• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 9 di 9

Discussione: magellano vs optimist

  1. #1
    Partecipante Assiduo L'avatar di Tottola1
    Data registrazione
    22-06-2007
    Residenza
    Nord Italia
    Messaggi
    249

    magellano vs optimist

    Ciao a tutti, mi interesserebbe acquistare un test di orientamento per la scuola media, sono indecisa fra il magellano junior e l'optimist, quale mi consigliereste?

    Un'altra cosa...più "materiale": ho dato un'occhiata ai costi sul sito delle Organizzazioni Speciali, e ho visto che il magellano costa 25 euro...mi sembra pochino visti i costi medi dei test, QUAL é L'INGHIPPO???Sapete mica se è il prezzo del test per ogni singola somministrazione?

    Grazie a tutti!

  2. #2
    Partecipante Assiduo L'avatar di Tottola1
    Data registrazione
    22-06-2007
    Residenza
    Nord Italia
    Messaggi
    249

    Riferimento: magellano vs optimist

    Già che ci sono vi chiedo un'altra cosa...qualcuno conosce la BPA (batteria prove attitudinali) di Castelli Mancinelli e Ramella? Opinioni in merito?Grazie ancora

  3. #3
    Partecipante Affezionato L'avatar di a.mokuren
    Data registrazione
    06-10-2007
    Residenza
    vicenza
    Messaggi
    70

    Riferimento: magellano vs optimist

    Citazione Originalmente inviato da Tottola1 Visualizza messaggio
    Ciao a tutti, mi interesserebbe acquistare un test di orientamento per la scuola media, sono indecisa fra il magellano junior e l'optimist, quale mi consigliereste?

    Un'altra cosa...più "materiale": ho dato un'occhiata ai costi sul sito delle Organizzazioni Speciali, e ho visto che il magellano costa 25 euro...mi sembra pochino visti i costi medi dei test, QUAL é L'INGHIPPO???Sapete mica se è il prezzo del test per ogni singola somministrazione?

    Grazie a tutti!
    l'inghippo è proprio quello che dici tu: costa 25 euro a cd per ogni alunno. quindi dipende dal numero degli alunni.

    sono interessata anche io a saperne di + sull'optimist.. Ci diamo una mano a vicenda per favore?? Io ne so poco niente.. tu hai qualche info?

  4. #4
    Partecipante Assiduo L'avatar di Tottola1
    Data registrazione
    22-06-2007
    Residenza
    Nord Italia
    Messaggi
    249

    Riferimento: magellano vs optimist

    Citazione Originalmente inviato da a.mokuren Visualizza messaggio
    l'inghippo è proprio quello che dici tu: costa 25 euro a cd per ogni alunno. quindi dipende dal numero degli alunni.

    sono interessata anche io a saperne di + sull'optimist.. Ci diamo una mano a vicenda per favore?? Io ne so poco niente.. tu hai qualche info?
    ciao e grazie per la risposta

    Purtroppo le info che possiedo sull'optimistic sono solo quelle che si possono trovare sul sito delle o.s., speravo appunto di trovare qualche risposta sul forum, cmq se dovessi trovare delle informazioni più precise te le dico subito

    Già che ci sono ti chiedo un'altra cosa:mi hanno parlato della batteria BPA di Castelli Mancinelli Ramella, sarebbe adatta alla valutazione psicoattitudinale dei ragazzini delle medie.Purtroppo però anche di questa so poco niente,ne hai mai sentito parlare?

  5. #5
    Partecipante Affezionato L'avatar di a.mokuren
    Data registrazione
    06-10-2007
    Residenza
    vicenza
    Messaggi
    70

    Riferimento: magellano vs optimist

    Sì, qualcosa ho sentito.. Diciamo che andrebbe utilizzata in sinergia con altre risorse.. è proprio questo il punto: non voglio far fare ai ragazzini ore e ore di assurdi test per saper loro dire se va meglio il liceo classico al posto del liceo linguistico. ai miei tempi feci un test di oltre 4 ore e mezza, in un'associazione che faceva solo orientamento.. c'era di tutto (per quel che posso ricordare) col risultato... che mi dissero che potevo fare quello che volevo dato che non avrei avuto alcun problema. così i miei mi spinsero a fare il liceo classico ti lascio solo immaginare le mie difficoltà col greco...

    quindi io cercavo un test che potesse essere di rapida somministrazione, di facile lettura e molto indicativo circa le reali attitudini dei ragazzini. in modo da poterli indirizzare, ma lasciar loro la scelta finale.. ovviamente...

  6. #6
    Partecipante Affezionato L'avatar di a.mokuren
    Data registrazione
    06-10-2007
    Residenza
    vicenza
    Messaggi
    70

    Riferimento: magellano vs optimist

    ho appena trovato qst lista..
    nessuno ci può aiutare????

    Elenco test
    IIP - Inventario degli Interessi Professionali (Kuder)

    MV 70 - Inventario d'Interessi Professionali

    OPTIMIST - Portfolio per l'orientamento dagli 11 ai 14 anni

    CLIPPER - Portfolio per l'orientamento dai 15 ai 19 anni

    SDS - Self Directed Search - Forma R(STARTER KIT)

    SDS - Self Directed Search - Forma R

    MAGELLANO - Orientamento scelte scolastico-professionali (MANUALE)

    MAGELLANO – Orientamento scelte scolastico-professionali (CD web)

    MAGELLANO - Orientamento scelte scolastico-profess (CD JUONIOR)

    GOFER - Un corso per imparare a decidere

  7. #7
    Partecipante Affezionato L'avatar di a.mokuren
    Data registrazione
    06-10-2007
    Residenza
    vicenza
    Messaggi
    70

    Riferimento: magellano vs optimist

    Articolo che parla di test, tra cui OPTIMIST e MAGELLANO.

    ...Cosa misurano questi profili? Risponde Soresi, che di Magellano e Optimist è autore: "L'attitudine al ragionamento verbale, numerico, astratto, spaziale e meccanico, ma anche i valori e gli interessi professionali e culturali, la qualità della vita e caratteristiche di personalità come le abilità sociali, la dimensione di indecisione, le strategie di problem solving e di interpretazione degli eventi. E, naturalmente, la motivazione: è uno degli elementi più predittivi per il successo del giovane". Insomma, sui banchi come in ufficio non bastano le capacità cognitive, ma occorre una misura di adattamento all'ambiente, la famosa intelligenza relazionale. E non ci stupiremmo se finisse con il rientrare persino tra i requisiti delle prove di accesso all'Università. Spiega Lucia Giossi, docente di Psicologia del lavoro e responsabile dell'équipe di organizzazione dei test di selezione all'Università Cattolica di Milano: "Oggi le facoltà a numero chiuso impiegano test attitudinali, accanto a domande di cultura di base, specifiche per l'orientamento scelto. La valutazione della personalità, che si comincia a impiegare nell'accesso ai corsi di laurea per assistenti sociali, sarebbe un'utile aggiunta, ma per ora è inattuabile, dati i grandi numeri con cui ci troviamo a lavorare". Hannibal non ci sta: l'uomo è più complesso di così In futuro si vedrà. Di certo la marcia dei test non accenna a fermarsi. Dice Soresi (e concordano gli altri intervistati): "Operazioni di valutazione saranno all'ordine del giorno". In alcuni contesti, una maggiore scrematura non guasterebbe ("Perché la selezione di magistrati e insegnanti non prevede assessment di personalità?", si chiede Carelli). In linea di massima, però, la prospettiva è inquietante. A preoccupare non è lo scarso aggiornamento o l'offerta limitata di alcuni tipi di test (la mancanza di un contributo sostanziale italiano ci costringe ad adattare strumenti d'importazione). Né il margine di errore, che è calcolato (Gallo: "L'affidabilità dei test validati supera il 90%: merito delle scale "di consistenza" e "di lie", che permettono all'esaminatore di smascherare chi falsifica la prova, anche inconsciamente"). Il problema non è neanche l'occasionale divergenza tra le qualità rilevate e il loro riconoscimento sociale (Soresi: "In alcuni casi, alla flessibilità cognitiva si preferisce la capacità di attenersi alle richieste e di adattarsi a condizioni predefinite"). Né lo spettro della discriminazione (Gallo: "I test, di per sé, non sono buoni né cattivi; dipende da chi li applica"). Il vero problema è la presunzione di comprendere l'uomo. "Crede davvero di sezionarmi con un piccolo strumento spuntato?": così, nel Silenzio degli innocenti, Hannibal Lecter spiegava a Clarice Starling il rifiuto di sottoporsi a un esame. Basta la somma di cento prove, per quanto specifiche, a descrivere me e voi? Se lo chiedevano già nel Sessantotto. Da allora, è vero, i test sono progrediti; e un'ulteriore garanzia viene dal colloquio, che resta fondamentale. "Comunque", commenta Soresi, "è difficile che i nostri strumenti possano cogliere in toto la complessità dell'uomo". Il dubbio, insomma, rimane. E, secondo Soresi, "rimarrà in eterno".

  8. #8
    Partecipante Assiduo L'avatar di Tottola1
    Data registrazione
    22-06-2007
    Residenza
    Nord Italia
    Messaggi
    249

    Riferimento: magellano vs optimist

    eh...ho fatto il liceo classico anch'io....capisco benissimo.

    Sì, anch'io sono dell'idea che sia inutile somministrare 2000 test,anche perchè sono convinta che la fase centrale del processo di orientamento sia costituita sempre e comunque da colloquio col ragazzino, pensavo comunque ad una batteria psicoattitudinale abbastanza agevole da utilizzare come punto di partenza.

    graziedelle preziose informazioni

  9. #9
    Matricola
    Data registrazione
    18-02-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    23

    Riferimento: magellano vs optimist

    Per caso avete acquistato uno dei due test? Sono molto interessata anch'io!

Privacy Policy