• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 22

Discussione: musica e schizofrenia

  1. #1
    petite phrase
    Ospite non registrato

    musica e schizofrenia

    Sono sicuro che l'argomento è già stato trattato con competenza, quindi spero di trovare qui segnalazioni, commenti e consigli. (Io non sono psicologo)

    Possibili percorsi di discussione:

    - Musicisti storici con questa patologia
    - Utilizzazione della musica in terapia
    - Il tema del "doppio" nel processo creativo-comunicativo
    - L'ascolto "schizofrenico": come orientarsi di fronte alla sovraesposizione agli stimoli musicali della nostra epoca?
    - Varie ed eventuali...

    Ringrazio anticipatamente coloro che vorranno partecipare.


    esarhp etitep

  2. #2
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724

    Riferimento: musica e schizofrenia

    Ciao! Purtroppo non ho molto tempo per scrivere, e l'argomento è vastissimo.

    Musicisti storici schizofrenici? Sinceramente non lo so. Schumann non stava bene ma io non direi che era propriamente schizofrenico... anche se è vero che ha avuto allucinazioni musicali (e non). Ma giusto quelle!
    Tu parli di "doppio"... è vero che lui si firmava con diversi pseudonimi ma non mi sembra grave. E comunque allora non è schizofrenia, ma per l'appunto sdoppiamento di personalità...

    Riguardo alla musicoterapia ti so dire poco in realtà. Io mi interesso soprattutto dei risvolti neurologici.

    Per il resto, spero di avere tempo di scrivere di più prossimamente
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  3. #3
    Styrofoam Crown L'avatar di Grace
    Data registrazione
    22-03-2007
    Residenza
    Sulla Mia Strada
    Messaggi
    4,926
    Blog Entries
    3

    Riferimento: musica e schizofrenia

    Riguardo i musicisti storici con questa patologia,ho conosciuto la storia di David Helfgott tramite il film "Shine",è un grandissimo pianista australiano.

    Home Page of David Helfgott
    questo è il sito ufficiale,in inglese

    per un sunto più semplice ti rimando a Wikipedia
    Shine (film - Wikipedia)

    e se ne volessi discutere...son qua!
    Ultima modifica di Grace : 27-06-2008 alle ore 00.34.13

    UNBELIEVABLE..I was surprised..I was surprised..I'm still surprised
    17 Luglio 2011, Udine
    We're gonna try to remember this picture right here in my mind,when I close my eyes tonight on that pillow..when I look up in the sky,I thank God of what I had here..I'll be thinking of this!
    We're gonna record this moment in time..the night we laid up in the sky of San Siro..at the end of It

    29 Giugno 2013, Milano
    Jon Bon Jovi

  4. #4
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724

    Riferimento: musica e schizofrenia

    L'ho visto anche io il film... pensavo solo ai compositori
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  5. #5
    Styrofoam Crown L'avatar di Grace
    Data registrazione
    22-03-2007
    Residenza
    Sulla Mia Strada
    Messaggi
    4,926
    Blog Entries
    3

    Riferimento: musica e schizofrenia

    ops...scusate se ho frainteso!

    UNBELIEVABLE..I was surprised..I was surprised..I'm still surprised
    17 Luglio 2011, Udine
    We're gonna try to remember this picture right here in my mind,when I close my eyes tonight on that pillow..when I look up in the sky,I thank God of what I had here..I'll be thinking of this!
    We're gonna record this moment in time..the night we laid up in the sky of San Siro..at the end of It

    29 Giugno 2013, Milano
    Jon Bon Jovi

  6. #6
    petite phrase
    Ospite non registrato

    Riferimento: musica e schizofrenia

    Io pensavo soprattutto ai compositori, a quanto c'è di automatico e non controllabile nella pratica compositiva, tanto da creare una sorta di "doppio".
    Per esempio Donatoni soffriva di una pesante depressione, ma il modo in cui scriveva musica, seguendo procedimenti automatici rigorosissimi, la sua maniacalità, mi ha sempre fatto pensare all'autismo. Penso sia molto interessante la lunga intervista contenuta in "Autori Vari/Donatoni" delle EDT

    Quel film non l'ho visto, grazie della segnalazione! Un altro bel personaggio è Charlie Parker...

  7. #7
    petite phrase
    Ospite non registrato

    Riferimento: musica e schizofrenia

    Dalla voce "Coscienza (psichiatria)" di wikipedia:

    "Nel paziente psicotico la separazione fra Io e mondo esterno, che è la normale base dello stato di coscienza, si presenta alterata e si presenta uno stato di discontinuità del rapporto di realtà; nel paziente psicotico in un dato momento tutto quello che riguarda le rappresentazioni mentali del mondo esterno e del mondo interno non sono più su due binari in rapporto uno con l'altro ma su due piani diversi; questo modo di pensare scisso su due piani diversi prende il nome di schizofrenia, dal greco schizo che significa diviso e fren che significa mente.
    Il paziente schizofrenico ha un suo mondo diverso dal mondo reale e ciò è alla base della formazione delirante e di tutta la patologia del paziente schizofrenico.
    Il paziente schizofrenico vive contemporaneamente due situazioni di qualità di coscienza perché vive uno sdoppiamento di personalità ossia una dissociazione della personalità per cui possono coesistere due momenti di rapporto con il mondo esterno contemporaneamente.
    Il cambiamento dell'identità dell'Io della persona è un elemento patologico che significa soprattutto alterazione del rapporto di realtà cioè della continuità del rapporto con la realtà, che è alla base del processo psicotico."

    Ha qualcosa di confuso questa definizione, ma mi posso sbagliare, gli esperti siete voi!

    Naturalmente non è che un musicista debba essere per forza affetto da patologie gravi, ma ci possono essere delle analogie tra malattie mentali e processi di produzione artistica, la cosa mi interessa moltissimo...

    P.S. la voce Shine non esiste o è stata cancellata! Nel sito ufficiale si accenna solo genericamente ad una malattia...

  8. #8
    Styrofoam Crown L'avatar di Grace
    Data registrazione
    22-03-2007
    Residenza
    Sulla Mia Strada
    Messaggi
    4,926
    Blog Entries
    3

    Riferimento: musica e schizofrenia

    ti copio-incollo io la pagina di Wikipedia,non capisco proprio perchè non funzioni il link


    Trama -Evidenziate per leggere-
    David Helfgott, giovanissimo e promettente pianista australiano, è ossessionato dal padre mancato musicista, che ne fa fin da ragazzo un frustrato patologico, torturandolo con la mania di essere il migliore. Nella prime scene del film, David bambino non vince una gara di esecuzione al pianoforte. Nonostante il notevole apprezzamento del signor Rosen, membro della giuria, il padre è visibilmente arrabbiato. David da ragazzo, con l'insegnamento del signor Rosen, comincia a vincere un concorso dopo l'altro e viene invitato a suonare in una importante orchestra americana; sarebbe un'opportunità unica, ma il padre si oppone; tempo dopo David riceve un'altra offerta: proviene dal Royal College of Music, un'importantissima scuola di musica a Londra; suo padre questa volta arriva addirittura a picchiare il figlio, anche di fronte alla propria famiglia. Allora il ragazzo spezza a malincuore il vincolo con la famiglia e le amatissime sorelle e va a Londra e con l'insegnamento del carismatico professor Parkes arriva in finale del concorso della scuola e suona un difficilissimo pezzo: il terzo concerto per pianoforte e orchestra (detto "Rach3") del pianista russo Rachmaninov. Sprofonda nella pazzia, comunque l'affetto delle persone che lo circondano è sempre grande: conosce una sensibile signora non giovanissima, di nome Gillian, un'astrologa che ha ricevuto un'offerta di matrimonio da un ricco finanziere, ma decide a sorpresa di sposare David. Il padre si rifa vivo quando David ha ricominciato a suonare (il dottore gliel'aveva proibito a causa della malattia), poi muore e sulla sua tomba, David dichiara apertamente di non provare più niente per lui, forse cosciente che la causa della propria pazzia viene proprio dal padre.

    La realtà dietro il film
    Shine narra la storia reale della vita di David Helfgott, presentando ovviamente anche tratti romanzati. L'intera narrazione si basa sulle parole stesse dei protagonisti ovvero David Helfgott in primo luogo e di Gillian Helfgott in secondo luogo, i quali vengono ringraziati nei titoli di coda. I due adesso vivono ancora in Australia e molto spesso viaggiano per le numerose tournée che David intraprende. È però necessario precisare come molte controversie siano sorte riguardo al modo in cui David viene presentato, molti musicisti infatti hanno ritenuto opportuno far notare come in realtà le abilità di David siano state fortemente amplificate nel film, così come la difficoltà leggendaria del concerto. Col passare degli anni ed in particolar modo dopo l'uscita del film David ha pubblicato un gran numero di album sia in studio che live, la maggior parte dei quali altro non sono che il concerto attorno cui la vita di David ruota, il terzo concerto per pianoforte di Rachmaninov. Gillian oggi, oltre che moglie amorevole che accompagna David ad ogni sua tournée è anche la sua manager.


    ps: quel film l'abbiamo analizzato all'università,so per certo che si tratta di schizofrenia!
    Ultima modifica di Grace : 27-06-2008 alle ore 00.39.58

    UNBELIEVABLE..I was surprised..I was surprised..I'm still surprised
    17 Luglio 2011, Udine
    We're gonna try to remember this picture right here in my mind,when I close my eyes tonight on that pillow..when I look up in the sky,I thank God of what I had here..I'll be thinking of this!
    We're gonna record this moment in time..the night we laid up in the sky of San Siro..at the end of It

    29 Giugno 2013, Milano
    Jon Bon Jovi

  9. #9
    petite phrase
    Ospite non registrato

    Riferimento: musica e schizofrenia

    veramente interessante, (ma dove l'hai trovata?). Presenta molte analogie con le vite di altri musicisti, per esempio con Beethoven, solo che in quel caso era Beethoven-figlio che si arrabbiava col padre ubriacone e violista da strapazzo. (cfr. il libro su Beethoven di Maynard Solomon, musicologo e psicanalista) Mi piacerebbe parlare della vostra analisi in dettaglio, ma almeno devo vedere il film...

    Purtroppo non ho sotto mano quell'intervista a Franco Donatoni, la posterò più in là; sulla voce di wikipedia (fatta abbastanza bene) si accenna ai suoi problemi mentali, e ad alcune caratteristiche dissociative evidenti del suo stile. I libri che ha scritto riproducono sulle parole le stesse operazioni automatiche che fa sui suoni, potresti vedere "Questo" e la prima parte di "Antecedente X" che auto-analizza i suoi sogni. Nella seconda parte invece si parla di numeri, sempre usati con formule meccaniche e associative (non matematiche), e rivestiti di significati simbolici.

  10. #10
    Styrofoam Crown L'avatar di Grace
    Data registrazione
    22-03-2007
    Residenza
    Sulla Mia Strada
    Messaggi
    4,926
    Blog Entries
    3

    Riferimento: musica e schizofrenia

    bene bene,mi documenterò!
    abbiamo trattato il film durante il corso di Diagnosi Psicoanalitica,se ne vorrai parlare meglio quando avrai visto il film..

    (comunque ho semplicemente messo Shine in cerca su google e sono andata a vedere la pagina di wikipedia,non capisco..)

    ps:per pura coincidenza ho appena letto su Tiscali che uno dei Beach Boys soffre di schizofrenia,non so se può essere considerato compositore famoso ma metto il link per completezza d'informazione
    Beach Boys, l'incubo dietro le canzoni da spiaggia | tiscali.musica

    UNBELIEVABLE..I was surprised..I was surprised..I'm still surprised
    17 Luglio 2011, Udine
    We're gonna try to remember this picture right here in my mind,when I close my eyes tonight on that pillow..when I look up in the sky,I thank God of what I had here..I'll be thinking of this!
    We're gonna record this moment in time..the night we laid up in the sky of San Siro..at the end of It

    29 Giugno 2013, Milano
    Jon Bon Jovi

  11. #11
    petite phrase
    Ospite non registrato

    Riferimento: musica e schizofrenia

    nel loro genere sono dei classici, quel suono da spiaggia lo hanno inventato loro, poi gli arrangiamenti sono molto originali e bellissimi, soprattutto le parti vocali. Certo non potevo proprio immaginare la storia che ho letto sul link...anche qui c'è un rapporto conflittuale col padre; ma conteranno anche le varie droghe, presumo...

  12. #12
    Postatore Compulsivo L'avatar di lollypsico
    Data registrazione
    12-02-2008
    Residenza
    dentro un orologeria
    Messaggi
    2,878

    Riferimento: musica e schizofrenia

    ciao senti c'e un articolo intitolata"esperienza musicale nella psicosi schizofrenica"..prova a cliccare nel motore di ricerca quanto ti ho scritto..ci sono state varie teorie della cretività associata a disturbi mentali e a studi neuropsicologici..insomma pare secondo molte di queste teorie che la creativita abbia un nesso con certe patologie..prova a cliccare magari teorie connesse a creatività e problem solving..io ho dato pure un esame..se puo servirti ti dico che non ricordo assolutissimamente nulla..eh eh sarà l'ora sicuramente
    poi un altra tesi sempre su internet intitolato"il cervello di artisti e musicisti"
    complimenti tesi interessante..dici come procede poi..ciao
    Ultima modifica di lollypsico : 21-09-2008 alle ore 06.08.10

  13. #13
    petite phrase
    Ospite non registrato

    Riferimento: musica e schizofrenia

    Molto bello l'articolo, grazie. Interessante il riferimento all'internal clock: molti musicisti, ma anche scrittori, è risaputo che scrivevano come in stato di trance, buttando giù opere lunghe e complesse in pochissimo tempo (Ravel, Mozart, Hindemith, Rossini, etc...). Anzi a detta di alcuni la coerenza espressiva delle loro opere è proprio il risultato di di questo unico atto creativo.
    Di argomenti da approfondire ce ne sono tanti, comunque grazie ancora.

  14. #14
    Johnny
    Ospite non registrato

    Riferimento: musica e schizofrenia

    non conosco siti o informazioni particolari a riguardo, maforse c'è un collegamento tra schizofrenia (in generale potermmo dire psicosi) e creatività, a causa della preponderanza del processo primario su quello secondario

  15. #15
    petite phrase
    Ospite non registrato

    Riferimento: musica e schizofrenia

    Non voglio sostenere che i compositori sono per forza psicotici, mi interessano però tutte le possibili affinità, perché sono convinto che l'atto stesso di scrivere musica sia un'atto di dissociazione, in quanto non segue le modalità del pensiero quotidiano.

    Quando parli di processo primario e secondario a quale teoria ti riferisci? Lo spunto sembra interessante...

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy