• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 22

Discussione: decreto brunetta

  1. #1
    tipete
    Ospite non registrato

    decreto brunetta

    che ne pensate? io lo trovo giusto

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di ghiretto
    Data registrazione
    15-11-2004
    Residenza
    nell'orbita di Anarres
    Messaggi
    3,359

    Riferimento: decreto brunetta

    Allora ti espongo tutte le mie note critiche al decreto in questione

    - pone una differenza tra lavoratori pubblici ed altri per i quali continuerà a vigere la normativa precedente, il ché non si capisce bene secondo quale criterio

    - pone il lavoratore ammalato, con i nuovi orari di controllo in condizioni assurde, non c'è neppure la possibilità di andare dal medico, in farmacia o a comprare dei viveri, 11 ore di controllo con solo uno stop di un ora dalle 13 alle 14 sono un regime da arresti domiciliari, va anche bene implementare le fasce orarie, ma questo è passare da un eccesso ad un altro, senza contare che i lavoratori che vivono soli si trovano del tutto impossibilitati a fare alcunchè

    - la visita fiscale anche per un giorno, bella pensata neppure originale, ma chi lo paga il medico babbo Natale? No, sempre pantalone, cioè noi, alla fine forse è più oneroso

    - poi ci sono patologie che possono, a seconda del ruolo occupato, essere invalidanti o meno, con un dito steccato ad esempio, magari chi lavora in un ufficio potrebbe non avere grandi difficoltà, un infermiere si, quindi nuovamente questo tutto/tutti massificante non rende giustizia ad un comparto così ampio e variegato di lavoratori.

    - avere un detrazione di stipendio la trovo una ingiustizia inaudita, equivale a penalizzare i lavoratori malati, mi pare davvero incivile come azione in un paese che si vuole definire avanzato


    Per il resto che si debbano implementare modalità di controllo mi trova concorde, ma non in questo modo che penalizza tutti indistintamente senza premiare alcuno, siccome ormai è tutto compiuterizzato sarebbe molto più agevole non fare alla carlona tutti dentro, ma controllare i malati più assenti, se non hanno patologie croniche/invalidanti, i giorni in cui sono maggiormente assenti e così via cantando.

    Infine credo che un sistema basato sul cappio del controllo sempre più stretto non motiva neppure quelli che lavorano e mancano poco dal posto di lavoro, molti potrebbero invece essere motivati e supportati nell'assentarsi meno per patologie, magari meno gravi, con degli incentivi sulla presenza, e con questo non intendo dire che vadano pagati perchè vanno a lavoro, ma motivati a mancare meno magari per un mal di testa o una tendinite.

    In definitiva mi pare una norma vessatoria, populista che alimenta lo stereotipo del lavoratore pubblico nullafacente, fannullone come dicono loro, che non nego esista, ma non è la normalità, che colpisce l'ultima ruota del carrozzone, i travet da 1200 euro al mese, per onore di cronaca i meno pagati d'Europa.
    Ultima modifica di ghiretto : 25-07-2008 alle ore 19.46.32
    " E se scruti a lungo un abisso, anche l’abisso scruterà dentro di te" Nietzsche


    dai un'occhiata a questo sito www.altrapsicologia.it

    per usufruire del servizio contattare la scrivente per pattuire il compenso

  3. #3
    Partecipante Esperto L'avatar di nuryel78
    Data registrazione
    31-10-2007
    Residenza
    firenze
    Messaggi
    271

    Riferimento: decreto brunetta

    Diciamo andrebbe applicata ad hoc, per esempio contro quei lavoratori che puntualmente si ammalano di venerdi: sparare nel mucchio non so quanto possa servire.
    "...l'effetto farfalla: l'idea cioè che una farfalla, sbattendo le ali oggi a Pechino, possa incidere sulle perturbazioni atmosferiche del mese prossimo a New York." Gleik- teoria del caos

    " To see a world in a grain of sand and a heaven in wild flower - hold infinity in the palm of your hand, and eternity in an hour." William Blake

  4. #4
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281

    Riferimento: decreto brunetta

    Citazione Originalmente inviato da nuryel78 Visualizza messaggio
    Diciamo andrebbe applicata ad hoc, per esempio contro quei lavoratori che puntualmente si ammalano di venerdi: sparare nel mucchio non so quanto possa servire.
    diciamo che andrebbe applicata a questi: Quei 104 deputati assenteisti della Libertà - Articolo - ilGiornale.it del 28-05-2008

    Non è un caso politico. Non è nemmeno un incidente di percorso. Diciamo che è stata una disattenzione. Ecco: però sarebbe bene chiarire da subito che per riuscire davvero a rialzare l’Italia non sono ammesse disattenzioni. Il premier Silvio Berlusconi (gliel’hanno riconosciuto tutti, da destra e da sinistra) è partito con il piede giusto: ha bisogno di una maggioranza che in Parlamento sappia stare al passo. Non sono accettabili, dunque, lassismi, svolazzi, pressappochismi. E neppure disattenzioni.
    Ieri in aula sono mancati 104 voti del Pdl. E così anche una maggioranza granitica come quella di Montecitorio (344 deputati contro 286 dell’opposizione, tutto compreso) si è trovata in difficoltà ed è andata sotto per due voti. Per fortuna è successo su un emendamento da nulla, dedicato alla caccia e alla fauna selvatica. Privo di significato politico. Ma insomma, dà fastidio. Era uno dei primi appuntamenti in aula, e il fatto che si parlasse di volatili non giustifica la propensione dei deputati Pdl a farsi uccellare.
    Piacerebbe per altro sapere quali urgenti pratiche avevano da sbrigare i 104 deputati mancanti. Posto che 50 risultavano in missione (50? In missione? Tutti insieme? E che è successo? Il Parlamento italiano ha soppiantato la diplomazia Onu? Nemmeno i frati cappuccini hanno tanti missionari così...), resta il dubbio: gli altri 54 dove caspita erano? A fare shopping? A far la sauna? A far i turisti per Roma, fra le meraviglie del Palatino e quelle del palato?
    La classifica
    Scorrendo la classifica dei deputati più assenti non deve, perciò, sorprendere la presenza in vetta di alcuni leader. È il caso di Silvio Berlusconi, primo tra i meno presenti della Camera, con una percentuale di assenze del 98,5%, o di Franco Giordano, segretario di Rifondazione comunista, quarto con il 90,18% di assenze.
    Stesso discorso vale per Piero Fassino, segretario dei Ds fino alla nascita del Partito democratico lo scorso 14 ottobre e ora Alto rappresentante per la politica estera e di sicurezza comune dell'Unione europea. Tra i meno presenti di Montecitorio con incarichi politici c'è anche il coordinatore di Forza Italia, Sandro Bondi e il segretario dello Sdi, Enrico Boselli.
    Anche fra i super-assenti al Senato – in cui, in ogni caso, gli indici di defezione sono bassi – nelle prime posizioni si deve segnalare il doppio status di Domenico Nania (An), che ricopre il ruolo di presidente della Giunta per le elezioni e le immunità parlamentari, e così di Mario Baccini (Udc), vicepresidente di Palazzo Madama.
    E gli stakanovisti? Il più presente alla Camera è il deputato dell'Ulivo Massimo Zunino, che ha saltato appena 2 votazioni, con il 99,96% di presenze. Zunino è però in buona compagnia, visto che lo scarto tra i primi dieci in classifica non raggiunge i due punti percentuali. Il più costante di Palazzo Madama è stato, invece, Salvatore Ladu (Margherita), con il 99,7% di presenze. Anche al Senato, però, la forbice tra i primi dieci è molto bassa: non raggiunge nemmeno l'1 per cento.La classifica
    Scorrendo la classifica dei deputati più assenti non deve, perciò, sorprendere la presenza in vetta di alcuni leader. È il caso di Silvio Berlusconi, primo tra i meno presenti della Camera, con una percentuale di assenze del 98,5%, o di Franco Giordano, segretario di Rifondazione comunista, quarto con il 90,18% di assenze.
    Stesso discorso vale per Piero Fassino, segretario dei Ds fino alla nascita del Partito democratico lo scorso 14 ottobre e ora Alto rappresentante per la politica estera e di sicurezza comune dell'Unione europea. Tra i meno presenti di Montecitorio con incarichi politici c'è anche il coordinatore di Forza Italia, Sandro Bondi e il segretario dello Sdi, Enrico Boselli.
    Anche fra i super-assenti al Senato – in cui, in ogni caso, gli indici di defezione sono bassi – nelle prime posizioni si deve segnalare il doppio status di Domenico Nania (An), che ricopre il ruolo di presidente della Giunta per le elezioni e le immunità parlamentari, e così di Mario Baccini (Udc), vicepresidente di Palazzo Madama.
    E gli stakanovisti? Il più presente alla Camera è il deputato dell'Ulivo Massimo Zunino, che ha saltato appena 2 votazioni, con il 99,96% di presenze. Zunino è però in buona compagnia, visto che lo scarto tra i primi dieci in classifica non raggiunge i due punti percentuali. Il più costante di Palazzo Madama è stato, invece, Salvatore Ladu (Margherita), con il 99,7% di presenze. Anche al Senato, però, la forbice tra i primi dieci è molto bassa: non raggiunge nemmeno l'1 per cento.

  5. #5
    Partecipante Esperto L'avatar di nuryel78
    Data registrazione
    31-10-2007
    Residenza
    firenze
    Messaggi
    271

    Riferimento: decreto brunetta

    Willy, anche io inizialmente pensai "bene, allora cominceranno proprio dai signori deputati!" ...e invece no, perchè ho scoperto, toh guarda, che non sono propriamente "dipendenti statali"....sono stati eletti, dunque per loro il discorso è diverso....miiii, che buffe coincidenze!
    "...l'effetto farfalla: l'idea cioè che una farfalla, sbattendo le ali oggi a Pechino, possa incidere sulle perturbazioni atmosferiche del mese prossimo a New York." Gleik- teoria del caos

    " To see a world in a grain of sand and a heaven in wild flower - hold infinity in the palm of your hand, and eternity in an hour." William Blake

  6. #6
    Partecipante Super Figo L'avatar di Antopsi
    Data registrazione
    26-06-2003
    Residenza
    Ribera (AG)
    Messaggi
    1,711

    Riferimento: decreto brunetta

    Citazione Originalmente inviato da ghiretto Visualizza messaggio

    - avere un detrazione di stipendio la trovo una ingiustizia inaudita, equivale a penalizzare i lavoratori malati, mi pare davvero incivile come azione in un paese che si vuole definire avanzato

    Scisa, io non ho avuto modo di leggere il decreto e questa cosa non l'ho capita. Mi spegheresti bene?

    tippete l'immagine in firma è Miyazaky? La città incantata? fine
    http://s2.bitefight.it/c.php?uid=49195

    Is not dead what it can eaternal live, but in strange eaons even death may die...

    Io ne ho viste cose che vuoi umani non potreste immaginarvi. Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione... e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser... e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia. E' tempo di morire.

    Scegliete la vita, scegliete un lavoro, scegliete una carriera, scegliete la famiglia, scegliete un maxitelevisore del cavolo, scegliete lavatrice, macchina, lettore cd e apriscatole elettrici. Scegliete la buona salute, il colesterolo basso e la polizza vita; scegliete mutuo a interessi fissi, scegliete una prima casa, scegliete gli amici. Scegliete una moda casual e le valigie in tinta, scegliete un salotto di tre pezzi a rate e ricopritelo con una stoffa del cavolo, scegliete il fai-da-te e il chiedetevi chi siete la domenica mattina. Scegliete di sedervi sul divano a spappolarvi il cervello e lo spirito con i quiz, mentre vi ingozzate di schifezze da mangiare. Alla fine scegliete di marcire, di tirare le cuoia in uno squallido ospizio, ridotti a motivo di imbarazzo di stronzetti viziati ed egoisti che avete figliato per rimpiazzarvi. Scegliete il futuro, scegliete la vita. Ma perché dovrei fare una cosa cosí? Io ho scelto di non scegliere la vita. Ho scelto qualcos'altro. Le ragioni? Non ci sono ragioni. Chi ha bisogno di ragioni quando ha l'eroina?

    Il mio blog... Venitemi a trovare.

    Avanguardista del F.E.R.U. e Governatore della provincia di Palermo.
    I GATTI DOMINERANNO IL MONDO!

  7. #7
    Postatore Compulsivo L'avatar di ghiretto
    Data registrazione
    15-11-2004
    Residenza
    nell'orbita di Anarres
    Messaggi
    3,359

    Riferimento: decreto brunetta

    Citazione Originalmente inviato da Antopsi Visualizza messaggio
    Scisa, io non ho avuto modo di leggere il decreto e questa cosa non l'ho capita. Mi spegheresti bene?

    Questo è l'articolo del decreto

    Art. 71

    Assenze per malattia e per permesso retribuito dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni

    1. Per i periodi di assenza per malattia, di qualunque durata, ai dipendenti delle pubbliche amministrazioni di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, nei primi dieci giorni di assenza e’ corrisposto il trattamento economico fondamentale con esclusione di ogni indennita’ o emolumento, comunque denominati, aventi carattere fisso e continuativo, nonche’ di ogni altro trattamento accessorio.


    Qui ci sono alcuni articoli che commentano questo taglio

    Il sole 24 ore

    Regione Toscana

    Forzearmate
    Ultima modifica di ghiretto : 26-07-2008 alle ore 14.48.14
    " E se scruti a lungo un abisso, anche l’abisso scruterà dentro di te" Nietzsche


    dai un'occhiata a questo sito www.altrapsicologia.it

    per usufruire del servizio contattare la scrivente per pattuire il compenso

  8. #8
    Postatore Epico L'avatar di Arte1misia
    Data registrazione
    29-06-2007
    Residenza
    Trieste
    Messaggi
    7,818

    Riferimento: decreto brunetta

    DECRETO BRUNETTA: LA REGIONE TOSCANA VALUTA SE IMPUGNARLO

    daniela domenici | 22/07/2008

    L'avvocatura della Regione Toscana sta valutando il 'decreto Brunetta' per valutare se alcune parti possano essere impugnate. Lo ha annunciato il vicepresidente Federico Gelli, incontrando questo pomeriggio le rappresentanze sindacali di Cgil, Cisl, Uil funzione pubblica, per discutere delle conseguenze che saranno prodotte sul pubblico imp iego dal decreto Brunetta. ''Decreto - ha spiegato Gelli - che rappresenta un'operazione estremamente pericolosa e tutta demagogica, con effetti disastrosi sul pubblico impiego, considerato come una sorta di nemico da abbattere o da stravolgere. Come governo regionale faremo tutto il possibile per farlo ritirare o per farlo cambiare profondamente, consapevoli che le disposizioni in esso contenute pregiudicano anche molto del lavoro fatto, e fatto bene, in questi anni, a partire dagli accordi siglati con le organizzazioni sindacali e dai percorsi per la stabilizzazione del precariato avviati non solo al nostro interno ma anche nel complesso della pubblica amministrazione toscana''. La Regione intende anche organizzare un immediato confronto con i deputati e i senatori toscani per individuare le azioni parlamentari piu' efficaci, sollecitare il comitato di settore dell'Aran perche' in tempi rapidi riesca a esprime una presa di posizione di Regioni e autonomie locali e organizzare un nuovo incontro, gia' la prossima settimana, con le associazioni di rappresentanza degli enti locali toscani e con le organizzazioni sindacali in modo da far valere una linea comune ed efficace sui tavoli nazionali. Gelli ha anche spiegato che ''particolare preoccupazione'' e' destata dai contraccolpi che potrebbero arrivare ad alcune agenzie regionali nelle quali di fatto saranno immediatamente bloccate le procedure gia' avviate per le stabilizzazioni e le nuove assunzioni.

    (fonte ASCA)
    da DECRETO BRUNETTA: LA REGIONE TOSCANA VALUTA SE IMPUGNARLO - Wikio
    Si sta facendola solita giustizia del Far West.
    Sparare contro tutto e contro tutti. Come con i Rom si sta mettendo sotto il naso della gente un "nemico" da perseguitare con soddisfazione dei nostri bassi istinti.
    Hitler l'aveva fatto solo con gli ebrei (ma probabilemnte era frutto di uan sua concezione delirante della storia v Mein kampf)
    qui invece c'è in atto un divide et impera del tutto scientifico.
    Mettendoci gli uni contro gli altri, instillando il sospetto
    passano dietro (e si infilano non dico dove)
    cose BEN peggiori.
    Questo governo è una vergogna!
    Ultima modifica di Arte1misia : 27-07-2008 alle ore 10.25.11
    Nicoletta
    Odio essere bipolare. È fantastico!
    via largofactotum su tumblr

    su anobii http://www.anobii.com/nicoletta/books

    La forza non viene dal vigore fisico. Viene da una volontà indomabile.
    M. Gandhi
    Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre.
    M. K. Gandhi



    >>>>>la mia playlist<<<<<

  9. #9
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di pecorellablu
    Data registrazione
    28-05-2002
    Messaggi
    1,308

    Riferimento: decreto brunetta

    ANSA.it - EFFETTO BRUNETTA, I FANNULLONI SI AMMALANO DI MENO

    Sembra che non tutto il male vien per nuocere...
    Nel momento in cui uno si impegna a fondo, infinite cose accadono per aiutarlo, cose che altrimenti non sarebbero mai avvenute...Qualunque cosa tu possa fare, o sognare di poter fare, incominciala. L'audacia ha in sè genio, potere e magia.Incominciala adesso!


  10. #10
    piccirilla
    Ospite non registrato

    Riferimento: decreto brunetta

    Citazione Originalmente inviato da Arte1misia Visualizza messaggio
    Si sta facendola solita giustizia del Far West.
    Sparare contro tutto e contro tutti. Come con i Rom si sta mettendo sotto il naso della gente un "nemico" da perseguitare con soddisfazione dei nostri bassi istinti.
    Hitler l'aveva fatto solo con gli ebrei (ma probabilemnte era frutto di uan sua concezione delirante della storia v Mein kampf)
    qui invece c'è in atto un divide et impera del tutto scientifico.
    Mettendoci gli uni contro gli altri, instillando il sospetto
    passano dietro (e si infilano non dico dove)
    cose BEN peggiori.
    Questo governo è una vergogna!
    non credo che questo decreto sia una vergogna,ma una manovra necessaria per punire quei casi davvero VERGOGNOSI di gente che timbrava e spariva,o si andava a fare le regate,le vacanze nei casi piu' estremi,o nei casi ,chiamiamoli soft,la spesa,spese nei negozi,etc etc.
    se gli italiani fossero meno "se posso fottere ti fotto,tanto non rischio niente",forse questo decreto non ci sarebbe stato,ma siccome siamo un popolo di furbetti,allora ben ci stia.
    i dati fin 'ora parlano chiaro,come mai tanti assenteisti in meno?
    forse perchè cominciano a spaventarsi davvero di perdere il posto di lavoro?
    io sono favorevole.
    non si puo' avere sempre la moglie piena e la botte ubriaca.e fin 'ora hanno bevuto tutti e anche tanto,è finita la pacchia.
    rifavorevole.

    p.s. hitler non ha sterminato solo ebrei,ma prigionieri politici italiani e non solo,zingari,handicappati,omosessuali,storpi,e la lista sarebbe troppo lunga.
    Ultima modifica di piccirilla : 27-07-2008 alle ore 16.20.40

  11. #11
    Postatore Compulsivo L'avatar di Tania1979
    Data registrazione
    19-01-2007
    Residenza
    Sicilia
    Messaggi
    3,032

    Riferimento: decreto brunetta

    Citazione Originalmente inviato da piccirilla Visualizza messaggio
    non credo che questo decreto sia una vergogna,ma una manovra necessaria per punire quei casi davvero VERGOGNOSI di gente che timbrava e spariva,o si andava a fare le regate,le vacanze nei casi piu' estremi,o nei casi ,chiamiamoli soft,la spesa,spese nei negozi,etc etc.
    se gli italiani fossero meno "se posso fottere ti fotto,tanto non rischio niente",forse questo decreto non ci sarebbe stato,ma siccome siamo un popolo di furbetti,allora ben ci stia.
    i dati fin 'ora parlano chiaro,come mai tanti assenteisti in meno?
    forse perchè cominciano a spaventarsi davvero di perdere il posto di lavoro?
    io sono favorevole.


    p.s. hitler non ha sterminato solo ebrei,ma prigionieri politici italiani e non solo,zingari,handicappati,omosessuali,storpi,e la lista sarebbe troppo lunga.
    quoto tutto

  12. #12
    Postatore Compulsivo L'avatar di ghiretto
    Data registrazione
    15-11-2004
    Residenza
    nell'orbita di Anarres
    Messaggi
    3,359

    Riferimento: decreto brunetta

    Dunque il concetto, mi pare di capire, è che siccome non sono in grado di controllare chi è davvero malato e chi finge di esserlo puniamo tutti così nel mucchio i veri danneggiati sono i malati veri che oltre al danno alla salute, hanno guadagnato gli arresti di 11 ore in casa e la trattenuta economica sulla busta paga. Bell'esempio di società civile.

    E' una ruota che gira, quando avranno finito di spremere gli statali si inizierà con altri... ma noi siamo il paese del "finché non tocca a me" come insegna l'aneddoto...


    Un topo guardò nella fessura del muro per vedere il contadino e la moglie aprire un pacco. “Quale cibo potrebbe contenere quel pacco?”
    Il topo scoprì che nel pacco c’era una trappola per topi e ne fu devastato.
    Tornando nell’aia, il topo volle avvisare tutti gli animali: “C’è una trappola per topi nella casa! C’è una trappola per topi nella casa!”
    La gallina iniziò a chiocciare e raspare in terra e disse: “Signor Topo, posso capire che questa sia una grave preoccupazione per lei ma non ha conseguenze su di me. Non me ne importa molto.”
    Il topo si voltò verso il maiale e gli disse: “C’è una trappola per topi in casa!”. Il maiale simpatizzò ma disse: “Sono molto dispiaciuto, Signor Topo, ma non posso far molto altro che pregare. Può star certo che la terrò presente nelle mie preghiere.”
    Il topo si voltò verso la mucca. La mucca disse: “Accidenti, Signor Topo. Sono spiacente per lei, ma è difficile che io riesca ad infilare il mio naso nella trappola. E’ un problema suo.”
    Così il topo tornò nella casa, a testa bassa e triste, per fronteggiare la trappola solo soletto.
    Quella stessa notte, si sentì un suono nella casa, come il rumore di una trappola che scatta sulla preda.
    La moglie del contadino corse a vedere cosa aveva catturato. Nel buio, non vide che era un serpente velenoso la cui coda era rimasta nella trappola. Il serpente morse la donna. Il contadino la portò all’ospedale e quando la riportò a casa aveva la febbre.
    Chiunque sa che quando si ha la febbre fa molto bene prendere del brodo di gallina. Così il contadino portò la sua accetta nell’aia per preparare l’ingrediente principale del brodo.
    Ma la moglie continuava a star male e così amici e vicini vennero per stare con lei ad ogni ora del giorno e della notte. Per dare loro da mangiare, il contadino uccise il maiale. La moglie del contadino non migliorò ed un giorno morì.
    Vennero così tante persone al funerale, che il contadino dovette macellare la mucca per fornire sufficiente carne per tutti i convenuti.
    " E se scruti a lungo un abisso, anche l’abisso scruterà dentro di te" Nietzsche


    dai un'occhiata a questo sito www.altrapsicologia.it

    per usufruire del servizio contattare la scrivente per pattuire il compenso

  13. #13
    Partecipante Esperto L'avatar di tatee
    Data registrazione
    21-10-2004
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    497

    Riferimento: decreto brunetta

    Il decreto brunetta manda a casa i milioni di precari, compresa me, che aspettavano di essere stabilizzati dalla pubblica amministrazione.
    Da gennaio quindi non solo non avrò più uno schifo di contratto a co.co.pro ma sarò disoccupata!
    Grazie brunetta!
    Datemi libri, frutta, vino francese, un buon clima e un po' di musica fuori dalla porta, suonata da qualcuno che non conosco.
    Keats

  14. #14
    Partecipante Esperto L'avatar di irlanda
    Data registrazione
    23-11-2003
    Messaggi
    253

    Riferimento: decreto brunetta

    Citazione Originalmente inviato da ghiretto Visualizza messaggio
    Dunque il concetto, mi pare di capire, è che siccome non sono in grado di controllare chi è davvero malato e chi finge di esserlo puniamo tutti così nel mucchio i veri danneggiati sono i malati veri che oltre al danno alla salute, hanno guadagnato gli arresti di 11 ore in casa e la trattenuta economica sulla busta paga. Bell'esempio di società civile.

    E' una ruota che gira, quando avranno finito di spremere gli statali si inizierà con altri... ma noi siamo il paese del "finché non tocca a me" come insegna l'aneddoto...


    Un topo guardò nella fessura del muro per vedere il contadino e la moglie aprire un pacco. “Quale cibo potrebbe contenere quel pacco?”
    Il topo scoprì che nel pacco c’era una trappola per topi e ne fu devastato.
    Tornando nell’aia, il topo volle avvisare tutti gli animali: “C’è una trappola per topi nella casa! C’è una trappola per topi nella casa!”
    La gallina iniziò a chiocciare e raspare in terra e disse: “Signor Topo, posso capire che questa sia una grave preoccupazione per lei ma non ha conseguenze su di me. Non me ne importa molto.”
    Il topo si voltò verso il maiale e gli disse: “C’è una trappola per topi in casa!”. Il maiale simpatizzò ma disse: “Sono molto dispiaciuto, Signor Topo, ma non posso far molto altro che pregare. Può star certo che la terrò presente nelle mie preghiere.”
    Il topo si voltò verso la mucca. La mucca disse: “Accidenti, Signor Topo. Sono spiacente per lei, ma è difficile che io riesca ad infilare il mio naso nella trappola. E’ un problema suo.”
    Così il topo tornò nella casa, a testa bassa e triste, per fronteggiare la trappola solo soletto.
    Quella stessa notte, si sentì un suono nella casa, come il rumore di una trappola che scatta sulla preda.
    La moglie del contadino corse a vedere cosa aveva catturato. Nel buio, non vide che era un serpente velenoso la cui coda era rimasta nella trappola. Il serpente morse la donna. Il contadino la portò all’ospedale e quando la riportò a casa aveva la febbre.
    Chiunque sa che quando si ha la febbre fa molto bene prendere del brodo di gallina. Così il contadino portò la sua accetta nell’aia per preparare l’ingrediente principale del brodo.
    Ma la moglie continuava a star male e così amici e vicini vennero per stare con lei ad ogni ora del giorno e della notte. Per dare loro da mangiare, il contadino uccise il maiale. La moglie del contadino non migliorò ed un giorno morì.
    Vennero così tante persone al funerale, che il contadino dovette macellare la mucca per fornire sufficiente carne per tutti i convenuti.
    Quoto in pieno!

  15. #15
    Postatore Epico L'avatar di Arte1misia
    Data registrazione
    29-06-2007
    Residenza
    Trieste
    Messaggi
    7,818

    Riferimento: decreto brunetta

    Citazione Originalmente inviato da piccirilla Visualizza messaggio
    non credo che questo decreto sia una vergogna,ma una manovra necessaria per punire quei casi davvero VERGOGNOSI di gente che timbrava e spariva,o si andava a fare le regate,le vacanze nei casi piu' estremi,o nei casi ,chiamiamoli soft,la spesa,spese nei negozi,etc etc.
    se gli italiani fossero meno "se posso fottere ti fotto,tanto non rischio niente",forse questo decreto non ci sarebbe stato,ma siccome siamo un popolo di furbetti,allora ben ci stia.
    i dati fin 'ora parlano chiaro,come mai tanti assenteisti in meno?
    forse perchè cominciano a spaventarsi davvero di perdere il posto di lavoro?
    io sono favorevole.
    non si puo' avere sempre la moglie piena e la botte ubriaca.e fin 'ora hanno bevuto tutti e anche tanto,è finita la pacchia.
    rifavorevole.

    p.s. hitler non ha sterminato solo ebrei,ma prigionieri politici italiani e non solo,zingari,handicappati,omosessuali,storpi,e la lista sarebbe troppo lunga.
    Guarda che il decreto riguarda le assenze per malattia
    quelli che timbrano e si eclissano NON saranno controllati
    esattamente come ora
    però l'esborso per finanziare i controlli dei medici sarà enorme
    e chi pensi che lo pagherà???

    Io non dico che la gente deve fare la malattia finta
    per carità
    ma questa mi sembra una delle altre leggi e leggine
    buttate su

    cominciamo a ridurre le spede per e dei parlamentari , le loro esenzioni (auto, treno, cinema, albergo) in altre nazioni i re vanno in bici per risparmiare...
    tagliamo le provincie
    che spesso intralcaino i comuni e le regioni
    e sono un doppione inutile
    o melgio buono solo per rimbalzare le competenze...
    invece di passare sempre dal povero ortolano che forse non ne può più del cetriolo!!!
    Nicoletta
    Odio essere bipolare. È fantastico!
    via largofactotum su tumblr

    su anobii http://www.anobii.com/nicoletta/books

    La forza non viene dal vigore fisico. Viene da una volontà indomabile.
    M. Gandhi
    Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre.
    M. K. Gandhi



    >>>>>la mia playlist<<<<<

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy