione si nasconde sempre una forma di patologia o disturbo.
    Tutto ciò potrebbe collegarsi alla questione della capacità di intendere e di volere in ambito giuridico.
    Avrei bisogno di sapere se ci sono testi,articoli,che trattino questo tema.
    L'unico testo utile trovato finora è "l'effetto lucifero-cattivi si diventa" di Zimbardo. Non l'ho ancora letto, ma credo centri il punto della questione.
    Spero possiate aiutarmi.
    Grazie in anticipo
    mi dispiace ma in materia di psicopatologia la cattiveria non esiste.
    vi è l' aggressività, il sadismo ecc. ecc. ma cattiveria non è un vocabolo che troverai facilmente. forse dovresti cercare qualche libro sulle sette satraniche

  3. #3

    Riferimento: Cercasi materiale per Tesi sulla cattiveria(rapporto tra cattiveria e pa

    Citazione Originalmente inviato da Phanthazia Visualizza messaggio
    Mi piacerebbe parlare della "cattiveria", del "confine tra cattiveria e patologia" o comunque del rapporto tra cattiveria e "patolgia": se può esistere in quanto tratto di personalità, inclinazione; se è innata o acquisita; o se dietro ad ogni sua manifestazione si nasconde sempre una forma di patologia o disturbo.
    Tutto ciò potrebbe collegarsi alla questione della capacità di intendere e di volere in ambito giuridico.
    Ciao, se non li conosci già potresti dare uno sguardo a questi due libri:

    - "Il complesso di Barbablu: psicologia della cattiveria e dell'odio" di Jean-Albert Meynard, ed. Frassinelli

    -"Voglia di ammazzare. Analisi di una pulsione" di Vittorino Andreoli, ed. Bur.

    Facci sapere, l'argomento è molto interessante e, secondo me, tocca il sottile, praticamente invisibile filo dell'intenzionalità (se è psicopatologico è o non è intenzionale?), che è alla base dell'imputabilità nel nostro sistema penale.

    Carmen
    Carmen Pernicola
    Psicologa, CTP in cause civili e minorili, esperta nella valutazione del danno biologico psichico e dei danni non patrimoniali e nella tutela dei minori in cause di separazione e divorzio, psicologa oncologica, Consulente ACT (Acceptantion and Committment Therapy).
    Iscritta all'Ordine degli Psicologi del Lazio, n. 10410
    carmen.pernicola@fastwebnet.it

  4. #4
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    12-11-2006
    Residenza
    Latina
    Messaggi
    151

    Riferimento: Cercasi materiale per Tesi sulla cattiveria(rapporto tra cattiveria e pa

    Citazione Originalmente inviato da micoliale Visualizza messaggio
    mi dispiace ma in materia di psicopatologia la cattiveria non esiste.
    vi è l' aggressività, il sadismo ecc. ecc. ma cattiveria non è un vocabolo che troverai facilmente. forse dovresti cercare qualche libro sulle sette satraniche
    potresti cercare qualcosa nel DSM- Iv

  5. #5
    Neofita
    Data registrazione
    15-11-2007
    Residenza
    roma
    Messaggi
    13

    Riferimento: Cercasi materiale per Tesi sulla cattiveria(rapporto tra cattiveria e pa

    Citazione Originalmente inviato da Phanthazia Visualizza messaggio
    Salve a tutti.C'è un tema che mi interesserebbe trattare per la mia tesi di laurea ma ho difficoltà a trovare materiale a riguardo.
    Mi piacerebbe parlare della "cattiveria", del "confine tra cattiveria e patologia" o comunque del rapporto tra cattiveria e "patolgia": se può esistere in quanto tratto di personalità, inclinazione; se è innata o acquisita; o se dietro ad ogni sua manifestazione si nasconde sempre una forma di patologia o disturbo.
    Tutto ciò potrebbe collegarsi alla questione della capacità di intendere e di volere in ambito giuridico.
    Avrei bisogno di sapere se ci sono testi,articoli,che trattino questo tema.
    L'unico testo utile trovato finora è "l'effetto lucifero-cattivi si diventa" di Zimbardo. Non l'ho ancora letto, ma credo centri il punto della questione.
    Spero possiate aiutarmi.
    Grazie in anticipo
    Voglio fare anche io una tesi sulla Cattiveria
    Cosa mi consigli?
    L'hai fatta?
    mi aiuti? scrivimi qui
    tesicat@hotmail.it

Privacy Policy