• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 8 di 8

Discussione: Culture Fair

  1. #1

    That's what I am
    L'avatar di saruccia84
    Data registrazione
    07-12-2007
    Residenza
    palermo
    Messaggi
    5,550

    Culture Fair

    Premetto che non so se è il posto giusto per aprire questo thread...quindi casomai chiedo scusa in anticipo alle mie moderatrici..

    Sto studiando "teoria e tecniche dei test" e ho un problemino con il "culture fair"...
    purtroppo è stata l'unica lezione a cui ero assente e le dispense non mi soddisfano...non è molto chiaro
    Qualcuno mi sa dare qualche informazione utile??
    sostanzialmente riguardo la struttura delle scale..in particolare le scale 2 e 3 costituite entrambe da due forme A e B...ecco..è questo passaggio che non mi è molto chiaro!!!

    Grazie a tutti
    Comportamenti non consentiti!!!ogni argomento un thread!!!!


    Tieni sempre presente che la tua ferma convinzione di riuscire è più importante di qualsiasi altra cosa. (Abraham Lincoln)
    Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo. (anonimo)





  2. #2
    Johnny
    Ospite non registrato

    Riferimento: Culture Fair

    ma a che test ti riferisci?

    "culture fair" non è un test, ma è un modo di costruire i test, in modo che siano culturalmente "equi" (culture-fair = culturalmente-equi).

    ti riporto la descrizione tratto dal libro (Pedrabissi-Santinello-i test psicologici):

    - Verso gli anni '50-'60 in America si cercò di costruire test liberi dalle influenze culturali e allora si costruirono test composti solo da prove non verbali: questi test sono detto culture-free ae alla base vi era la convinzione che il comportamento fosse manifestazione del solo corredo cromosomico, quindi non influenzato dalla cultura di appartenenza. Ma presto i ricercatori si accorsero che non è possibile costruire test culture-free perchè tutto il cmportamento è influenzato dai fattori ambientali-culturali.

    -Allora si cercò di costruire test che fossero culture-fair (chiamati anche culture-common e transculturali) cioè che fossero culturalmente equi, giusti, imparziali. Test non più composti da prove che si credevano libere da influenze, ma da prove comuni alle culture e subculture diverse. Si cercarono cioè quegli item che riflettessero le esperienze, conoscenze, abilità comuni alle differnti culture e subculture. Inolter questi test dovevano essere validati con criteri locali, specifici per culture e subculture diverse. In genere erano composti da prove non verbali accompagnate da consegne orali. Tra questi test ci sono le Matrici progressive di Raven, il Disegno della persona di Goodenough, il Culture fair intelligence test di Cattel.
    Ultima modifica di Johnny : 01-06-2008 alle ore 13.58.42

  3. #3

    That's what I am
    L'avatar di saruccia84
    Data registrazione
    07-12-2007
    Residenza
    palermo
    Messaggi
    5,550

    Riferimento: Culture Fair

    Citazione Originalmente inviato da *-ras-* Visualizza messaggio
    ma a che test ti riferisci?

    Tra questi test ci sono le Matrici progressive di Raven, il Disegno della persona di Goodenough, il Culture fair intelligence test di Cattel.

    Oh!! Ras!!Grazie
    mi riferisco proprio al culture fair di cattel
    Comportamenti non consentiti!!!ogni argomento un thread!!!!


    Tieni sempre presente che la tua ferma convinzione di riuscire è più importante di qualsiasi altra cosa. (Abraham Lincoln)
    Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo. (anonimo)





  4. #4
    Partecipante
    Data registrazione
    19-03-2008
    Messaggi
    34

    Riferimento: Culture Fair

    il TTCT (Torrance Tests of Creative Thinking: Verbal, Figural) è un test culture-fair? Ho letto questo articolo:

    Validity of the Torrance Tests of Creative Thinking to the Brazilian Culture - Creativity Research Journal

    dal quale ho dedotto che è stata provata la validità del TTCT in una ricerca effettuata con un campione di brasiliani. Questo è sufficiente per stabilire se un test è culture-fair?
    mi sa che faccio un pò di confusione

  5. #5
    theduke84
    Ospite non registrato

    Riferimento: Culture Fair

    No, da quel che vedo non mi sembra affatto sufficiente per stabilire che il test sia culture fair. Il principio alla base dei test culture fair è abbastanza semplice, in realtà: voglio misurare una variabile, per esempio la capacità di ragionamento logico. Potrei scegliere, tra gli items del mio test, delle analogie. Per esempio:

    "Amleto:Shakespeare=Divina Commedia:?"

    Benissimo, questo potrebbe sembrare un buon item....c'è un piccolo problema...due categorie di persone potrebbero rispondere in modo errato:
    -uno che non ha capito, in un qualche modo, che cosa gli sto chiedendo
    -uno che non sa che la Divina Commedia è stata scritta da Manzoni (auh auh Dante si rivolta nella tomba!!)...
    Allora potrei scegliere un item che si basi meno sulla effettiva cultura - che è cosa ben diversa dal ragionamento logico! - di una persona. Per esempio:

    "Su:Giù=Destra:?"

    Questo item sembra quasi perfetto. In certi casi si può dire che lo è, in effetti. E' ovvio, però, che possiamo usarlo solo con persone che conoscono la lingua italiana e che non sono analfabete!
    Se per caso ci passasse per la testa di somministrare tale test ad un qualcuno che non soddisfi almeno una delle due condizioni sopracitate, potremmo avere un problema analogo a quello precedente...
    Allora facciamo così:

    "< : > = ^ : ?"
    Qui dovremmo esserci! La "cultura" necessaria per risolvere un item del genere è pari a...0, praticamente! è necessario semplicemente saper distinguere le direzioni indicate dalle freccette.

    L'esempio è banalotto, ma spero renda l'idea. Detto ciò, ti dico: un test sulla "creatività" che tiri in ballo anche aspetti Verbali ha ben poche possibilità di essere culture fair, a mio avviso.
    Ultima modifica di theduke84 : 18-08-2008 alle ore 06.29.00

  6. #6

    Riferimento: Culture Fair

    ciao io somministro Cattel (credo che si tratti di quel test di intelligenza di cui hai parlato tu) il culture fair di intelligenza conle 4 prove (sono prove con disegni da completare con altri, non necessitano nè di lettura ne di cultura), cos'altro ti serve? ciau

  7. #7
    Postatore Compulsivo L'avatar di Calethiel
    Data registrazione
    19-04-2005
    Residenza
    Roma provincia
    Messaggi
    3,590

    Riferimento: Culture Fair

    paola il messaggio è di 2 anni fa....penso che la soluzione sia già stata trovata

    Mentre il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito

    Non ti curar di loro, ma guarda oltre e passa

  8. #8

    Riferimento: Culture Fair

    uh mannaggia sono indietro....e io che pensavo di aiutarla hahahahah scusa e grazie

Privacy Policy