• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 5 di 5
  1. #1
    Partecipante Esperto L'avatar di fiorella81
    Data registrazione
    29-04-2005
    Residenza
    napoli
    Messaggi
    299

    Difficoltà con una bimba

    Salve!Sono una giovane psicologa e vorrei dei consigli.In settimana vedrò una bimba di 5 anni.Vi racconto un po' la sua storia.La mamma incinta agennaio,al settimo mese di gravidanza,ha scoperto che il bimbo che portava in grembo era(ed è) idrocefalo,trascorrere tra parto e degenza del bambino 2 mesi in ospedale in una città non sua e la bambina in questo periodo ha visto poco la mamma ed è vissuta con i nonni.Tornata a casa,madre bambino e padre,la famiglia si è riunita,purtroppo per poco,in quanto il bambino ha continui ricoveri.La bambina trascorre il suo tempo con i nonni,vede poco i genitori e inizia ad essere nervosa.
    La madre,che in questi giorni è tornata a casa,mi ha chiesto aiuto,non sa come comportarsi,la bambina per un non nulla grida,piange.
    Cosa fare?
    fiofio

  2. #2
    Partecipante Affezionato L'avatar di bluandblu
    Data registrazione
    28-11-2007
    Messaggi
    102

    Riferimento: Difficoltà con una bimba

    Citazione Originalmente inviato da fiorella81 Visualizza messaggio
    Salve!Sono una giovane psicologa e vorrei dei consigli.In settimana vedrò una bimba di 5 anni.Vi racconto un po' la sua storia.La mamma incinta agennaio,al settimo mese di gravidanza,ha scoperto che il bimbo che portava in grembo era(ed è) idrocefalo,trascorrere tra parto e degenza del bambino 2 mesi in ospedale in una città non sua e la bambina in questo periodo ha visto poco la mamma ed è vissuta con i nonni.Tornata a casa,madre bambino e padre,la famiglia si è riunita,purtroppo per poco,in quanto il bambino ha continui ricoveri.La bambina trascorre il suo tempo con i nonni,vede poco i genitori e inizia ad essere nervosa.
    La madre,che in questi giorni è tornata a casa,mi ha chiesto aiuto,non sa come comportarsi,la bambina per un non nulla grida,piange.
    Cosa fare?
    Ciao Fiorella
    è chiaro che la bambina con il suo comportamento esprime il suo disagio personale e quello che avverte negli altri che la circondano e quindi tralascio tutte le considerazioni su questi aspetti che sicuramente avrai già fatto.
    Suggerire cosa fare non è facile, ma mi vengono in mente delle domande:
    alla bambina è stato spiegato cosa accade?
    i genitori riescono ad organizzare spazi e tempi riservati solo alla bambina?
    Com'è stata e com'è la relazione con i nonni?
    Qual è il vissuto dei genitori di fronte a questa drammatica situazione? Cosa pensano? Cosa sentono? Come vedono il tempo futuro riguardo a questa situazione?
    Secondo me sarebbe importante indagare questi aspetti, e se hai previsto incontri con questa bambina credo che sarebbe molto utile fare emergere le sue emozioni attraverso giochi con personaggi.
    Buon lavoro

    B&B

  3. #3
    Partecipante Esperto L'avatar di fiorella81
    Data registrazione
    29-04-2005
    Residenza
    napoli
    Messaggi
    299

    Riferimento: Difficoltà con una bimba

    Non è stato spiegato tutto alla bambina ma sa che il fratellino non sta bene e lei un giorno ha esclamato "vai mamma ho capito che Francesco non sta bene e ha bisogno di te.
    Ha anche chiesto se quando era piccola ha anche lei subito tutto ciò e stava in ospedale ed è stata tranquillizzata su ciò.
    I genitori quando sono in ospedale si alternano per stare con la bambina ma comunque in casa si respira un'aria non sana.
    La maggior parte del tempo la trascorrere con i nonni che inizia a non tollerare più,prima stravedeva per loro.
    Il mese di agosto per 15 giorni i nonni la porteranno a mare,secondo è il caso?io ho paura che possa vivere un nuovo abbandono.
    I genitori sono disperati per il piccolo,vivono momenti di angoscia anche perchè subisce continue operazione e ogni volta non si sa se ne uscirà vivo dalla sala operatoria.La mamma vive un senso di colpa e cerca di non far crollare il marito.
    fiofio

  4. #4
    Partecipante Affezionato L'avatar di bluandblu
    Data registrazione
    28-11-2007
    Messaggi
    102

    Riferimento: Difficoltà con una bimba

    Ciao Fiorella
    Mi spiace molto per questa famiglia...credo siano sofferenze inimmaginabili...il senso di colpa, la paura che il bambino possa morire...
    Certamente i genitori avrebbero bisogno di figure di sostegno con le quali esprimere tutta la loro angoscia ed insieme alle quali trovare la forza di stare davanti all’idea che il loro figlio potrebbe anche morire...anche la bambina credo che viva il timore della “perdita”, perdita dell’affetto dei genitori, perdita del fratellino, senso di colpa perché magari forse non l’avrà desiderato un fratellino e avrà provato gelosia in vari momenti ecc. I bambini come sappiamo spesso si sentono responsabili di quello che accade...e così forse sarebbe meglio chiedere alla bambina cosa preferisce fare se andare con i nonni o stare vicino ai genitori, ma nel secondo caso c’è bisogno senz’altro, secondo me, di una figura, come te ad esempio, che lavori con la bambina, perché, com’è anche comprensibile, i genitori potrebbero non avere sufficienti energie per poter stare con la bambina in modo sereno e rispondere a tutte le domande che senz’altro stanno vorticando nell’animo della piccola.

    Speriamo il meglio. Ciao
    B&B

  5. #5
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    26-07-2003
    Messaggi
    743

    Riferimento: Difficoltà con una bimba

    Non vorrei passare per rompiballe ma non ci sono un pò troppi dati che possono far identificare la famiglia?
    Dato che nel tuo profilo si può leggere la città e che la storia è abbastanza particolare...
    Vimae

Privacy Policy