• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 13 di 13
  1. #1
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    08-03-2005
    Messaggi
    331

    sbocchi professionali secondo istat sarann veri???

    Sul sito jobtel di orientam al lavoro per la professione di psicologo si legge questo:


    SBOCCHI PROFESSIONALI

    Secondo le ultime rilevazioni dell'Istat, a 3 anni dalla laurea, l'83,1% degli psicologi svolge un'attività professionale e il 40,4% ha un lavoro fisso. Le attività sono svariate: si va dall'impiego in centri di orientamento scolastico e professionale a quello negli uffici del personale di aziende pubbliche e private, all'attività nelle strutture del Servizio sanitario nazionale (Asl, ospedali, consultori, centri di igiene mentale, centri di assistenza per le tossicodipendenze, e così via). Quello sanitario è il settore che occupa il maggior numero di laureati in psicologia, circa 6 mila. Ci sono però nuove aree interessanti in cui la richiesta sta crescendo . Per esempio, la psicologia penitenziale, quella militare (esami di leva e interventi nell'esercito) e la psicologia giuridica legata alla stesura di perizie per i tribunali. Un'area molto estesa continua a essere la psicologia del lavoro e dell'organizzazione, della formazione e della selezione. Ci sono opportunità lavorando con fasce di popolazione finora trascurate, come gli anziani e gli studenti. In questo momento è invece sconsigliabile avviarsi verso la psicoterapia, nonostante venga data ancora molta enfasi a quest'attività: le scuole hanno interesse a tenere aperto il mercato della formazione, ma quest'area è decisamente satura. Ci sono invece indirizzi che finora gli psicologi hanno trascurato e che stanno rivelando interessanti opportunità di lavoro: sta crescendo la richiesta negli ospedali, dove vengono attivati servizi di psicologia e nelle realtà che si occupano di separazioni e adozioni.

    Data: 28/08/2000
    Fonte: Redazione





    Non so forse qui su opson scrivon solo gli sfigati come me che nn lavoran e trovan solo volontariato...oppure questi dati non son poi tanto veritieri....a meno che le cose dal 2000 al 2008 sian cambiate così radicalmente...ke ne pensate??

  2. #2
    Partecipante Affezionato L'avatar di Magnetica
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    66

    Riferimento: sbocchi professionali secondo istat sarann veri???

    Ciao.
    Il lavoro c'è ma ci vuole una gran pazienza, volontà e spirito di sacrificio...
    D'altronde ci hanno allenato sin dai primi anni di Università a "resistere". Il motto è proprio questo... come diceva il mio Prof. di Psicologia della Formazione, un "maestro" molto noto peraltro...
    Adesso cosa stai facendo di bello?
    Magnetica

  3. #3
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    08-03-2005
    Messaggi
    331

    Riferimento: sbocchi professionali secondo istat sarann veri???

    non ho capito qual è il motto del tuo prof "che stai facendo di bello x ora" oppure "bisogna aver pazienza e resistere??"

    Te di cosa ti occupi?

  4. #4
    Partecipante Affezionato L'avatar di Magnetica
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    66

    Riferimento: sbocchi professionali secondo istat sarann veri???


    ... "resistere" naturalmente!!!
    Sto lavorando nella Pubblica Amministrazione e tu?
    Magnetica

  5. #5
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    08-03-2005
    Messaggi
    331

    Riferimento: sbocchi professionali secondo istat sarann veri???

    io son al 2 anno di specializzazione...e a parte volontariato e tirocinii vari son 4 anni che lavoro gratis... ;-D certo nell' ambito ma pur sempre gratis... e non ho idea di dove sian tutti qs posti dove assumono...forse sbaglio io qualcosa nella ricerca nn so...secondo te dove assumono?io son 4 anni che resisto ma nn so fino a quanto ancora resisterò!!! ;-)))) se ci son suggerimenti su come muoversi o dove rivolgersi per aver + possib di inserimento magari in un ambito + specifico....son ben accetti!!

  6. #6
    Partecipante Affezionato L'avatar di Magnetica
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    66

    Riferimento: sbocchi professionali secondo istat sarann veri???

    Ti capisco!
    L'unico modo è non lasciare nulla di intentato.
    Con il bagaglio di competenze che ti sei costruita in questi 4 anni, hai mai pensato di svolgere un lavoro autonomo? Magari potresti iniziare part-time..
    Magnetica

  7. #7
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    08-03-2005
    Messaggi
    331

    Riferimento: sbocchi professionali secondo istat sarann veri???

    intendi libera professione?? non mi son mai buttata a quanto pare è l unica soluzione anche se non è facile non avendo agganci ed invii...proverò anche quella a qs punto!te quindi lavori nella pubblica istruzione...con quale ruolo se posso??

  8. #8
    Partecipante Affezionato L'avatar di Magnetica
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    66

    Riferimento: sbocchi professionali secondo istat sarann veri???

    Ti rispondo in privato così non andiamo fuori tema rispetto alla tua discussione.
    Tornando al discorso "sbocchi professionali" qualcosa è sicuramente cambiato rispetto al 2000 (v. fonte del tuo primo messaggio)... non so se in meglio o in peggio!! Mi sembra, comunque, che ci sia ancora un po' di confusione rispetto al ruolo dello psicologo...
    Ultima modifica di Magnetica : 26-05-2008 alle ore 18.15.27
    Magnetica

  9. #9
    Johnny
    Ospite non registrato

    Riferimento: sbocchi professionali secondo istat sarann veri???

    non so se la fonte da cui hai attinto i dati sia attendibile, ma quello che mi è venuto da pensare di primo acchitto è che questa alta percentuale di lavoro tra gli psicologi sia dovuta al fatto che la psicologia può essere applicata (passatemi il termine) in tanti ambiti, dagli ospedali, alla selezione del personale, alle comunità, alla scuola, ecc...

    Forse è proprio questo il "segreto" della psicologia, che sa adattarsi in tanti contesti diversi, a differenza della psichiatria che si occupa solo della "malattia"?
    Ultima modifica di Johnny : 26-05-2008 alle ore 20.15.43

  10. #10
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di GIUNONE
    Data registrazione
    20-01-2005
    Residenza
    Iperuranio
    Messaggi
    1,443
    Blog Entries
    1

    Riferimento: sbocchi professionali secondo istat sarann veri???

    Citazione Originalmente inviato da *-ras-* Visualizza messaggio
    non so se la fonte da cui hai attinto i dati sia attendibile, ma quello che mi è venuto da pensare di primo acchitto è che questa alta percentuale di lavoro tra gli psicologi sia dovuta al fatto che la psicologia può essere applicata (passatemi il termine) in tanti ambiti, dagli ospedali, alla selezione del personale, alle comunità, alla scuola, ecc...

    Forse è proprio questo il "segreto" della psicologia, che sa adattarsi in tanti contesti diversi, a differenza della psichiatria che si occupa solo della "malattia"?
    Si, ma il bello è che ti prendono come VOLONTARIA, in barba alla tua formazione ed alla tua età!!

  11. #11
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    08-03-2005
    Messaggi
    331

    Riferimento: sbocchi professionali secondo istat sarann veri???

    si sarà pur vero che si può adattare ad altri profili non prettamente clinici ma anche negli altri ambiti per considerarti devi aver esperienza ed esser formato in quel settore....almeno questa è la mia esperienza...se ti proponi ad es in ambito della formazione non gliene frega nulla che tu abbia diversi anni di esperienza come clinico ma ricercano esperienza come docente nello specifico!o forse son io che mi vendo male non so che dire!!!uno dovrebbe formarsi non dico a 360gradi ma quasi...vabbè aspetto vostri feedback

  12. #12
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    08-03-2005
    Messaggi
    331

    Riferimento: sbocchi professionali secondo istat sarann veri???

    Magnetica scrivimi pure in privato quando puoi e se ti va....no problem...non ho ancora ricevuto nulla...buona giornata!

  13. #13

    Riferimento: sbocchi professionali secondo istat sarann veri???

    Citazione Originalmente inviato da emanuela1979 Visualizza messaggio
    Sul sito jobtel di orientam al lavoro per la professione di psicologo si legge questo:


    SBOCCHI PROFESSIONALI

    Secondo le ultime rilevazioni dell'Istat, a 3 anni dalla laurea, l'83,1% degli psicologi svolge un'attività professionale e il 40,4% ha un lavoro fisso. Le attività sono svariate: si va dall'impiego in centri di orientamento scolastico e professionale a quello negli uffici del personale di aziende pubbliche e private, all'attività nelle strutture del Servizio sanitario nazionale (Asl, ospedali, consultori, centri di igiene mentale, centri di assistenza per le tossicodipendenze, e così via). Quello sanitario è il settore che occupa il maggior numero di laureati in psicologia, circa 6 mila. Ci sono però nuove aree interessanti in cui la richiesta sta crescendo . Per esempio, la psicologia penitenziale, quella militare (esami di leva e interventi nell'esercito) e la psicologia giuridica legata alla stesura di perizie per i tribunali. Un'area molto estesa continua a essere la psicologia del lavoro e dell'organizzazione, della formazione e della selezione. Ci sono opportunità lavorando con fasce di popolazione finora trascurate, come gli anziani e gli studenti. In questo momento è invece sconsigliabile avviarsi verso la psicoterapia, nonostante venga data ancora molta enfasi a quest'attività: le scuole hanno interesse a tenere aperto il mercato della formazione, ma quest'area è decisamente satura. Ci sono invece indirizzi che finora gli psicologi hanno trascurato e che stanno rivelando interessanti opportunità di lavoro: sta crescendo la richiesta negli ospedali, dove vengono attivati servizi di psicologia e nelle realtà che si occupano di separazioni e adozioni.

    Data: 28/08/2000
    Fonte: Redazione





    Non so forse qui su opson scrivon solo gli sfigati come me che nn lavoran e trovan solo volontariato...oppure questi dati non son poi tanto veritieri....a meno che le cose dal 2000 al 2008 sian cambiate così radicalmente...ke ne pensate??

    Faccio parte degli sfigati che non lavorano...o meglio secondo l'istat lo faccio se x loro lavorare significa avere solo contratti a progetto o fare mini corsi!!!!!si ma poi?lo "psicologo" quando inizio a farlo? mah!!!!
    ci vuole poco a dire che uno lavora...bisogna vedere che fa...anche il servizio civile lo contano lavoro nelle statistiche che fanno....quindi secondo loro siamo tutti occupati..........beati loro!!!!!!!!!!!!!!

Privacy Policy