• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 19

Discussione: insicurezza...

  1. #1
    Ospite non registrato

    insicurezza...

    ho riflettuto a lungo se scrivere o meno i miei pensieri qui',e condividerli con tutti voi...
    La mia decisione e' arrivata presto...ho pensato che parlare di questa cosa avrebbe aiutato non solo me stessa,ma anche molti altri...(chi piu' chi meno..)
    Vorrei iniziare con 2 domande: come e cosa fate quando vi sentite insicuri? come fate per superare la vostra insicurezza?
    Sono sempre stata una tipa piuttosto timida,riservata,di pochissime parole...ho sempre pensato che con il tempo e con le esperienze della vita avrei raggiunto quella sicurezza personale che mi e' sempre mancata...che mi ha sempre fatto soffrire,e che ho sempre desiderato tanto... questo era anche l'opinione di chi mi circondava,compresi i miei genitori...
    Ma adesso,a 22 anni,mi rendo tristemente conto che poche cose in me sono cambiate..anzi,spesso mi sento cosi' insicura e fuori posto che a volte rinuncio a molte cose...troppe...quando avverto questa insicurezza mi blocco,non ho il coraggio di andare avanti...e mi fermo...penso a quanto posso essere stupida a volte...ma e' piu' forte di me..

    Scusate il piccolo sfogo ragazzi!
    Non sapevo proprio con chi parlarne... grazie anche solo di avermi letto..

    smack!

  2. #2
    Lovely L'avatar di piccolina
    Data registrazione
    10-12-2002
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    1,331
    Io nn sn mai riuscita a cla mia timidezza...se qualcuno mi svela qualke stratagemma!Grazie!Ciao!
    "Amare significa non dover mai dire mi dispiace" (Love Story di Arthur Hiller)

    "L’uomo può sopportare le disgrazie,
    esse sono accidentali e vengono dal di fuori:
    ma soffrire per le proprie colpe,
    ecco l’aculeo della vita."
    [Aforismi, Oscar Wilde]

  3. #3
    Ospite non registrato
    Io personalmente valuto l'utilità dell'insicurezza. Siccome è praticamente sempre inutile essere insicuri, faccio una scelta e la seguo senza guardare indietro.
    L'insicurezza è una titubanza, la titubanza è tempo perso.

  4. #4
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di LaRoby
    Data registrazione
    29-12-2002
    Residenza
    vagabondando alla ricerca di me stessa...
    Messaggi
    1,348
    L'insicurezza si è titubanza e spesso è tempo perso e ancora più spesso è inutile e sbagliata rinuncia......... Averne consapevolezza è necessario, ma non sufficiente.
    Anche io, spesso, troppo spesso, sono insicura.... alle volte mi sento prigioniera di me stessa, l'eccesiva valutazione di pro e contro mi impedisce di agire. Bisognerebbe pensare di meno.... se solo fosse facile....
    Non so se esista una medicina.... certamente è utile apprendere dai propri errori passati. Ogni volta che ti si presenta l'occasione dovresti ricodare quanto ti sei pentita l'ultima volta per aver rinunciato e buttartici senza guardare indietro. Si lo so, non è affatto facile.... Ma almeno bisogna tentare.... Bisogna viverla questa vita. Non lasciare che la tua vita scorra davanti ai tuoi occhi senza entrarvi.

    "Anche a me piacerebbe condividere il resto della vita con una persona, ma non riesco a farlo con uno che non amo, solo perchè non c'è di meglio. La medaglia d'argento. Conosco un sacco di persone che stanno con la medaglia d'argento, la seconda classificata, piuttosto che star sole." (Il giorno in più - F. Volo)

  5. #5
    Ospite non registrato
    Psicologia insegna che spesso l'insicurezza non è altro che paura di liberare la propria aggressività.

    Vivere in società signifca spesso scontrarsi con la volontà altrui. Questo scatena aggressività.

    Non si può però prendere a pugni tutti coloro che ci si parano innanzi. Bisogna imparare a gestire questa aggressività.

    Spesso gli insicuri non hanno imparato questa capacità e allora, per paura di liberarla tutta insieme e "menare le mani", si inibiscono completamente.

    Nascono così dei sensi di colpa che, se l'insicuro in questione è poco poco abituato a giudicarsi in modo rigido, trasformano la situazione in un baratro di disperazione e autolesionismo.

    L'unico consiglio che ti do è quello di affrontare le situazioni, frequentare più persone possibili, poniti dei piccoli traguardi da reaizzare a media-breve scadenza. E non giudicarti troppo duramente se le cose non andranno esattamente come avevi preventivato.

    ps se ho detto delle sciocchezze, gli psicologi sono liberi di riprendermi

  6. #6
    evaluna^
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da SiN
    Io personalmente valuto l'utilità dell'insicurezza. Siccome è praticamente sempre inutile essere insicuri, faccio una scelta e la seguo senza guardare indietro.
    L'insicurezza è una titubanza, la titubanza è tempo perso.
    Umh....però non è che siamo macchine Sin.
    Anche capendo come l'insicurezza sia tempo perso, non è che possiamo scrollarcela di dosso con un'alzata di spalle.

  7. #7
    evaluna^
    Ospite non registrato
    Non c'è nessuna medicina per l'insicurezza, e su questo non ci piove, però secondo l'unico possibile rimedio, o quello che ci si avvicina maggiormente, l'ha detto Roby
    ricordare quanto ti sei pentita l'ultima volta ad aver rinunciato
    Con questa idea si può provare a "buttarsi" nelle situazioni un pò più a cuor leggero, e l'importante secondo me è non essere troppo severi con se stessi...perchè una volta la nostra scelta sarà sbagliata, la volta successiva sarà giusta....
    Se fossimo un pò più indulgenti verso di noi l'insicurezza di non agire nel modo giusto o del giudizio degli altri potrebbe essere un pochino accantonata, con tanto tempo e tanta pazienza.

  8. #8
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da evaluna^
    Umh....però non è che siamo macchine Sin.
    Anche capendo come l'insicurezza sia tempo perso, non è che possiamo scrollarcela di dosso con un'alzata di spalle.
    Mi credi se ti dico che è questione di "allenamento"?

  9. #9
    L'avatar di Haruka
    Data registrazione
    30-11-2001
    Residenza
    Montreal - Canada
    Messaggi
    12,895
    Blog Entries
    4
    Originariamente postato da SiN
    Mi credi se ti dico che è questione di "allenamento"?
    perfettamente d'accordo....
    io sono paralizzata dal telefono.. nn riesco mai a telefonare o sono timidissima a chiedere informazioni anche [ad esempio] agli sportelli pubblici...

    Per un periodo evitavo i negozi di vestiti perche' avevo timore a parlare con le commesse tanta era l'insicurezza...

    Daje e daje [si dice a Roma] ora nn è che sia del tutto sicura di me.. pero' se nn ci si mette mai alla prova e nn ci si allena giorno per giorno.. nn se ne esce..

  10. #10
    SuperManu
    Ospite non registrato
    Io sono stata insicura e capita che lo sia tutt'ora e anche molto timida ma del tipo imbranato che tutti deridono.
    Ho iniziato una guerra contro me stessa e adesso mi butto sempre di capoccia in ogni cosa. Ho iniziato a dire chissenefrega sempre continuando a rispettare le regole del viver civile ma il buio completo non c'è l'ho più, la paura non mi attanaglia più anche perchè come dici tu FRAfri mi sono persa anche io un sacco di cose in passato....

    Devi osservare l'obiettivo finale e valutare quanto ti interessa, il resto non conviene e come dice Raph è solo questione di allenamento veramente

  11. #11
    Lovely L'avatar di piccolina
    Data registrazione
    10-12-2002
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    1,331
    sxo un giorno di diventare talmente allenata da competere con parekkie persone di mia conoscenza uno fra tutti Leo!Ke dici Ivan ci riuscirò mai...?
    "Amare significa non dover mai dire mi dispiace" (Love Story di Arthur Hiller)

    "L’uomo può sopportare le disgrazie,
    esse sono accidentali e vengono dal di fuori:
    ma soffrire per le proprie colpe,
    ecco l’aculeo della vita."
    [Aforismi, Oscar Wilde]

  12. #12
    Ospite non registrato
    Non trascendiamo però nell'illusione dell'onnipotenza.

    Si può fare molto per l'insicurezza con l'allenamento, ma una personalità non può essere ribaltata di 180°.

  13. #13
    L'avatar di Haruka
    Data registrazione
    30-11-2001
    Residenza
    Montreal - Canada
    Messaggi
    12,895
    Blog Entries
    4
    Originariamente postato da Parods
    Non trascendiamo però nell'illusione dell'onnipotenza.

    Si può fare molto per l'insicurezza con l'allenamento, ma una personalità non può essere ribaltata di 180°.
    certo che no, però fa molto darsi dei "micro obiettivi"

  14. #14
    Lovely L'avatar di piccolina
    Data registrazione
    10-12-2002
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    1,331
    Vabbè se nn proprio così molto vicino...e poi quando voglio una cosa...il problema mio è volerla!
    "Amare significa non dover mai dire mi dispiace" (Love Story di Arthur Hiller)

    "L’uomo può sopportare le disgrazie,
    esse sono accidentali e vengono dal di fuori:
    ma soffrire per le proprie colpe,
    ecco l’aculeo della vita."
    [Aforismi, Oscar Wilde]

  15. #15
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da Haruka
    certo che no, però fa molto darsi dei "micro obiettivi"
    si, infatti concordo.

    Il mio commento era per chiarire il fatto che da insicuri e introversi non si diventa Eddy Murphy (sempre che sia bello come modello, ma spesso all'insicuro piace, perchè è come desidera essere: mettere tutti sempre e comunque nel sacco, vincente in tutte le occasioni), nemmeno con tutto l'allenamento del mondo.

    Si arriva però a convivere con le proprie ansie, a dominarle, a chiedere allo sportello delle informazioni o in banca o a discutere e a stare in mezzo agli altri in tutta tranquillità. Si arriva infine ad apprezzarsi per quelli che si è. Cammino a volte lungo e difficile.

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy