• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 11 di 11
  1. #1
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    27-03-2004
    Messaggi
    502

    AIUTO per Relazione valutazione psicodiagnostica

    Ciao a tutti Psico neo-colleghi/e!!!
    Ho bisogno del vostro aiuto, spero qualcuno mi risponda...
    Sono stata contatta da un collega, per fare una valutazione psicodiagnostica ad un bimbo di 7 anni, (ho fatto l'EDS nella sessione scorsa....sono in attesa di ricevere sto benedetto "numerino" di iscrizione all'albo), ho usato il Disegno della famiglia, il test dell'albero, il test della figura umana, e altri che ancora devo fargli...ora dovrei scrivere la relazione e una sorta di indicazioni diagnostiche...
    Ma...dubbio stupido...come la imposto??
    Intendo anche dal punto di vista "grafico"...non ho mai fatto (se non per qualche tesina durante gli studi!) una relazione di questo tipo, e non so da dove iniziare, nel senso...devo mettere i commenti ai disegni del bimbo?O solo la valutazione conclusiva?
    E poi....boh, ho mille dubbi....,sono laureat, abilitata...e mi sento del tutto, o quasi, incompetente, che brutta sensazione!
    Va beh...grazie cmq a chi ha anche solo letto il mio sfogo!!
    Ultima modifica di principessab : 18-05-2008 alle ore 14.09.07

  2. #2
    Partecipante Esperto L'avatar di larapull
    Data registrazione
    24-01-2005
    Messaggi
    439

    Riferimento: AIUTO per Relazione valutazione psicodiagnostica

    Personalmente la imposterei cosi:
    -mittente
    - cosa è venuto fuori dal colloquio
    - osservazioni del bambino durante il gioco (se fatto)
    - test utilizzati
    - dati emersi dai test
    - Conclusioni (eventuale terapia?)
    in bocca al lupo

  3. #3

    Riferimento: AIUTO per Relazione valutazione psicodiagnostica

    Curiosità: come si fa a certificare un bambino privatamente? è possibile? sapete se l'ordine ha dei modelli di certificazione (legge 104/92) a cui far riferimento?

  4. #4
    Partecipante Esperto L'avatar di larapull
    Data registrazione
    24-01-2005
    Messaggi
    439

    Riferimento: AIUTO per Relazione valutazione psicodiagnostica

    Certo, si può certificare privatamente (es. consulenze peritali) su carta intestata

  5. #5
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    27-03-2004
    Messaggi
    502

    Riferimento: AIUTO per Relazione valutazione psicodiagnostica

    Grazie mille larapull!!!
    E crepi il lupo!!!!

  6. #6

    Riferimento: AIUTO per Relazione valutazione psicodiagnostica

    scusa larapull ma dove si trova la carta intestata per le consulenza peritali?? grazie

  7. #7
    Partecipante Esperto L'avatar di larapull
    Data registrazione
    24-01-2005
    Messaggi
    439

    Riferimento: AIUTO per Relazione valutazione psicodiagnostica

    Se operi privatamente e devi fare relazioni la carta intestata la devi avere (nome cognome studio C.F e P.Iva) non esiste una carta intestata per le consulenza peritali specifica...

  8. #8
    Partecipante Assiduo L'avatar di chinoppi
    Data registrazione
    09-06-2005
    Residenza
    Viareggio
    Messaggi
    164
    Blog Entries
    4

    Riferimento: AIUTO per Relazione valutazione psicodiagnostica

    Prima di pensare all'ordine, alla carta intestata, ai fogli, alla burocrazia se vuoi un consiglio mi raccomando di affidarti molto più ad un assessment che tenga conto in primis delle relazioni genitoriali e del tipo di attaccamento con un bimbo di 7 anni che fornire indicazioni diagnostiche troppo descrittive che potrebbero assumere poco significato. Mi raccomando di "sentirti" pronta per la valutazione altrimenti rischi di farla in modo "freddo", penalizzando il bambino. Poni anche attenzione al contesto di chi ti chiede l'intervento e perchè, perchè c'è in giro un gran voglia di fare subito diagnosi di depressione e disturbo di ipereattività. Una diagnosi ad un bambino non serve a nulla bisogna comprendere il suo mondo affettivo, questo è il compito della tua valutazione. In bocca al lupo!!

  9. #9
    Partecipante Esperto L'avatar di larapull
    Data registrazione
    24-01-2005
    Messaggi
    439

    Riferimento: AIUTO per Relazione valutazione psicodiagnostica

    Brava chinoppi, ottime osservazioni!!!E' vero spesso si perde di ista l' obiettivo primario...

  10. #10
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    27-03-2004
    Messaggi
    502

    Riferimento: AIUTO per Relazione valutazione psicodiagnostica

    Citazione Originalmente inviato da chinoppi Visualizza messaggio
    Prima di pensare all'ordine, alla carta intestata, ai fogli, alla burocrazia se vuoi un consiglio mi raccomando di affidarti molto più ad un assessment che tenga conto in primis delle relazioni genitoriali e del tipo di attaccamento con un bimbo di 7 anni che fornire indicazioni diagnostiche troppo descrittive che potrebbero assumere poco significato. Mi raccomando di "sentirti" pronta per la valutazione altrimenti rischi di farla in modo "freddo", penalizzando il bambino. Poni anche attenzione al contesto di chi ti chiede l'intervento e perchè, perchè c'è in giro un gran voglia di fare subito diagnosi di depressione e disturbo di ipereattività. Una diagnosi ad un bambino non serve a nulla bisogna comprendere il suo mondo affettivo, questo è il compito della tua valutazione. In bocca al lupo!!
    No no...io alla carta intestata, e alla burocrazia non ho proprio pensato....
    Ed è scontato che io tenga conto del contesto relazionale del bimbo,per quanto riguarada la "freddezza", nel mio caso ho proprio il problema opposto...cioè un'eccesso di empatia casomai
    L'iperattività va molto di moda, in effetti, anche se in questro caso un'ipotesi diagnostica che vada in questa direzione, purtroppo non credo sia errata,ma prima di ipotizzare anchew lontanamente una cosa simile, avrò necessità di ulteriori incontri col bimbo, i genitori, e le insegnanti!!!
    Grazie!!

  11. #11
    Partecipante Esperto L'avatar di larapull
    Data registrazione
    24-01-2005
    Messaggi
    439

    Riferimento: AIUTO per Relazione valutazione psicodiagnostica

    personalmente penso che ambedue gli elementi vadano a braccetto con un netto vantaggio della relazione, tuttavia non possiamo dimenticarci che anche la parte legale ha la sua valenza...

Privacy Policy