• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 3 di 3

Discussione: E dopo le parole?

  1. #1
    Partecipante Esperto L'avatar di annabis82
    Data registrazione
    06-11-2007
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    278

    E dopo le parole?

    Salve a tutti, apro questa discussione in preda a dubbi universitari professionali e conseguentemente esistenziali! Di recente ho assistito all'incontro sulle prospettive professionali degli psicologi, tenuto alla sapienza. ora, come sempre (ci ero già andata lo scorso anno) sono volate belle parole e altre meno belle, consigli, incoraggiamenti ma appunto sempre e solo discussioni. Non pretendo di avere la soluzione del mio futuro in mano d'altri, nessuno ha la bacchetta magica, però alla fine ci è stato anche detto che ormai bisogna specializzarsi, bisogna che noi psicologi possiamo offrire qualcosa nel mercato del lavoro che nessun'altra figura professionale è in grado di presentare. E su questo mi sono trovata pienamente d'accordo, (già lo pensavo!)Solo che subito dopo una domanda mi è venuta spontanea: qualche esempio? c'è? esiste? specializzarsi in? cos'è che è essenziale alle aziende d'oggi? e soprattutto possiamo diventare veramente speciali o o ce lo dicono solo per non buttare nel gabinetto questa professione? hanno parlato di tutto ma non di quello che le organizzazioni vogliono. ci dicono specializzatevi ma non lasciano traccia di che cosa.
    non so voi. io ho un progetto, ma sarà mio o qualsiasi altra figura professionale è in grado di farlo? a le zione di formazione ci dicono che lo spicologo è l'unica figura che tiene conto delle relazioni umane, tra l'uomo e il contesto in cui lavora. ma basta?


    "Chi vuole sul serio una cosa trova la strada, gli altri una scusa"


    Vendo libri, per chi fosse interessato approdi alla sezione compra-vendita ;-D

  2. #2
    Partecipante Assiduo L'avatar di scianica
    Data registrazione
    13-11-2006
    Messaggi
    160

    Riferimento: E dopo le parole?

    Ciao Annabis82 comprendo le tue perplessità, effettivamente il nostro percorso p complesso, la competizione è alta, quindi anche se vai a fare volontariato devi inventarti qualcosa per renderti indispensabile. Certamente la specializzazione è fondamentale come anche l'esperienza sul campo che potrai fare con il tirocinio e il volontariato. Probabilmente avremo un lavoro fisso a 40, ma non possiamo aspettare nel frattempo che ci vengano a prendere da dobbiamo sicuramente metterci in discussione. Intanto fai varie esperienze progettini di 20 30 ore ti conviene scegliere il settore che ti piace di più e coltivarlo.

  3. #3
    Partecipante Esperto L'avatar di annabis82
    Data registrazione
    06-11-2007
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    278

    Riferimento: E dopo le parole?

    Sì..probabilmente diventerà un lavoro trovare un lavoro. sono sempre più dell'opinione che vince la fantasia: ovvere che oltre ad una specializzazione che già è presente ci si deve inventare qualcos'altro!!
    staremo a vedere..


    "Chi vuole sul serio una cosa trova la strada, gli altri una scusa"


    Vendo libri, per chi fosse interessato approdi alla sezione compra-vendita ;-D

Privacy Policy