• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 5 di 5
  1. #1
    Postatore Compulsivo L'avatar di ghiretto
    Data registrazione
    15-11-2004
    Residenza
    nell'orbita di Anarres
    Messaggi
    3,359

    Aturno tocca a tutti...mirino anziani

    Troppi anziani sui bus

    Come commenta un utente a questo articolo: "Ecco che ci siamo ! Dopo i rom, i gay, glii extracomunitari e via, addesso tocca agli anziani! Tocca a loro portare la colpa di essere sopravvissuti troppo a lungo, di essere un peso per una società che si muove a ritmi insostenibili per loro, e allora, che se ne stiano a casa, o che vadan..."

    In campana...chi saranno i prossimi destinatari di queste felici esternazioni che celano molto male un'intolleranza e un misconoscimento dell'altrui diverso, sia esso tale per età, sesso, religione, condizione economica e/o lavorativa?
    Ultima modifica di ghiretto : 10-08-2008 alle ore 17.54.18
    " E se scruti a lungo un abisso, anche l’abisso scruterà dentro di te" Nietzsche


    dai un'occhiata a questo sito www.altrapsicologia.it

    per usufruire del servizio contattare la scrivente per pattuire il compenso

  2. #2
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di ziogargamella
    Data registrazione
    07-11-2007
    Residenza
    milano
    Messaggi
    1,390

    Riferimento: Aturno tocca a tutti...mirino anziani

    gli autobus gratis dovrebbero garantirli agli under30 disoccupati e precari, non agli anziani che hanno comunque uno se non due vitalizi garantiti.
    Ad ogni modo mi sembra che la critica più forte fosse legata all'utilizzo dei mezzi pubblici come taxi, vedi richieste di trasporto fino al domicilio. Sacrosante proteste.

  3. #3
    Johnny
    Ospite non registrato

    Riferimento: Aturno tocca a tutti...mirino anziani

    Citazione Originalmente inviato da ghiretto Visualizza messaggio
    Troppi anziani sui bus

    (...) Tocca a loro portare la colpa di essere sopravvissuti troppo a lungo, di essere un peso per una società che si muove a ritmi insostenibili per loro, e allora, che se ne stiano a casa, o che vadan... (...)
    a parte che per la legge si è anziani a 65 anni, quindi non si può racchiudere tutti i destinatari dell'iniziativa nella categoria "anziani". Sarebbe come dire che un 16 è maggiorenne.

    Comunque secondo me l'interpretazione di Ghiretto è fuorviante perché la protesta non si riferisce alla condizione di anziano, ma all "albo 60+". Se ti danno un vantaggio (viaggi in autobus a casto zero) è ovvio che lo sfrutti, chi non andrebbe gratis se te ne danno l'opportunità!!???

    Il problema sta nel far capire che l'autobus non è un taxi, quindi le fermate sono fisse. Ma qui non c'entra il fatto di essere anziano i giovane.
    Ultima modifica di Johnny : 27-08-2008 alle ore 10.57.16

  4. #4
    Partecipante Assiduo L'avatar di Democrito
    Data registrazione
    02-05-2008
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    123

    Riferimento: Aturno tocca a tutti...mirino anziani

    Il post è un po' vecchiotto, ma penso non ci sia nulla di male nel rispondere.

    Beh, mi sembra un articolo del cavolo, scusate la schiettezza. In primo luogo è vero che ci sono fasce a cui si dovrebbero garantire comunque delle agevolazioni, come ha detto ziogargamella, però mi sembra altrettanto giusto garantire delle agevolazioni agli anziani. Se l'afflusso aumenta perché hanno creato queste offerte, che potenzino il servizio o se mancano i fondi che riducano le agevolazioni. Non mi sembra in sostanza un grande problema, né irrisolvibile.

    Quanto alle lamentele dei conducenti, poche mi sembrano legittime, sempre che non siano inventate ad hoc per accattivare i lettori. Criticare gli anziani perché sono lenti a scendere ed a salire è segno più che altro del loro comportamento irrispettoso; e poi ci impiegheranno qualche secondo in più, mica minuti interi. Che dovremmo fare altrimenti, mettere un cartello con su scritto "Vietato l'accesso al servizio a chi non è celere nel salire/scendere dal veicolo"? Sarebbe come lamentarsi che è troppa la gente che sale ad una fermata, e che questa rallenta il servizio.
    Poi non credo assolutamente ai conducenti quando dicono che per compensare il "ritardo" siano costretti a correre... A Roma ed in altre città ho visto delle volte passare nello stesso momento tre autobus dello stesso numero, e non certo per i vecchietti; cosa avrebbero dovuto fare, allora, per essere coerenti, una gara mortale nel pieno centro storico? Facciamo meglio a dire che se ne fregano, che il ritardo è inevitabile in certi casi dato il lungo tragitto, il traffico o la grande affluenza, oppure che sono intelligenti per capire che è inutile rispettare un orario se ciò comporta dei pericoli. Bah, può darsi che a Bolzano la pensino diversamente, ma ne dubito.
    L'unica lamentela sensata (se è vera, perché dall'andazzo generale può darsi che abbiano strumentalizzato un caso particolare spacciandolo per legge matematica) è quella degli anziani che li costringono a deviazioni od a fermarsi dove non ci sono fermate. Ma come ha già detto -ras-, qui non c'entra niente l'età. Se l'utente chiede di essere lasciato davanti casa semplicemente gli dici che non è possibile e gli indichi la fermata più vicina. Se poi non vuole scendere o ti denuncia sono cavoli suoi, tanto chi è nel torto è lui.

    Insomma, un conto è lamentarsi della propria condizione lavorativa e chiedere giustamente interventi, un altro è lasciarsi andare al malcontento ed usare capri espiatori per rivendicare qualcosa a discapito di altre categorie. Come ha scritto uno dei pochi commentatori intelligenti dell'articolo:il problema non sono né gli autisti né gli anziani, ma chi costringe i primi a turni, orari e spostamenti sempre più vincolanti (tagli al personale, stipendi inadeguati, scorrettezze sindacali,etc..) e i secondi a ricevere l'elemosina dopo aver lavorato una vita per una vecchiaia dignitosa. Anche se in questo caso mi sembra che qualcosa per gli anziani lo abbiano fatto, che facciano allora qualcosa anche per i conducenti o che non ci prendano per i fondelli con questi servizi.

    Scusate la lungaggine,

    Enrico.
    "La felicità è un dovere" (Alain)

  5. #5
    Partecipante Super Esperto L'avatar di stellamaranta
    Data registrazione
    27-12-2004
    Residenza
    tra nuvole e lenzuola
    Messaggi
    683
    Blog Entries
    36

    Riferimento: Aturno tocca a tutti...mirino anziani

    sono lenti a salire? ma va... strano... un anziano che si muove lentamente e non sale i gradini a due a due?! sono anche peggio degli zingari.

    immagino che comunque troveranno tanto buon senso e civiltà sull'autobus: gente che si alza per cedere il posto o che gli dà una mano a scendere per divincolarsi lungo il corridoio...

    la mia esperienza sugli autobus è che anche i ragazzini delle superiori fanno fare fermate intermedie e se hanno il "biglietto personale" ovvero sono figli di autisti ecc... non hanno neanche bisogno di chiedere.

    se il servizio è lento o va male... sarebbe colpa degli anziani?
    Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa piacere cosi come sei! Quindi vivi, fai quello che ti dice il cuore, la vita è come un'opera di teatro, ma non ha prove iniziali: canta, balla, ridi e vivi intensamente ogni giorno della tua vita prima che l'opera finisca priva di applausi.

Privacy Policy