• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4
  1. #1
    Partecipante Assiduo L'avatar di poldina82
    Data registrazione
    26-01-2007
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    135

    terapia familiare o individuale

    Ciao a tutti, non so se sono nella sezione giusta ma ho un dubbio da porvi. insieme ad una collega abbiamo fatto una valutazione su un ragazzo di 14 anni che da quando è stato vittima di bullismo si è chiuso, non ha amici e anche a scuola rimane fermo e in silenzio per tutto il giorno. anche con noi non c'è stato verso di fare niente, nessun test, nessun gioco e neanche parlare visto che risponde solo si o no a quello che gli si chiede.
    La mia collega sostiene che avrebbe bisogno di una terapia familiare per lavorare sulla comunicazione in quanto quello della famiglia sembra essere il solo contesto in cui lui è adeguato e per lei non ci sono prerequisiti per lavorare individualmente con lui. secondo me invece avrebbe bisogno di una terapia individuale, per dargli strumenti con cui fronteggiare da solo la scuola, gli amici...

    che ne pensate?
    Polda82

  2. #2
    Partecipante Esperto L'avatar di Santiago
    Data registrazione
    27-03-2004
    Messaggi
    471

    Riferimento: terapia familiare o individuale

    Io non credo che una "terapia familiare [a differenza di una individuale] lavori sulla comunicazione". Ad ogni modo una terapia individuale per un quattordicenne, dal mio punto di vista, è una possibilità che dovrebbe essere esclusa.

    Santiago
    "Soltanto i pesci non sanno che è acqua quella in cui nuotano, così gli uomini sono incapaci di vedere i sistemi di relazione che li sostengono" L. Hoffmann

  3. #3

    Riferimento: terapia familiare o individuale

    sono d'accordo con santiago un 14enne ha bisogno del sostegno della famiglia che può essere molto utile per voi terapeute per avere tutta una serie di informazioni per strutturare un intervento ad hoc..convocate la famiglia, visto che è vittima di bullismo ha un forte bisogno di sentire la presenza di chi è dalla sua parte!!!

  4. #4
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di ziogargamella
    Data registrazione
    07-11-2007
    Residenza
    milano
    Messaggi
    1,390

    Riferimento: terapia familiare o individuale

    non é vero che é sbagliato fare terapia su un 14enne, bisognerebbe capire come viene impostata la terapia. Perché se no non avrebbe neanche senso fare terapia individuale (attraverso strumenti meno adulti, come ad esempio il gioco), con i bambini di etá molto inferiori ai 14 anni che invece la pratica dimostra che é molto utile, sempre che sia bravo il terapeuta.
    Questo al di la dell´ esempio in questione che é stato qui riportato. In questo caso non capisco il senso di una terapia familiare, visto che il focus del problema é il ragazzo e la relazione coi suoi coetanei. Occorrerebbe vedere il motivo per il quale questo ragazzo sopprima a priori la modalitá agonistica (soppressione del sistema motivazionale agonistico). A cosa é dovuto questo?Di fronte ad una offesa i casi sono: 1- rispondo a tono 2- evito di rispondere ma ho una coscienza di me come essere forte e capace di andare oltre 3- evito di rispondere e mi chiudo in me stesso come se l´offesa fosse una conferma della mia vulnerabilitá. E´dunque verosimile che alla base della soppressione della sua modalitá agonistica vi sia l´immagine di un io vulnerabile e fragile, che probabilmente (sottolineo il probabilmente) il rapporto con la sua famiglia sostiene e rafforza (la strutturazione della personalitá é fortemente legata alle prime modalitá di relazione coi genitori..).

Privacy Policy