• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 8 di 8
  1. #1
    Partecipante L'avatar di __vale__
    Data registrazione
    29-10-2006
    Residenza
    ...
    Messaggi
    32

    Psicologia dello sviluppo, e poi?

    spero di non aver aperto un thread nella sezione sbagliata.

    a ottobre comincio la specialistica in bicocca, a milano, e sono indecisa tra Psicologia dello sviluppo e dei processi educativi e Psicologia Clinica.
    mi piace molto il piano di studi di sviluppo, e vorrei poi occuparmi di disturbi di apprendimento, ma ho paura di specializzarmi in un ambito un po' troppo ristretto, rispetto alla preparazione che potrebbe darmi la specialistica in clinica.

    cosa faccio??? che dubbi!!!!

    qualcuno ha qualche esperienza e può consigliarmi?? pro-contro?
    GRAZIE!!!!

  2. #2
    Partecipante L'avatar di __vale__
    Data registrazione
    29-10-2006
    Residenza
    ...
    Messaggi
    32

    Riferimento: Psicologia dello sviluppo, e poi?

    nessuno??

  3. #3
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140

    Riferimento: Psicologia dello sviluppo, e poi?

    la mia specialistica (Roma) è incentrata sull'apprendimento e sui disturbi e si poteva scegliere o questa o quella clinica, un po' come da te...sinceramente come sbocchi nel privato non ne vedo molti, perché dalle mie parti, se un bambino viene "sospettato" di dsa (con diagnosi "a occhio", dalle maestre ), viene inviato di default alla asl. Se la asl, come succede spesso, fa un corposo percorso diagnostico, ma alla fine ti lascia in mano con una diagnosi e poi non cura molto l'aspetto riabilitativo, nel privato vanno dai logopedisti. E cmq sono casi rari, il disturbo che viene diagnosticato/affrontato di più è l'adhd...consapevole di questo, ho scelto lo stesso questo percorso, perché quello clinico era troppo ripetitivo, non ne potevopiù di ripetere le stesse cose, e poi cmq ho pensato che è sempre una competenza specifica, la triennale mi ha dato le basi generali ma dalla specialistica ho preferito qualcosa di più specifico, anche se poco spendibile ...non so, è diffiicle scegliere solo in base ai possibili sbocchi...a me questo percorso è piaciuto, interessante e abbastanza formativo, certo non sufficiente a intervenire, anzi non me la sentirei assolutissimamente ...non credo che mi porterà molto lavorativamente, però lo rifarei!!!

  4. #4
    Partecipante L'avatar di __vale__
    Data registrazione
    29-10-2006
    Residenza
    ...
    Messaggi
    32

    Riferimento: Psicologia dello sviluppo, e poi?

    Citazione Originalmente inviato da ste203xx Visualizza messaggio
    la mia specialistica (Roma) è incentrata sull'apprendimento e sui disturbi e si poteva scegliere o questa o quella clinica, un po' come da te...sinceramente come sbocchi nel privato non ne vedo molti, perché dalle mie parti, se un bambino viene "sospettato" di dsa (con diagnosi "a occhio", dalle maestre ), viene inviato di default alla asl. Se la asl, come succede spesso, fa un corposo percorso diagnostico, ma alla fine ti lascia in mano con una diagnosi e poi non cura molto l'aspetto riabilitativo, nel privato vanno dai logopedisti. E cmq sono casi rari, il disturbo che viene diagnosticato/affrontato di più è l'adhd...consapevole di questo, ho scelto lo stesso questo percorso, perché quello clinico era troppo ripetitivo, non ne potevopiù di ripetere le stesse cose, e poi cmq ho pensato che è sempre una competenza specifica, la triennale mi ha dato le basi generali ma dalla specialistica ho preferito qualcosa di più specifico, anche se poco spendibile ...non so, è diffiicle scegliere solo in base ai possibili sbocchi...a me questo percorso è piaciuto, interessante e abbastanza formativo, certo non sufficiente a intervenire, anzi non me la sentirei assolutissimamente ...non credo che mi porterà molto lavorativamente, però lo rifarei!!!
    grazie! alla fine penso che deciderò di seguire quello che mi piace realmente...

  5. #5
    Partecipante L'avatar di __vale__
    Data registrazione
    29-10-2006
    Residenza
    ...
    Messaggi
    32

    Riferimento: Psicologia dello sviluppo, e poi?

    posso fare un'altra domanda?
    ma i vari ambiti di intervento delle varie figure professionali dove posso trovarli? perchè non capisco le differenze tra ambito clinico e sviluppo... cioè... il laureato in psicologia dello sviluppo e dell'educazione può fare normalmente diagnosi, lavoro testistico, training ecc??
    perchè non ci sono distinzioni nell'albo, no?


    AIUTOOO!!

  6. #6
    Partecipante L'avatar di __vale__
    Data registrazione
    29-10-2006
    Residenza
    ...
    Messaggi
    32

    Riferimento: Psicologia dello sviluppo, e poi?

    Citazione Originalmente inviato da __vale__ Visualizza messaggio
    posso fare un'altra domanda?
    ma i vari ambiti di intervento delle varie figure professionali dove posso trovarli? perchè non capisco le differenze tra ambito clinico e sviluppo... cioè... il laureato in psicologia dello sviluppo e dell'educazione può fare normalmente diagnosi, lavoro testistico, training ecc??
    perchè non ci sono distinzioni nell'albo, no?


    AIUTOOO!!

    ma nessuno lo sa?!?

  7. #7
    Partecipante Affezionato L'avatar di a.mokuren
    Data registrazione
    06-10-2007
    Residenza
    vicenza
    Messaggi
    70

    Riferimento: Psicologia dello sviluppo, e poi?

    La laurea di 5 anni, sia vecchio ordinamento che nuovo ordinamento permette a qualsiasi laureato in psicologia (clinica, dello sviluppo, ecc) di utilizzare test, fare diagnosi ecc. Non è specificato nulla all'interno dell'ordine degli psy perchè la laurea è equivalente. chiaramente un clinico dovrebbe faticare nel diagnosticare un disturbo dell'apprendimento in un bambino e uno psy dello sviluppo dovrebbe faticare nel diagnosticare una depressione maggiore in un adulto.

  8. #8
    Partecipante L'avatar di __vale__
    Data registrazione
    29-10-2006
    Residenza
    ...
    Messaggi
    32

    Riferimento: Psicologia dello sviluppo, e poi?

    Citazione Originalmente inviato da a.mokuren Visualizza messaggio
    La laurea di 5 anni, sia vecchio ordinamento che nuovo ordinamento permette a qualsiasi laureato in psicologia (clinica, dello sviluppo, ecc) di utilizzare test, fare diagnosi ecc. Non è specificato nulla all'interno dell'ordine degli psy perchè la laurea è equivalente. chiaramente un clinico dovrebbe faticare nel diagnosticare un disturbo dell'apprendimento in un bambino e uno psy dello sviluppo dovrebbe faticare nel diagnosticare una depressione maggiore in un adulto.
    grazie, sei stata gentilissima e mi hai tolto un dubbio gigante che avevo!
    finalmente adesso sono più tranquilla!!

Privacy Policy