• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 27
  1. #1

    E' giusta questa bustapaga?

    Ciao a tutti.
    Ho un mio amico che lavora in una ditta come operaio da circa dieci anni ma si lamenta perchè lo stipendio è troppo basso e non ci salta più fuori (come tanti altri italiani suppongo!)
    Nonostante al titolare dell'azienda abbia chiesto più volte l'aumento, questo gli è sempre stato negato ma visto che lo stipendio sembra veramente basso paragonato a quello di altri suoi coetanei, ci si domandava se c'è qualche sistema legale per cercare di farlo lievitare un po, magari rivolgendosi a qualche associazione di categoria.
    Prima di rivolgersi a qualcuno però, vorrei sottoporre alla vostra attenzione la sua busta paga per capire se è tutto in regola.
    Questo ragazzo lavora in una ditta di Reggio Emilia, è nato nel 1974 ed è stato assunto il 03-06-2003 (in realtà era li da prima ma si è fatto licenziare e poi riassumere per riscuotere il TFR e pagare vecchi debiti).
    Allego la scansione della busta paga e rimango speranzoso di avere da voi qualche dritta da potergli passare.
    http://img233.imageshack.us/my.php?i...tapagafik9.jpg
    Un grazie anticipato

    __________________
    Non hai mai visto regali di nozze così! (weddings gifts in inglese), posizionamento sito web, discussioni su torisel temsirolimus

  2. #2
    Matricola L'avatar di julih
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    Palermo
    Messaggi
    24

    Riferimento: E' giusta questa bustapaga?

    Nonostante al titolare dell'azienda abbia chiesto più volte l'aumento, questo gli è sempre stato negato ma visto che lo stipendio sembra veramente basso paragonato a quello di altri suoi coetanei, ci si domandava se c'è qualche sistema legale per cercare di farlo lievitare un po, magari rivolgendosi a qualche associazione di categoria.


    forse ha sbaglio forum......
    cmq a prima vista 1250 per solo giugno con quella qualifica vanno bene.
    se al tuo amico le sembrano poche è meglio che se ne trova un altro di lavoro a posto di andare nei sindacati per far complicare la vita alle persone.
    BUON LAVORO!

  3. #3

    Riferimento: E' giusta questa bustapaga?

    1250 con gli staordinari: la paga netta è 900 e qualcosa..

  4. #4
    Postatore Compulsivo L'avatar di lollypsico
    Data registrazione
    12-02-2008
    Residenza
    dentro un orologeria
    Messaggi
    2,878

    Riferimento: E' giusta questa bustapaga?

    1000 0 1100 euro è la busta paga di un operaio che lavora in una ditta edile..dalle 7.30mfino alle 12.30,un ora di pausa pranzo per poi ricominciare fino alle 16.30...
    una tristezza...anzi che miseria!!!

  5. #5
    Partecipante Assiduo L'avatar di Painkiller79
    Data registrazione
    26-11-2003
    Residenza
    Provincia di Arezzo
    Messaggi
    186

    Riferimento: E' giusta questa bustapaga?

    Sinceramente io l'operaio l'ho fatto fino a 3 anni fa, anche se stagionale, e quella cifra non la prendevo sebbene avvessi i turni di notte e il lavoro festivo.. Comunque basta guardare il ccnl che fissa gli standard minimi del lavoro dipendente per il settore di riferimento (credo sia questo quello in vigore, cmq basta fare una ricerca più approfondita su internet)
    http://www.associazionealar.it/CCNL/...0Terziario.pdf

    Al titolo XXIV - Trattamento Economico è specificato che ad un assunto al IV livello spetta come paga base 1.210 € (credo lorde comunque)

    Da queste poche info non vedo di che lamentarsi... poi se ci sono altre questioni in ballo tipo straordinari non pagati o turni di lavoro è un'altra storia...

    Per inciso, tanti laureati di tutte le facoltà (e pure io) farebbero carte false per avere 1.250 euro al mese.. il problema tanto non mi sembra tanto la busta paga del tuo amico ma la situazione generale del lavoro dipendente in Italia...

  6. #6
    Postatore Compulsivo L'avatar di lollypsico
    Data registrazione
    12-02-2008
    Residenza
    dentro un orologeria
    Messaggi
    2,878

    Riferimento: E' giusta questa bustapaga?

    Citazione Originalmente inviato da Painkiller79 Visualizza messaggio
    Sinceramente io l'operaio l'ho fatto fino a 3 anni fa, anche se stagionale, e quella cifra non la prendevo sebbene avvessi i turni di notte e il lavoro festivo.. Comunque basta guardare il ccnl che fissa gli standard minimi del lavoro dipendente per il settore di riferimento (credo sia questo quello in vigore, cmq basta fare una ricerca più approfondita su internet)
    http://www.associazionealar.it/CCNL/...0Terziario.pdf

    Al titolo XXIV - Trattamento Economico è specificato che ad un assunto al IV livello spetta come paga base 1.210 € (credo lorde comunque)

    Da queste poche info non vedo di che lamentarsi... poi se ci sono altre questioni in ballo tipo straordinari non pagati o turni di lavoro è un'altra storia...

    Per inciso, tanti laureati di tutte le facoltà (e pure io) farebbero carte false per avere 1.250 euro al mese.. il problema tanto non mi sembra tanto la busta paga del tuo amico ma la situazione generale del lavoro dipendente in Italia...
    beh questo è quanto prendeva il mio boy...e quanto prende attualmente il padre....forse è perchè siamo in sardegna????

  7. #7
    Partecipante Assiduo L'avatar di Painkiller79
    Data registrazione
    26-11-2003
    Residenza
    Provincia di Arezzo
    Messaggi
    186

    Riferimento: E' giusta questa bustapaga?

    Non credo che dipenda dalla Sardegna il fatto è che le paghe sono basse in generale e dipendono in primis da quanto stabilito dal contratto nazionale collettivo, anche un laureato assunto nel settore terziario (quindi stesso ccnl), full time e a tempo indeterminato non prenderà più di 1000-1200 €...in qualsiasi parte d'Italia...tenendo conto di incentivi aziendali e della contrattazione locale...

  8. #8

    Riferimento: E' giusta questa bustapaga?

    eh, si, qua di regola si prende di più... ma si spende anche molto di più perchè la vita è più cara...

  9. #9

    Riferimento: E' giusta questa bustapaga?

    morale: meglio lavorare al sud o nelle isole (sempre che lo si trovi...)
    si risparmia anche sulle vacanze...

  10. #10
    Postatore Compulsivo L'avatar di lollypsico
    Data registrazione
    12-02-2008
    Residenza
    dentro un orologeria
    Messaggi
    2,878

    Riferimento: E' giusta questa bustapaga?

    beh in ogni caso è una miseria comunque...con l'euro anche in sardegna il costo della vita è lievitato,mentre gli stipendi sono rimasti invariati..
    comunque il lavoro da manovale assieme al lavoro in miniera è tra i più pesanti,e una simile paga associato ad un lavoro che non ti gratifica anzi che ti umiglia sotto il sole e la pioggia rimane pur sempre una vergogna...considerando il forte potere degli imprenditori che minacciano di licenziarti un momento all'altro senza motivo(e oggi possono farlo..grazie alla legge che ormai fonda il lavoro sui contratti a tempo indeterminato e sui licenziamenti con rinnovo di personale specie nelle ditte) all'operaio non rimane che svolgere un lavoro senza sicurezze sul posto di lavoro (molte morti bianche a mio parere non sono dovuti solo ad atti di irresponsabilità,ma anche a lavori svolti senza sicurezza pur di non essere licenziati),senza garanzie per il futuro(beh ormai ogni lavoro è precario) pur di portare la pagnocchia a casa...molto deprimente..
    questo lavoro fatto di fisicità che ti riduce ad essere un mulo e a sentirti una nullità lo sento vicino...vedo e sento chi lo svolge e mi basta

  11. #11
    Partecipante Assiduo L'avatar di Painkiller79
    Data registrazione
    26-11-2003
    Residenza
    Provincia di Arezzo
    Messaggi
    186

    Riferimento: E' giusta questa bustapaga?

    Citazione Originalmente inviato da lollypsico Visualizza messaggio
    beh in ogni caso è una miseria comunque...con l'euro anche in sardegna il costo della vita è lievitato,mentre gli stipendi sono rimasti invariati..
    comunque il lavoro da manovale assieme al lavoro in miniera è tra i più pesanti,e una simile paga associato ad un lavoro che non ti gratifica anzi che ti umiglia sotto il sole e la pioggia rimane pur sempre una vergogna...considerando il forte potere degli imprenditori che minacciano di licenziarti un momento all'altro senza motivo(e oggi possono farlo..grazie alla legge che ormai fonda il lavoro sui contratti a tempo indeterminato e sui licenziamenti con rinnovo di personale specie nelle ditte) all'operaio non rimane che svolgere un lavoro senza sicurezze sul posto di lavoro (molte morti bianche a mio parere non sono dovuti solo ad atti di irresponsabilità,ma anche a lavori svolti senza sicurezza pur di non essere licenziati),senza garanzie per il futuro(beh ormai ogni lavoro è precario) pur di portare la pagnocchia a casa...molto deprimente..
    questo lavoro fatto di fisicità che ti riduce ad essere un mulo e a sentirti una nullità lo sento vicino...vedo e sento chi lo svolge e mi basta
    Giuro che non voglio essere polemico.. ma il lavoro a tempo indeterminato è molto tutelato e in caso di riduzione di personale i dipendenti possono anche essere collocati in mobilità.... secondo me il problema non è che esiste il lavoro usurante (quello è sempre esistito ed esisterà finchè non ci saranno dei robot capaci di farlo al posto nostro e allora ci saranno dei nuovi problemi), tra l'altro anche lo stare seduto davanti a uno sportello o ad un monitor è usurante (sentite cosa dicono i medici del lavoro)..


    I veri problemi, seconso me, sono che:
    -il reddito da lavoro dipendente, benchè tutelato e sicuro, è una miseria, sia in assoluto sia che paragonato al costo della vita
    - ci sono troppi co.co.pro. (co.co.co. nel pubblico) che non sono tali ma sono di fatto lavoratori dipendenti (però non ci sono ferie pagate, malattia,tfr,...)
    -poi ce ne sono mille altri da elencare, ciò vuol dire che è proprio un problema italiano che si declina a vari livelli in tutti i settori (i ricercatori all'università che prendono poco più di 1000 € ad es..) che a elencarli non si finisce più....

  12. #12
    Postatore Compulsivo L'avatar di lollypsico
    Data registrazione
    12-02-2008
    Residenza
    dentro un orologeria
    Messaggi
    2,878

    Riferimento: E' giusta questa bustapaga?

    tranquillo per me stai solo dicendo cose costruttive,non le condivido tutte come dire che il lavoro a tempo inderteminato non è un problemaccio...boh sarà che sudo con mio padre ogni anno per paura che non li rinnovino il contratto...ma in generale il precariato ora più che mai non è assenza di lavoro,ma è lavorare per essere tagliati fuori da un momento all'altro oppure lavorare con il punto interrogativo..il discorso è:fuori uno,se ne introduce uno nuovo!!!...senza un lavoro fisso,un entrata fissa a fine mese ti sogni i prestiti e i progetti futuri...questo stato ci mette in condizione di poterci immaginare in miseria da un momento all'altro...

  13. #13
    Partecipante Assiduo L'avatar di Painkiller79
    Data registrazione
    26-11-2003
    Residenza
    Provincia di Arezzo
    Messaggi
    186

    Riferimento: E' giusta questa bustapaga?

    Il lavoro a tempo indeterminato non va rinnovato una volta che si è firmato..è il contratto a tempo determinato che si rinnova ad ogni scadenza (credo ci sia un limite però), e se è una cosa sistematica naturalmente è un'aberrazione poichè se si rinnova vuol dire che quel lavoro dipendente non è più urgente e/o contestuale a qualcosa ma permanente all'interno dell'organizzazione e quindi andrebbe tramutato a tempo indeterminato.... anche se purtroppo in molti fanno così (imprenditori e cooperative sociali)... la regola generale (per le aziende sopra i 15 dipendenti credo) è che il posto di lavoro a tempo indeterminato si perde solo se si fa qualcosa di grosso, se (ahimè) ci hanno fatto firmare una lettera in bianco di dimissioni, se vi è crisi e l'organizzazione deve chiudere o ridurre il personale... non dico che bisogna fare i salti di gioia ma da precario se guardo chi ha un contratto full-time a tempo indeterminato io mi sento molto, ma molto meno tutelato...(in compenso non devo strisciare il badge... )

  14. #14
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140

    Riferimento: E' giusta questa bustapaga?

    sinceramente anch'io quando ho visto 1250 ho sbavato alla grande... fossero anche 900-1000, di questi tempi c'è da sbavare lo stesso, con tanto di contratto da operaio dipendente . E' davvero incredibile come differisce la percezione individuale!!! Mi sembra di ricordare l'esperimento che hanno spiegato ai tempi dell'esame di psicologia della percezione, del New look of perception, la stessa moneta un bambino povero la vedeva enormente grande e un bambino ricco enormemente piccola

  15. #15
    Postatore Compulsivo L'avatar di lollypsico
    Data registrazione
    12-02-2008
    Residenza
    dentro un orologeria
    Messaggi
    2,878

    Riferimento: E' giusta questa bustapaga?

    beh non trascuriamo la soggettività:se questi mille euro è da una vita che li guadagna un uomo che a stento non riesce a far vivere una famigliola di ben 5 persone è ben diverso rispetto alla percezione di un giovanotto che come sfizio ha quello di guadagnare 1000 euro per divertirsi e bla bla...

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy