• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 17
  1. #1
    Partecipante Esperto L'avatar di darlene86
    Data registrazione
    11-08-2008
    Messaggi
    336

    sbocchi lavorativi per psicologi cognitivi

    ciao a tutti, mi sono da poco laureata alla triennale e sono molto ma molto confusa...dovrei iscrivermi alla specialistica e mi interessa molto l'ambito cognitivo...il problema più grande,però, è che non sono riuscita a capire ancora effettivamente cosa potrebbe fare uno psicologo cognitivo!!
    so che può fare il ricercatore e dunque la scuola di dottorato...e poi???
    in che tipo di struttura potrebbe lavorare??? help me

  2. #2
    Partecipante Esperto L'avatar di darlene86
    Data registrazione
    11-08-2008
    Messaggi
    336

    Riferimento: sbocchi lavorativi per psicologi cognitivi

    ma è possibile che nessuno sa niente?????????????????'
    ...offro traduzioni di articoli dall'inglese all'italiano a prezzi modici. Per informazioni potete contattarmi mandandomi un email al seguente indirizzo:psiche.86@hotmail.it

  3. #3
    mitica83
    Ospite non registrato

    Riferimento: sbocchi lavorativi per psicologi cognitivi

    Ciao darlene!
    Anche io ho le tue stesse curiosità, faccio una specialistica ad indirizzo cognitivo ma sugli sbocchi ho idee poco chiare. Speriamo che ci rispondano...
    Ciao...

  4. #4

    Riferimento: sbocchi lavorativi per psicologi cognitivi

    ciao cara,io ho svolto il tirocinio in un centro diurno di riabilitazione psichiatrica della asl.Li usano l'indirizzo cognitivo per la riabilitazione.Quindi si cerca principalmente di cambiare il modo sbagliato di pensare ed agire delle persone.Per il resto puoi anche lavorare come libero professionista ad indirizzo cognitivo(come quello del centro diurno).Poi ci sono delle residenze sanitarie per anziani che hanno psicologi ad indirizzo cognitivi che fanno la diagnosi sul deterioramento cognitivo degli anziani e programmano gli interventi per mantenere le funzioni che sono integre.Il mio professore,nonchè responsabile del centro diurno e centro di picologia clinica cognitiva(scuola di psicoterapia ad indirizzo cognitivo comportamentale) mi ha però consigliato di fare prima la specialistica in psicologia clinica e poi di fare la scuola di psicoterapia ad indirizzo cognitivo.Cmq se vuoi veramente lavorare l'indirizzo che va di più ed offre molte possibilità di lavoro è quello di psicologia del lavoro.Ciao

  5. #5
    Partecipante Esperto L'avatar di darlene86
    Data registrazione
    11-08-2008
    Messaggi
    336

    Riferimento: sbocchi lavorativi per psicologi cognitivi

    ti ringrazio, sei stata chiarissima...!!
    in effetti l'indirizzo cognitivo che andrei a fare tratterebbe solo esami di neuropsicologia e tutto ciò che ne deriva.
    per poter fare lo psicologo ad indirizzo cognitivo sarebbe meglio fare prima clinica, ma non so neanche se un giorno prenderò la scuola di psicoterapia..costa troppo!!!
    sulla mia guida c'è scritto che chi si laurea come psicologo cognitivo potrà dopo prendere parte in strutture di riabilitazione, ma penso che come figura non sia molto ricercata..
    dato che sono ancora in tempo per poter cambiare indirizzo, vorrei raccogliere più informazioni possibili...speriamo bene!!!ah, dimenticavo...grazie ancora ANGELANIKA
    ...offro traduzioni di articoli dall'inglese all'italiano a prezzi modici. Per informazioni potete contattarmi mandandomi un email al seguente indirizzo:psiche.86@hotmail.it

  6. #6
    Partecipante L'avatar di marta978
    Data registrazione
    18-01-2005
    Residenza
    vicenza
    Messaggi
    59

    Riferimento: sbocchi lavorativi per psicologi cognitivi

    l'ho trovato in internet... se vi può essere utile...

    Psicologia cognitiva
    Il curricolo in Psicologia cognitiva prepara alle attività professionali che utilizzino conoscenze di tipo teorico e tecnico sulle funzioni mentali, con particolare riferimento alle applicazioni della psicologia cognitiva all'ambito ergonomico, alla valutazione psicometrica, alla riabilitazione neuropsicologica. La laurea specialistica in psicologia cognitiva, oltre a fornire una solida preparazione per proseguire nello studio e nella ricerca, abilita il laureato a svolgere attività professionali negli ambiti ergonomico, della valutazione psicometrica, della formazione nelle istituzioni educative, dell'assistenza e della promozione della salute, in strutture pubbliche e private, nelle imprese e nelle organizzazioni del terzo settore. In particolare, lo abilita a svolgere funzioni di consulenza psicologica negli ambiti professionali in cui siano richieste competenze relative ai processi cognitivi, normali e patologici

  7. #7
    Partecipante Esperto L'avatar di darlene86
    Data registrazione
    11-08-2008
    Messaggi
    336

    Riferimento: sbocchi lavorativi per psicologi cognitivi

    grazie mille Marta!!!sei stata gentilissima!!
    ...offro traduzioni di articoli dall'inglese all'italiano a prezzi modici. Per informazioni potete contattarmi mandandomi un email al seguente indirizzo:psiche.86@hotmail.it

  8. #8
    Partecipante Assiduo L'avatar di angelocollev
    Data registrazione
    07-02-2005
    Residenza
    chieti
    Messaggi
    138

    Riferimento: sbocchi lavorativi per psicologi cognitivi

    scusate!penso ci sia un pò di confusione tra fare l'indirizzo congitivo alla specialistica e alla specializzazione!!
    l'indirizzo cognitivo che si studia alla specialistica si occupa di studiare le funzioni mentali, come il cervello elabora le info e le integra, si occupa dello studio psicometrico delle varie funzioni e insegna le basi della riabilitazione neuropsicoogica.
    l'indirizzo cognitivo nella scuola di specializzazione si occupa delle credenze e dei pensieri disfunzionali del pz, indaga sugli schemi di pensiero, sui pensieri automatici e insegna tecniche per migliorare e rendere più funzionale i modi di pensare.
    spero di essere stato d'aiuto!ciao!
    Nuovo blog di psicologia...attendo consigli per migliorarlo www.psicopub.blogspot.com

  9. #9
    Partecipante Esperto L'avatar di darlene86
    Data registrazione
    11-08-2008
    Messaggi
    336

    Riferimento: sbocchi lavorativi per psicologi cognitivi

    grazie angelocollev, è vero che c'è un pò di confusione in quanto io devo iscrivermi alla specialistica e sono abbastanza ignorante in materia!
    il problema principale è proprio sapere quanto mi conviene iscrivermi alla magistrale indirizzo cognitivo e soprattutto gli sbocchi occupazionali che questo indirizzo potrebbe offrirmi rispetto allo psicologo clinico.
    inoltre io studio a chieti e ho notato che è la tua città. immagino che conosci l'università di chieti, e appunto per questo tu che mi consigli?
    premettendo che sono molto interessata alla cognitiva in generale ma non mi dispiacerebbe l'indirizzo clinico. insomma vorrei fare una scelta conveniente anche per il dopo
    Ti ringrazio ancora
    ...offro traduzioni di articoli dall'inglese all'italiano a prezzi modici. Per informazioni potete contattarmi mandandomi un email al seguente indirizzo:psiche.86@hotmail.it

  10. #10
    Partecipante Assiduo L'avatar di angelocollev
    Data registrazione
    07-02-2005
    Residenza
    chieti
    Messaggi
    138

    Riferimento: sbocchi lavorativi per psicologi cognitivi

    vuoi fare anche una scuola di psicoterapia (di qualunque indirizzo) ti consiglio vivamente di scegliere l'indirizzo clinico. per quanto concerne chieti, devo ammettere che entrambe le specialistiche hanno ottimi insegnanti e buoni programmi.
    rispetto a quando mi sono laureato io i programmi sono un pò cambiati ma sempre abbastanza buoni(in clinica).se hai bisogno di altre info non farti scrupoli a chiedere!ciao!
    Nuovo blog di psicologia...attendo consigli per migliorarlo www.psicopub.blogspot.com

  11. #11
    Partecipante Esperto L'avatar di darlene86
    Data registrazione
    11-08-2008
    Messaggi
    336

    Riferimento: sbocchi lavorativi per psicologi cognitivi

    mi piacerebbe continuare con una scuola di psicoterapia magari indirizzo cognitivo-comportamentale ma non subito, vorrei cominciare a fare qualcosina per guadagnare un pò di soldini
    anche se a me piacerebbe fare qualcosa anche in neuropsicologia, appunto per questo vorrei fare qualcosa che vada bene per entrambi senza rimorsi in fututo..effettivamente sono ancora molto confusa..
    e un altra cosa, perdonami, per caso sai se l'indirizzo clinico di chieti sia più dinamico o cognitivo-comportamentale?
    ...offro traduzioni di articoli dall'inglese all'italiano a prezzi modici. Per informazioni potete contattarmi mandandomi un email al seguente indirizzo:psiche.86@hotmail.it

  12. #12
    Neofita
    Data registrazione
    18-10-2008
    Residenza
    Provincia di Padova
    Messaggi
    13

    Riferimento: sbocchi lavorativi per psicologi cognitivi

    Ciao, se ti posso dare un consiglio, io ho fatto la triennale a Padova e la specialistica a Chieti (motivi che si discostavano dallo studio) entrambe ad indirizzo cognitivo, e se ti vuoi preparare per bene conviene che vai a Padova o Bologna (sempre se te lo puoi permettere). Ora sto svolgendo il tirocinio post-laurea all'ospedale di Mirano (VE) reparto neurologia U.V.A., valutiamo qualsiasi tipo di deterioramento cognitivo ma abbiamo anche casi psichiatrici. è vero che l'aspetto clinico è importante ma considera che specialmente a chieti il percorso di studi non è mai limitato all'aspetto cognitivo, ci sono esami anche di psicologia clinica. Ti dico che per lavorare in ambito cognitivo è importante fare un percorso di studi attinente anche per la complessità che ne deriva. A mio parere, è vero che lo psicologo del lavoro trova lavoro più facilmente, ma il campo della neuropsicologia è emergente e ha molti più sbocchi professionali rispetto a quello clinico. Volendo c'è anche l'ambito forense che è molto interessante e redditizio. Spero di esserti stata di aiuto, ti posso dire che il lavoro che sto svolgendo è a dir poco stupendo, poi dipende dalle tue aspirazioni e soprattutto dalla tua voglia di spostarti sul territorio italiano e non solo. Ciao

  13. #13
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    08-03-2005
    Messaggi
    331

    Riferimento: sbocchi lavorativi per psicologi cognitivi

    Ciao Tatiana, non riesco a mandarti un pm, volevo chiederti delle informazioni sugli strumenti che utilizzate per valutare il deterioramento cognitivo, mi serve per un concorso... mi dici se posso disturbarti? grazie mille

  14. #14
    Neofita
    Data registrazione
    18-10-2008
    Residenza
    Provincia di Padova
    Messaggi
    13

    Riferimento: sbocchi lavorativi per psicologi cognitivi

    Ciao, io in genere uso MMSE per "sondare il terreno" poi in base a quello che osservo applico la FAB (Frontal assessment battery) per i disturbi frontali di attenzione, concentrazione; le matrici nei casi di disturbi di attenzione sostenuta e divisa, le parole di Ray per quanto riguarda la MBT e differita; ADAS Cog e non Cog per un esame più approfondito rispetto al Minimental; test dell'orologio per valutare i disturbi visuo-spaziali. Per ora questi sono i principali ma ce ne sono molti altri.
    Spero di esserti stata di aiuto.
    Ciao!

  15. #15
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    08-03-2005
    Messaggi
    331

    Riferimento: sbocchi lavorativi per psicologi cognitivi

    Grazie Tatiana per la risp. Questi test dove posso trovarli ben fatti e commentati senza comprarli? fai conto che parli con una profana che nn ha mai lavorato nel settore demenze e anziani... posso chiederti una mail dove posso disturbarti ancora giusto per nn intasare la discussione... perchè sul forum mi sembra di non poterti mandare msg privati...ciao grazie ancora...

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy